Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
ymalpas

[Texone N.33] I Rangers Di Finnegan

La storia, i disegni e i personaggi  

37 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

19 minuti fa, borden dice:

 

 

 

PS. La risposta sui Lipan vale anche per il bidduncolo pagu bessiu Wasted Years che non sopporta Lipan (ma sopporta Chiricahua) e che non vuole sentire nominare Silent Foot perché, sua culpa, NON HA LETTO le storie in cui compare.   :lol:

Borden, non mischiare sassarese e campidanese dopo che ti hanno accusato di usare la lingua ad ceddam, dai ragione a chi ti riprende. Io sono logudorese, si dice biddinculu pagu essidu per definire me e conca de beccu per definire te. Che vuole dire zucca dura. Non ho mai detto che Lipan è un termine fuori luogo o che è un termine noioso, è che lo usi per pontificare. E sei lungi dall'essere Sartre.

E poi è vero, non compro i cartonati e altri speciali, destino a Tex il budget che merita. 

Modificato da Wasted Years

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Gnurant! Tu non leggi la serie REGOLARE, perché Silent Foot è uscito in quella! 

 

Fa anche molto ridere che sia tu a decidere che io uso Lipan per pontificare! Ah! AH! Ma che vuol dire?

 

Allora se cito una cittadina del Texas che tu non conosci, che so, o un fiume, anche quello sarebbe per pontificare? Ma sei tu a decidere? Non so se fai più ridere o piangere, bidduncolo..

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">30 minuti fa</span>, borden dice:

Gnurant! Tu non leggi la serie REGOLARE, perché Silent Foot è uscito in quella! 

 

Fa anche molto ridere che sia tu a decidere che io uso Lipan per pontificare! Ah! AH! Ma che vuol dire?

 

Allora se cito una cittadina del Texas che tu non conosci, che so, o un fiume, anche quello sarebbe per pontificare? Ma sei tu a decidere? Non so se fai più ridere o piangere, bidduncolo..

Ascò bellixeddu, quando ti metti a scherzare così dopo un po' ti incazzi e fai la primadonna ferita, quindi con me non attacca più. Ti invito a non permetterti di prenderti questa confidenza, perché è ovvio che non sai giocare, sei quello che quando perde si porta via il pallone.

Esprimo la mia opinione, se non ti piace non leggerla e se ne vuoi parlare parliamone pure, però non scherzare perché poi ci pisci fuori dall'orinale.

Essimiche dae nanti. Non mi piaci.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

A me non danno fastidio papagno, pestone o cartella che dir si voglia.

Mi darebbero più fastidio errori di grammatica o sintassi che pur dovevano essere molto frequenti tra i pionieri dell'epoca.

C'è però una cosa che mi dà molto fastidio: Sakem è un termine molto usato ma è sbagliato; il temine esatto è Sachem che è una parola derivata dall'Algonchino.

Modificato da Letizia

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Povero Borden, ma tu lo capisci quello che scrivo in Italiano? Ti ho chiesto se cortesemente mi spieghi la dotta citazione dell'utile idiota e te ne guardi bene. Poi ti dico che pestone in Italiano non si usa come lo usi tu e scantoni. Quanto a papagno chi ha detto che è tradotto dall'inglese, io sostengo che deriva dal napoletano e che quindi non ci sta nelle storie d Tex. Queste tue risposte mai in tema per me stanno a significare che sei a corto di frecce al tuo arco. In quanto a criticare GLB lui scriveva in altri tempi, tu invece nel 2018 usi ancora il termine sakem o pindah-lick-oy a sproposito, quindi di che cosa vogliamo parlare? Faresti più bella figura se dicessi che, stante le scadenze pressanti, non riesci a riguardare quello che scrivi. Ma da un soggetto come te, e WY ti ha sbalzato a tutto tondo, è impensabile l'ammissione anche di un qualsivoglia minimo errore. No problem, caro Borden, però ricorda che le barzellette uno le deve saper raccontare!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non hai capito un'ostia. TEX PARLA INGLESE. NON DICE PAPAGNO. Io traduco come mi pare dall'INGLESE DI TEX e quindi posso dire papagno  E' troppo difficile questo concetto per una testa dura come la tua? O devo usare solo il fiorentino sciacquato in Arno?

