Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
ymalpas

I Soggetti di Tex da parte dei lettori del forum di Tex

Messaggi consigliati/raccomandati

<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Barbanera dice:

Juan nepomuceno Cortina,governatore dello stato messicano di Tamaulipas confinante col Texas ed eroe della guerra d indipendenza del Messico, grande amico di Montales, viene accusato dalle autorita federali messicane di ricettazione di mandrie rubate in Texas e anche di fomentare sentimenti antiamericani tra la popolazione del suo Stato:viene perciò arrestato.

 

L'accusa è deboluccia. A lamentarsi dovrebbero essere in primo luogo gli americani, che subiscono i furti di bestiame. Se un governatore fomenta sentimenti antiamericani - già di per se gli yankees sono malvisti -  subisce l'arresto ?

 

Montales,che è certo della sua innocenza nonostante tutte le prove siano contro,chiede aiuto a Tex che scopre il disegno eversivo di una lobby di speculatori texani/messicani che vogliono far eliminare Cortina,incorruttibile e onesto,per sostituirlo con un politico più malleabile e più propenso ad assecondare i disegni dei grandi Hacienderos del Tamaulipas dei loro soci texani.

 

Il soggetto sarebbe in realtà questo, ma non è un soggetto è una semplice idea, va trovato un valido motivo che permetta la destituzione di Cortina, poi ci si può lavorare. Anche l'idea che davanti alla minima difficoltà Montales chiami in suo aiuto Tex è da bocciare. Trova un motivo valido perché Tex dica al vecchio cammello che è loro interesse interrompere la caccia sui monti  Navajos per venire in soccorso di un governatore messicano amico di un amico. Soggetto in ogni caso non entusiasmante, mi sembra.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">18 minuti fa</span>, ymalpas dice:

 

L'accusa è deboluccia. A lamentarsi dovrebbero essere in primo luogo gli americani, che subiscono i furti di bestiame. Se un governatore fomenta sentimenti antiamericani - già di per se gli yankees sono malvisti -  subisce l'arresto ?

 

 

 

 

Il soggetto sarebbe in realtà questo, ma non è un soggetto è una semplice idea, va trovato un valido motivo che permetta la destituzione di Cortina, poi ci si può lavorare. Anche l'idea che davanti alla minima difficoltà Montales chiami in suo aiuto Tex è da bocciare. Trova un motivo valido perché Tex dica al vecchio cammello che è loro interesse interrompere la caccia sui monti  Navajos per venire in soccorso di un governatore messicano amico di un amico. Soggetto in ogni caso non entusiasmante, mi sembra.

Ok coach.ci lavoro su...

Più che altro la figura di Cortina realmente esistito è davvero affascinante,un po brigante un po guerriegliero un po Hidalgo...vale la pena approfondirlo

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">17 ore fa</span>, ymalpas dice:

 

L'accusa è deboluccia. A lamentarsi dovrebbero essere in primo luogo gli americani, che subiscono i furti di bestiame. Se un governatore fomenta sentimenti antiamericani - già di per se gli yankees sono malvisti -  subisce l'arresto ?

 

 

 

 

Il soggetto sarebbe in realtà questo, ma non è un soggetto è una semplice idea, va trovato un valido motivo che permetta la destituzione di Cortina, poi ci si può lavorare. Anche l'idea che davanti alla minima difficoltà Montales chiami in suo aiuto Tex è da bocciare. Trova un motivo valido perché Tex dica al vecchio cammello che è loro interesse interrompere la caccia sui monti  Navajos per venire in soccorso di un governatore messicano amico di un amico. Soggetto in ogni caso non entusiasmante, mi sembra.

Più o meno è quello che accade all'inizio della storia di "El Rey", pagina 80 del numero 59, dove al comando militare di El Paso a Tex e Carson viene chiesto di intervenire a favore dell'Alcalde di Hermosillo al quale il Generale Benson vuole saldare un debito di riconoscenza per avergli a suo tempo salvata la vita.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Le autorità del Texas chiedono la testa del Generale Cortina al Messico:l attuale governatore del Tamauilpas e accusato di essere il mandante di furto di bestiame e di distruzione di ranch sul confine.Cortina sembra tornato il guerrigliero che negli anni precedenti la Guerra Civile,mosso dalla rabbia per la sconfitta subita dal Messico dopo Guadalupe Hidalgo,aveva messo a ferro e fuoco il Rio Bravo al confine col Texas.i giornali texani,memori del suo passato,stanno portando avanti una campagna molto aggressiva che arriva fino a Washington.

