Jump to content
TWF - Tex Willer Forum
Cheyenne

Ancora Su Tex & Zagor

Recommended Posts

In più di una discussione si è parlato della possibilità, o dell'opportunità, di fare incontrare Tex con Zagor, ed eventualmente come fare (c'è chi al massimo accetterebbe un incontro "reale" con Zagor già in età più avanzata, c'è la sottoscritta che preferirebbe un escamotage fantascientifico zagoriano tipo macchina del tempo, c'è chi proprio non vede di buon occhio tale incontro ecc. ). Ora io ho pensato ad un altro modo per far sè che, pur non incontrandosi, Tex possa sentir parlare di Zagor e magari possa ascoltare la narrazione di una sua avventura. Pat Mc Ryan è emigrato dall'Irlanda: perchè non presumere che negli States abbia incontrato qualche parente più anziano che lo ha preceduto e ha conosciuto il connazionale Patrick Wilding? Potremmo oltretutto avere il piacere del ritorno del simpatico bisonte e una storia con la presenza di qualche aspetto leggero e comico (piacevole riempitivo di tanto in tanto). :indianovestito:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Francamente l'idea non mi esalta, detta così sarebbe una storia di Zagor in cui Tex apparirebbe all'inizio e alla fine nei panni di chi ascolta una storia... -_nono

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma non dovrebbe per forza essere una storia lunghissima, n° raccontata in un'unica soluzione. Non c'è nemmeno bisogno, anche se non sarebbe proibito, che ricalchi una delle avventure già note dell'eroe di Darkwood. Non sarebbe, n° potrebbe essere, l'alibi per far fare a Zagor la parte del leone in casa d'altri, ma piuttosto semplicemente il mezzo per dare alo Spirito con la Scure un piccolo spazio in ambito texiano, attraverso una breve narrazione che Pat potrebbe raccontare durante un bivacco, o durante un viaggio in treno, insomma in una situazione "di stallo".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarà... ma anche messa così a me non sembra una grande idea. Continuo a pensare che se Team up ci deve essere, data la statura dei due personaggi, l'unica cosa interessante sia qualcosa in cui entrambi hanno un ruolo principale, tipo per intenderci il soggetto pensato da Civitelli e anche da Boselli e descritto da Fabio nella sua intervista presente nell'ultimo Tex Willer Magazine.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si potrebbe anche creare una sorta di team-up in cui i due, a distanza di anni, partecipano alla stessa avventura (cosa avvenuta per Martin Myst?re e Mister No che, oltre a uno special in cui i due furono protagonisti di una storia insieme, negli anni novanta uscirono due avventure collegate sulle loro rispettive testate). Però ciò scontenterebbe i fan che vogliono vederli interagire insieme. In questo caso penso che vada bene il soggetto di Boselli presentato all'epoca... vedere uno Zagor più anziano ma sempre in gamba mi solletica non poco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io vedrei abbastanza di buon occhio una comparsa di Zagor in Tex, sarebbe qualcosa di diverso, magari stuzzicante, che incuriosirebbe le persone. Scusate l'ignoranza, non conosco molto bene Zagor, ma è irlandese di origine?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh, a me queste cose, specie se avvengono tra personaggi che vivono in dimensioni temporali diverse, continuano a sembrare delle americanate inutili (e adesso mi aspetto il rimprovero di Carlo :lol2: ), e inutili perchè, soprattutto, non se ne sente davvero il bisogno. ps. attendo di farmi grasse risate leggendo il futuro incontro Dragonero-Zagor haha

