Jump to content
TWF MAGAZINE N°18 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum
Sign in to follow this  
natural killer

[Romanzi A Fumetti 07] Giustizia a Corpus Christi

Recommended Posts

Io so che Fabio Civitelli ci metto quasi due giorni per colorare ad acquerello la sua storia che uscirà a novembre- Ok, colorare ad acquerello è una cosa psrticolare ma non crediate che la colorazione normale sia codì facile come se,bra pensare Letizia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Carlo Monni dice:

Io so che Fabio Civitelli ci metto quasi due giorni per colorare ad acquerello la sua storia che uscirà a novembre- Ok, colorare ad acquerello è una cosa psrticolare ma non crediate che la colorazione normale sia codì facile come se,bra pensare Letizia.

Ma due giorni per acquarellare tutta una storia è una velocità supersonica!

E anche per una singola tavola non è male!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono entusiasta della scelta di dissipare le nebbie del passato di Tex e, in ogni caso, di ambientare storie negli anni della sua formazione e prima giovinezza. Anche questo albo, è veramente un piccolo gioiello. Trovo, poi, particolarmente interessante i primi contatti diretti tra Tex e i ranger. Se non sbaglio, il Tex di questo albo (e del precedente Il vendicatore) dovrebbe avere circa vent'anni. Carson dovrebbe essere un ranger trentenne, già molto famoso: perché non citarlo? Tex quando lo incontra, ne ha già sentito parlare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vuoi tutto e subito? Pazienza.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Consigliategli pure di descrivere quando gli levarono le tonsille, quando si ingaglioffõ in un bordello da adolescente, e quando guardava di nascosto il sedere alla maestra. Il mito nasce anche dall'incertezza, se mi mostrassero Jimi Hendix in una foto mentre torna a casa dall'asilo con la popõ nei pantaloni mi comprerei una gibson.

Edited by Wasted Years

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, ma racconteremo di quando andò in Sardegna a sistemare un certo tipaccio che gli rompeva le balle... :lol::lol:

 

Se raccontiamo altre sparatorie e avventure con indiani e banditi che diavolo di problema ci può essere? Me lo spieghi?

Edited by borden

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">6 minuti fa</span>, borden dice:

No, ma racconteremo di quando andò in Sardegna a sistemare un certo tipaccio che gli rompeva le balle... :lol::lol:

 

Se raccontiamo altre sparatorie e avventure con indiani e banditi che diavolo di problema ci può essere? Me lo spieghi?

Tanto per iniziare la Sardegna è off limits grazie a Sergio Bonelli. Quindi vediamo di rispettare questa volontà, prima che il tipaccio si riveli troppo coriaceo anche per i denti del ranger (o del curatore) :D:D.

Onestamente, però, e scherzi a parte, il rischio di esagerare con i prequel lo vedo tutto, e secondo me presenta degli autentici dati negativi. E mi preoccupa il coro di quelli che "facci vedere quando gli fecero i vaccini della Lorenzin".  Quando la neve si scioglierà e potrò tornare a lavoro vedrò cosa dice l'albo, per ora mi occupo di rompere le balle, potrei passare al professionismo. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ci saranno dentini da latte e prime comunioni, solo avventure e sparatorie. 

 

Sei un dannato malfidente... :lol:

Edited by borden

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, borden dice:

Non ci saranno dentini da latte e prime comunioni, solo avventure e sparatorie. 

 

Sei un dannato malfidente... :lol:

Voglio ben sperare, ma fidarsi è bene...:D

Edited by Wasted Years

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me le tonsille le han tolte quando avevo sei anni.

Perché non le devono togliere anche a Tex?

Edited by Letizia

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, Letizia dice:

A me le tonsille le han tolte quando avevo sei anni.

Perché non le devono togliere anche a Tex?

Perché poi diventi cagionevole, occorre un motivo eccellente. E poi possono anche avergli fatto una gonadoctomia con le forbici per potare, ma non lo voglio sapere. Che poi lo si scopra oggi, e che quindi rappresenti una attribuzione tarda e spuria, mi inquieta.

Come se venissi a scoprire oggi che Janis Joplin beveva solo camomilla. Mi cascherebbe un mito e pure un mitilo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Wasted Years dice:

Come se venissi a scoprire oggi che Janis Joplin beveva solo camomilla. Mi cascherebbe un mito e pure un mitilo.

