Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum

I sondaggi della storia  

47 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

hVq2MG50RZ9vJgJ0WzoDV1C2t5VpeU=--.jpg  BLFUxLi10=--.jpg  0AsE=--.jpg

 

 

 

 

Soggetto e sceneggiatura:Mauro Boselli

Disegni: Corrado Mastantuono

Periodicità mensile: Gennaio, Febbraio e Marzo 2015

 

 

 

 

In Texas, la Luna piena colore del sangue annuncia la scorreria notturna di un predone, Il comanche Charvez, tornato dalla morte per riprendere con se il figlio quindicenne Daniel, cresciuto con la madre Ada e il patrigno Rick, vecchi amici di Tex. Il ranger si mette sulle sue tracce!

 

 

 

 

 

© Sergio Bonelli Editore

 

 

 

 

1417700522022.jpg  1419852106676.jpg  1419852112810.jpg

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mi piange il cuore a vedere lo stupro artistico di Gennaio... poveri colori di Villa!  :(

 

Mario,dal momento che tu sei un artista spiegami,come faresti ad un bambino di tre anni ignorante in materia,le deficienze di questa copertina. Ti prego solamente di non rilevare le consegne di un ex (fortunatamente) TWforumista,a cui non andava mai bene niente.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa volta devo dire che la colorazione digitale, vuoi per gli elementi presenti nell'illustrazione (tanta roccia e tanto cielo e acqua, che di solito vengono sempre sfumati) mi pare sia ben riuscita e non si discosti di moltissimo dalla colorazione originale del maestro Villa. Peccato come sempre per la camicia che rimane l'unico elemento privo di sfumature.

 

Dalla pagina postata in anteprima sembra che Mastantuono abbia raffinato il suo stile puntando verso un tratto più pulito forse come agli esordi nel suo Texone. Chiaramente una sola tavola è troppo poco per definire chiaramente la sua evoluzione grafica. Si vedrà prossimamente.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

bella copertina, come sempre di Villa. Il disegno è evocativo e la storia sembra promettere bene.Ormai Borden è nel suo periodo d'oro.

 

Discorso colorazione: ne abbiamo parlato tante volte. Io pure non disdegno la colorazione originale di Villa. Credo che in Bonelli usino un altro tipo di colorazione non perché non rispettano il disegnatore ma per uniformità con lo stile grafico della serie che è sempre lo stesso da anni. Forse si tratta di omogeneità anche se...  i colori come li imposta Claudio hanno il suo perché.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa volta devo dire che la colorazione digitale, vuoi per gli elementi presenti nell'illustrazione (tanta roccia e tanto cielo e acqua, che di solito vengono sempre sfumati) mi pare sia ben riuscita e non si discosti di moltissimo dalla colorazione originale del maestro Villa. Peccato come sempre per la camicia che rimane l'unico elemento privo di sfumature.

 

 

 

Concordo, anche a me per questa copertina credo che la colorazione digitale sia migliore di quella originale di Claudio. Bel disegno e ottima copertina comunque!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

E' una delle rare copertine con presenze femminili ( per chi sta seguendo il torneo delle strisce di Tex inaugurato qualche giorno fa, invece, non sarà sfuggita la presenza di tutte le donne di Tex protagoniste dei primi episodi, Tesah in particolare che figura da richiamo in almeno 3 copertine a striscia ). Il recupero del passato passa anche da questa via. Il richiamo alla copertina scartata del numero 200, già citato più in alto, è evidentissimo. Quella copertina no, questa si, applausi dunque per questa scelta! La presenza femminile che nell'ultima copertina di Villa, qualche lustro fa, appariva castigata, ci appare invece in tutto lo splendore della sua femminilità. Posso dire che è una copertina rivoluzionaria per un sacco di motivi ? E ringraziare Mauro Boselli e chi con lui stabilisce quale copertina debba andare in edicola ? Perché il passaggio di consegne tra Sergio e i suoi successori poteva apparire ingombrante per il glorioso passato fatto di precise scelte editoriali, perché la scelta più naturale poteva apparire quella di seguire le tracce nel consolidato solco di una tradizione imperante ormai da cinquant'anni, e invece si è scelto deliberatamente di fare delle aperture importanti su argomenti che erano decisamente tabù... tutto questo è rivoluzionario e meriterebbe da parte nostra tutta l'attenzione spesa invece nel catalogare, per l'ennesima volta, i colori photoshoppati per i quali mi metto comunque in coda a tutti quelli che da tempo non ne sono convinti sostenitori, per usare un eufemismo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

beh penso che sia rivoluzionario mettere una donna sulle copertine di Tex perché siamo stati abiutati per anni a pensare l'argomento donna come un tabù per via di alcuni paletti voluti da Sergio. In fondo non c'era niente di "peccaminoso" nella cover di Galep scartata per il 200. Ma tant'è.