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh, a me queste cose, specie se avvengono tra personaggi che vivono in dimensioni temporali diverse, continuano a sembrare delle americanate inutili (e adesso mi aspetto il rimprovero di Carlo  :lol2: ), e inutili perchè, soprattutto, non se ne sente davvero il bisogno. ps. attendo di farmi grasse risate leggendo il futuro incontro Dragonero-Zagor  haha

quindi il team-up tra Dragonero e Zagor lo comprerai? Perchè mi era sembrato di capire che tu Zagor non lo leggessi più... e per valutare una storia si deve leggerla. (In tal senso anche per ridere, diciamocelo). Poi magari Burattini e soci ti stupiranno... Io non ci vedo niente di strano poi a un incontro tra Zagor e Tex nel senso che, almeno a livello temporale, i due personaggi possono interagire benissimo. Naturalmente con uno Zagor più vecchio. Anche Mister No quando si fece l'incontro con martin Myst?re era più anziano... ma sempre in gamba. :generaleS: Insomma Zagor vive nella prima metà dell'ottocento e non durante le crociate :trapper:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma scusate, io qui non ho parlato di incontro tra Tex e Zagor, ma di un mezzo narrativo per far sè che, sia pure attraverso il racconto, Tex venga a conoscenza delle imprese di Zagor. Per l'incontro resto della mia idea, anche se so che non verr? mai realizzata, del viaggio temporale compiuto da parte zagoriana (dove il fantasy ha pieno diritto di cittadinanza), piuttosto che accettare uno Spirito della Scure invecchiato, per quanto ancora agile e in gamba. Perfino Cico, con i capelli bianchi (ricordiamo che è più anziano del suo compagno di avventure) perderebbe molto della sua vis comica e rischierebbe di diventare una povera caricatura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma scusate, io qui non ho parlato di incontro tra Tex e Zagor, ma di un mezzo narrativo per far sè che, sia pure attraverso il racconto, Tex venga a conoscenza delle imprese di Zagor. Per l'incontro resto della mia idea, anche se so che non verr? mai realizzata, del viaggio temporale compiuto da parte zagoriana (dove il fantasy ha pieno diritto di cittadinanza), piuttosto che accettare uno Spirito della Scure invecchiato, per quanto ancora agile e in gamba. Perfino Cico, con i capelli bianchi (ricordiamo che è più anziano del suo compagno di avventure) perderebbe molto della sua vis comica e rischierebbe di diventare una povera caricatura.

beh ok il rimando fu una cosa che già fu fatta in una storia di Zagor ambientata tra i Navajos in cui si parlava di un grande capo bianco (riferimento esplicito ad Aquila della Notte) però se si deve fare il team-up penso che i lettori vorrebbero vederli interagire insieme, non trovi? E poi Cheyenne sono del parere che Cico coi capelli bianchi sia ancora più divertente. Ma naturalmente sono solo speculazioni le nostre in quanto 'sto benedetto incontro mai lo faranno (e neanche io lo attendo). Però nel caso cambiassero idea sono sicuro che, personalmente, sia meglio vedere uno Zagor un po' più grigio (passami il termine) in termini di età e prestanza fisica che utilizzare espedienti quali porte dimensionali, viaggi nel tempo e altro. Lo faranno credo con Drago Nero ma quel personaggio è puramente fantasy e in quel contesto ci può stare. Ma in una storia di Tex c'è bisogno di assoluto realismo quindi se incontro si farà Zagor sarà un arzillo settantenne!! Io ci vedo anzi uno scenario epico in questo, con lo Spirito con la Scure ormai divenuto una leggenda tra gli indiani del Nord America, cribbio, e Tex e pards che ne prendono atto. Zagor vince!! :lol2::trapper:

Share this post


Link to post
Share on other sites

E infatti Ulzana, la storia fantasy potrebbe essere ospitata solo su Zagor ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