Ma Cortina agli occhi del suo popolo  è invece diventato uno stimato politico che governa con saggezza il Tamuilpas.Il governo messicano vacilla,teme un escalation militare con gli Usa,Cortina continua a professare la sua innocenza.I Texas Rangers sono messi in allarme per presidiare il confine,vengono richiesti anche Tex e Carson dal comando di Austin.

Tex,Carson e altri rangers, in uno scontro a fuoco con milicianos che hanno sconfinato in Texas, scoprono che questi in realtà sono bandoleros al servizio di Don Miguel Coquilla,avversario di Cortina,a capo di una congiura di hacienderos messicani (coadiuvati da speculatori americani) che hanno l obiettivo di screditare e di eliminare il gobernador e aprire il Temaulipas allo sfruttamento straniero.

Lo stesso Montales non ha mai creduto alle accuse verso Cortina.Tex ora dovrà scovare le prove dell innocenza del General, evitando un conflitto tra potenze...

 

Mi rendo conto che è un po forzata a tratti...

 

 

Modificato da Barbanera

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Una trappola per Kit

 

Piccola cittadina del Nevada. Kit Willer è di ritorno da una missione (di routine) in solitaria. Si ferma in questa piccola cittadina, vi passa la notte (da solo in stanza), facendo anche amicizia la sera precedente con una giovane ballerina del saloon. Il mattino seguente mentre Kit sta per mettersi in viaggio viene attaccato da quattro uomini tutti appostati in diversi punti del paese. Inizia lo scontro a fuoco, uno scontro ove Kit non senza correre rischi ha la meglio seppur ferito ad un braccio. La sosta nella cittadina si rende necessaria per poter guarire dalla ferita. Perché i tizi hanno attaccato Kit?. il figlio di Tex scoprirà in seguito che gli assalitori la sera precedente si erano tutti ubriacati grazie ai giri offerti da un giovane uomo, uomini pagati poi per uccidere Kit Willer dallo stesso uomo di nome John Smith!!!!!, proprietario tra l'altro del saloon dove la sera precedente aveva riconosciuto Kit Willer. ma perché farli ubriacare prima di una sfida così importante?. Il giovane uomo non voleva la morte di Kit, o almeno non la riteneva necessaria al suo scopo. Tex viene avvertito (tramite telegramma) dal figlio di trovarsi in questo paese pregando di raggiungerlo perché lui sente che qualcosa non va. Kit non se la sente di abbandonare la giovane ballerina e nemmeno altre persone che ha conosciuto. Tex arriva assieme a Carson, nel frattempo il giorno precedente all'arrivo di Tex la giovane ballerina era sparita e Kit si era messo sulle sue tracce, all'arrivo di Tex il figlio non è presente in città. Kit trova la ragazza, o meglio il suo nemico gliela fa trovare, lei è viva, ma è una trappola in cui Kit viene preso, una trappola anche per Tex che nel frattempo assieme a Carson si era messo alla ricerca del figlio. Il giovane uomo vuole attirare Tex in città per sfidarlo, non è uno che si vuole vendicare, è "solo" un cercatore di fama che vuole uccidere una leggenda, costui vuole costringere Tex a sfidarlo a duello. Con un largo giro John Smith assieme a due suoi uomini ritorna in città, sa che Tex arriverà per salvare il figlio e lui lo sta aspettando nella main street del paese. Lo scontro è inevitabile, Kit e la ballerina vengono fatti liberare dagli scagnozzi di John Smith, ma sempre tenuti sotto mira da essi. Tex è costretto a battersi, Carson osserva il circondario, sicuro che la sfida non sia solo a duello, ma che John Smith nasconda qualche tranello, così è infatti, due esperti uomini di frontiera abili con i fucili sono appostati sui tetti di due edifici, ma Tex non è un ingenuo e di nascosto Tiger ed un altro paio di guerrieri navajo che per tutto il tempo non si erano fatti vedere mettono fuori combattimento i due. Ora John è veramente solo ed inizia a perdere tutta la sua calma, Carson nel frattempo è finito alle spalle dei due scagnozzi distratti da quanto appena successo e punta loro le armi contro, Kit e la giovane ballerina sono liberi. Tex chiede a Smith di arrendersi, ma pur sapendo di stare per morire il ragazzo estrae l'arma puntandola non su Tex, ma sulla giovane ragazza, Tex è costretto ad ucciderlo, la ragazza è salva e abbraccia Kit.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Tutto 'sto casino, solo per affrontare Tex?  Ma bastava andargli davanti ed estrarre. ^_^

