Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum

Messaggi consigliati/raccomandati

Ragazzi e ragazze, l'idea è quella di postare il nostro personale kit per costruire una storia di Tex. Io ne ho un paio in mente.

1) Tex e Carson sono in giro per una zona desertica, incontrano qualcuno o lo salvano da una sparatoria, questo li informa di un problema che si trova a TUCSON o a ABILENE, loro si recano nel luogo incappando,  per strada, in una sparatoria micidiale o, se in territorio indiano convocano Kit e Tiger, o vanno da Cochise per sapere, oppure chiamano gli apaches a supporto. Poi vanno nella città suddetta, Tex spacca il grugno a uno che fa il gradasso, poi lo stesso gli tende un attentato mortale che lo diventa per lui. A quel punto tutti sanno che Tex e Carson sono là e quelli della banda, di cui il capo è un banchiere o il padrone di un saloon, a forza di passi falsi si fanno incendiare tottu su bene e finiscono sottoterra e in galera. Lo sceriffo è sempre venduto e le celle si aprono a comando, altra strage e finale divagatorio con ritorno a quello che stavano facendo secoli prima e che hanno mollato una bellezza.

 

Secondo kit, stile Boselliano: si vede un finale in cui un solenne sconosciuto, vecchio e male in arnese, viene trucidato da una spedizione punitiva, o una posse, e vengono snocciolati una decina di nomi che nessuno ha mai sentito nominare in questo universo o in quest'altro in un dialogo che ti fa venire voglia di tornare dal giornalaio e menarlo con il volume. Ritorno ai giorni nostri, o meglio loro, una spiegazione lunga mezzo albo sulla differenza tra il costume tradizionale di Orgosolo e quello di Noracugume dall'alto medioevo ai giorni nostri, rivolta a Tex che deve andare a debellare i ribelli Mweifhgdkjòbgdàgbàhàifep dalle pendici del monte Pisanu, tenendo conto di certe strutture difensive di nome wghngldbsnl<<snblbsnkl<b<snlk<snbk al quadrato, di cui conosciamo le origini, lo svolgimento, i dati, l'operazione, l'indicazione e la risposta. Poi si assiste ad dialogo tra una manica di sconosciuti che tirano in ballo un altra 15-20 personaggi che hanno compiuto non so quale impresa della quale dovremo tenere conto, pena sentirci come a lezione di lingua russa 3 avendo saltato 1 e 2 a piè pari.

Ingresso di Tex che incontra tutta altra gente e conosce tizi che non erano stati preannunciati, scoprendo la differenza tra la buttonera del Monte Acuto rispetto a quella del Marghine-Goceano, con prove di forza, digressioni in territori mai conosciuti e alle prese con indiani, anzi NAZIONI INDIANE ANTE LITTERAM, che se li sento un'altra volta li ho sentiti due volte e una volta più di quanto avessi mai sognato.

Segue una montagna di vicende in cui molti non si sa quale fine mai facciano e alcuni li perdiamo senza avere consapevolezza di averli incontrati, in cui nasce la vicenda che avrà epilogo nel primo albo.

Finale indefinito in cui capisci cosa provino le oche quando vengono ingozzate per fare il paté de fois gras. Poi dici "per capire il finale dovrei tornare a pag.1" già la rileggo. CREDICI.

Modificato da Wasted Years
  • Mi piace (+1) 1

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Wasted Years dice:

Ragazzi e ragazze, l'idea è quella di postare il nostro personale kit per costruire una storia di Tex. Io ne ho un paio in mente.

1) Tex e Carson sono in giro per una zona desertica, incontrano qualcuno o lo salvano da una sparatoria, questo li informa di un problema che si trova a TUCSON o a ABILENE, loro si recano nel luogo incappando,  per strada, in una sparatoria micidiale o, se in territorio indiano convocano Kit e Tiger, o vanno da Cochise per sapere, oppure chiamano gli apaches a supporto. Poi vanno nella città suddetta, Tex spacca il grugno a uno che fa il gradasso, poi lo stesso gli tende un attentato mortale che lo diventa per lui. A quel punto tutti sanno che Tex e Carson sono là e quelli della banda, di cui il capo è un banchiere o il padrone di un saloon, a forza di passi falsi si fanno incendiare tottu su bene e finiscono sottoterra e in galera. Lo sceriffo è sempre venduto e le celle si aprono a comando, altra strage e finale divagatorio con ritorno a quello che stavano facendo secoli prima e che hanno mollato una bellezza.

