Jump to content
TWF - Tex Willer Forum
Sam Stone

[Texone N. 31] Capitan Jack

La storia, i disegni, i personaggi  

49 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

Ti rispondo eccome: sulla questione non sono affatto d'accordo con Boselli.-_-

Share this post


Link to post
Share on other sites



Wasted ma perché perdi il tuo tempo? Si è capito dai... lascia sta.


 

Mi sono espresso in sardo, la  mia ultima frase significa che non ho intenzione di proseguire una discussione che ho perfettamente compreso che è speciosa.

Voglio che sia ben chiaro che tutti, compreso il sottoscritto, sono stati molto equilibrati nei giudizi e si sono sprecati in argomentazioni. Non mi va bene essere tacciato e che mi si rivolti la frittata, e desideravo puntualizzare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai fatto bene a puntualizzare, Wasted, ti capisco, perché anche con me si è provato a ribaltare le frittate (e confesso che è antipatica come cosa, diciamocelo)... ma almeno ce le fossimo magnate ste frittate c'ho na fame! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho ancora avuto in mano il texone. Indubbiamente sarà disegnato benissimo. Ma ho visto delle immagini del Tex di Breccia, su internet.

Questa:

13508810.jpg.49efa4243801997bcd011526422

E questa:

nzhcg7.jpg

E quest'altra ancora:

34rhrth.jpg

E voi volete convincermi che questo è Tex? Che il problema è solo il naso?
Qui Breccia ha completamente SBAGLIATO il personaggio. Se ti fanno disegnare Tex, e a maggior ragione se sei un grande artista, Tex lo devi RISPETTARE. Devi disegnarlo come lo hanno disegnato tutti, se vuoi con il tuo tocco personale, ma senza stravolgerne i tratti somatici. Mi chiedo: perché? Perché disegnarlo così? Cosa c'è nella mente di un artista che fa una scelta come questa? Desiderio di primeggiare, di distinguersi da tutti gli altri? Anche Magnus e Frisenda si sono distinti da tutti gli altri, i loro texoni sono capolavori assoluti, ma il personaggio che hanno disegnato è Tex. Breccia no. Breccia ha voluto fare altro. A me queste immagini lasciano un po' basito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Benvenuto nel club delle zitelle inacidite. Io ho l'albo ed è disegnato in maniera fenomenale, il problema sono le intepretazioni dei pards. Che su un Texone ci possono stare ma che lasciano un po' il dubbio sulle scelte del disegnatore.

  • +1 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Benvenuto nel club delle zitelle inacidite. Io ho l'albo ed è disegnato in maniera fenomenale, il problema sono le intepretazioni dei pards. Che su un Texone ci possono stare ma che lasciano un po' il dubbio sulle scelte del disegnatore.

Mah, secondo me la libertà grafica che contraddistingue da sempre il texone non deve riguardare le fisionomie dei pards. Interpretarli ci sta, stravolgerli no.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbé, allora torniamo a Monti che corregge Wilson e Galep che fa i faccioni per Muzzi. Interpretazione e stravolgimento sono due questioni soggettive, non ha disegnato niente che fosse fuori dal fumetto realistico e di troppo lontano dall'West che abbiamo sempre immaginato. Direi che con quelle fisionomie siamo lontani dalla tradizione abbastanza da rendere l'opera un'interessante eccezione. Abbiamo avuto una star sul palco che suonava il blues come il jazz, lo salutiamo, diciamo bravissimo e continuiamo a suonare secondo blues. Io la vedo così.

Edited by Wasted Years
ITAGLIANO
  • +1 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che ogni disegnatore conservi il suo stile e le sue caratterizzazioni grafiche ci sta eccome.Nel caso di Breccia posso dire che i personaggi di contorno ai due pards ben vengano come son stati disegnati,ma non di certo Tex e Carson,che anche se si tratta di un albo fuori serie non devono perdere,( e qui lo hanno perso abbondantemente),il carattere grafico fondamentale purchè vengano riconosciuti dal lettore. Tex lo possiamo far disegnare da svariati disegnatori,ma la sua fisionomia,i suoi tratti fondamentali,a mio parere,appartengono al lettore,è il minimo che è dovuto e non alle bizzarre interpretazioni che si verificano come in questo ed altri casi.Lo speciale di Breccia è un lavoro ben fatto a parte i pards che personalmente ritengo inguardabili.Mi piacerebbe vedere la reazione che si avrebbe se Alvar Mayor così come si è abituati a vederlo fosse stato disegnato ,per ipotesi assurda,da Guido Crepax ad esempio così tanto per prendere un altro grande autore del nostro panorama fumettistico.Gli afecionados di Alvar Mayor sarebbero saltati in aria dall'orrore,perchè il lettore,indipendentemente da tutto,vuole riconoscere sempre il suo personaggio a cui è abituato.Insomma io la vedo così,il lettore si aspetta e ha diritto a vedere e a riconoscere il suo beniamino,e non si deve adattare alle bizzarrie stilistiche di chiunque.Tutto ciò non c'entra nulla con la solita menata che taluni lettori vorrebbero Tex sempre disegnato alla Galep o Ticci o quant'altro.
Kit Carson a ragion del vero mi sembra proprio una parodia del personaggio,ricordando il suo appellativo "veccio gufo",così disegnato è proprio un vecchio gufo......:)
Tolto questo, e non per rinvangare vecchi ricordi,non siamo certo in un caso come il Maxi "Alaska" di Lito Fernandez e soci....( cioè coloro a cui si è permesso di disegnare quell'obbrobrio)....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma poi quello che dice Boselli è legge? Se è vero che ha chiesto a Breccia di rivedere il modo di disegnare i nasi, fossi in Breccia lo manderei a fanculo.
Tanto già ce l'ha mandato Deodato, dovrebbe essere abituato ormai...:D:D:D

