Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
natural killer

[Romanzi A Fumetti 05] Gli sterminatori

Messaggi consigliati/raccomandati

Il ritorno di un grande classico, per celebrare il centenario della nascita di Aurelio Galleppini!

tex_sterm.jpg

TEX ROMANZI A FUMETTIN° 5

 

GLI STERMINATORI

uscita 23/02/2017

Soggetto: Gianluigi Bonelli

Sceneggiatura: Gianluigi Bonelli

Disegni: Aurelio Galleppini

Copertina: Aurelio Galleppini



Un albo davvero speciale, realizzato in occasione del centenario galleppiniano. Torna – in un volume di grande formato, cartonato e colorato per l’occasione – un imperdibile classico di GL Bonelli e Galep: “Gli sterminatori”, una storia visualizzata dal disegnatore di Casal di Pari nel pieno della sua maturità grafica. Una cricca di sterminatori di bisonti semina carcasse putrescenti, appestando la riserva degli Utes: dietro le quinte dell'inutile massacro si muovono due loschi individui di Monticello, l'affarista Nick Barrow e Cristian Mayer, avido agente indiano che rilascia permessi di caccia in cambio di dollari sonanti. Ma entrambi devono fare i conti con Tex!

 

http://www.sergiobonelli.it/tex/2016/12/29/albo/gli-sterminatori-1000415/

Dopo Serpieri, Alberti, Stano e De Vita il quinto cartonato alla francese di Tex ospita un classico di GLBonelli e Galep

 

Pur essendo presentata tra gli inediti la storia è in realtà una ristampa ed è stata ampiamente commentata sul topic apposito.

Qui potremmo commentare l'albo, la nuova colorazione e l'opportunità di ospitare una ristampa in questa collana.

A voi la parola.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Per il centenario di Galep, ci sta. Non è una delle mie storie preferite, ma ha a suo modo una sua unicità. A partire dalla lunghezza insolita, se non ricordo male, nell'epoca moderna di Tex, e rappresenta comunque una delle migliori prove grafiche del maestro. In qualche pagina addirittura innovativo rispetto al suo stile classico.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Voce un po' fuori dal coro, questo cartonato, non tanto per l'autore (che non ha bisogno di presentazioni), ma per il formato. Fin qui tutti albi in stile francese, questo con la classica gabbia bonelliana. Già ristampato a colori (Mondadori e CSC di Repubblica), vediamo ora quali saranno le novità che ci vengono offerte per l'occasione del centenario.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

L'unica novità saranno i colori, un po poco per comprare una storia che ho già. :angry: Resto incacchiato nero perchè ero ansioso di leggere la storia di Andreucci, Galep lo potevano omaggiare in libreria, così mi gira sia lasciare il buco nella collezione sia comprare una ristampa :angry::angry::angry:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Si è un pò peccato che sia stato deciso di posticipare gli altri cartonati in programma. Data la ricorrenza dei 100 anni di Galep, quest'anno si sarebbe potuto farne uscire 3 anziché 2. Così da accontentare un pò tutto il popolo texiano. 

Febbraio / Cartonato GLB-Galep

maggio o luglio / Boselli-Andreucci

settembre / Boselli-Mastantuono

Modificato da Burningbullet

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Anche a me piacerebbe leggere Occhio Cupo... ma non so se alla Bonelli siano interessati. Il Magazine dedicato agli autori quest'anno è incentrato su Ferri, noto disegnatore di Zagor... magari in quella collocazione si potrà, in futuro, farne uno per Galep dove ristampare vecchio materiale. 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Bellissimo volume. Non commento la storia che ha già il topic apposito.

Innanzi tutto un complimento a chi ha avuto il coraggio di inserire un racconto non inedito in una collana destinata a presentarci un Tex "diverso"

Giusto riconoscimento postumo agli autori e a Galleppini in particolare per un racconto pubblicato nel formato per il quale era stato originariamente realizzato. Si dice, e forse è vero, che all'epoca in Italia  i tempi non fossero maturi per questo tipo di pubblicazione alla francese e quindi il racconto finì sulla serie regolare anche se poi ebbe una prima versione a colori nel cartonato rosso La conquista del West (il più difficile da reperire attualmente)

Ora Gli sterminatori, giustamente definito capolavoro grafico di Galep, trova un volume tutto suo, arricchito da una colorazione realizzata da Oscar Celestini che risulta sensibilmente migliore sia di quella del vecchio cartonato che della più recente apparsa sulla collezione storica a colori e su Le grandi storie di Tex.

Infine noto un cambiamento di collana. Mentre i precedenti 4 volumi erano registrati come Romanzi a fumetti, questo risulta essere il Tex Stella d'Oro n.25. Poichè Tex Stella d'Oro era la ristampa degli Speciali (i Texoni), giunta al n.24, non sarà un segnale di chiusura anche di questa ristampa?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

comprato questa mattina, per ora mi limito ad un giudizio veloce.

il volume si presenta molto bene, la copertina è bellissima, ed anche sfogliando velocemente le pagine i disegni sono resi al meglio.

non mi faceva impazzire l'idea di inserire la storia in questa collana, ma mi sono ricreduto.

inoltre costa un paio di euro in meno dei volumi precedenti.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">4 ore fa</span>, natural killer dice:

Mentre i precedenti 4 volumi erano registrati come Romanzi a fumetti, questo risulta essere il Tex Stella d'Oro n.25. Poichè Tex Stella d'Oro era la ristampa degli Speciali (i Texoni), giunta al n.24, non sarà un segnale di chiusura anche di questa ristampa?