Anche a me cascherebbe un mito ma non sarebbe improbabile visto il suo amore per il mondo vegetale...

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">5 ore fa</span>, borden dice:

Non ci saranno dentini da latte e prime comunioni, solo avventure e sparatorie. 

 

Sei un dannato malfidente... :lol:

 

Ma non stavi lavorando su una storia breve per il magazine con Kit Willer con i dentini da latte che inizia gli studi di latino (e combina guai) nel monastero dove papi Tex lo ha sistemato pur di levarselo di torno, con la scusa che il discolo ha messo fuoco alla tenda di nonno Freccia nell'intento di imparare a scrivere messaggi di fumo?

  • Haha (0) 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">44 minuti fa</span>, JohnnyColt dice:

Anche a me cascherebbe un mito ma non sarebbe improbabile visto il suo amore per il mondo vegetale...

image.thumb.png.550d66338c5c155086f8bdaca562e302.png

Ah beh, vegetale è vegetale senza dubbio, è che Janis beveva whisky come se non ci fosse un domani. Se scoprissi che era astemia ci rimarrei malissimo, perché è una parte del suo mito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bellissimo Cartonato,a partire dalla cover,ottima la sceneggiatura di Boselli,in particolare la riuscitissima concatenazione degli eventi,e colorazione di Matteo Vattani superba. E mi sono piaciuti pure i disegni di Corrado Mastantuono. Voto : 10.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ben confezionato Giustizia a Corpus Christi ,  migliorano IMO uno dopo l'altro i "Cartonati"

Ottima la sceneggiatura i disegni la grafica e la colorazione.

Complimenti mi sto riconciliando con la lettura di Tex (non per ora col mensile che non compero più da anni soprattutto per i disegnatori :( ed in parete per le storie, sono un incallito nostalgico fan di GALEP ed attendo aprile il mio compleanno per l'uscita di tutte le copertine in volumi finalmente) :D

Perché non è stato più utilizzato il disegnatore di faccia di cuoio ultimo albo mensile preso da me che si rifaceva a GALEP???

saluti a tutti

Ho dimenticato di citare il disegnatore dell'albo "Faccia di Cuoio" il bravissimo Marco Torricelli  

ben vengano altre storie disegnate su TEX da LUI.................

fategliele fare grazie......................

magari dei CARTONATI................. o è chiedere troppo ?????

:D:o

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, AQUILAAZZURRA dice:

Ben confezionato Giustizia a Corpus Christi ,  migliorano IMO uno dopo l'altro i "Cartonati"

Ottima la sceneggiatura i disegni la grafica e la colorazione.

Complimenti mi sto riconciliando con la lettura di Tex (non per ora col mensile che non compero più da anni soprattutto per i disegnatori :( ed in parete per le storie, sono un incallito nostalgico fan di GALEP ed attendo aprile il mio compleanno per l'uscita di tutte le copertine in volumi finalmente) :D

Perché non è stato più utilizzato il disegnatore di faccia di cuoio ultimo albo mensile preso da me che si rifaceva a GALEP???

saluti a tutti

Ho dimenticato di citare il disegnatore dell'albo "Faccia di Cuoio" il bravissimo Marco Torricelli  

ben vengano altre storie disegnate su TEX da LUI.................

fategliele fare grazie......................

magari dei CARTONATI................. o è chiedere troppo ?????

:D:o

 

 

 

E' fisso su Zagor

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">21 ore fa</span>, Wasted Years dice:

image.thumb.png.550d66338c5c155086f8bdaca562e302.png

Ah beh, vegetale è vegetale senza dubbio, è che Janis beveva whisky come se non ci fosse un domani. Se scoprissi che era astemia ci rimarrei malissimo, perché è una parte del suo mito.

Lei è sempre stata astemia, dentro le bottiglie di whisky c'era te in realtà. Tutto marketing...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Davvero un buon cartonato! Sceneggiatura avvincente e disegni pregevoli. Complimenti a Boselli per come ha gestito il rapporto tra Tex e il fratello ..non era facile farlo in poche pagine.

Share this post


Link to post
Share on other sites

a parte il disegno che puo' piacere o meno ma le trame in generale di questi flash back giovanili a mio parere sembra un "raschia barile" di sceneggiature....oramai quasi senza immaginazione....mah !!

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

On mercoledì 28 febbraio 2018 at 14:30, Sam Stone dice:

E' fisso su Zagor

 

Grazie Sam Stone della risposta

che per quanto mi riguarda non esulerebbe qualche altra sua  storia disegnata con TEX ripeto magari su Cartonati o Colortex o Texoni che dir si voglia.