 
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma poi quello che dice Boselli è legge? Se è vero che ha chiesto a Breccia di rivedere il modo di disegnare i nasi, fossi in Breccia lo manderei a fanculo.
Tanto già ce l'ha mandato Deodato, dovrebbe essere abituato ormai...:D:D:D

 
 

In ottemperanza all'articolo del regolamento interno del forum, come di seguito esplicitato:

Gli insulti rivolti agli autori (sia di Tex che dei singoli interventi presenti in questo forum) non saranno tollerati, la pena che verrà applicata equivarrà ad una sospensione immediata per una durata minima di un mese. Le critiche, anche le più accese, non devono necessariamente trasformarsi in inutili trivialità.

L'utente Hi Mate! è sospeso in via preventiva dal forum in attesa di una ponderata sanzione da parte dello staff amministrativo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci siamo sforzati di ricondurre la piega della discussione alla ragione, ma non c'è stato verso, mi rendo conto. Io sono molto esperto di climi arroventati e discorsi che portano a delle meravigliose sospensioni, ma la disinvoltura con cui si è arrivati alla mancanza di rispetto mi ha colpito, onestamente. E se ha preso in contropiede uno che si fa prendere spesso dall'agone dialettico, mi immagino che bella impressione può fare su chi legge. Mi disturba e non sono un fiorellino di campo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tanto per fare l'avvocato del diavolo tecnicamente non ha insultato Boselli ha solo detto che farebbe lui se fosse Breccia. Forma discutibile certo, ma in teoria non è un insulto

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me rattrista più che altro vedere quello che dovrebbe essere motivo di gioia, cioè la prova texiana di un grande autore come Breccia, risolversi in queste discutibili polemiche tra l'altro trite e ritrite - caratterizzazioni assurde, inguardabili, mancanza di rispetto per il personaggio, addirittura accusarlo di aver vogli di primeggiare su non si sa bene chi o che cosa-
polemiche che sia detto per inciso troverei risibili anche se parlassimo di qualunque altro artista, grande o meno.
E a volte mi viene da pensare che qualcuno se li merita i faccioni di Monti appiccicati sopra al lavoro di Wilson.

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me sembravano opinioni e non polemiche, e mi meraviglia di più chi vuole che tutto ci scenda liscio nella strozza. Nessuna festa, un disegnatore internazionale in piú su Tex, che per certi versi non ci è piaciuto. Legittimo. Dovevamo per forza estasiarci?Festa è per te, a me non rappresenta nulla. E non lo fa nessuno finchè non vedo la qualità del suo lavoro. Manco se gibson mi fa la wasted years signature accetteró mai i suoi difetti. Ed è la chiarra elettrica per eccellenza. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

No problem, del resto è risaputo che l'Italia è il paese dei criticoni per eccellenza, non solo tutti CT della nazionale ma evidentemente anche tutti sceneggiatori e disegnatori navigati.:rolleyes:

