Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum

I sondaggi della storia  

47 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Due risposte rapide ad altre due considerazioni precedenti.

 

A John Deere dico che se davvero la donna fosse morta ciò non significherebbe necessariamente che Tex ha fallito. Infatti Tex potrebbe essersi imbattuto nella donna morta o morente e la storia essere incentrata sulla caccia al suo assassino. 

 

A Betta 53 dico che il fatto che Tex indossi la giacca a frange non significa necessariamente che la storia sia ambientata ai tempi della Guerra Civile, ci possono essere altre spiegazioni... anche se magari potrebbe essere un flashback.

 

Anche qui vedremo a gennaio.


 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 

 

 

La damigella da salvare aumenta sempre l'interesse dei lettori verso la storia in generale...

 

Ho un sibillino sospetto che la damigella sia leggermente defunta. Che ne dite?

 

 

Non so se sia defunta, ma da certe cose che si  fatto sfuggire Boselli in qualche incontro, io ho il sospetto che le sia comunque stato fatto qualcosa di molto grave. Devo dire cosa?

 

Ha conosciuto Kit Willer ?.

 

 

Questa tua osservazione mi porta a ribattere a quella che sembra una classica leggenda urbana su Kit Willer. In realtà di tutte le donne per cui Kit Willer ha mostrato un serio interesse (Manuela Montoya, Donna Parker, Fiore di Luna, Sarah Wyatt, Beth Driscoll e magari mettiamoci anche Linda Colter e l'anonima messicana con cui Kit si sbaciucchia nel Texone di Civitelli :D) solo Fiore di Luna è morta tragicamente, le altre sono tutte vivissime e almno una tornerà quasi certamente. :D

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Già, ci dice che sarà una storia con Tex da giovane, quindi probabilmente in flashback, che la fanciulla è di razza bianca (stavolta ci avevo preso) e che...sembra non abbiano corretto l'ombra errata.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Storie con Tex giovane mi attraggono molto. Come già molti di voi avete detto, quei quindici anni non svelati da Bonelli senior coincidenti con la crescita di Kit lasciano possibilità narrative praticamente illimitate, terreno vergine ed ultra-fertile per la fervida fantasia del Maurone nazionale e degli altri suoi colleghi. Peccato che, da quel che mi pare di capire, il nostro ranger non sarà accompagnato da un amico/collega con baffi e pizzetto neri... un'assenza per me pesantissima, anche se ad esempio Missouri, altra storia boselliana-mastantuoniana, mi piacque tantissimo nonostante l'assenza di quel personaggio per me quasi imprescindibile...

 

La presenza della bella Ada mi intriga altrettanto. Siamo in un periodo in cui Tex, con la focosità della sua gioventù, non era castigato come oggi. Questa Ada potrebbe aggiungersi a Lupe, a Tesah e alle altre sconosciute prede del nostro Tex...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Diamine, questa presentazione puzza proprio di grande storia!... e di storia anche piuttosto violenta.

Per me, comunque, non sarà tutta nel passato, magari solo una parte: nel presente, poi, Tex porterà a termine il lavoro. E comunque, anche vederlo da solo, senza i pards, non mi dispiacerebbe!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Notizia che sinceramente avrei sperato di non apprendere:

Le storie ambientate quella ventina di anni prima non mi hanno mai attratto granchè sopratutto per la manca presenza dei Pards spesso e volentieri (per me Tex senza Carson o almemo Tiger o Kit è impensabile)... preferivo di gran lunga una storia "normale".

Dunque spero che si tratti di solo una parte in flashback...

Una cosa strana è che nessuno mi sembra che si fosse accorto che il Tex in copertina è quello versione giovane,  sembra il Tex solito, strano :huh: .

Non credo che la coprtina sia con Tex giovane, anche perchè ha la camicia solita...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa volta ho avuto fiuto, le mie impressioni sulla copertina e l' abbigliamento erano esatte. Propendo per l' ipotesi di Paco, il lavoro verrà portato a termine in epoca attuale ( se il fiuto continua ad assistermi).

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sara' una storia ambientata dopo il totem misterioso e bisognerebbe capire di preciso in quale periodo si colloca. si preannuncia una bella storia!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa volta ho avuto fiuto, le mie impressioni sulla copertina e l' abbigliamento erano esatte. Propendo per l' ipotesi di Paco, il lavoro verrà portato a termine in epoca attuale ( se il fiuto continua ad assistermi).

Credo che tu abbia ragione, ma nella storia Missouri ambientata nel passato ( PRIMA DEL TOTEM MISTERIOSO), Tex viene disegnato in modo classico pur essendo ambientata nel passato di Tex.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 

Questa volta ho avuto fiuto, le mie impressioni sulla copertina e l' abbigliamento erano esatte. Propendo per l' ipotesi di Paco, il lavoro verrà portato a termine in epoca attuale ( se il fiuto continua ad assistermi).

Credo che tu abbia ragione, ma nella storia Missouri ambientata nel passato ( PRIMA DEL TOTEM MISTERIOSO), Tex viene disegnato in modo classico pur essendo ambientata nel passato di Tex.

