Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Claudio Nizzi necessita di una rivalutazione?


Recommended Posts

Non concordo per nulla sul fatto che oggi, chiamato in causa ogni tanto, si mantenga su buoni livelli. Non ritengo nemmeno pessime le ultime storie, ma proprio insipide, e fatte solo di mestiere, quindi immediatamente dimenticabili (che forse è peggio di pessime, almeno quelle te le ricordi).

Poi non mettiamo limiti alla provvidenza e magari dalla prossima tira fuori una gran storia, speriamo (ci credo poco, ma sono pronto ad ammetterlo, se succederà).

 

Il Ponte di roccia sarebbe quella di cane giallo? La peggior storia di Nizzi per distacco, e una delle peggiori della serie.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 313
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Guardate, con chi nega la pessima qualità delle storie di Nizzi post-400 non mi interessa discutere. Ho già dato. Per anni. Ogni singola volta, dimostrando, pagine e riferimenti alla mano, che avevo t

Non sei il primo che difende Nizzi con queste tesi contraddittorie, che mi sembrano una cosa tipo "non sono stato io a rubare la marmellata, e comunque era mia, ho fatto bene a mangiarla!"  

Proprio dopo aver risposto a Diablorojo, mi sono riletto, per l'ennesima volta, il Texone di Magnus, stavolta nel volume di grandi dimensioni appena pubblicato. La scelta della copertina è ancora inco

27 minuti fa, Grande Proteus dice:

Credo che Nizzi abbia scritto storie bellissime, penso a "La congiura", "Fuga da Anderville", "La tigre nera", "Il bisonte bianco", "L'uomo serpente" etc, poi ha avuto un calo, forse perché si è sobbarcato troppo lavoro tutto insieme e le idee sono finite, ricordo che per un certo periodo le sue storie erano quasi dei semplici gialli, non che questo genere di storie mi dispiacciano, anzi, però non c'era più il vero Tex, adesso invece che viene chiamato in causa "una volta ogni" riesce ad esprimersi mantenendosi su un buon livello, credo che questo ragionamento posiamo farlo anche per Galep o per chiunque altro. 

La giusta analisi sulla "crisi" di Nizzi l ha fatta Diablero...in questo sono del tutto d accordo con lui.

Nizzi però se è in forma è ancora bravo a scrivere Tex...se è stato richiamato un motivo ci sarà...

3 minuti fa, valerio dice:

Non concordo per nulla sul fatto che oggi, chiamato in causa ogni tanto, si mantenga su buoni livelli. Non ritengo nemmeno pessime le ultime storie, ma proprio insipide, e fatte solo di mestiere

Sono storie "medie"...senza infamia senza lode.personalmente le ho Rilette già due volte,non vi trovo grossi errori...

Il maxi Tex di due anni fa è in assoluto la sua storia Nuova migliore...un bagno di nostalgia,topoi stravisti,ma è fatto bene...

Edited by Barbanera
Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">7 minuti fa</span>, Barbanera dice:

La giusta analisi sulla "crisi" di Nizzi l ha fatta Diablero...in questo sono del tutto d accordo con lui.

Nizzi però se è in forma è ancora bravo a scrivere Tex...se è stato richiamato un motivo ci sarà...

Sono storie "medie"...senza infamia senza lode.personalmente le ho Rilette già due volte,non vi trovo grossi errori...

Il maxi Tex di due anni fa è in assoluto la sua storia Nuova migliore...un bagno di nostalgia,topoi stravisti,ma è fatto bene...

Maxi Tex di due anni fa?:o. Ma non ne ha fatti.

Ha fatto un color, forse parli di quello.

Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">1 minuto fa</span>, valerio dice:

Maxi Tex di due anni fa?:o. Ma non ne ha fatti.

Ha fatto un color, forse parli di quello.

Giusto pardon!😆

Link to post
Share on other sites

Mah, quella a me è parsa una storia media, certo non brutta, ma per accontentarsi bisogna davvero concentrarsi su certi topoi, che magari ci procurano nostalgia, ecco...