 

 

 

23 ore fa, Barbanera dice:

Le autorità del Texas chiedono la testa del Generale Cortina al Messico:l attuale governatore del Tamauilpas e accusato di essere il mandante di furto di bestiame e di distruzione di ranch sul confine.Cortina sembra tornato il guerrigliero che negli anni precedenti la Guerra Civile,mosso dalla rabbia per la sconfitta subita dal Messico dopo Guadalupe Hidalgo,aveva messo a ferro e fuoco il Rio Bravo al confine col Texas.i giornali texani,memori del suo passato,stanno portando avanti una campagna molto aggressiva che arriva fino a Washington.

Ma Cortina agli occhi del suo popolo  è invece diventato uno stimato politico che governa con saggezza il Tamuilpas.Il governo messicano vacilla,teme un escalation militare con gli Usa,Cortina continua a professare la sua innocenza.I Texas Rangers sono messi in allarme per presidiare il confine,vengono richiesti anche Tex e Carson dal comando di Austin.

Tex,Carson e altri rangers, in uno scontro a fuoco con milicianos che hanno sconfinato in Texas, scoprono che questi in realtà sono bandoleros al servizio di Don Miguel Coquilla,avversario di Cortina,a capo di una congiura di hacienderos messicani (coadiuvati da speculatori americani) che hanno l obiettivo di screditare e di eliminare il gobernador e aprire il Temaulipas allo sfruttamento straniero.

Lo stesso Montales non ha mai creduto alle accuse verso Cortina.Tex ora dovrà scovare le prove dell innocenza del General, evitando un conflitto tra potenze...

 

Mi rendo conto che è un po forzata a tratti...

 

 

 

 

Forzata, sì, ma è il tipo  di storia che sì può aggiustare. Una trama classica che funziona. 

Modificato da borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, borden dice:

Tutto 'sto casino, solo per affrontare Tex?  Ma bastava andargli davanti ed estrarre. ^_^

 

 

 

 

 

Forzata, sì, ma è il tipo  di storia che sì può aggiustare. Una trama classica che funziona. 

Ciao Borden,sono appena tornato da albissola.sono contento che ti piaccia il soggetto.incontro ad albissola interessante ma senza particolari novità.Biglia ha confermato che sta disegnando una storia molto lunga per Tex con mari e brigantini per protagonisti,Nizzi l ho visto invece in grande forma.molto simpatico,ha duettato con Milazzo e Andreucci sul west e su Tex,ma senza dire sostanziali novità a parte la sua visione del fumetto:non ha parlato di soggetti che sta scrivendo,solo che è tornato a scrivere Tex.Rubini invece si è spinto a dire che sta disegnando una storia con protagonisti i Seminoles e un Tex giovane.per il resto non molta gente ma l incontro è stato piacevole.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Trappola mortale

Carson ha ricevuto un telegramma dal suo vecchio amico John Miller, un ex ranger che non vede da anni, nel quale gli chiede di incontrare sia lui che Tex, a Laredo, per una faccenda di vitale importanza. Tex e Carson, giunti all’appuntamento lo trovano impiccato all’interno della sua abitazione. Tutto fa pensare ad un suicidio ma i due pards si rendono subito conto che si tratta di una messinscena e che l’ex ranger è stato ucciso prima che potesse dire qualcosa di compromettente. Cosa aveva da dire, Miller, di così compromettente, da fargli perdere la vita? Indagando, Tex e Kit, scoprono che era implicato in un grosso traffico di armi con il Messico e che faceva parte di una banda di mercenari agli ordini di William Scott ex comandante di una compagnia dei Rangers del Texas durante la Guerra di secessione. Scott, da sudista convinto, non aveva accettato lo scioglimento dei Rangers avvenuto nel 1865 da parte del governo dell'Unione (i Rangers furono poi ricostituiti nel 1870 quando il Texas tornò ad essere uno Stato Federale) e, insieme ai suoi uomini più fedeli, tra cui Miller, creò una “compagnia ombra” con la quale organizzare un redditizio contrabbando d’armi. La vicenda per i due pards si complica quando Scott, scoperto che Tex e Carson sono intenzionati a smantellare la sua organizzazione criminale, decide di preparare una trappola mortale per liberarsi, definitivamente, dei due tizzoni d’inferno.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