 

 

Uuuh...Mai letto niente di più noioso e prevedibile, in effetti. Complimenti! Ma complimentoni! :lol:

<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Wasted Years dice:

 

Secondo kit, stile Boselliano: si vede un finale in cui un solenne sconosciuto, vecchio e male in arnese, viene trucidato da una spedizione punitiva, o una posse, e vengono snocciolati una decina di nomi che nessuno ha mai sentito nominare in questo universo o in quest'altro in un dialogo che ti fa venire voglia di tornare dal giornalaio e menarlo con il volume. Ritorno ai giorni nostri, o meglio loro, una spiegazione lunga mezzo albo sulla differenza tra il costume tradizionale di Orgosolo e quello di Noracugume dall'alto medioevo ai giorni nostri, rivolta a Tex che deve andare a debellare i ribelli Mweifhgdkjòbgdàgbàhàifep dalle pendici del monte Pisanu, tenendo conto di certe strutture difensive di nome wghngldbsnl<<snblbsnkl<b<snlk<snbk al quadrato, di cui conosciamo le origini, lo svolgimento, i dati, l'operazione, l'indicazione e la risposta. Poi si assiste ad dialogo tra una manica di sconosciuti che tirano in ballo un altra 15-20 personaggi che hanno compiuto non so quale impresa della quale dovremo tenere conto, pena sentirci come a lezione di lingua russa 3 avendo saltato 1 e 2 a piè pari.

Ingresso di Tex che incontra tutta altra gente e conosce tizi che non erano stati preannunciati, scoprendo la differenza tra la buttonera del Monte Acuto rispetto a quella del Marghine-Goceano, con prove di forza, digressioni in territori mai conosciuti e alle prese con indiani, anzi NAZIONI INDIANE ANTE LITTERAM, che se li sento un'altra volta li ho sentiti due volte e una volta più di quanto avessi mai sognato.

Segue una montagna di vicende in cui molti non si sa quale fine mai facciano e alcuni li perdiamo senza avere consapevolezza di averli incontrati, in cui nasce la vicenda che avrà epilogo nel primo albo.

Finale indefinito in cui capisci cosa provino le oche quando vengono ingozzate per fare il paté de fois gras. Poi dici "per capire il finale dovrei tornare a pag.1" già la rileggo. CREDICI.

Un cumulo di cacchiate.  :D Ma non hai niente di meglio da fare? Perché non ti prepari la lezione per quei poveri innocenti angioletti?  :P  Da quando hai rimesso piede qui dentro, questo forum sta di nuovo degenerando. Di  sicuro IO sto degenerando.:lol:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Tutto...

 

In quanto alla discussione politica, che è meglio interrompere qui, a parte i punti di vista e le leggende metropolitane (Berlusconi aveva detto che Eluana Englaro poteva scopare e aver figli, altro che programma del PD!) non potrei MAI votare per uno che bacia il sangue di  San Gennaro e avalla la più Granda palla per popolino bue giammai inventata... 

3 minuti fa, Wasted Years dice:

, ma avendo fatto prima e seconda infinite volte sono automatico oramai.

 

Nel senso che sei super ripetente?

Modificato da borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ok, la politica la smolliamo. Mi sono riletto, il kit nello stile Boselliano ha fatto ridere anche me, sarà una parodia eccessiva ma ho pensato che è frutto di un delirio ben riuscito.

<span style="color:red;">5 minuti fa</span>, borden dice:

 

Nel senso che sei super ripetente?

Sono anni che lavoro in prima o in seconda per ragioni casuali, e oramai le lezioni ce le ho tutte pronte, tanto non servono perfette, devono nascere da un dialogo, devono trovare il loro gancio mentale e vanno cucite al momento addosso a chi deve imparare. Come parodista ti batto, potrei propormi come tuo parodista ufficiale, tanto ho il kit.

<span style="color:red;">25 minuti fa</span>, borden dice:

Uuuh...Mai letto niente di più noioso e prevedibile, in effetti. Complimenti! Ma complimentoni! :lol:

 

Era un esempio, questo era un classico che più classico non si può.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Just now, ymalpas dice:

 

No, il forum era morto.

Ragazzuoli, un topic semiserio è il modo migliore per divertirsi, dovrebbe essere divertente stare sul forum, lo spirito goliardico è indispensabile per vivacizzare un'ambiente. Coraggio, lasciatevi andare, borden stesso si è fatto una risata quando ha letto la mia lettura del suo sistema di composizione.FORZA.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Just now, borden dice:

Beh, se era morto,   ora è Gesù Cristo oppure uno zombi.

 

Trovo che rivitalizzarlo con piedi puzzolenti (e con Wasted :lol:^_^) non sia poi una meraviglia!