Infatti il consueto numero di febbraio di Tex Stella d'oro non è uscito. Sarebbe però buona cosa una nota ufficiale della casa editrice quando si sospende una serie (di cui tra l'altro ero collezionista).

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

I Romanzi a Fumetti, che hanno ospitato i precedenti 4 cartonati di Tex fino al n.30, dopo il n. 31 dedicato a GreyStorm, proseguono con "I Pionieri dell'Ignoto" (n. 32).

I cartonati vengono quindi spostati sulla collana semestrale Tex Stella d'Oro, evidentemente in sostituzione delle ristampe dei texoni.

Anche se manca la conferma ufficiale credo che la ristampa sia conclusa.

Chi collezionava questi ultimi può considerarla una serie chiusa e, se interessato agli speciali successivi, recuperare gli originali ancora facilmente reperibili dal n.25 all'ultimo.

Per quanto riguarda i Texoni inediti, nonostante le rassicurazioni di Carlo Monni, il silenzio intorno alla programmazione di nuovi numeri mi fa temere un prossimo stop anche per questa pubblicazione, analogamente a quanto già avvenuto per tutte le testate con analogo formato, da Martin Mystere a Dylan Dog, da Nathan Never a Zagor.

 

Tornando a Gli sterminatori che spasso rivedere Tex alle prese con la coppia Barrow & Mayer...

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">17 minuti fa</span>, natural killer dice:

Per quanto riguarda i Texoni inediti, nonostante le rassicurazioni di Carlo Monni, il silenzio intorno alla programmazione di nuovi numeri mi fa temere un prossimo stop anche per questa pubblicazione, analogamente a quanto già avvenuto per tutte le testate con analogo formato, da Martin Mystere a Dylan Dog, da Nathan Never a Zagor.

 

Penso anch'io... Il futuro dei Texoni sarà un cartonato da edicola e libreria.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Io sono straconvinto che i Texoni continueranno per lungo tempo. Ma come: i lettori di Tex si fanno mungere imperterriti dalla Bonelli con qualsiasi ristampa/edizione più o meno speciale di qualsiasi tipo, e poi mettono a rischio una collana del calibro del Texone? :D Non ci credo proprio.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi dai non mettiamo in giro voci prive di alcun fondamento. Ad oggi ci sono in lavorazione 5 texoni, 6 con quello di Villa, in grado di portarci tranquillamente al 2021/22. Boselli ha tutto il tempo (se non l'ha già fatto) di contattare nuovi autori e scrivere nuove storie. Che poi non avrebbe neanche senso iniziare oggi un lavoro che non uscirebbe prima del 2022.

 

Quindi di nuovo, non è il caso di esternare paure e speculazioni senza motivo, che poi qualcuno ci crede davvero.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

In questo forum dilaga il pessimismo vedo.

Come vi vengono certe idee non riesco proprio a capirlo.

La risposta è la più semplice che esiste: la distanza tra texoni inediti e ristampe è arrivata a sei numeri ed hanno deciso di portarla a cadenza annuale. Non vi è passato per la mente?

Il motivo per cui "Gli sterminatori" è puramente amministrativo: la collana Romanzi a Fumetti non è (ancora?) autonoma ed ogni uscita è amministrativamente collocata nella collana ombrello disponibile. A questo giro è toccato allo slot rimasto vuoto di "Stella d'oro" al prossimo chissà.

Quanto ai nuovi Texoni, l'annuncio degli autori di quelli del 2014 e 2015 fu dato a fine 2012, inizi del 2013, quindi suggerisco di cominciare a strapparsi i capelli a partire da Cartoomics 2020.:P

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">23 minuti fa</span>, Carlo Monni dice:

evidentemente per qualcuno il pessimismo è uno stile di vita..:lol::P

... più che altro, in considerazione di alcune tendenze editoriali, PAURA che qualcosa a cui si è affezionati, venga meno... Si, va bene ho la stessa personalità del vecchio cammello...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ahahah... le imperscrutabili strategie editoriali della nuova dirigenza, con la repentina chiusura di una collana storica come la tre stelle, ha alimentato il mio pessimismo, che comunque non rinnego  (pensa il peggio...)

Non mi si dica che la Tre stelle ha chiuso perché troppo a ridosso della serie inedita, visto che lo era da oltre mezzo secolo....:old:

 

Plausibile che la Stella d'Oro possa divenire annuale per mantenere la distanza dall'inedito, ma allora perché dirottare il cartonato sulla Stella d'Oro? poteva restare nel contenitore precedente dei Romanzi a fumetti con il n. 32 tra Greystorm e i Pionieri dell'ignoto. La Stella d'oro ha due slot all'anno? anche la Nuova ristampa ne aveva due al mese....