Modificato da borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Kershaw dice:

Ma che accidenti stai dicendo: è Borden che parla di Quanah Parker (non quello storico?); poi fa agire Pecos e lo segnala come suo fratellastro, io dico solo che invece era suo fratello intero e tu sostieni che è un personaggio di fantasia? Quando si inseriscono fatti o personaggi realmente esistiti nelle storie di Tex et similia non credo proprio che si possa passare dalla realtà alla finzione come sembra suggerire il tuo intervento.

  

Dico soltanto che Tex non è e non deve essere la Storia del West. L'utilizzo di personaggi storici o soltanto dei loro nomi non deve pedissequamente riportare la realtà storica.

Chi volesse leggere un Libro di Storia è meglio che si rivolga alla saggistica. Suggerisco in tal senso  questo volume

51gyC2W-%2BSL._SX377_BO1,204,203,200_.jpg

 

Per quanto riguarda Tex è vero che oggi si fa più attenzione rispetto al passato alla ricostruzione storica, mentre  GLB scriveva storie di Tex inserendolo in contesti  diversi fregandosene bellamente delle incongruenze storiche e degli anacronismi anche perchè all'epoca non era sentita come adesso la necessità di mantenere, se non la verità storica, almeno una parvenza di verosimiglianza. Bastava che Tex agisse in una ambientazione western, che poi i suoi avversari portassero nomi storici o si chiamassero Piccola Volpe, Grande Orso, Red, Slim o Chino, era assolutamente irrilevante.

 

Cita

In più mi chiedo che senso abbia mettere in bocca quell'osservazione a Carson, visto che non serve a nulla.

Però se vuoi posso anche proseguire con altre osservazioni di carattere linguistico. 

A pag. 46 Carson dice: gettare il fiato con le zucche dure. Ma non è sprecare il fiato? A pag. 191 Tex dice: Nessuna prospettiva, nessuno scampo. Ma non è nessuna via di scampo, oppure non hai scampo? Magari a te questi neologismi possono anche piacere a me invece danno alquanto fastidio. Perciò mi chiedo se Borden conosca l'italiano oppure se, scrivendo così in fretta e di getto per più personaggi, quello che esce esce con buona pace per tutti i lettori...che tanto sono di bocca buona.

 

Su questo ti ha già risposto borden.

Posso aggiungere soltanto che non mi considero affatto di bocca buona, non leggo solo Tex e solo fumetti e in ogni lettura cerco quello che che l'albo o il libro può dare nei limiti della forma che lo contraddistingue.  

Modificato da natural killer

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

In quanto all'utile idiota, Kershaw, se tu sapessi quando modo di dire anacronistici ci sono anche nei romanzi storici famosi.. Ma perché mai dovrei essere più pignolo di Dumas? Me l'ha ordinato il dottore? Scriviamo fumetti.

 

Uno si lamenta che sono professorale, l'altro che  non sono preciso. E si mettano d'accordo lorsignori rompiballe!  :lol:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Just now, borden dice:

In quanto all'utile idiota, Kershaw, se tu sapessi quando modo di dire anacronistici ci sono anche nei romanzi storici famosi.. Ma perché mai dovrei essere più pignolo di Dumas? Me l'ha ordinato il dottore? Scriviamo fumetti.

 

Uno si lamenta che sono professorale, l'altro che  non sono preciso. E si mettano d'accordo lorsignori rompiballe!  :lol:

 

orchidoclastici, please :D

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
39 minuti fa, Letizia dice:

A me non danno fastidio papagno, pestone o cartella che dir si voglia.