 

E' chiaro che Boselli è più "aperto" e disposto a rivedere alcune cose... non è un caso che ritornerà Lupe e ci sarà spazio per la figlia di Satania, personaggio, credo, che difficilmente avrebbero trovato la giusta collocazione fino a qualche anno fa. E sembra che anche Lena e Donna ritorneranno.

 

Inoltre in Tex la presenza femminile doveva e deve essere quasi sempre cattiva per avere l'onore di una copertina, ma osservando il soggetto dell'albo di gennaio credo proprio che le cose siano cambiate anche in quel senso. Meno male.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Si sembra anche a me innovativa questa copertina, sarà che eravamo abituati a molto marrone, questo grigio ha dell'insolito.

Questa volta stranamente i colori digitali si sono comportati meglio degli albi passati infatti ce un po meno differenza (pur sempre abissale) tra le due colorazione, reputare però il digitale superiore all'opera d'arte lo trovo impensabile.

La damigella da salvare aumenta sempre l'interesse dei lettori verso la storia in generale, apprezziamo tutti la presenza della Squaw in copertina, ogni tanto ci sta, e ci sta bene, poi se analizzassimo questa qui secondo me in fin dei conti avrebbe dovuto avere qualche Kg in meno come donna, Lilith me la ricordo parecchio più snella, però è comunque disegnata da Dio.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 

La damigella da salvare aumenta sempre l'interesse dei lettori verso la storia in generale...

 

Ho un sibillino sospetto che la damigella sia leggermente defunta. Che ne dite?

 

 

Preferisco non commentare, essendomi già sufficientemente esposto su questa scena.... 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

A me il viso di Tex sembra con meno rughe, come se fosse più giovane. Non ho termini di paragone perché non ricordo disegni di Villa riguardo Tex da giovane e inoltre le vignette di Mastantuono mi ricordano "Missouri", il Tex della guerra civile, camicia e giacca a frange. Potrebbe essere un' avventura del passato? A gennaio la risposta.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non credo proprio invece. Esanime ma non defunta. Nella vignetta Tex è chiaramente un salvatore, non un becchino...

Concordo con Leo, l'espressione preoccupata di Tex ed il suo atteggiamento di allerta mi fanno propendere per questa ipotesi, addirittura dalla posa potrebbe sembrare che stiano per buttarsi nel fiume, forse per sfuggire ad un pericolo.

Piuttosto io non sono affatto sicuro che la donna sia di etnia nativa, come qualcuno ha affermato, il colorito della carnagione ed il vestito assai poco da Pellerossa mi instillano il dubbio, non basta la presenza della collana a farmi decidere diversamente.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 

La damigella da salvare aumenta sempre l'interesse dei lettori verso la storia in generale...

 

Ho un sibillino sospetto che la damigella sia leggermente defunta. Che ne dite?

 

 

Non so se sia defunta, ma da certe cose che si è fatto sfuggire Boselli in qualche incontro, io ho il sospetto che le sia comunque stato fatto qualcosa di molto grave. Devo dire cosa?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 

La damigella da salvare aumenta sempre l'interesse dei lettori verso la storia in generale...

 

Ho un sibillino sospetto che la damigella sia leggermente defunta. Che ne dite?

 

Mah!

A me a dire la verità non era neanche passato per la testa, sinceramente non credo che Tex tenga in braccio così un cadavere... a naso opterei per l'opzione svenimento/perdita dei sensi/ferimento. 

Comunque sia la damigella sarebbe sempre stata da salvare, poi se ci lascia le penne hanno fallito i nostri.... strano.

Mah !! Comunque sia la faccenda è interessante !!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 

 

La damigella da salvare aumenta sempre l'interesse dei lettori verso la storia in generale...

 

Ho un sibillino sospetto che la damigella sia leggermente defunta. Che ne dite?

 

 

Non so se sia defunta, ma da certe cose che si  fatto sfuggire Boselli in qualche incontro, io ho il sospetto che le sia comunque stato fatto qualcosa di molto grave. Devo dire cosa?

 

Ha conosciuto Kit Willer ?
 