 

 

Dipende da cosa intendi per modo classico. Nelle storie ambientate durante la Guerra Civile finora uscite Tex sembra vestire la classica camicia coi taschini (ma non sempre a dire il vero) ma indossa anche la giacca a frange. Possiamo dire che è il suo abbigliamento classico per quel tipo di storie.

In storie ambientate nel periodo post matrimonio e pre "Il figlio di Tex" viene spesso raffigurato con la giacca di pelle.

L'errore spesso commesso è  che veniva sempre raffigurato con la stessa faccia di oggi e non vent'anni più giovane.

Oggi si tende ad essere più filologicamente corretti e ex non solo è disegnato più giovane, ma anche con l'abbigliamento appropriato, ovvero con la camicia senza taschini e con i guanti se la storia è ambientata tra i n. 2 e 26. Vedremo se Boselli avrà dato a Mastantuono le direttive appropriate

Peraltro anch'io ho il sospetto che la caccia si concluderà in tempi "moderni".

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La giacca di pelle con le frange compare anche in "Vendetta per Montales" nelle prime pagine e in "Uragano di piombo" quando con il barcone attaccano il fortino. Possiamo pensare che sia un abbigliamento intermedio tra la camicia e il giaccone di montone con la pelliccia interna per i momenti più freddi. Quello che non abbiamo più visto è il giubbino che indossa nel " Tranello". La giacca di pelle con frange potrebbe essere una di quelle cose che, nelle stagioni intermedie, Tex porta nelle sacche della sella. (quelle benedette sacche senza fondo che contengono più cose di quelle che una donna mette nella borsa ! :D

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La giacca di pelle con le frange compare anche in "Vendetta per Montales" nelle prime pagine e in "Uragano di piombo" quando con il barcone attaccano il fortino. Possiamo pensare che sia un abbigliamento intermedio tra la camicia e il giaccone di montone con la pelliccia interna per i momenti più freddi. Quello che non abbiamo più visto è il giubbino che indossa nel " Tranello". La giacca di pelle con frange potrebbe essere una di quelle cose che, nelle stagioni intermedie, Tex porta nelle sacche della sella. (quelle benedette sacche senza fondo che contengono più cose di quelle che una donna mette nella borsa ! :D

Hehehe hai ragione, completamente d'accordo.

Anche io credo che la giacca con le frange non sia legata all'età di Tex ma sia un abito normale come il montone.

Già, quelle bisaccie immense, beh in realtà se Tex si avvale di un modello grande ci potrebbe stare, ecco: http://www.comancheros.com/it/B05

Quasi quasi me le prendo anch'io.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

John, nel catalogo manca la famosa sella di Kit con le borchie! comunque splendidi prodotti, peccato non avere il cavallo! ( e pensare che per mio nonno era il mezzo di trasporto e di lavoro!)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La scelta di far uscire Tex in copertina, anche se la storia e' ambientata nel passato, vestito in modo classico la condivido. Se e' stato gia' fatto non ne vedo il motivo di farne un dramma. Per modo classico intendo il Tex villiano di oggi.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Nel sito facebook di Tex oggi è stata presentata la copertina di gennaio... con l'errore dell'ombra ancora al suo posto. Dai che siamo in tempo per rimediare!!!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La scelta di far uscire Tex in copertina, anche se la storia e' ambientata nel passato, vestito in modo classico la condivido. Se e' stato gia' fatto non ne vedo il motivo di farne un dramma. Per modo classico intendo il Tex villiano di oggi.

Secondo me, in ogni caso, gli stivali disegnati da Villa sono diversi da come l'attuale copertinista li disegna di solito.

Riprende lo stivale di Galep, che Villa aveva modificato-

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 

La scelta di far uscire Tex in copertina, anche se la storia e' ambientata nel passato, vestito in modo classico la condivido. Se e' stato gia' fatto non ne vedo il motivo di farne un dramma. Per modo classico intendo il Tex villiano di oggi.

Secondo me, in ogni caso, gli stivali disegnati da Villa sono diversi da come l'attuale copertinista li disegna di solito.

Riprende lo stivale di Galep, che Villa aveva modificato-

 

?

Scusa ma guarda che l'attuale copertinista che li disegna di solito è Claudio Villa.

:blink:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 

 

La scelta di far uscire Tex in copertina, anche se la storia e' ambientata nel passato, vestito in modo classico la condivido. Se e' stato gia' fatto non ne vedo il motivo di farne un dramma. Per modo classico intendo il Tex villiano di oggi.

Secondo me, in ogni caso, gli stivali disegnati da Villa sono diversi da come l'attuale copertinista li disegna di solito.

Riprende lo stivale di Galep, che Villa aveva modificato-

 

?

Scusa ma guarda che l'attuale copertinista che li disegna di solito è Claudio Villa.

:blink:

 

Esatto.

Villa disegna normalmente gli stivali di Tex senza il bordo in nella loro parte superiore.

