Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
Sam Stone

[666/667] L'onore di un guerriero

[666/667] L'onore di un guerriero. La storia, i disegni, i personaggi...  

31 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Grande Ruju! Anche questa volta ha azzeccato una sceneggiatura che - al netto di qualche incongruenza e difetto - risulta coinvolgente ed appagante per il lettore. Ovviamente tutto ruota attorno a Lunga Lancia, un altro dei personaggi "tormentati" di Ruju (dopo il frate di "Le catene della colpa" e il ranger Logan); il capo indiano è davvero un personaggio che merita il titolo di un albo, di cui ci si innamora, a tal punto che sono rimasto deluso che il suo scontro con Tex fosse così breve: certamente gli avrei dedicato un paio di tavole in più, ed anzi speravo che mettesse davvero in seria difficoltà Tex.
Ma oltre a Lunga Lancia ci sono altri punti di forza della sceneggiatura, in primis la varietà e l'imprevedibilità delle situazioni: nulla è banale, il lettore è sorpreso pagina dopo pagina da una storia che - pur mantenendosi classicissima, con ogni singolo episodio sicuramente già occorso sulle pagine di Tex - riesce sempre ad essere viva e frizzante.
Ottima la gestione dei pard, divisi e con compiti diversi, come piace a me. Carson è l'unico sottotono, non gli viene dato molto peso se non con qualche battuta sporadica.

Capitolo disegni: beh Ticci su Tex (soprattutto in bianco e nero!) è sempre un piacere, riporta alla memoria sensazioni ed emozioni del passato. Devo dire che forse questo sentimento di nostalgia contribuisce a valorizzare delle tavole che risentono innegabilmente di un po' di stanchezza e approssimazione. Non è il Ticci di una volta, ma il suo tratto è talmente inciso nel cuore del lettore texiano che il ritrovarlo sulla serie regolare è una grande gioia.

Qualche punto debole: il finale in cui la questione del traffico d'armi è risolta davvero troppo velocemente; la spiegazione di Kit del modo in cui lui e Tiger riescono a uscire dalla grotta, ridondante e fastidiosa; l'abuso, a mio parere, da parte di Ruju dell'espediente di far comparire personaggi all'improvviso sulla scena (in questo caso Lunga Lancia compare prima dal nulla a frapporsi tra Tex e il fratello, poi di nuovo appare non si sa da dove durante lo scontro tra il fratello e la moglie): si tratta di un espediente di sceneggiatura di cui Ruju fa spesso uso (anche in altre storie) di cui preferirei un uso ridotto.
Tutto questo non inficia comunque una storia davvero ottima.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Poco rimane da dire dopo le ottime dissertazioni che avete fatto tutti, aggiungo solo che la storia mi ha colpito oltremodo nella sua semplicità, la sua forza, si può dire, è nel suo costrutto che si esalta grazie all'insieme del suo complesso totale, senza aver bisogno di punte di eccellenza che la esaltino nei particolari.
Ruju è un ottimo autore di Tex ma qui ha messo il quid in più che fà di questo scritto una delle " storie " di Tex che rimarrà probabilmente tra le più memorabili, grazie Pasquale. Al maestro Ticci un ulteriore grazie per l'opera d'arte consegnataci, alla sua veneranda età sforna ancora tavole che molti sognano di fare .... altro che strascinare il pennello. 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Boh, ottime... se uno non avesse letto la storia, penserebbe, leggendo la recensione, che il figlio dell'amico ucciso di Lunga Lancia ("A complicare le cose ci si mettono [...] nonché un giovane guerriero Cheyenne smanioso di vendicare il padre ucciso dai Crow") sia un elemento centrale della vicenda. E invece è del tutto marginale ai fini del suo svolgimento.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Amici texiani, sono emozionato… ho appena finito di leggere una storia di Tex che è un capolavoro pur non essendo un capolavoro. Starei per dire che è un capolavoro della normalità, di una normalità che non c’è più e di cui si sente la mancanza. “L’onore di un guerriero” contiene tutto quello che c’è da aspettarsi in una “classica” storia di Tex e come tale si presta a modello per tutti quelli che decidano di cimentarsi col nostro fumetto preferito. E’ una storia di avventura western, di quelle atemporali, senza età. Potrebbe essere stata pubblicata vent’anni fa senza che nessuno sentisse la differenza. Va via che è un piacere, l’ho letta tutta d’un fiato e ha i tempi giusti, nulla fuori posto. Ruju ha realizzato una storia di Tex che non è “il Tex di Ruju” è Tex è basta. Penso che sia il complimento migliore che potessi fargli perché nel Tex l’Autore deve mettersi al servizio, stare un passo indietro e lui l’ha fatto benissimo. Avevo conosciuto Ruju nel Maxi “Il ponte della battaglia” e pur apprezzandone subito le qualità di sceneggiatore ero rimasto un po’ deluso dall’impronta politically correct della storia in questione. Qui invece siamo davanti ad un concentrato di pura Avventura Western, uno spettacolo, ragazzi!