Mi darebbero più fastidio errori di grammatica o sintassi che pur dovevano essere molto frequenti tra i pionieri dell'epoca.

Non posso che concordare con Letizia su questo suo appunto.

Termini italiani, magari anche italianizzati dal dialetto, penso possano stare bene, a patto logicamente che siano presentati nel momento corretto. Penso anche, come diceva Letizia, che nel fumetto starebbero male tanti elementi comuni nel west quali errori di grammatica, slang oppure possibili parolacce. Non stiamo vivendo nell'800, è un'opera di finzione e come tale deve essere tanto verosimile quanto efficace e comprensibile agli italiani.  

Sul fatto della storicità penso che tutti gli autori debbano mediare il più possibile tra finzione e realtà. GLB ha tralasciato molto la realtà andando a prendere spunti dai romanzi e dai film. Tante cose da lui realizzate, in primis l'utilizzo dei nomi Kit Carson (affidare un nome di fantasia al pard di Tex era davvero una scelta così irrealizzabile?) e Tiger Jack (Tiger Jack?), sono storpiature un poco raffazzonate della realtà e assurdi anacronismi rappresentati perfettamente dall'automobile.. Nel lettore standard non dovrebbero dare più di tanto fastidio però è comprensibile che i più pignoli prediligano nomenclature più coerenti con il periodo. Per quanto mi riguarda preferirei vedere nomi inventati coerenti con il contesto storico e sociale (delle storpiature alla sakem/sachem mi interesso poco) insiemi a personaggi storici. Attenzione: non nomi di personaggi storici riutilizzati per altri soggetti, ma personaggi storici esistiti e verosimilmente riproposti sulle nostre pagine. Il fatto che Coshise sia morto nel 1874 ma che lo ritroviamo comunque nelle storie del Nostro è un fatto a mio avviso poco rilevante perchè pochi conoscono l'anno esatto della morte dell'indiano e agendo Tex verso la fine dell'800 si potrebbe anche superare questa incongruenza.

Giusto invece il fatto di recuperare nomi poco usati ma più particolari e specifici rispetto ai termini comunemente utilizzati. Sarebbe corretta, per le voci più difficili o criptiche, un'eventuale spiegazione a margine come avveniva, negli anni '60 e '70, per i termini spagnoli o dello slang della frontiera.

Dal punto di vista grafico mi infastidiscono molto le incongruenze con la realtà ottocentesca. I personaggi mi piacerebbe vederli sempre più con i tratti e gli indumenti caratteristici del proprio popolo (differenza tra le tribù nativoamericane, gli abiti cinesi, una differenza maggiore tra i contadini e gli alto borghesi) mentre, come evidenziava Ymalpas qualche tempo fa, le città devono essere rappresentate il più possibile fedelmente. Ora abbiamo tutti la possibilità di reperire informazioni anche solo pochi decenni fa difficili da trovare penso sia essenziale la fedeltà grafica, o comunque una rappresentazione il più possibile simile all'originale. Ho potuto apprezzare in questo Texone la verosimilianza della città di Austin, con la sua main street e soprattutto con il Colorado River sullo sfondo. Ottima scelta dell'inquadratura da parte di Majo!

 

<span style="color:red;">9 minuti fa</span>, borden dice:

Non hai capito un'ostia. TEX PARLA INGLESE. NON DICE PAPAGNO. Io traduco come mi pare dall'INGLESE DI TEX e quindi posso dire papagno  E' troppo difficile questo concetto per una testa dura come la tua? O devo usare solo il fiorentino sciacquato in Arno?

<span style="color:red;">5 minuti fa</span>, borden dice:

In quanto all'utile idiota, Kershaw, se tu sapessi quando modo di dire anacronistici ci sono anche nei romanzi storici famosi.. Ma perché mai dovrei essere più pignolo di Dumas? Me l'ha ordinato il dottore? Scriviamo fumetti.

SOTTOSCRIVO IN TOTO. RAGAZZI, TEX E' UN OPERA DI FINZIONE ITALIANA E PARLA ITALIANO! 

