Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
  • 0
Ramón

Nuov(Issima) Ristampa Tex

Question

Buongiorno hombres,

è una domanda che avrei fatto a Borden o su FB, come autore più a stretto contatto con la casa madre, ma non sono abilitato e non ho FB, per cui lo chiedo a voi (magari la girerete più in alto).

Che voi sappiate è prevista una nuova ristampa di Tex dal numero uno? anche modello Grande Ristampa Dylan Dog? Perché comperare quelli a colori di Repubblica a me non piacciono (il colore) e sono molto dispendiosi, mentre Tex nuova ristampa è già molto avanti. Capisco che si possono ordinare, però a me sembra che molti nuovi lettori anche giovani anelino a questa iniziativa.

 

Grazie e buona giornata.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

18 risposte a questa domanda

Messaggi consigliati/raccomandati

  • 0

Buongiorno hombres,

è una domanda che avrei fatto a Borden o su FB, come autore più a stretto contatto con la casa madre, ma non sono abilitato e non ho FB, per cui lo chiedo a voi (magari la girerete più in alto).

Che voi sappiate è prevista una nuova ristampa di Tex dal numero uno? anche modello Grande Ristampa Dylan Dog? Perché comperare quelli a colori di Repubblica a me non piacciono (il colore) e sono molto dispendiosi, mentre Tex nuova ristampa è già molto avanti. Capisco che si possono ordinare, però a me sembra che molti nuovi lettori anche giovani anelino a questa iniziativa.

 

Grazie e buona giornata.

Mi piacerebbe molto così potrei collezionare i primi numeri in formato moderno e in condizioni nuove da edicola ma purtroppo penso che per ora non se ne parli. Se non sbaglio la domanda era già stata posta a Borden altre volte e la risposte era stata negativa.  :(

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Ti consiglio di comprare direttamente la collana costola bianca (inedito) e per i primi 100-150 numeri ricorri alle edizioni degli anni 80. Facendo cosi ti ritrovi tutta la serie completa in costola bianca e quasi tutta originale. Se poi non ti interessa averli originali puoi optare per la "nuova ristampa" che all'interno ha anche le cartoline di Villa. Non credo che faranno una nuova ristampa a breve.

Satan

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Ti consiglio di comprare direttamente la collana costola bianca (inedito) e per i primi 100-150 numeri ricorri alle edizioni degli anni 80. Facendo cosi ti ritrovi tutta la serie completa in costola bianca e quasi tutta originale. Se poi non ti interessa averli originali puoi optare per la "nuova ristampa" che all'interno ha anche le cartoline di Villa. Non credo che faranno una nuova ristampa a breve.

Satan

Molte grazie per il consiglio. Fortunatamente riesco a ricavare dei Tex (es. i numeri intorno al 300 ad 1€, da un edicolante), anche se un po' ingialliti a volte rovinati, ci tengo a collezionarli così. Ovviamente acquisto l'inedito mensile. Cercherò di recuperarli così pian piano, poi se uscirà una nuova ristampa, vedremo al momento.

Grazie ancora.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

 

 

 

Forse bisognerà raccogliere le firme? :)

Peccato comunque, spero che lo facciano prima o poi.

 

 

Tutto può essere ma secondo me a breve non c'è alcuna possibilità di una nuova ristampa. Una raccolta di firme non li smuoverebbe di una virgola, la SBE in quanto azienda che opera sul mercato agisce giustamente seguendo le leggi del mercato. Attualmente ci sono tre ristampe in b/n più la ristampa a colori. Seguendo la legge della domanda e dell'offerta è chiaro che non c'è spazio per una nuova ristampa che per forza di cose interesserebbe un numero molto basso di potenziali acquirenti. La riprova la puoi avere anche su questo forum dove richieste come la tua sono rare. Anche io penso che devi ripiegare sul mercato già esistente.