  • +1 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jamal tu fai gli stessi errori di Hi Mate (che ha dimostrato di essere un vero Hombre, complimenti vivissimi): parti anche tu per partito preso. Nessuno ha criticato niente. Si chiamano OPINIONI. Parola grossa eh? :trapper:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi scuso, volevo citare il nostro morisco e mi è partita la freccia in basso. ho cercato di rimediare. Dico solo che la pianto qui, chi vuol proseguire ha la mia benedizione, non è una discussione volta a confrontarsi, è lo scontro di ragioni contro un partito preso. Inutile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma quale partito preso?!
Quando vedo un maestro del calibro di Breccia, che magari qualcosa al fumetto ha dato sino a prova contraria, venire sbeffeggiato in questa maniera mi sembra normale cercare di riportare la discussione a livelli sensati, qui si è arrivati a dire che chi ha apprezzato le sue caratterizzazioni di Tex e Carson non ama e non capisce il personaggio.
Poi le opinioni sono tutte legittime per carità ma per me non non tutte hanno lo stesso valore come si vorrebbe far credere, se uno dice che Alberto Tomba non sapeva sciare buon per lui ma mi dispiace resto convinto che sia una stronzata e mi sento liberissimo di farlo notare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sei tu Jamal che nei tuoi post ieri hai parlato e fatto battute su ricalchi vari, insinuando che il lettore di Tex che la pensa come me sia il solito vecchio coglione che vuole tutti i disegni "alla Galep". Se non è partito preso questo spiegami tu, e sempre tu che ti diverti a sbattere epiteti contro chi la pensa diversamente da te mostrando saccenteria e presunzione e dando a persone che non ti hanno mai cagato delle "inacidite zitelle" cosa devo dire? Ok, oh ma che grasse risate, sono aperti i casting per Zelig, presentati. E altri, poi, che se li fai una domanda non ti rispondono, e che dire di quelli ironici e i rivoluzionari che mandano a fanculo indirettamente persone che garantiscono con il loro lavoro l'uscita di Tex nelle edicole e che hanno anni di esperienza sulle spalle... beh che dire... avete fatto abbastanza figure di merda direi che è ora di finirla qui. Edited by Ulzana

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nessuno ha sbeffeggiato nessuno e su Tex non aveva dato nulla, come Tomba in discesa libera. Che gli ha precluso i titoli mondiali. Non sapeva scendere, eccellente in slalom. Sembri un disco rotto, uomo senza partito preso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uh... il mio riferimento ai  ricalchi ti offende invece postare la foto della rinoplastica è fine umorismo scommetto.
Quanto a saccenterie e presunzione nel tuo post qua sopra se ne vedono a carrettate, come in tutti quelli precedenti del resto.
Hasta luego amigo, vah....
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uh... il mio riferimento ai  ricalchi ti offende invece postare la foto della rinoplastica è fine umorismo scommetto.
Quanto a saccenterie e presunzione nel tuo post qua sopra se ne vedono a carrettate, come in tutti quelli precedenti del resto.
Hasta luego amigo, vah....
 

adiòs!!! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un giorno lontano in cui anche i Texoni saranno diventati storia remota nel fumetto Texiano,su qualche articolo sparso per la rete...si dirà..."Tex l'nossidabile ranger del fumetto western italiano...Si cimentarono anche grandi fumettisti internazionali,...senza mai raggiungere lo stato dell'arte del grande Galep,il suo creatore grafico,anche se complessivamente il loro apporto fu apprezzato da una parte dei lettori".......^_^

Tanto per fare l'avvocato del diavolo tecnicamente non ha insultato Boselli ha solo detto che farebbe lui se fosse Breccia. Forma discutibile certo, ma in teoria non è un insulto

 

Bhe probabilmente ad Hi-mate sarebbe piaciuto essere Breccia pr tirare l'nsulto,lo fa comunque in terza persona e quindi tale rimane ( l'insulto ),mi pare che in passato quà si è stati sospesi per molto meno....

 

 

Edited by Pallino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma quale partito preso?!
Quando vedo un maestro del calibro di Breccia, che magari qualcosa al fumetto ha dato sino a prova contraria, venire sbeffeggiato in questa maniera mi sembra normale cercare di riportare la discussione a livelli sensati, qui si è arrivati a dire che chi ha apprezzato le sue caratterizzazioni di Tex e Carson non ama e non capisce il personaggio.
Poi le opinioni sono tutte legittime per carità ma per me non non tutte hanno lo stesso valore come si vorrebbe far credere, se uno dice che Alberto Tomba non sapeva sciare buon per lui ma mi dispiace resto convinto che sia una stronzata e mi sento liberissimo di farlo notare.

Il primo ad essere stato sbeffeggiato è stato Galep e quindi la serie di disegnatori che si sono avvicendati fino a... Breccia. C'è chi ha addirittura parlato del Texone come il meglio disegnato in assoluto, è un'opinione, per me molto discutibile, poco rispettosa forse di chi su tex ha dato e continua a dare anima e corpo. Dà fastidio che si postino foto sulla rinoplastica? beh, quelli di Breccia disegnati sul Texone sono tutti nasi da rinoplastica, per voi saranno arte, per noi sono una trave in un occhio. Naso a parte, caratterizzazione di Tex e Carson a parte, è un Texone bene illustrato e l'autore ha fatto al meglio quello che gli era stato chiesto di fare sullo Speciale. Ma guai a vederlo  sulla serie regolare mensile: attenzione, questo non è Tex, come non è Tex quello di Font. E' Tex quello di Biglia, di Dotti, di Andreucci, di Acciarino e me ne dimentico qualcuno (dei nuovi, tanti sono), Breccia no, l'ha detto lui stesso che Tex non è un personaggio che sente nell'anima e che ha disegnato da professionista senza immedesimarsi, il Breccia va bene per un Texone, va bene per un cartonato, ma poi ritorni ai suoi lavori con buona pace di tutti.

  • +1 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.