La migliore cosa che ha fatto ultimamente, per me, è la brevissima dell'altro color. Storia muta, praticamente, bella. Fatta davvero bene.

Le due sulla regolare sono, la prima, una sorta di nuova "i diavoli rossi", che già trovo mediocretta di suo (ma so che molti non sono d'accordo), fatta però 30 anni dopo e senza grandi novità nè freschezza, e la seconda forse meno noiosa, ma molto di mestiere. Anche qui nulla di scandaloso ma nemmeno di indimenticabile. Mestiere, topoi, poca o punta freschezza.

 

Speriamo nel prosieguo. Qualcosa di buono salterà fuori.

Link to post
Share on other sites

Purtroppo temo che ormai più di tanto Nizzi non possa dare. Vuoi per ragioni anagrafiche, vuoi che ormai le idee sono quel che sono dopo decenni di storie, reputo poco realistico che possa vivere una seconda giovinezza creativa, che lo porti a un'ondata di freschezza e originalità. A mio modo di vedere, potrà ambire alla stesura di storie accettabili e funzionali, facendo leva sull'indiscussa esperienza e mestiere, ma più di questo, dubito! La mia speranza è comunque che non accusi cali qualitativi eccessivi, in effetti la prova breve del color sembra suonare come un campanello d'allarme, ma confido che un'eventuale involuzione possa agilmente essere arginata dall'attenta gestione editoriale attuale. 

  • +1 1
Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">4 minuti fa</span>, Condor senza meta dice:

Purtroppo temo che ormai più di tanto Nizzi non possa dare. Vuoi per ragioni anagrafiche, vuoi che ormai le idee sono quel che sono dopo decenni di storie, reputo poco realistico che possa vivere una seconda giovinezza creativa, che lo porti a un'ondata di freschezza e originalità. A mio modo di vedere, potrà ambire alla stesura di storie accettabili e funzionali, facendo leva sull'indiscussa esperienza e mestiere, ma più di questo, dubito! La mia speranza è comunque che non accusi cali qualitativi eccessivi, in effetti la prova breve del color sembra suonare come un campanello d'allarme, ma confido che un'eventuale involuzione possa agilmente essere arginata dall'attenta gestione editoriale attuale. 

Puro Vangelo!

Questo Nizzi, se serve a far rifiatare Ruju e Boselli, mi va benissimo. Ad 82 anni questo mi sembra il massimo che possa fare. Spero non inizi a scrivere storie al livello de

"Il Medaglione Spagnolo" che uscì quando Glb di anni ne aveva 83. Sperem!

Link to post
Share on other sites

Se la necessità di uscire con quello sproporzionato numero di storie di Tex ogni anno costringe a riutilizzare Nizzi, almeno vorrei che fosse molto più "tenuto d'occhio".

 

Cioè: il Tex mangione, un po' tordo, che se la cava solo per la fortuna e la dabbenaggine degli avversari, e che pensa solo a fare il suo "dovere di sbirro" mi sa che dobbiamo rassegnarci a tenercelo, non è eliminabile senza riscrivere da capo le storie di Nizzi.  Così come l'avere storie che sono ripetitivi compitini. Ma almeno le violazioni peggiori del personaggio, tipo Tex che lascia andare degli assassini per sbafarsi una torta e poi va via, o Tex che chiede umilmente scusa in mutande, non possono finire sulle pagine pubblicate, lì doveva intervenire qualcuno.

 

O, in alternativa, invece di pubblicarlo insieme ad altri autori, facciano dei Color tutti di Nizzi, che li lascio in edicola e faccio prima.

Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, Condor senza meta dice:

Purtroppo temo che ormai più di tanto Nizzi non possa dare. Vuoi per ragioni anagrafiche, vuoi che ormai le idee sono quel che sono dopo decenni di storie, reputo poco realistico che possa vivere una seconda giovinezza creativa, che lo porti a un'ondata di freschezza e originalità. A mio modo di vedere, potrà ambire alla stesura di storie accettabili e funzionali, facendo leva sull'indiscussa esperienza e mestiere, ma più di questo, dubito! La mia speranza è comunque che non accusi cali qualitativi eccessivi, in effetti la prova breve del color sembra suonare come un campanello d'allarme, ma confido che un'eventuale involuzione possa agilmente essere arginata dall'attenta gestione editoriale attuale. 

 

La storia dell'ultimo color è un campanello d'allarme non tanto per la bontà della storia (invero scarsa) ma per il travisamento del personaggio di Tex, con quel pernicioso indugiare sul ranger che se ne infischia dell'assalto omicida alla diligenza e, pur avendo i colpevoli praticamente sotto mano, rinuncia alla loro ricerca per sbafarsi una cena in compagnia del suo compagno di bisbocce. È un palese tradimento dei personaggi di Tex e Carson, che forse il curatore a mio parere avrebbe fatto bene a censurare (certo, mettendomi nei panni di Boselli, e immaginando il fragile equilibrio che significa avere un rapporto professionale con un vecchio testardo e dal caratteraccio come Nizzi, capisco anche la "colpevole" riluttanza di Borden a intervenire).

 

Perché per me Tex non è tradito se esce in braghe di tela sul battello (scena tanto vituperata da Diablero, che può essere anche texianamente sbagliata ma alla fine per me accettabile), ma se non considera suo preciso dovere quello di intervenire a raddrizzare un torto. Per questo, la storia del color è preoccupante: non solo per un'insipienza condivisa con le altre storie dello sfortunato ultimo Color Tex, ma soprattutto per il tradimento delle caratteristiche del personaggio: se il Nizzi post 500 aveva peraltro l'alibi della nausea per un personaggio che gli era letteralmente uscito dal naso e che probabilmente viveva come una sorta di aguzzino personale, il Nizzi odierno questo alibi non ce l'ha, perché pare che sia stato proprio lui a volervi ritornare, probabilmente perché sufficientemente disintossicato dai fumi che la precedente esperienza texiana aveva lasciato negli interstizi del suo cervello. 

<span style="color:red;">2 minuti fa</span>, Diablero dice:

Se la necessità di uscire con quello sproporzionato numero di storie di Tex ogni anno costringe a riutilizzare Nizzi, almeno vorrei che fosse molto più "tenuto d'occhio".

 

Cioè: il Tex mangione, un po' tordo, che se la cava solo per la fortuna e la dabbenaggine degli avversari, e che pensa solo a fare il suo "dovere di sbirro" mi sa che dobbiamo rassegnarci a tenercelo, non è eliminabile senza riscrivere da capo le storie di Nizzi.  Così come l'avere storie che sono ripetitivi compitini. Ma almeno le violazioni peggiori del personaggio, tipo Tex che lascia andare degli assassini per sbafarsi una torta e poi va via, o Tex che chiede umilmente scusa in mutande, non possono finire sulle pagine pubblicate, lì doveva intervenire qualcuno.

 

O, in alternativa, invece di pubblicarlo insieme ad altri autori, facciano dei Color tutti di Nizzi, che li lascio in edicola e faccio prima.

 

Abbiamo scritto contemporaneamente lo stesso concetto. Non avevo ancora letto il tuo mentre scrivevo il mio. 

Edited by Leo
Link to post
Share on other sites

L'ultima breve del color non l'ho letta e non la leggerò. Ho chiuso coi color con tante storie. Se li fanno con una storia sola bene, sennò li lascio (idem coi maxi, due storie basta, solo una).

Quindi non ho elementi di giudizio.

Vedo che non è piaciuta anche a molti che apprezzano Nizzi, quindi sarà brutta.