  • +1 1

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

ciao,io ho acquistato l'intera collezione di julia ad un'offerta molto vantaggiosa.Puoi rivolgerti a privati(ebay ad esempio o al mercatino del fumetto sempre su internet)o a fumetterie specializzate.A napoli ce ne e'una molto completa...sicuramente tex e'molto più facile da reperire

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Io invece vorrei una ristampa delle sole strisce stile la vecchia Serie Rossa, con 6 albi per numero (192 pp), 8 cm d'altezza per 16,5 di lunghezza, quindicinale, credo 2 € per numero vadano bene, copertine inedite di Ticci che ha cominciato la sua carriera con quel formato.
Deve rispettare il contenuto originale delle strisce senza modifiche o quasi; i primi 10 numeri di Tex corrisponderebbero a 25 di questa serie e il conto lo posso facilmente fare sino al #22 gigante (sarebbe il 55 di questa serie a strisce), poi causa appendici apparse tra il 23 e il 26 e diminuzione di pp dal #27 bisogna lavorare di dita.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Attualmente oltre all'inedito mensile troviamo ben tre ristampe SBE, la Tex trestelle, la tuttoTex e la nuova ristampa.

La CSAC di Repubblica ha superato tutte le ristampe esistenti.

 

Il servizio arretrati consente di trovare le storie precedenti.

 

Nei vari mercatini è relativamente facile trovare albi usati.

 

Ora non so se il mercato consenta di trovar spazio a una ulteriore nuovissima ristampa, ma se così fosse a me non dispiacerebbe una edizione come la brasiliana TEX EDIÇÃO HISTÓRICA (copertine di Claudio Villa conosciute anche in Italia, cartoline allegate a Tex Nuova Ristampa) con periodicità inizialmente bimestrale, diventata trimestrale con il passaggio all’Editora Mythos

 

Le storie seguono lo stesso ordine cronologico del Tex italiano, però ogni volume è più grosso (260-350 pagine circa) ed è articolato in modo da comporre storie complete. Nel n.1, ad esempio, ci sono 736 strisce (quelle pubblicate in Italia dal settembre 1948 al febbraio 1949) con il vantaggio di avere le storie comprese in un unico albo. 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Allora, che ne dite della mia proposta strisciosa? Fattibile (in fondo Tex è Tex), troppo di nicchia, o cosa?

 

Il problema resta il formato troppo piccolo, poco adatto alla lettura, sconosciuto alle nuove generazioni, quasi invisibile nelle edicole.

 

Potrebbero ristampare le strisce tali e quali e venderle esclusivamente sul loro sito, ma per ogni ristampa credo che il punto di partenza debba forzatamente essere un margine di guadagno abbastanza "ampio" da giustificarla. Non sono una piccola casa editrice: sono un colosso dell'editoria che per quattro soldi neanche muovono un'unghia.

 

Per esempio: Mercury ristampa in 400 esemplari il numero 1 anastatico a 20,00 il pezzo, alla fine quanto trae di guadagno ? Il conto è presto fatto, sono cifre risibili.

 

Se di ristampa si può parlare resta solo quella programmata dei prossimi ebook per tablet, se alla fine si decidono di farla.

 

Restando sul cartaceo, sarebbe più fattibile IMO il puntare sui cartonati deluxe, specie se l'esperimento "Serpieri" va bene in termini di vendite, ma dubito che si ristamperebbero le storie non censurate. Invece di ripristinare gli originali, infatti, stanno aggiungendo censure su censure, non facciamoci illusioni.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Io invece vorrei una ristampa delle sole strisce stile la vecchia Serie Rossa, con 6 albi per numero (192 pp), 8 cm d'altezza per 16,5 di lunghezza, quindicinale, credo 2 € per numero vadano bene, copertine inedite di Ticci che ha cominciato la sua carriera con quel formato.
Deve rispettare il contenuto originale delle strisce senza modifiche o quasi; i primi 10 numeri di Tex corrisponderebbero a 25 di questa serie e il conto lo posso facilmente fare sino al #22 gigante (sarebbe il 55 di questa serie a strisce), poi causa appendici apparse tra il 23 e il 26 e diminuzione di pp dal #27 bisogna lavorare di dita.

 

Allora, che ne dite della mia proposta strisciosa? Fattibile (in fondo Tex è Tex), troppo di nicchia, o cosa?

 

Ciao Mister P.

 

Le strisce hanno un indiscutibile fascino (soprattutto quelle originali)

 

Le serie a striscia originali sappiamo bene che quotazione abbiano raggiunto anche per la relativa rarità (in realtà ce ne sono più di quel che si pensi poiché non tutti i collezionisti e semplici possessori vanno in giro per fiere o partecipano alla community dei forum specialistici)

 

Rimangono le anastatiche con i limiti della qualità, ma anche le migliori restano pur sempre delle fotocopie e anche qui i prezzi non scherzano.