Modificato da JohnnyColt

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Borden e la tua sarebbe una risposta? Cosa vuoi dire con Tex parla in inglese e lo traduci come vuoi? Tex è un personaggio italiano scritto da italiani quindi non capisco dove vuoi andare a parare. E comunque non hai ancora risposto sull'utile idiota.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">3 minuti fa</span>, borden dice:

Uno si lamenta che sono professorale, l'altro che  non sono preciso. E si mettano d'accordo lorsignori rompiballe!  :lol:

Io mi lamento che prendi male, che non lo sai spiegare bene, ma ti piacciono i pipponi.

Dove sta la contraddizione? Non solo non lo sai spiegare, come dico io, ma magari non hai questa meravigliosa conoscenza, come dice lui.

Quella faccina ti sta molto male, sai? Seguito a pensare che sia un modo per non entrare nel merito, se poi ti mettono nell'angolo esplodi.

Decidi cosa sei e cosa vuoi fare, perché qua non lo sa nessuno.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Just now, Kershaw dice:

Borden e la tua sarebbe una risposta? Cosa vuoi dire con Tex parla in inglese e lo traduci come vuoi? Tex è un personaggio italiano scritto da italiani quindi non capisco dove vuoi andare a parare.

Credo che tu ti stia un poco perdendo. Alterni momenti in cui affermi che papagno non va bene per Tex e momenti, ora, in cui dici che Tex è italiano scritto in italiano. Decidiamoci.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Probabilmente parliamo lingue diverse. Comunque teniamoci pure l'italiacano di Borden, le incongruenze storiche, le citazioni fuori luogo e il linguaggio dottorale, tanto se si ferma lui succede il patatrac. 

Un mio amico, che Tex non lo frequenta più da anni (per lui dopo il 200 era già cotto!) e parimenti non frequenta il forum, dietro mie reiterate richieste ha letto tutto ciò che riguarda Finnegan e pur non esprimendo parere suggerisce una lettura psicologica sul fatto che Borden voglia a tutti i costi intimare che Kit vorrebbe affrancarsi dal padre. Non è che Borden, a livello inconscio certo, non vede l'ora di affrancarsi dall'ombra lunga del suo padre putativo, il grande GLB? Meditate gente, meditate!

 

PS Per quanto riguarda il gorilla et similia, caro Borden, magari GLB si era sciroppato un po' di Salgari & Co. Tu invece li hai mai letti?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, JohnnyColt dice:

State tutti quanti facendo della gran polemica sul nulla.

In che senso?

Io ho detto la mia, ho argomentato il mio pensiero e sono convinto di aver detto delle cose VERE.

Il Texone è noioso, non sono l'unico a pensarla così, in particolare le prime 140 pagine che sono una solenne rottura di balle. Il termine è sdoganato dall'autore, mi sento legittimato.

I ranger sono figure ben poco memorabili, i comancheros peggio ancora, la storia di KIT e KIT è una trovata a cavatappi che ti lascia a chiederti se Tex si è rincretinito, se si sia deciso finalmente a levarsi l'aquilotto dalle scatole facendolo assassinare, ma poi ti dovrebbero spiegare perché si preoccupino tanto che prenda la cattiva strada, tanto è esile l'idea che infatti non funziona affatto. Un rischio enorme per NULLA. TIger e Tex dicono dicono dicono e dicono, affrontano un po' di mezze calzette e poi ci sono 40 o 50 pagine divertenti, in cui succede di tutto.

Abbiamo il solito eroe mondiale che conosce solo Boselli e che Tex ammirava da ragazzo. Originale, lo mette solo tutte le sante volte.

In questo, una sceneggiatura lenta e una storia improbabile.

Sarò biddinculo ma non mi puppo tutto solo perchè lo firma uno permaloso.