 

Sul Tex in mutande, speriamo almeno che non fossero sporche:D

Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">2 minuti fa</span>, Leo dice:

La storia dell'ultimo color è un campanello d'allarme non tanto per la bontà della storia (invero scarsa) ma per il travisamento del personaggio di Tex, con quel pernicioso indugiare sul ranger che se ne infischia dell'assalto omicida alla diligenza e, pur avendo i colpevoli praticamente sotto mano, rinuncia alla loro ricerca per sbafarsi una cena in compagnia del suo compagno di bisbocce.

Mi trovi perfettamente d'accordo Leo, soprattutto questo grave errore mi induce a definirlo un preoccupante campanello d'allarme. Spero vivamente rimanga un caso isolato.

Link to post
Share on other sites

La storia sull' ultimo Color scritta da Nizzi , per mè  è davvero pessima , e io sono un po' preoccupato per come saranno le sue prossime. Come ho già detto invece la storia dei battelli lungo il fiume per me non era male, e l'episodio delle mutande non ridicolizza  Tex, che in quel frangente ha agito nel modo migliore, e  lo sbaglio casomai invece era a monte perché dovevano mettersi di guardia durante la notte.  Per  me è stato Nizzi a chiedere di tornare su Tex, pensando di avere ancora qualcosa da dire,  e allora io spero che le mie preoccupazioni  vengano smentite con le prossime storie.🙋🏻‍♂️

 

 

Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Bisognerebbe chiederlo al Bos, che le ha già viste, o almeno ne avrà già viste diverse, visto che tra un pò ne saranno pubblicate alcune, ma chiaramente non ci dirà mai come sono:D

 

Daje Bos, dacci na dritta.:rolleyes:

Just now, valerio dice:

 

 

Edited by valerio
Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Diablero dice:

O, in alternativa, invece di pubblicarlo insieme ad altri autori, facciano dei Color tutti di Nizzi, che li lascio in edicola e faccio prima.

Bugiardo, sei completista, e non c'è la fai a lasciar in edicola un albo con su scrtto TEX :P

<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Condor senza meta dice:

Mi trovi perfettamente d'accordo Leo, soprattutto questo grave errore mi induce a definirlo un preoccupante campanello d'allarme. Spero vivamente rimanga un caso isolato.

E sono d'accordo pure io! 

E non credo sarà un caso isolato. 

Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Barbanera dice:

BENISSIMO all'inizio...va be'.

fin nella sua prima storia però Gros Jean era maldestro, va detto

 

5 ore fa, Diablero dice:

, al pagina 33 si è già scordato tutto (o meglio, se l'è scordato Nizzi)

neanche a me piace quella storia, ma secondo te dopo un intera giornata Tex non puo' pensare ad altro?

Edited by Grande Tex
Link to post
Share on other sites

Le mutande di Tex nuovo topos Nizziano:)

Ora ce le riproporrà in tutte le storie assieme alle bistecche e alle patatine.

Visto che non mette più gli origlioni, può concentrarsi sulle mutande.

Link to post
Share on other sites

Tex in mutande lo si può accettare senza fiatare.

E' il suo comportamento che proprio non va.

Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">7 minuti fa</span>, Letizia dice:

Tex in mutande lo si può accettare senza fiatare.

E' il suo comportamento che proprio non va.

Io gli metterei un bel paio di mutande con cinturone incorporato.

Almeno potrebbe sgominare i nemici anche in indumenti intimi.

Link to post
Share on other sites
7 ore fa, MacParland dice:

Questo Nizzi, se serve a far rifiatare Ruju e Boselli, mi va benissimo. Ad 82 anni questo mi sembra il massimo che possa fare.

Se lo legge ti tira un papagno sul muso...a 82 anni è un giovanotto,te lo dico io che l ho visto non troppo tempo fa 😆...e la lingua è tagliente come il Bowie knife di Tiger Jack 😆😉...fin troppo ,a dire la verità...

C è mica un età per smettere di scrivere?