Questa volta disegna gli stivali con il predetto bordo, come faceva Galep.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Contenuto simile

    • Da ymalpas
      Soggetto e Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Roberto De Angelis
      Copertina: Maurizio Dotti
      Periodicità: Mensile 16 novembre 2018
       
      Le avventure di Tex quand’era ancora uno scatenato fuorilegge!
       
      A settant’anni di distanza dalla sua prima apparizione, ritroviamo Tex inseguito dagli sceriffi e dai cacciatori di taglie nel primo numero di una nuova serie, rapida e secca come un colpo di fucile, che narrerà gli episodi sconosciuti della giovinezza del nostro eroe! In questo episodio iniziale, di Boselli e De Angelis, scopriamo l’antefatto mai raccontato del primo, storico albo di Tex, “Il Totem Misterioso”, con la nascita dell’odio tra Tex e il losco Coffin e la tragica storia della bella indiana Tesah, tra sparatorie, agguati e galoppate a rompicollo sul giovane destriero Dinamite!
       
       
       
       

       
       
       © Sergio Bonelli Editore
       
       
    • Da ymalpas
      Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Alessandro Piccinelli
      Periodicità mensile: Agosto / Settembre 2017
      Inizia nel numero 682 e finisce nel numero 683
       
      La storia del ritorno di Lupe e della figlia.
       
       
       

       
       
       
      © Testi e immagini della Sergio Bonelli Editore.
    • Da Sam Stone
      Torna la formula autunnale del Color Tex: quattro episodi completi, tutti a colori! Color Tex
        Stelle di latta e altre storie Uscita: 20/11/2014
      Copertina: Giulio De Vita
      Il sesto numero della serie di Color Tex ripresenta l'originale formula che ha riscosso immediato successo con il n. 4: quattro episodi completi, interamente a colori, ognuno relizzato da autori differenti, molti al loro esordio con le storie del Ranger!
       
      Stelle di latta
      Soggetto e sceneggiatura: Michele Medda
      Disegni: Michele Benevento
      Colori: Oscar Celestini
       
      C’è chi è onorato di servire la Legge e chi getta la propria stella nella polvere...
       
      Incontro a Tularosa
      Soggetto e sceneggiatura: Moreno Burattini
      Disegni: Giuseppe Camuncoli
      Colori: Beniamino Delvecchio
       
      Tre uomini si danno appuntamento con la morte in un pueblo del Nuovo Messico...
       
      Nel buio
      Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Luca Rossi
      Colori: Romina Denti
       
      È peggiore il buio della solitudine o quello sordo e cieco del pregiudizio?
       
      Randy il fortunato
      Soggetto e sceneggiatura: Roberto Recchioni
      Disegni: Andrea Accardi
      Colori: Oscar Celestini
       
      Aveva la fortuna delle canaglie.. sinché Tex non diventò la sua ombra!...
       
       
      Tavole in anteprima:
       


       
      Testi e immagini sono Copyright Sergio Bonelli Editore
    • Da Sam Stone
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura:Mauro Boselli
      Disegni di:Lito Fernandez
      Copertina: Claudio Villa

      A Sitka, nei fiordi dell'Alaska, un'incomprensione tra la pittoresca ciurma di capitan Roscoe e i Tlingit del sakem Kowee ha scatenato un'autentica guerriglia, nella quale sono coinvolti anche Gros-Jean e la sua figlioccia eskimo Dawn. Giunti in aiuto degli amici, Tex e Carson scoprono che all'origine di tutto c'è il rapimento di alcune ragazze indiane. Nessuno crede davvero che i colpevoli siano i leggendari spiriti malingi della foresta, i Kuchtaqa... Ma poi anche Dawn e la figlia di Kowee scompaiono misteriosamente... E, oltre le montagne ghiacciate più a nord, un mostruoso dio cannibale sta per fare di loro le sue spose...

      Copyright SBE 2013

      In edicola da Ottobre 2013
    • Da bressimar
      Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Alfonso Font
      Periodicità annuale: Ottobre 2001


      Chi è il divoratore di anime dall'occhio d'oro? E perchè Jim Brandon, dopo aver letto l'enigmatico messaggio che ne fa menzione, abbandona i suoi uomini e si allontana, da solo e in borghese, nei territori del Nord' Tex e Carson, chiamati da Gros-Jean, si gettano subito sulle tracce dell'amico scomparso, su cui grava, oltretutto, l'infamante sospetto della diserzione, ma dovranno fare molta attenzione? Ai pericoli dell'inverno che arriva si aggiunge, infatti, una minaccia misteriosa e sinistra: quella dello Spirito del Vento, il terribile Wendigo!



      [ Nota: il messaggio iniziale di questa discussione è stato modificato per consentire l'inserimento dei dati della storia ]



      Altra storia ambientata in questi posti che solo a prendere in mano l'albo mi viene freddo... e tutti con le loro giacchette di pelo sopra alla camicia... mah..
      scherzi a parte io francamente non ho apprezzato troppo questa storia, forse un po' troppo fantasiosa per i miei gusti, anche se la trama mi è parsa ben sviluppata e con un buon ritmo.. il fatto è che preferisco storie più tradizionali e canoniche...
  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.