Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
TexFanatico

Tex Ed I Paesaggi

Preferisco Tex che si muove...  

42 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Voto ( con un po' di incertezza ) per la prateria: sebbene sia perfettamente possibile costruire una storia capolavoro anche nelle altre locations, la prateria rappresenta IMHO l'ambiente per eccellenza di Tex e, quando le cose vanno bene conferisce un tocco di epicit? in più alle vicende.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

A me piacciono quelle storie di Tex nella prateria, disegnate da Font (come "i lupi rossi", "Colorado Belle" o il recente "Terre Maledette"....), perchè è un'ambientazione "insolita", rispetto al deserto dell'arizona, perchè sono un vastissimo spazio aperto che d' la sensazione di "libertà" e, come già detto da Pedro, perchè danno un tocco più "epico" alla storia...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

voto anch'io "nella prateria" intesa anche come quelli spazi fuori dalle città... a prescindere se sia prateria vera e propria o zona quasi desertica. E' li infatti che ci sono gli scontri epici di tex, sia con gli indiani che con l'esercito. Le rapine a diligenze, gli agguati ai nostri da parte di fuorilegge, imho risultano sempre più efficaci come intensit? quando attorno domina il paesaggio della prateria.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

A me piacciono le storie che hanno inizio nelle città. Per inizio non intendo che deve comparire questa location in prima pagina, piuttosto intendo un inizio cronologico della storia. Mi piacciono perchè può esserci come antagonista il cattivo potente, e tanto meglio se tra i suoi accoliti ci sono indiani ribelli e rinnegati. Poi, naturalmente, è bello che l'avventura si dislochi quando nelle praterie, quando nel deserto oppure sulle montagne. Con il ritorno in città per la resa finale dei conti, perchè no, con un duello nella main street. :colt:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Difficile rispondere, credo che la cosa migliore sia l'alternanza. Una delle cose belle di questa serie è per l'appunto che Tex lo vedi agire dappertutto e quindi nessun ambiente ti viene a noia. Poi dipende anche dal disegnatore, pensi alle montagne innevate o alle foreste e ti sogni il tratto di Ticci, arriva la Louisiana con le sue lagune e pensi a Fusco, ti ritrovi nel deserto con cactus e diligenze e ti aspetti Giolitti, se c'è una città immersa nella nebbia come non fai a sperare che la disegni Civitelli, sei in mare o alla ricerca di una nave fantasma, alle prese con Mefisto o fra i mille trucchi della Tigre nera e il tuo ricordo va alle magiche atmosfere create da Villa. E tutto questo solo per fare alcuni esempi. Ma se proprio devo scegliere scelgo le avventure sulle montagne innevate del Canada con tanto di giubbe rosse sperando che prima o poi capiti di leggerne qualcuna disegnata da Claudio. Anzi per dirla proprio tutta, visto che a me le storie lunghe mi appassionano un sacco, un bella cosa sarebbe avere due episodi concatenati di 3/4 albi ciascuno, con il primo disegnato da Ticci ed il secondo da Villa o viceversa. Otto albi immersi nelle foreste delle montagne innevate del Canada uaooooo !!!!! ::evvai:: :colt:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

TRA LE MONTAGNEvince per un'incollatura sulla prateria. Seguono le citta'. Boschi e barche (e paludi, grotte sotterranee, castelli diroccati....) non sono secondo me ambientazioni molto adatte al nostro ranger ed ai suoi pards. Comunque, piu' le ambientazioni variano all'interno di una storia e tra un albo e l'altro, meglio e'. Sempre e comunque.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Voto per la città anche se sembrerebbe blasfemo pensare a Tex ed al West senza la prateria sullo sfondo, ma le avventure cittadine, in genere e con le dovute eccezioni, offrono trame più articolate, intrecci più complessi e più ricchezza di particolari. Poi, naturalmente, appena scritto questo, ho già nostalgia delle grandi foreste del nord, dei deserti del sud-ovest e del Messico, dei canyons e dei villaggi indiani........ com'? volubile l'animo umano....... :unsure:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Anche per le ambientazioni mi piace collegare la storia alla location, ovvero, se la storia fa

 schifo il fatto che ci sia un bel paesaggio non la salva. Ecco le mie 5 preferite: Pueblo Feliz (El Muerto), Montagne rocciose (La montagna del mistero), Arizona-Fort Apache (Sulla pista di Fort Apache), Montana (Il passato di Carson), Kaibab Plateau (L'oro di Klaatu).  :old: :old: :old:

 

Waco, ti informo che scrivere i messaggi completamente in maiuscolo equivale a urlare; stavolta ti ho riscritto io il messaggio in caratteri esatti e ho aggiunto la punteggiatura, completamente assente. Ti invito a fare più attenzione!

 

virgin

Modificato da virgin

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.