Forse è fatto apposta per confondere e rendere la vita difficile ai futuri collezionisti del secolo prossimo che dovranno destreggiarsi nelle varie serie, raccolte e ristampe del fumetto più amato d'Italia... Magari la tuttoTex prosegue sulla Tre stelle e la Nuova ristampa sulla tuttoTex lasciando i suoi slot alla Classic... :lol:

 

Comunque l'intervento di Mauro mi tranquillizza e mi rimetto pertanto al suo citato buonsenso.

 

Per quanto riguarda gli Speciali in lavorazione di quelli di Altuna, Majo e Zuccheri si parla dal 2013 e di quello di Carnevale dal 2011 per non dire di quello di Claudio Villa... attendere il 2020 per preoccuparsi mi sembra azzardato... spero che si tratti allora soltanto di riservatezza e che la programmazione sia più avanti di quanto ci è concesso conoscere. 

 

Lunga vita a Tex.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">21 minuti fa</span>, natural killer dice:

Ahahah... le imperscrutabili strategie editoriali della nuova dirigenza, con la repentina chiusura di una collana storica come la tre stelle, ha alimentato il mio pessimismo, che comunque non rinnego  (pensa il peggio...)

 

Repentina: dovevano dare l'annuncio con sei mesi di anticipo e magari con lettera raccomandata ai lettori?

Quando una collana chiudeva, ai miei tempi lo sapevamo solo con l'ultimo numero.... come ora.:lol:

 

Cita

Non mi si dica che la Tre stelle ha chiuso perché troppo a ridosso della serie inedita, visto che lo era da oltre mezzo secolo....:old:

 

Non ha chiuso solo per quello, ma perché anche per quel motivo, il numero di lettori era sceso sotto il livello di guardia.

Cita

Plausibile che la Stella d'Oro possa divenire annuale per mantenere la distanza dall'inedito, ma allora perché dirottare il cartonato sulla Stella d'Oro? poteva restare nel contenitore precedente dei Romanzi a fumetti con il n. 32 tra Greystorm e i Pionieri dell'ignoto. La Stella d'oro ha due slot all'anno? anche la Nuova ristampa ne aveva due al mese....

Forse è fatto apposta per confondere e rendere la vita difficile ai futuri collezionisti del secolo prossimo che dovranno destreggiarsi nelle varie serie, raccolte e ristampe del fumetto più amato d'Italia... Magari la tuttoTex prosegue sulla Tre stelle e la Nuova ristampa sulla tuttoTex lasciando i suoi slot alla Classic... :lol:

 

Mi pare chiaro che tu non abbia le idee molto chiare sul concetto di collana ombrello. Registrare una nuova collana ha un costo e quindi per i numeri unici o per serie a durata limitata  a periodicità "dilatata" si è preferito, almeno all'inizio usare una collana già esistente magari denominando la nuova uscita "Supplemento a..."

"Tex il grande" avrà anche riportato all'interno la dicitura: Supplemento a Tex n. 334 ma per tutti, Casa Editrice compresa, è lo Speciale Tex (comunemente noto come Texone) n. 1.

Perché mettere "Gli sterminatori" su Tex Stella d'Oro invece che sui Romanzi a Fumetti? Non pretendo di capire le logiche editoriali ma offro una mia personale spiegazione: Stella d'Oro è una collana di ristampe e questa è una ristampa.

 

Cita

Comunque l'intervento di Mauro mi tranquillizza e mi rimetto pertanto al suo citato buonsenso.

 

Per quanto riguarda gli Speciali in lavorazione di quelli di Altuna, Majo e Zuccheri si parla dal 2013 e di quello di Carnevale dal 2011 per non dire di quello di Claudio Villa... attendere il 2020 per preoccuparsi mi sembra azzardato... spero che si tratti allora soltanto di riservatezza e che la programmazione sia più avanti di quanto ci è concesso conoscere. 

 

Lunga vita a Tex.

 

Sino al 2013 non si sapeva chi avrebbe disegnato il Texone 2014 nonostante l'albo fosse già in lavorazione da un po'. Se Mauro seguirà la stessa logica,, sapremo i nuovi nomi solo tra il 2019 e 2020. Semplice.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

A parte le battute, devo ammettere che le argomentazioni di Carlo sono sempre molto precise e puntuali.

Ammiro la sua immensa conoscenza del personaggio e, soprattutto, la sua memoria.

Io che leggo Tex sicuramente da più anni non sono assolutamente in grado di competere con la sua profonda conoscenza di tutta la saga.

In quanto a Mauro, ho notato che interviene nelle discussioni un po' meno puntualmente di qualche tempo addietro. Però, quando interviene senza essere tirato per il bavero da qualche "buontempone", lo fa arricchendo sempre le nostre conoscenze ed aggiornandoci puntualmente sulle diverse situazioni (sempre quando la corretta suspense glie lo permette).

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.