 

Edited by Barbanera
  • Like (+1) 1
Link to post
Share on other sites
13 hours ago, Leo said:

Perché per me Tex non è tradito se esce in braghe di tela sul battello (scena tanto vituperata da Diablero, che può essere anche texianamente sbagliata ma alla fine per me accettabile),

 

C'è da dire che lì c'è stato molto probabilmente un intervento redazionale (c'è una vignetta con la faccia di Tex copia-incollata su un'altra vignetta, a coprirne il contenuto originale) quindi NON SAPPIAMO come l'aveva scritta Nizzi, quella che abbiamo visto era una "figuraccia" già probabilmente mitigata in redazione (non abbastanza per me)

 

13 hours ago, Leo said:

ma se non considera suo preciso dovere quello di intervenire a raddrizzare un torto. Per questo, la storia del color è preoccupante: non solo per un'insipienza condivisa con le altre storie dello sfortunato ultimo Color Tex, ma soprattutto per il tradimento delle caratteristiche del personaggio: se il Nizzi post 500 aveva peraltro l'alibi della nausea per un personaggio che gli era letteralmente uscito dal naso e che probabilmente viveva come una sorta di aguzzino personale, il Nizzi odierno questo alibi non ce l'ha, perché pare che sia stato proprio lui a volervi ritornare, probabilmente perché sufficientemente disintossicato dai fumi che la precedente esperienza texiana aveva lasciato negli interstizi del suo cervello. 

 

Anche la storia del Nizzi "costretto" a scrivere Tex dal cattivo Sergio Bonelli ormai sarebbe ora di cancellarla, che di fronte ai numeri (con Nizzi che proprio quando ha nuovi sceneggiatori ad affiancarlo... scrive DI PIÙ per non dargli spazio!) e alle testimonianze ormai è ridicola da sostenere.

 

Che Nizzi non avesse più alcuna voglia a sforzarsi per scrivere Tex, è evidente dalla sua produzione (e anche appunto dal fatto che, con un calo qualitativo di cui non poteva non essere cosciente, ha preferito comunque scrivere più in fretta per fare più pagine), ma questo non significa che non volesse più farsi pagare per scrivere Tex, com'era evidente.

 

E quando, finalmente, il fastidio dello scrivere Tex ha superato il guadagno...  se ne è semplicemente andato. Lasciando pure in difficoltà la casa editrice, che non aveva avuto alcun preavviso. Dov'era queste "catene" che lo avrebbero tenuto legato per anni? Nizzi poteva andarsene tranquillamente quando voleva se  non voleva scrivere Tex. Finchè c'era Nick Raider poteva pure continuare a lavorare per la Bonelli (e poi l'ha fatto comunque, con Le Storie)

 

Quindi, se è più che evidente che Nizzi ha scritto Tex di malavoglia per anni, perchè comunque gli conveniva...  perchè stupirsi se oggi vuole tornare a scrivere nuove storie... e le fa con la stessa sciatteria e malavoglia? La situazione è la stessa di dieci anni fa, probabilmente il motivo per cui vuole scrivere Tex è lo stesso di dieci anni, e l'impegno che ci mette, pure.

 

13 hours ago, Leo said:

Abbiamo scritto contemporaneamente lo stesso concetto. Non avevo ancora letto il tuo mentre scrivevo il mio. 

 

Segno che ti importa di Tex. Perchè una storia come quella del Color dovrebbe allarmare, e parecchio, chiunque tenga a Tex (sia per il fatto che è stata scritta,  sia per il fatto che è passata ed è stata pubblicata...)

 

 

 

Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Diablero dice:

con Nizzi che proprio quando ha nuovi sceneggiatori ad affiancarlo... scrive DI PIÙ per non dargli spazio!) e alle testimonianze

ha scritti di più perchè , se non sbaglio, Boselli nei primi anni 2000 ha avuto dei problemi di salute o qualcosa del genere.Borden? 

Edited by Grande Tex
Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">7 ore fa</span>, Diablero dice:

Perchè una storia come quella del Color dovrebbe allarmare, e parecchio, chiunque tenga a Tex (sia per il fatto che è stata scritta,  sia per il fatto che è passata ed è stata pubblicata...)