E infatti Ulzana, la storia fantasy potrebbe essere ospitata solo su Zagor ;)

mi riferisco a Dragonero Cheyenne. Non so quando uscir? l'albo ma so che si farà. Zagor può andare nel loro mondo e viceversa. L' il fantasy è pienamente giustificato. Non so se hai letto l'ultima avventura di Kandrax ma Zagor qualche concessione l'ha avuta... Con Tex non si può e manco mi piacerebbe (il che è strano detto da e che sono un amante delle storie con El Morisco e Mefisto ma sarebbe francamente "troppo"). Poi non credo che Tex e pards utilizzino un passaggio temporale. Ohib? pensa te che cosa si scatenerebbe qua tra i rudi texani del forum nel leggere che Tex è partito per il passato... mamma mia si scatenerebbero in interminabili discussioni :colt: Meglio una vicenda puramente realistica... secondo il mio modesto parere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ulzana, Zagor ogni tanto lo compro, quando lo scrive Boselli o quando la storia mi attrae (non credo di aver mai detto il contrario). Ora, per me (e sè, in questo caso datemi pure del prevenuto), l'idea di un incontro Zagor-Drago Nero fa ridere. Ovviamente, se verr? smentito ne sarà ben felice - e dunque attenzione: non giudico l'albo che non ho ancora letto (!), giudico l'idea in sè ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ohib? pensa te che cosa si scatenerebbe qua tra i rudi texani del forum nel leggere che Tex è partito per il passato... mamma mia si scatenerebbero in interminabili discussioni :colt:

Se i rudi texiani non leggono Zagor possono felicemente ignorare ciò che accade in quel mondo dove perfino gli alieni hanno interagito con i nostri eroi; se lo leggono hanno una personalit? di fantasiosi zagoriani e potrebbero godersi un incontro che nemmeno la "normale" fantasia consentirebbe. Ma poi, ovvia, i rudi texiani si vedono chiromanti sepolte vive nelle sabbie mobili che se ne vanno in giro a recuperare anelli e far crepare di paura i propri assassini; mummie che tornano vive e combinano guai a bizzeffe prima di polverizzarsi; un morto che non può morire ma neanche vivere e costruisce animali viventi; fiori che mummificano la gente e piante parassite o cannibali o chi si ricorda; oltre, naturalmente, a diableri e diablere e soprattutto a LUI, il morto rivivuto :D che compare di qua e scompare di l'... e dovrebbero preoccuparsi di un incontro intertemporale??? :lol2:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se si parte dal presupposto di rigettare l'idea in sè, allora c'è poco da discutere. Mi permetto solo di obiettare che l'uso del termine "americanata" ha una chiara accezione negativa figlia chiaramente del pregiudizio verso qualcosa che non si apprezza... magari senza conoscerla veramente. Io, da parte mia, apprezzo molto il fumetto americano che ha influenzato ed influenza tuttora generazioni di fumettisti italiani, specie a livello grafico ma non soloI grandi classici degli anni 30 hanno formato autori come Galep, Letteri, Nicol', Ticci. Gli sceneggiatori americani degli anni 70/80 hanno avuto un indubbio influsso su gente come Michele Medda e Roberto Recchioni. L'dea di team up, poi, non è neanche americana di per sè e nemmeno legata solo ai fumetti. Salgari fece incontrare Sandokan e Tremal Naik incrociando il suo ciclo dei pirati della Malesia con quello della Jungla Nera. E parliamo di fine 800. Personalmente apprezzo molto i team up e questo sia perchè mi piace vedere a confronto personaggi diversi, sia perchè da sempre sono affascinato dall'idea di un universo narrativo in cui agiscono ed interagiscono vari personaggi. Mi sono divertito quando su Martin Mystere n. 2 il protagonista ha usato come pilota un anziano Mister No. Ho sorriso quando su Zagor uno stregone Hopi ha profetizzato ai Navajos che un giorno avrebbero avuto un grande capo bianco. Ancora mi ha fatto piacere quando sull'ultimo Storie da Altrove si è parlato del ruolo dei Lupi dell'Ontario durante la Guerra d'Indipendenza americana. L'incontro tra Zagor e Dragonero ti fa ridere? Buon per te,Probabilmente tra i possibili team up è quello che comporta meno problemi narrativi, visto che Zagor è stato più di una volta in più d un mondo fantasy. Io giudicher? la storia non per l'idea del team up ma per come sarà realizzata-