 

 

 

Trovo poco carino l'accostamento, sai? Sarebbe come accostare il tuo nome al declino di Tex. Sono correlati ma non c'è causalità, dicono i bene informati. :P

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ah! Ah!  Però era divertente, dai!

 

E' Ymalpas che mi sembra un po' triste. 

 

In quanto al declino di Tex, potrei fuggire PRIMA.  Nascondermi in Sudamerica. Ne ho abbastanza, sapete?

Modificato da borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il bisogno emergente si caratterizza per la verifica critica degli obiettivi istituzionali e l'individuazione di fini quantitativi al di sopra di interessi e pressioni di parte, fattuizzando e concretizzando nel contesto di un sistema integrato la trasparenza di ogni atto decisionale.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Tra i chitarristi i topic come questo, dal vivo e sui forum-facebook sono frequentissimi, "LO STILE DI SLASH" con una valanga di critiche al suo stile eccessivamente pentatonico, lo stile di MALMSTEEN, con risse tra ipertecnici e espressivisti, e qualcuno si cimenta anche  in parodie sanguinose, alcune davvero spassose se suoni e sai di cosa si parla.

Dire che Clapton è lento, che SRV era masochista, che il migliore è quello che è morto dopo aver registrato 8 battute sole è oramai un luogo letterario comune.

Ho quasi voglia di tradurre in musica GLB e NIZZI, in quest'ultimo caso mi manca lo spione, il calo del cinturone e la sculacchiata.

:P

Just now, Letizia dice:

Il bisogno emergente si caratterizza per la verifica critica degli obiettivi istituzionali e l'individuazione di fini quantitativi al di sopra di interessi e pressioni di parte, fattuizzando e concretizzando nel contesto di un sistema integrato la trasparenza di ogni atto decisionale.

Faremo del nostro meglio in maniera più chiara possibile?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

E con questo siamo in pieno delirio! :lol: Forse Ymalpas non ha tutti i torti, Io del resto sto messaggiando qui solo perché ho la febbre e lavorare mi dà la nausea... . In questi casi è SICURO che le storie non vengono bene...:lol:  

 

 

PS Dunque Steve Ray NON ERA masochista?

Modificato da borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Just now, borden dice:

E con questo siamo in pieno delirio! :lol: Forse Ymalpas non ha tutti i torti, Io del resto sto messaggiando qui solo perché ho la febbre e lavorare mi dà la nausea... . In questi casi è SICURO che le storie non vengono bene...:lol:  

Mi verrebbe da replicare "E NON SOLO" invece mi viene più opportunamente da dire che un tentativo andrebbe fatto, magari viene fuori una storia più calda del solito, qualsia cosa voglia dire. Una storia INCANDESCENTE da un CERVELLO DELIRANTE.

Ci avviciniamo al contesto che desideravo. :P

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Just now, Wasted Years dice:

Mi verrebbe da replicare "E NON SOLO" invece mi viene più opportunamente da dire che un tentativo andrebbe fatto, magari viene fuori una storia più calda del solito, qualsia cosa voglia dire. Una storia INCANDESCENTE da un CERVELLO DELIRANTE.

Ci avviciniamo al contesto che desideravo. :P

Ma infatti stavo scrivendo Dampyr. Gli orrori di  Red Hook, con un Lovecraft razzista e un Howard prossimo al suicidio. Ma mi sono arenato in una sordida fogna di Brooklyn.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Just now, borden dice:

PS Dunque Steve Ray NON ERA masochista?

Ho provato a suonare con delle 0.13 al mi cantino, tirare i bending è dolorosissimo, e i calli sanguinano, anche accordando un tono sotto.

Lui usava anche delle 0.14 e oltre, per dare al suono una grossezza e una dolorosità leggendarie.

Si vede che gli piaceva, ma non si capisce se il suono o il dolore stesso.

Peccato sia morto giovane, era un grandissimo.

Just now, borden dice:

Ma infatti stavo scrivendo Dampyr. Gli orrori di  Red Hook, con un Lovecraft razzista e un Howard prossimo al suicidio. Ma mi sono arenato in una sordida fogna di Brooklyn.

mi pare che me lo accatto, voglio vedere come ne esci. :P

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

E la febbre mi fa pensare - Di Maio fa accordi con Berlusconi oni oni...No, dev'essere un incubo! E poi basta politica!

Just now, Wasted Years dice:

Ho provato a suonare con delle 0.13 al mi cantino, tirare i bending è dolorosissimo, e i calli sanguinano, anche accordando un tono sotto.

Lui usava anche delle 0.14 e oltre, per dare al suono una grossezza e una dolorosità leggendarie.