 

Non ti sembra una frase un po' ingenua (anche se condivisibile, sia ben chiaro!), a fronte della grande conoscenza che dimostri di avere di tutta la storia di Tex? Voglio dire, quante storie mediocri o scritte male, o disegnate peggio sono state pubblicate negli ultimi trent'anni, anche sulla serie regolare? Figuriamoci sui Color, sui Maxi, ecc... dove spesso vengono dirottate le storie peggiori. E questo anche in epoche in cui la pubblicazione di albi paralleli alla serie regolare non era così abnorme come adesso. Secondo me è già un miracolo che oggi, dopo 70 anni e con le migliaia di pagine da pubblicare ogni anno, ancora vengano scritte ottime storie su Tex. Se fosse per me, la Bonelli dovrebbe mandare in edicola solo Tex mensile, il Texone, 1 cartonato alla francese all'anno, la serie Tex Willer e basta. Così potrebbe scriverle quasi tutte Boselli con l'aiuto di Riju e basta. La quantità eccessiva non va mai d'accordo con la qualità, si sa. Poi però c'è l'aspetto economico, e visto che le altre serie bonelliane non vanno benissimo, meglio spremere Tex, questa è la realtà. Inutile però stupirsi se dopo alcune storie vengono fuori male (Nizzi o non Nizzi).

Link to post
Share on other sites
17 minutes ago, Grande Tex said:
7 hours ago, Diablero said:

con Nizzi che proprio quando ha nuovi sceneggiatori ad affiancarlo... scrive DI PIÙ per non dargli spazio!) e alle testimonianze

ha scritti di più perchè , se non sbaglio, Boselli nei primi anni 2000 ha avuto dei problemi di salute o qualcosa del genere.Borden? 

 

Uffah, dai, basta Grande Tex, anche all'arrampicarsi sugli specchi per negare l'evidenza c'è un limite, o almeno dovrebbe esserci

 

A proposito, mi ero dimenticato di risponderti una delle ultime volte che l'avevi fatto (no, vabbè, siamo sinceri:  non ti avevo risposto perchè mi ero rotto le xxxxx...), l'ho fatto adesso, trovi la risposta qui...

http://texwiller.ch/index.php?/topic/1087-364-il-medaglione-spagnolo/&do=findComment&comment=164040

 

Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">9 ore fa</span>, Diablero dice:

Quindi, se è più che evidente che Nizzi ha scritto Tex di malavoglia per anni, perchè comunque gli conveniva...  perchè stupirsi se oggi vuole tornare a scrivere nuove storie... e le fa con la stessa sciatteria e malavoglia? La situazione è la stessa di dieci anni fa, probabilmente il motivo per cui vuole scrivere Tex è lo stesso di dieci anni, e l'impegno che ci mette, pure.

 

Premesso che tutto può essere, significherebbe attribuire a Nizzi una venalita' che, a 82 anni suonati, mi parrebbe un po' eccessiva francamente. Non so, non mi convince la tua lettura.

 

<span style="color:red;">9 ore fa</span>, Diablero dice:

 

Segno che ti importa di Tex. Perchè una storia come quella del Color dovrebbe allarmare, e parecchio, chiunque tenga a Tex (sia per il fatto che è stata scritta,  sia per il fatto che è passata ed è stata pubblicata...)

 

Certo che mi importa. Ecco perché, come te, invocavo un intervento del curatore in questo senso, anche se ribadisco la mia comprensione per il ruolo difficilissimo dello stesso in rapporto a un autore ex colonna portante come Nizzi e con, in aggiunta, un gran brutto carattere 

Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Grande Tex dice:

ha scritti di più perchè , se non sbaglio, Boselli nei primi anni 2000 ha avuto dei problemi di salute o qualcosa del genere.Borden? 

 

 

Non ho  mai smesso di scrivere. I problemi di salute non c'entrano. L' analisi di Diablero è super corretta.

 

 

 

Link to post
Share on other sites
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.