I tre fratelli Wingate,ex Bushwakers del Missouri, compiono una rapina spettacolare a Wichita:rapinano la Union Bank portandosi via qualcosa come 500000 dollari,l intero capitale dei Cattle baron dello Stato del Kansas:per aprirsi la fuga provocano una stampeade in paese,approfittando dello stazionamento delle mandrie in partenza per l est.

Viene indetta una caccia in grande stile cui prendono parte oltre ai Pinkerton bande di vigilantes privati senza scrupoli.

le tracce dei Wingate si perdono in Missouri,dove possono contare sulla solidarietà dei piccoli allevatori ancora in urto con il Kansas dai tempi della Guerra Civile.

L ostilità della popolazione e i metodi poco legali delle bande armate degli allevatori creano non pochi scompigli in Missouri.i Wingate sembrano scomparsi.Tex,pratico dei luoghi,riceve un telegramma dall Agenzia Pinkerton in cui si chiede un aiuto nelle ricerche...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">4 ore fa</span>, Bob Rock dice:

Trappola mortale

 Scott, da sudista convinto, non aveva accettato lo scioglimento dei Rangers avvenuto nel 1865 da parte del governo dell'Unione (i Rangers furono poi ricostituiti nel 1870 quando il Texas tornò ad essere uno Stato Federale) e, insieme ai suoi uomini più fedeli, tra cui Miller, creò una “compagnia ombra” con la quale organizzare un redditizio contrabbando d’armi.

<span style="color:red;">29 minuti fa</span>, borden dice:

Impossibile perché, nel, mondo di Tex i Rangers non vengono sciolti. Troppa Storia a volte stroppia.

Se il problema è questo basta omettere il discorso scioglimento del corpo dei Rangers e dire che, comunque, dopo la guerra di secessione ha deciso di passare al "lato scuro della forza" per darsi al crimine. Il punto non è se il particolare storico può essere utilizzato o meno su Tex, ma se la trama nel complesso è interessante o no, se mi dici che, comunque, la storia non ti piace a prescindere, prendo atto ;)

 

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Gli animalisti americani mandano una supplica al congresso Usa:chiedono a gran voce la fine della caccia indiscriminata al bisonte.

In attesa di una decisione finale del congresso, viene deliberato che,almeno nel Parco di Yellostowne,venga proibita a tutti i cacciatori,bianchi e indiani,la caccia...

Il divieto di caccia scontenta per opposte ragioni sia i bianchi sia gli indiani.In più,il diabolico agente indiano dei Dakotas ruba apposta le forniture alimentari destinate agli indiani per costringerli alla caccia del bisonte nel parco,foraggiando inoltre un gruppo di trapper a cacciare i bisonti per far ricadere la colpa sugli indiani.

Il capo dei Dakotas Orso nero ormai esasperato chiede a Tex di intervenire in suo aiuto prima che gli eventi precipitino...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Barbanera dice:

Gli animalisti americani mandano una supplica al congresso Usa:chiedono a gran voce la fine della caccia indiscriminata al bisonte.

In attesa di una decisione finale del congresso, viene deliberato che,almeno nel Parco di Yellostowne,venga proibita a tutti i cacciatori,bianchi e indiani,la caccia...

Il divieto di caccia scontenta per opposte ragioni sia i bianchi sia gli indiani.In più,il diabolico agente indiano dei Dakotas ruba apposta le forniture alimentari destinate agli indiani per costringerli alla caccia del bisonte nel parco,foraggiando inoltre un gruppo di trapper a cacciare i bisonti per far ricadere la colpa sugli indiani.

Il capo dei Dakotas Orso nero ormai esasperato chiede a Tex di intervenire in suo aiuto prima che gli eventi precipitino...