Si vede che gli piaceva, ma non si capisce se il suono o il dolore stesso.

Peccato sia morto giovane, era un grandissimo.

mi pare che me lo accatto, voglio vedere come ne esci. :P

 

Quindi lo era.

 

In quanto al Dampyr ce ne sono anche di più deliranti. Pessoa contro Cthulhu, ormai non ho più freni.

 

 

WY , conosci Johnny Winter? Lo stavo ascoltando...Boh,magari mi dici che fa schifo...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">17 minuti fa</span>, borden dice:

Beh, se era morto,   ora è Gesù Cristo oppure uno zombi.

 

Era moribondo e continua ad esserlo. Che femo? Stacchiamo la spina o continuiamo a dargli un po' di ossigeno?

 

<span style="color:red;">23 minuti fa</span>, borden dice:

Trovo che rivitalizzarlo con piedi puzzolenti (e con Wasted :lol:^_^) non sia poi una meraviglia!

 

Pensa che l'idea dei piedi che fumano non è neanche mia, non ricordo in quale pubblica discussione , ma  l'ho letta, già qualcuno ne aveva parlato prima di me a proposito del corridore cinese , un due, un due, avanti in direzione San Diego. Se andate a cercarvela, poi non accusate  chi, dopo aver letto "Gli scorridori del Rio Grande" , resta dubbioso del fessacchiotto con gli occhi a mandorla che se la fa a pedi a passo di corsa nel deserto con la borsa ricolma di dollari. E non venite a dirmi che questo succedeva. Chi se ne frega. Nel west succedeva anche altro e il mondo è pieno di matti e persone da legare. Questo non giustifica la loro presenza nelle pagine di apertura di una storia di Tex. Ti sei perso il mio messaggio sulla captatio benevolentia, la puzza ai piedi nasceva da quella esternazione. Deboluccio come inizio, come deboluccia è rimasta tutta la storia. Non una brutta storia, non un obbrobrio, semplicemente una storia normale di quelle poi da dimenticare. Su Tex scusa, è reato, siamo abituati  a leggere ben altro (grazie al cielo tu scrivi ben altro). E se Ruju ha sottovalutato l'impegno, spero che si tratti solo di questo insomma, ha tempo e modo di rimediare. 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Io ho infatti detto che non era poi questo obbrobrio e spero che Ruju non abbia letto e non si sia demotivato.Ma non credo, è più saggio di me.

 

Ogni tanto, si cercano idee originali e la faccenda dei messaggeri cinesi lo è. Come lo era la gara Navajo delle teste di pollo del buon Sergio... :lol:  O la corsa degli struzzi della serie africana di Manfredi... Insomma, il senso del ridicolo è molto soggettivo. E a me la pagina d'apertura pareva un po' vuota, sì, ma non ridicola. Mica tutti fanno i paesaggi  come Ticci.

 

Adesso mi espongo a dire che la storia Cuore Apache è carina. Se non lo è, non capisco più niente, cambio vita e mestiere.

 

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Letizia dice:

Il bisogno emergente si caratterizza per la verifica critica degli obiettivi istituzionali e l'individuazione di fini quantitativi al di sopra di interessi e pressioni di parte, fattuizzando e concretizzando nel contesto di un sistema integrato la trasparenza di ogni atto decisionale.

Ho lasciato non so dove il dizionario dei Sinonimi e dei Contrari (era l'edizione in Mandarino, quindi quella più utile a comprendere il tuo intervento).

Mi vuoi aiutare a capire.......?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Beh, Ruju è uno scrittore, figuriamoci se si smonta così facilmente. Anche perché, complessivamente, su Tex ha finora fatto se non un figurone una egregia figura. E ricordo le voci di tutti coloro che anni fa lo avevano bocciato in partenza, giudicandolo sulla base di storie scritte per altre collane che non erano forse a lui troppo congeniali (storie che non ho mai letto). Ho finito il maxi Zagor, questo pomeriggio mi ha conciliato il sonno per la seconda volta, ma non è la storia, è la stanchezza. Una storia in crescendo, quella di Rauch, promossa. Positiva. E con un finale da incorniciare. Rauch ci legge ? La cosa mi interessa poco.

<span style="color:red;">31 minuti fa</span>, francob dice:

Ho lasciato non so dove il dizionario dei Sinonimi e dei Contrari (era l'edizione in Mandarino, quindi quella più utile a comprendere il tuo intervento).

Mi vuoi aiutare a capire.......?

 

E il programma dei 5 stelle.  Che io ho votato. (Comix archive, amico caro, prendi nota)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.