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">22 ore fa</span>, diableronegro dice:

potesse fare Tex sarebbe un gran degno sostituto del grande GALEP

In generale credo che non sia molto apprezzato, ho letto soprannomi come "la fotocopiatrice umana", sembra che riuscire a rifare lo stile di un altro sia un difetto e non un pregio. Personalmente avevo deciso di mollare la serie al 600 e di non comprare più niente che fosse firmato boselli, ma per il 603 ho derogato.

Poi ho cambiato idea però dà l'idea di quanto stessi aspettando un emulo di Galep.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 28/2/2018 at 12:18, AQUILAAZZURRA dice:

Ho dimenticato di citare il disegnatore dell'albo "Faccia di Cuoio" il bravissimo Marco Torricelli  

ben vengano altre storie disegnate su TEX da LUI.................

Devo ammettere che, se pur per nulla originale il tratto di Torricelli, non mi dispiacerebbe affatto rivederlo su Tex. Il disegno palesemente ispirato a Galep, se non a tratti copiato, è decisamente gradevole e non risulta mai una parodia, come spesso succede a chi si accinge a disegnare un personaggio con lo stile di un altro autore. Nonostante ciò però credo che, per rivedere il buon Torricelli su qualche testata Texiana, quest'ultimo debba per forza di cose iniziare a modificare il proprio tratto quel tanto che basta per renderlo riconoscibile e distintivo. Ad oggi, con una sola storia in curriculum, non lo vedrei bene su un cartonato o su uno Texone perchè per illustrarli serve non poca familiarità con Tex ma credo che un Color Breve possa essere adatto a questo ritorno.

On 5/3/2018 at 13:51, diableronegro dice:

potesse fare Tex sarebbe un gran degno sostituto del grande GALEP

Torricelli sa disegnare molto bene ma il valore di un illustratore non credo si possa misurare soltanto dalla pulizia del tratto e dalla somiglanza di quest'ultimo a quello di altri autori. Ad oggi abbiamo una sola storia da lui disegnata (UN ALBO AUTOCONCLUSIVO!) e il suo tratto ricalca fedelmente artisti texiani della prima ora, per me non basta per ritenerlo il sostituto dell'immenso Galep! Ammesso che possa esserci un vero sostituto di Galleppini questo sarebbe compreso in una ristretta schiera di illustratori che lavorano per Tex da decenni e che rispondono a nomi altisonanti quali Civitelli, Letteri, Ticci o Villa. Insomma non certo gli ultimi arrivati come Torricelli. Arrivati e subito spariti, tra l'altro...

Ripeto, credo che Torricelli possa avere le capacità per disegnare un ottimo Tex ma solo esclusivamente modificando il proprio tratto, rendendolo maggiormente personale. Secondo me la SBE ha sbagliato fin'ora ad allontanarlo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo letto (forse qui?) che Torricelli avrebbe disegnato solo quella storia per poi lavorare su altre testate,

quindi all'acquisto dell'albo non solo non mi facevo illusioni, ma nemmeno speranze.

I personaggi secondari e gli sfondi non erano per niente copiati dalle vecchie tavole di Galep

(semmai mi ricordava Della Monica), mentre i protagonisti erano ispirati-copiati dalle vecchie

storie in cui Galleppini veniva inchiostrato da altri (Gamba?). Il tutto abbastanza amalgamato

e godibile.

Ma tutto qui.

Se nel frattempo si fosse convinto Torricelli a continuare su Tex, chissà cosa vedremmo adesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Similar Content

    • By natural killer
      Un misterioso killer uccide uno a uno i membri della banda dei “Cowboys”…
      SPECIALE TEX
      N° : 34
      Periodicità: annuale
      DOC!
      uscita: 20/06/2019
      Formato: 21x29,7 cm, b/n
      Pagine: 240
      Codice a barre: 977112365504090034
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Laura Zuccheri
      Copertina: Laura Zuccheri

      Doc Holliday: dentista, giocatore e pistolero. Ritiratosi a Leadville, Colorado, dopo la famosa guerra della Cochise County culminata nella sparatoria dell’OK Corral, il leggendario dottore con la pistola si guadagna da vivere al tavolo da gioco. Ma il passato ritorna: prima la sua scatenata e gelosa ex ragazza, Big Nose Kate. E poi due tenaci rangers, Tex e Carson, che lo cercano per chiarire il mistero su alcuni efferati omicidi compiuti con un trapano da dentista. Ma i superstiti della banda dei “Cowboys” continuano a morire e i loro nomi a essere cancellati con un tratto di penna sul taccuino nero di Doc. Tra il Colorado e il New Mexico le Colt riprendono a ruggire nelle mani di Johnny Ringo, Bud Snow, i fratelli Hicks e altri famigerati badmen del West, sino alla sanguinosa resa dei conti a Skeleton Canyon.
       