 
 
È chiaro che,in generale,la colorazione stona (sempre in confronto all'originale) meno di altre volte,ma se guardiamo il volto di Tex beh..scusate ma sono due mondi diversi.Quello "digitale" è anonimo,antipatico e la sfumatura sulla guancia lo fa sembrare un robot.Il volto colorato a mano ha colorazioni più scure con sfumature "ad hoc".Gli occhi non sono semplicemente due linee nere su sfondo rosa.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Contenuto simile

    • Da ymalpas
      Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Alessandro Piccinelli
      Periodicità mensile: Agosto / Settembre 2017
      Inizia nel numero 682 e finisce nel numero 683
       
      La storia del ritorno di Lupe e della figlia.
       
       
       

       
       
       
      © Testi e immagini della Sergio Bonelli Editore.
    • Da Sam Stone
      Torna la formula autunnale del Color Tex: quattro episodi completi, tutti a colori! Color Tex
        Stelle di latta e altre storie Uscita: 20/11/2014
      Copertina: Giulio De Vita
      Il sesto numero della serie di Color Tex ripresenta l'originale formula che ha riscosso immediato successo con il n. 4: quattro episodi completi, interamente a colori, ognuno relizzato da autori differenti, molti al loro esordio con le storie del Ranger!
       
      Stelle di latta
      Soggetto e sceneggiatura: Michele Medda
      Disegni: Michele Benevento
      Colori: Oscar Celestini
       
      C’è chi è onorato di servire la Legge e chi getta la propria stella nella polvere...
       
      Incontro a Tularosa
      Soggetto e sceneggiatura: Moreno Burattini
      Disegni: Giuseppe Camuncoli
      Colori: Beniamino Delvecchio
       
      Tre uomini si danno appuntamento con la morte in un pueblo del Nuovo Messico...
       
      Nel buio
      Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Luca Rossi
      Colori: Romina Denti
       
      È peggiore il buio della solitudine o quello sordo e cieco del pregiudizio?
       
      Randy il fortunato
      Soggetto e sceneggiatura: Roberto Recchioni
      Disegni: Andrea Accardi
      Colori: Oscar Celestini
       
      Aveva la fortuna delle canaglie.. sinché Tex non diventò la sua ombra!...
       
       
      Tavole in anteprima:
       


       
      Testi e immagini sono Copyright Sergio Bonelli Editore
    • Da Sam Stone
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura:Mauro Boselli
      Disegni di:Lito Fernandez
      Copertina: Claudio Villa

      A Sitka, nei fiordi dell'Alaska, un'incomprensione tra la pittoresca ciurma di capitan Roscoe e i Tlingit del sakem Kowee ha scatenato un'autentica guerriglia, nella quale sono coinvolti anche Gros-Jean e la sua figlioccia eskimo Dawn. Giunti in aiuto degli amici, Tex e Carson scoprono che all'origine di tutto c'è il rapimento di alcune ragazze indiane. Nessuno crede davvero che i colpevoli siano i leggendari spiriti malingi della foresta, i Kuchtaqa... Ma poi anche Dawn e la figlia di Kowee scompaiono misteriosamente... E, oltre le montagne ghiacciate più a nord, un mostruoso dio cannibale sta per fare di loro le sue spose...

      Copyright SBE 2013

      In edicola da Ottobre 2013
    • Da bressimar
      Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Alfonso Font
      Periodicità annuale: Ottobre 2001


      Chi è il divoratore di anime dall'occhio d'oro? E perchè Jim Brandon, dopo aver letto l'enigmatico messaggio che ne fa menzione, abbandona i suoi uomini e si allontana, da solo e in borghese, nei territori del Nord' Tex e Carson, chiamati da Gros-Jean, si gettano subito sulle tracce dell'amico scomparso, su cui grava, oltretutto, l'infamante sospetto della diserzione, ma dovranno fare molta attenzione? Ai pericoli dell'inverno che arriva si aggiunge, infatti, una minaccia misteriosa e sinistra: quella dello Spirito del Vento, il terribile Wendigo!



      [ Nota: il messaggio iniziale di questa discussione è stato modificato per consentire l'inserimento dei dati della storia ]



      Altra storia ambientata in questi posti che solo a prendere in mano l'albo mi viene freddo... e tutti con le loro giacchette di pelo sopra alla camicia... mah..
      scherzi a parte io francamente non ho apprezzato troppo questa storia, forse un po' troppo fantasiosa per i miei gusti, anche se la trama mi è parsa ben sviluppata e con un buon ritmo.. il fatto è che preferisco storie più tradizionali e canoniche...
    • Da Sam Stone
      DELTA QUEEN

      Soggetto e Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Fabio Civitelli

      In edicola dal 5 Agosto
  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.