 

La tua proposta di una nuova ristampa in formato a striscia tipo raccoltina mi induce a qualche riflessione.

 

1. Già una quarantina di anni fa il mercato decretò la fine del formato a striscia a favore di quello gigante adesso comunemente definito Bonelli. Premesso che se dovesse venir fuori una nuova ristampa a strisce io la prenderei (ma io non faccio testo essendo Texfanatico più di TexFanatico) così come te, che la proponi, non so quanti altri possibili acquirenti possano sostenere l'iniziativa e se il marketing esclude al momento lo spazio per una nuova ristampa in formato classico, temo che una collana a striscia non sia stata presa in considerazione.

 

2. Qualora nonostante le mie previsioni si verificasse la possibilità di una nuova ristampa a striscia io non disdegnerei la riproposizione pari pari dell'unica ristampa a striscia finora esistente, la raccoltina rossa, senza dover reimpaginare e modificare la stampa. Inoltre sapremmo già che andando fino in fondo sarebbero 194 albi senza consumarci in calcoli e peripezie matematiche.

 

3. Anche per quanto riguarda le copertine sarei per la riproposizione delle copertine originali, magari con qualche soluzione grafica che ne consenta la distinzione e il riconoscimento, come avvenuto per la collana tuttoTex e e per la Nuova Ristampa. E da Ticci preferirei veder realizzata una nuova lunga storia piuttosto che una serie di copertine.

 

4. Il discorso del prezzo è un po' più complesso. E' vero che i 2 euro da te indicati sarebbero un prezzo congruo se rapportato al costo dell'albo gigante, ma dobbiamo tener presente che un costo così contenuto può essere sorretto soltanto dalla elevata tiratura che ancora garantisce la presenza in edicola di Tex a quel prezzo, e per gli stessi motivi di prima non so che tiratura potrebbe avere una ristampa a striscia oggi.

 

5. Infine la periodicità quindicinale richiederebbe per completare la serie un periodo di quasi sette anni e mezzo, mentre una uscita settimanale (come la collezione storica a colori) ne consentirebbe la conclusione in meno di quattro anni.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Piccola puntualizzazione: la ristampa SR finì con la storia del passato di Tex, lasciando fuori un anno buono di storie.

 

Sto facendo un po' di conti su cui presto vi renderò edotti riguardo questa da me progettata ristampa strisciosa. A bientot, les copains!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Piccola puntualizzazione: la ristampa SR finì con la storia del passato di Tex, lasciando fuori un anno buono di storie.

 

 

 La puntualizzazione è corretta, ma bisogna contestualizzare meglio il periodo e la situazione

 

PERIODO

Marzo 1972, io avevo appena compiuto 12 anni e naturalmente leggevo già Tex, sia nel formato a striscia che in quello gigante

 

SITUAZIONE

Usciva in Edicola l'ultima ristampa a striscia serie Rossa n. 194 La Banda di Calver City (160 pag. L.120) e contemporaneamente l'albo gigante inedito n.137 Il ritorno di Montales oltre alla ristampa trestelle n.97 Lo straniero.

Il mese prima era uscito il trestelle n. 96 che vedeva conclusa la ristampa delle storie pubblicate originariamente a striscia. Per cui l'anno di storie che come giustamente dici tu mancava ancora era facilmente colmato ricorrendo agli arretrati in formato gigante (con o senza trestelle che all'epoca esercitavano sicuramente molto più appeal delle strisce rosse) per cui  il mercato sostanzialmente decretò la fine delle gloriose strisce a vantaggio dei più ricercati albi in formato Bonelli.

Io stesso all'epoca ricordo di aver dato via numerose strisce di Tex e di Zagor avendo in collezione gli albi giganti (scelta assai infelice col senno di poi...)

 

Detto questo sostengo la tua istanza e qualora dovesse uscire una nuova ristampa a strisce stai ben certo che non me la lascerei sfuggire

 

hasta luego

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Tutto giusto Natural. Purtroppo anch'io come te ho dato via parecchie strisce di Tex (non di Zagor perchè non le acquistavo) e parecchi MIki e Blek formato

libretto, dato che collezionavo la serie inedita di Tex e quella di Zagor. Mal me ne incolse....

Comunque se si facesse una ristampa formato striscia dubito che attecchisca in edicola. Personalmente un pensierino all'acquisto lo farei solo se si trattasse

di una copia anastatica della SR.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.