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non ci vedo niente di strano poi a un incontro tra Zagor e Tex nel senso che, almeno a livello temporale, i due personaggi possono interagire benissimo. Naturalmente con uno Zagor più vecchio. Anche Mister No quando si fece l'incontro con martin Myst?re era più anziano... ma sempre in gamba.  :generaleS:

sè, però da questo punto di vista zagor è un po' come dylan dog, cioè ha bisogno di un aspetto giovanile per funzionare, e sinceramente non riuscirei proprio a vederlo con i capelli bianchi :ph34r: mister no è un'altra cosa, sin dall'inizio ha avuto un tono più maturo rispetto all'altra creatura di nolitta, già da giovane aveva i capelli bicolor haha chissà perchè, ma ho come l'impressione che un incontro fra zagor e tex finirebbe per risultare uno... scontro :capoInguerra:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non ci vedo niente di strano poi a un incontro tra Zagor e Tex nel senso che, almeno a livello temporale, i due personaggi possono interagire benissimo. Naturalmente con uno Zagor più vecchio. Anche Mister No quando si fece l'incontro con martin Myst?re era più anziano... ma sempre in gamba.? :generaleS:

sè, però da questo punto di vista zagor è un po' come dylan dog, cioè ha bisogno di un aspetto giovanile per funzionare, e sinceramente non riuscirei proprio a vederlo con i capelli bianchi :ph34r: mister no è un'altra cosa, sin dall'inizio ha avuto un tono più maturo rispetto all'altra creatura di nolitta, già da giovane aveva i capelli bicolor haha chissà perchè, ma ho come l'impressione che un incontro fra zagor e tex finirebbe per risultare uno... scontro :capoInguerra:
beh capelli bianchi penso sia da escludere... era per capire che dovr? comunque apparire più vecchio. Potrebbe avere i capelli sul grigio, ecco. Un uomo maturo sulla settantina ma sempre forte e gagliardo. Però francamente, come ho detto spesso, non so se sarebbe ideale questa storia per i due rispettivi personaggi. Però qua sul forum mi diverto a pensare come potrebbe essere un loro incontro eventuale e penso che per una storia sola vedere Zagor più anziano non sarebbe un problema ma un fatto funzionale. Se no dovrebbero ambientare la storia con Tex giovane tipo l'età di Kit Willer... ma qui non voglio spingermi oltre perchè io non faccio lo sceneggiatore. :indiano:

Share this post


Link to post
Share on other sites

due piani temporali. un "presente" nel periodo di Tex con uno Zagor più maturo e flashback nel periodo zagoriano con Tex pischello. In modo da rendere giustizia ad entrambi. Una minaccia soprannaturale affrontata anni prima e apparentemente sanata, ma che quando si ripresenta spinge Tex a cercare nuovamente quella figura leggendaria conosciuta in giovinezza. Insomma, volendo la cosa si può fare. :indiano: ciao, fede

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una ventina di anni fa (1993 mi pare) usc? nello speciale Mister No n. 8 la storia con il team up Mister No Martin Mystere. Scritta a quattro mani da Nolitta e Castelli. Mister No invecchiato faceva cmq la sua bella figura. Memorabili i battibecchi tra i due sopratutto alla presenza di Diana che fingeva di flirtare con Jerry per ingelosire Martin. Bella storia. Uno Zagor invecchiato con Tex lo vedrei bene così come fui soddisfatto del mio amato Mister No con il BVZM. Oppure si potrebbe ringiovanire Tex. Il bello è vederli agire insieme. La difficolt?, invece, è nella scrittura. Ricordo che Nolitta si lament? molto del fatto che scrivendolo a quattro mani con Castelli si rese necessario un gran lavoro di mediazione e compromessi tra i due autori in merito a sceneggiatura, dialoghi, ecc.. Ecco forse sarebbe bene che l'incontro Tex Zagor sia scritto da un solo autore. Magari Boselli, così se snatura di caratteri dei personaggi ho il pretesto per dargli di nuovo addosso :lol2::indianovestito:

Share this post


Link to post
Share on other sites

in effetti scrivere una storia a 4 mani è una faccenda piuttosto complicata, specialmente quando i 2 autori si dividono la sceneggiatura, magari va a finire che è uno solo che di fatto scrive la storia, e l'altro si limita a dare qualche apporto qua e l', giusto per fare sentire la sua presenza :rolleyes: secondo me quella di dividere la storia fra autori diversi è una cosa che si può fare se ad essere divisi sono il soggetto e la sceneggiatura, perchè chi è bravo nei soggetti non è detto che lo sia anche nel loro sviluppo, e viceversa :deserto che poi è quello che fanno correntemente su diabolik, con risultati ottimali :old: comunque niente da fare, io zagor non riesco a vederlo nemmeno con i capelli grigi -_nono

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto mi riguarda sapete già come la penso dalla discussione su Zagor di qualche mese fa. Ritengo che i due personaggi abbiano delle caratteristiche molto ben definite per quanto concerne età, forma fisica, mentalit?, comportamento, ambientazione e tematiche. Far incontrare realisticamente Tex con uno Zagor attempato o Zagor con un Tex ragazzino significherebbe rinunciare in partenza a un incontro dei due eroi con le loro caratteristiche (Zagor ultrasessantenne sarebbe poco credibile se proposto con la stessa agilit?, forza e prontezza di riflessi attuali e Tex ragazzino?)Per cui se incontro deve essere si deve trovare il sistema per farli coesistere e interagire nel pieno del loro vigore fisico o superando la differenza spaziotemporale esistente tra loro o semplicemente non tenendone conto, inserendo in un contesto neutro al di fuori delle serialit? di ciascuno i due personaggi , che potrebbero vivere fianco a fianco la loro benedetta avventura comune ambientata in un far west generico in un periodo compatibile con entrambi. Se poi l'incontro non sarà possibile pace, i due continueranno a convivere nella nostra fantasia e sicuramente negli scaffali della mia libreria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto mi riguarda sapete già come la penso dalla discussione su Zagor di qualche mese fa. Ritengo che i due personaggi abbiano delle caratteristiche molto ben definite per quanto concerne età, forma fisica, mentalit?, comportamento, ambientazione e tematiche. Far incontrare realisticamente Tex con uno Zagor attempato o Zagor con un Tex ragazzino significherebbe rinunciare in partenza a un incontro dei due eroi con le loro caratteristiche (Zagor ultrasessantenne sarebbe poco credibile se proposto con la stessa agilit?, forza e prontezza di riflessi attuali e Tex ragazzino?)Per cui se incontro deve essere si deve trovare il sistema per farli coesistere e interagire nel pieno del loro vigore fisico o superando la differenza spaziotemporale esistente tra loro o semplicemente non tenendone conto, inserendo in un contesto neutro al di fuori delle serialit? di ciascuno i due personaggi , che potrebbero vivere fianco a fianco la loro benedetta avventura comune ambientata in un far west generico in un periodo compatibile con entrambi. Se poi l'incontro non sarà possibile pace, i due continueranno a convivere nella nostra fantasia e sicuramente negli scaffali della mia libreria.