C’è tutto quello che si può desiderare: un Tex magnifico, lui, sputato, che parla e agisce come lo abbiamo sempre visto fare. Ci sono i pards, ciascuno dei quali ha il suo spazio e si comporta da par suo. Ci sono gli indiani, buoni e cattivi, e i soldati, buoni e cattivi. Dura due albi ed è un gioiellino.

E dulcis in fundo, mi sono riservato il meglio per la fine: c’è Ticci. Giù il cappello, boys, davanti a questo “mostro sacro” del disegno che a 77 anni non perde un colpo! I giovani di oggi ne devono mangiare di pane e polenta per diventare come lui! Perché Giovanni Ticci E’ il West! Io non so trovare parole per descrivere questa capacità che ha di farti assaporare queste atmosfere, io nelle sue vignette sento l’odore di polvere da sparo, le luce accecante del sole e il calore della prateria… Ticci, sei una Grande!! Davvero, mi dai delle emozioni che nessun altro disegnatore di Tex riesce e riuscirà mai a darmi. Il tuo Tex oggi è l’unico Tex vero, lo guardo e lo riconosco all’istante. Nessuno riesce a disegnare gli indiani come te, hai messo in scena un Lunga Lancia monumentale, le tue scene di battaglia sono fantastiche… quando senti gridare “Yaheeeiiii” sembra di trovarti a pochi centimetri dalla scena… Brividi, il tuo Tex è meglio di un film, mi hai regalato un’ora e mezza (forse meno… non saprei, non mi sono fermato un attimo!) di pura adrenalina…

Bellissima storia, con alcune scene davvero emozionanti. Il duello tra Tex e il Grande Capo Indiano che non si sottrae al profondo senso di fedeltà ad un fratello, per quanto malvagio. Grande Lunga Lancia e grande Tex. Bellissimo anche il personaggio della moglie indiana… Davvero, non ho alcuna rimostranza da fare, una storia ottima di Tex. Complimenti a Ruju e Ticci, siete stati fantastici!!!

 

Voto storia: 8

Voto disegni: 10

Voto Tex: 10

Personaggio: Lunga Lancia

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">5 minuti fa</span>, borden dice:

Vedi? Sei stato frettoloso , con il tuo pessimismo. Sforzati, ne troverai altre.:lol:  Quién sabe?

 

Non sapevi che Ruju è bravo?... ;)  Come ti ho detto in altra occasione, forse ti manca qualche anno di storie.

 

Ma non ho detto che nulla va bene, mannaggia... :lol:

 

Ho parlato bene dell'ultima storia di Faraci (un autore che non amo, a dimostrazione che non sono prevenuto e che non ho in antipatia nessuno), della tua di Yama e adesso di questa di Ruju... Ho preso in esame il tuo Romanzo per buttare giù una cronologia del Tex, quindi se vai a vedere i miei interventi circa la serie converrai che sono stati complessivamente positivi e di supporto! Sono tornato a comprare tutte le uscite e pure il Classic... cosa vuoi di più? :)

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Va bene così!

 

 

 

Per quanto riguarda il romanzo, bada che non si tratta di un "rifacimento", ma di un "adattamento". E' chiaro che se facessimo un FILM di Tex, i dialoghi e certe situazioni per forza di cose cambierebbero. Il medium diverso lo richiede. Quindi tradimento non c'è, come pensano alcuni talebani di TWO. ;):P:lol::lol:

 

Un'altra cosa... Il tuo parere m'interessa eccome.

Spero che non riterrai la storia di Jethro ideologica SOLO perché ha a che fare con il KKK. Fammi sapere che cosa ne pensi  in quanto storia. E' ovvio che lì i negri sono buoni, ma in altre storie saranno cattivi... Ogni storia è a sè. Inoltre è una storia dura, anche troppo, e i nostri menano e ammazzano. Di buonismo ne trovi poco. 

 

Ma dovresti leggere prima "La grande invasione". 

 

In quanto al Texone con Tex giovane, dal punto di vista grafico è un capolavoro! Vedremo anche per quello... 

 

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, borden dice:

Va bene così!

 

 

 

Per quanto riguarda il romanzo, bada che non si tratta di un "rifacimento", ma di un "adattamento". E' chiaro che se facessimo un FILM di Tex, i dialoghi e certe situazioni per forza di cose cambierebbero. Il medium diverso lo richiede. Quindi tradimento non c'è, come pensano alcuni talebani di TWO. ;):P:lol::lol:

 

Un'altra cosa... Il tuo parere m'interessa eccome.

Spero che non riterrai la storia di Jethro ideologica SOLO perché ha a che fare con il KKK. Fammi sapere che cosa ne pensi  in quanto storia. E' ovvio che lì i negri sono buoni, ma in altre storie saranno cattivi... Ogni storia è a sè. Inoltre è una storia dura, anche troppo, e i nostri menano e ammazzano. Di buonismo ne trovi poco. 

 

Ma dovresti leggere prima "La grande invasione". 

 

In quanto al Texone con Tex giovane, dal punto di vista grafico è un capolavoro! Vedremo anche per quello... 

 

 

 

Ok, allora domani mi andrò a procurare i nn. 497, 498, 499! :)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.