 

Praticamente già letto di recente ne I Trappers di Yellowstone

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">3 ore fa</span>, Barbanera dice:

I tre fratelli Wingate,ex Bushwakers del Missouri, compiono una rapina spettacolare a Wichita:rapinano la Union Bank portandosi via qualcosa come 500000 dollari,l intero capitale dei Cattle baron dello Stato del Kansas:per aprirsi la fuga provocano una stampeade in paese,approfittando dello stazionamento delle mandrie in partenza per l est.

Viene indetta una caccia in grande stile cui prendono parte oltre ai Pinkerton bande di vigilantes privati senza scrupoli.

le tracce dei Wingate si perdono in Missouri,dove possono contare sulla solidarietà dei piccoli allevatori ancora in urto con il Kansas dai tempi della Guerra Civile.

L ostilità della popolazione e i metodi poco legali delle bande armate degli allevatori creano non pochi scompigli in Missouri.i Wingate sembrano scomparsi.Tex,pratico dei luoghi,riceve un telegramma dall Agenzia Pinkerton in cui si chiede un aiuto nelle ricerche...

 

A mio parere, l'incipit è un po' troppo simile a Missouri!, in cui alcuni ex Bushwackers ed alcuni ex Jayhawkers (durante la Guerra di Secessione loro mortali nemici) uniscono una rapina in banca ad efferate vendette personali. Il resto della proposta, invece, sia pur con sostanziali differenze mi rimanda alle atmosfere de I rapinatori del Missouri...

 

In sostanza, quindi, credo tu ti sia fatto influenzare dal ricordo di queste due vecchie avventure :D...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Un apache Mescalero rinnegato trova all interno della sua riserva,in un luogo tenuto segreto,il favoloso tesoro del conquistador spagnolo Coronado.ne ruba alcuni pezzi che mostra al corrotto agente indiano della riserva.l agente indiano si mette d accordo per trafugare il tesoro con il ranchero senza scrupoli Roy Bennett(che vendeva forniture di pessima qualità alla riserva ed era già in combutta con Joke,l agente indiano).i due loschi individui organizzano cosi una spedizione,ufficialmente governativa e di carattere scientifico, per impossessarsi del tesoro:inoltre possono contare sulla totale connivenza del colonnello Maynard,attuale comandante di Fort Stanton,da sempre ostile agli Apache.il saggio capo mescalero Ju teme un escalation e non è intenzionato ad accettare i bianchi nella riserva e,soprattutto,a consegnare il tesoro di Coronado entrato nelle mani dei mescaleros alla fine del 1500 e considerato sacro dalla tribù.Tex viene avvertito della spedizione a Gallup da un emissario mescalero e decide di intervenire direttamente per evitare una rivolta apache...

 

 

 

Ho pensato a questo soggetto leggendo la storia della spedizione di Coronado,lungo il fiume Colorado.in.effetti gli Spagnoli si scontrarono con gli Apache durante quella spedizione...

Modificato da Barbanera

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Barbanera dice:

Un apache Mescalero rinnegato trova all interno della sua riserva,in un luogo tenuto segreto,il favoloso tesoro del conquistador spagnolo Coronado.ne ruba alcuni pezzi che mostra al corrotto agente indiano della riserva.l agente indiano si mette d accordo per trafugare il tesoro con il ranchero senza scrupoli Roy Bennett(che vendeva forniture di pessima qualità alla riserva ed era già in combutta con Joke,l agente indiano).i due loschi individui organizzano cosi una spedizione,ufficialmente governativa e di carattere scientifico, per impossessarsi del tesoro:inoltre possono contare sulla totale connivenza del colonnello Maynard,attuale comandante di Fort Stanton,da sempre ostile agli Apache.il saggio capo mescalero Ju teme un escalation e non è intenzionato ad accettare i bianchi nella riserva e,soprattutto,a consegnare il tesoro di Coronado entrato nelle mani dei mescaleros alla fine del 1500 e considerato sacro dalla tribù.Tex viene avvertito della spedizione a Gallup da un emissario mescalero e decide di intervenire direttamente per evitare una rivolta apache...

 

 

 

Ho pensato a questo soggetto leggendo la storia della spedizione di Coronado,lungo il fiume Colorado.in.effetti gli Spagnoli si scontrarono con gli Apache durante quella spedizione...

 

Già visto ne La mesa degli Scheletri 

http://shop.sergiobonelli.it/scheda/2165/La-mesa-degli-scheletri.html

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.