sono d'accordo su quasi tutto Natural Killer però ne converrai che se si deve fare questo incontro non si può prescindere dalla coerenza narrativa che significa: evitare balzi spazio temporali, porte nel tempo, macchine del tempo o storie che alla fine si rivelano essere dei sogni. Quindi una storia ambientata nel periodo di Tex per norma di logica è quella più accettabile. Invece - e qua il punto in cui non mi trovi d'accordo - pur premettendo che questo incontro dovrebbe essere un'occasione unica e speciale, un numero simbolico oserei dire invocato dai lettori di tutte le età, penso che vedere Zagor un po' più vecchio non rappresenti un particolare dramma in quanto anche a sessant'anni e poco più si può essere sempre dannatamente in gamba (Bonelli padre a settant'anni andava ancora in barca con mare in tempesta. E che dire del grande Ferri che un paio di anni fa, nonostante la neve, ha voluto andare a visitare le pendici dell'Etna come raccontato da Moreno Burattini!!!). :trapper: Il punto è che la vigoria fisica e la prestanza di Zagor non è un punto focale, bensì la sua leggendaria aurea, la sua fama di difensore degli indiani e di eroe a tutto punto che dovrebbe avere maggior risalto. Non penso che rinunciare a Zagor che vola tra le liane e che abbia qualche capello leggermente grigio (con buona pace di Pippo eh eh eh) sia una fattore impossibile da sopportare e, da parte mia essendo molto affezionato per tantissimi motivi all'eroe creato da Nolitta mi piacerebbe vederla sta storia. Ma non si farà. Purtroppo. Come l'incontro tra Ken Parker e Tex. L' almeno a livello storico molto più probabile... :fumo:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le differenti ambientazioni , western per Tex (sudovest tra Arizona e Texas) e fantawestern per Zagor (nordest tra Ohio e Pennsylvania), ma sopratutto temporali hanno sempre impedito l'incontro. Le avventure di Zagor erano ambientate nella prima metà del secolo Diciannovesimo , mentre Tex vive le sue nella seconda metà. Come ho già sottolineato in altre discussioni la tendenza a inserire riferimenti storici colloca l'azione in una data più precisa rispetto alla vaga prima metà dell'ottocento. Nell'ultima lunga saga di Zagor che sta per concludersi si assiste ai terremoti in Cile e all'incontro con Darwin, per cui anche se non espressamente indicato quell'incontro è avvenuto nel 1835, anno in cui storicamente Darwin document? la distruzione di Concepcion ad opera del terremoto. In precedenza Zagor aveva incontrato Edgar Allan Poe prima che scrivesse la Storia di Arthur Gordon Pym (scritto tra il 1837 ed il 1838) quindi orientativamente ancora intorno al 1835. Volendo mantenere la cosiddetta coerenza narrativa per fare incontrare Tex nella sua attuale collocazione temporale si devano aggiungere a Zagor come lo conosciamo adesso almeno altri 45 anni (arrivando a una improbabile età di circa 80 anni) oppure in un flashback Tex potrebbe raccontare l'incontro avvenuto prima della guerra civile aggiungendo a Zagor solo una quindicina di anni. E Tex bambino. Sono però convinto che una stretta osservanza delle date rappresenti una gabbia troppo mortificante per la fantasia. :old:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il punto è che la vigoria fisica e la prestanza di Zagor non è un punto focale, bensì la sua leggendaria aurea, la sua fama di difensore degli indiani e di eroe a tutto punto che dovrebbe avere maggior risalto. Non penso che rinunciare a Zagor che vola tra le liane e che abbia qualche capello leggermente grigio (con buona pace di Pippo eh eh eh) sia una fattore impossibile da sopportare

Non sono d'accordo ;)


Zagor è l'eroe che ha "imposto", passatemi l'improprio termine, il suo carisma ai nativi anche grazie alla sua prestanza fisica e alla sua agilit? tra le liane che, unite alla complicità di capi come Tonka e stregoni come Molti Occhi, l'hanno fatto riconoscere come divinit? tutelare, inviato di Manito, Spirito benigno e difensore della giustizia.
Perfino quando si trova in una grande città, Boston se la memoria non mi inganna, costretto a indossare sulla sua celebre casacca una giacca più "borghese" (ok, lui poi sceglie la divisa dell'uomo di fatica, ma tant'? haha ) perfino allora Zagor non rinuncia alle sue acrobazie, solo che le compie tra i grattacieli. Inimmaginabile diversamente. -_nono

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io una storia con loro due la vedrei abbastanza volentieri e abbraccio la proposta di ilpadronedelvapore di cominciare con una minaccia soprannaturale iniziata quando Tex era giovane e che ritorna dopo tanti anni (ci si potrebbe collegare a un qualche stregone apparso già nella saga)...

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.