       
       

      https://www.sergiobonelli.it/tex/2019/04/23/albo/doc-1004559/
    • By natural killer
      Anche le canaglie hanno un’anima… e una seconda possibilità!
      TEX
      N° : 703
      Periodicità: mensile
      LA SECONDA VITA DI BOWEN
      uscita: 07/05/2019
      Formato: 16x21 cm, b/n
      Pagine: 110
      Codice a barre: 977112156104690703
      Soggetto: Pasquale Ruju
      Sceneggiatura: Pasquale Ruju
      Disegni: Gianluca Acciarino
      Copertina: Claudio Villa

      Tex non è uno sbirro come gli altri. Sa leggere nel cuore degli uomini. E ha visto qualcosa di buono nel cuore del freddo sicario Kenneth Bowen, quando ha capito come si prendeva cura del piccolo orfano Tim Mitchell… A San Francisco, dove si è trasferito col ragazzo, Bowen si è rifatto una vita. Ha un lavoro onesto e una donna che si preoccupa per lui. Tom Devlin, il capo della polizia, lo sorveglia per conto di Tex… Ma le vite violente lasciano ferite insanabili. Bowen ha dei nemici e, quando il passato tonerà a chiedergli il conto, dovrà fare una scelta…
       

       
       
       

       

       
       
      https://www.sergiobonelli.it/tex/2019/04/01/albo/la-seconda-vita-di-bowen-1004417/
      Ruju dà un seguito al ragazzo rapito che Faraci aveva lasciato in sospeso a Madison Creek
      La continuità è garantita da Gianluca Acciarino
      L'ambientazione cittadina a Frisco è per me particolarmente intrigante...
    • By natural killer
      Una frontiera di fuoco, tra disertori messicani e comancheros…
      TEX WILLER
      N° : 5
      Periodicità: mensile
      I DUE DISERTORI
      uscita: 20/03/2019
      Formato: 16x21 cm, b/n
      Pagine: 64
      Codice a barre: 977261184704690005
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Bruno Brindisi
      Copertina: Maurizio Dotti

      In Messico ribolle la guerra civile, ma anche i territori americani del Sudovest non se la passano tanto bene, percorsi come sono da disertori degli eserciti in lotta, da bande di indiani e di spietati comancheros…  Diretto a Saint Thomas per rivedere Tesah, Tex si trova impegnato un po’ contro tutti, in una cavalcata senza un attimo di tregua in sella al fedele Dinamite…
       

       

       

       

    • By natural killer
      Tra passato e presente, la sorte del sacro tesoro dei pellerossa…
       
       
      TEX
      N° : 700
      Periodicità: mensile
      L'ORO DEI PAWNEE
      uscita: 07/02/2019
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Fabio Civitelli
      Copertina: Claudio Villa

       
       
       

       

       

       

    • By natural killer
      Un vecchio rivale dei tempi del rodeo… Un nemico dimenticato…
      TEX
      N° : 695
      Periodicità: mensile
      L'ULTIMA VENDETTA
      uscita: 07/09/2018
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Giovanni Ticci
      Copertina: Claudio Villa
      Colori: Oscar Celestini

      Kit salva un ragazzo Pima aggredito nella riserva Navajo… E Tex rievoca i tempi in cui, concorrendo nel rodeo di Laredo, cercava di strappare la palma di campione al famoso Moss Keegan… La rivalità tra loro sfocia in aperto scontro. Braccato dalla legge per colpa del bieco sceriffo Mallory, Tex ritrova Keegan sulla sua strada. Come amico o come nemico? E riuscirà Tex a compiere l’ultima vendetta su Mallory, complice degli assassini del fratello Sam? Un albo a colori del grande Ticci per festeggiare degnamente il settantennale di Tex!
       
       
       
       

       
       
       

       
       

       
       

       
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.