 

Just now, Kershaw dice:

PS Per quanto riguarda il gorilla et similia, caro Borden, magari GLB si era sciroppato un po' di Salgari & Co. Tu invece li hai mai letti?

Occhio che ci finisci bannato, fattelo dire.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Credo proprio di aver sbagliato tutto nella mia lunga vita di.....fumettologo.

Io ho sempre comprato Tex per divertirmi, non per fare trattati di letteratura e/o storia americana.

Per farmi le cosiddette seghe mentali, avrei optato per qualsiasi altro prodotto da edicola....... 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Buon per te che ti bevi tutto quello che ti ammannisce il convento! Io parlo di coerenza storica solo quando Borden ci mette dei personaggi realmente esistiti. Nel Tex di Bonelli o Nizzi non ho mai ricercato alcunché che non fosse l'azione. Quanto alle seghe mentali, stendiamo un pietoso velo; se poi invece vuoi che ognuno di noi elenchi i suoi titoli di merito, fumettologo, scrittore o semplice cultore del west, fammelo sapere. Ormai è acclarato che nel forum è difficile che qualcuno risponda a tono su quello che uno scrive, e comunque meglio non offendere la suscettibilità di Borden, perché altrimenti si corre il rischio di essere scomunicati. 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">2 minuti fa</span>, Kershaw dice:

 e comunque meglio non offendere la suscettibilità di Borden, perché altrimenti si corre il rischio di essere scomunicati. 

Non credo che funzioni così.  Ma accade che poi tu perderai le staffe perché ti sentirai trattato con sufficienza, e finirai per eccedere.

Cum cretensi cretizzare.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ti ringrazio per l'avvertimento, però essere trattati con sufficienza da Borden ormai è una costante. In questo stesso forum quando sbrocca non si fa scrupolo di trattare i suoi critici a pesci in faccia. Che vuoi, non solo tende a dimenticare troppo di frequente chi è che gli paga lo stipendio, ma è un vero cultore dell'ipse dixit, per cui il verbo texiano ce l'ha solo lui!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">51 minuti fa</span>, Wasted Years dice:

In che senso?

Io ho detto la mia, ho argomentato il mio pensiero e sono convinto di aver detto delle cose VERE.

WY, mi riferivo ai due soggetti: Borden e Kershaw.

Per una volta tu, a mio parere, non hai detto assolutamente nulla di catastofico. Hai espresso la tua idea e basta. E in parte la condivido pure.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Just now, JohnnyColt dice:

WY, mi riferivo ai due soggetti: Borden e Kershaw.

Per una volta tu, a mio parere, non hai detto assolutamente nulla di catastofico. Hai espresso la tua idea e basta. E in parte la condivido pure.

Ok, ti devo una birra.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

A mio modesto avviso, la coerenza storica va ricercata nei saggi storici (e non sempre la si trova neppure lì).

Nei fumetti, nei film e in qualsiasi altra rappresentazione di fiction cercare la coerenza storica è come criticare Dante per aver ficcato all'inferno personaggi realmente esistiti.

Vogliamo ricordare che Kit Carson nella realtà non fu proprio tenero con i Navajo?

Oppure che le prime pallottole a forma ogivale compaiono solo nel 1873 e che prima le cartucce (eh sì, erano di carta) erano palle sferiche calibro 36 che conferivano ai revolver una precisione tale che non si riusciva a colpire un bisonte a 5 metri?

I film e i fumetti western sono strapieni di incoerenze storiche.

E non solo nel genere western.

Chi ha visto il film Troy e ha letto qualcosina di Omero sarà inorridito per tutte le puttanate (si può dire?) sciorinate.

Prendiamo Tex per quello che è: un bel fumetto.

  • Mi piace (+1) 1

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Kershaw dice:

Borden e la tua sarebbe una risposta? Cosa vuoi dire con Tex parla in inglese e lo traduci come vuoi? Tex è un personaggio italiano scritto da italiani quindi non capisco dove vuoi andare a parare. E comunque non hai ancora risposto sull'utile idiota.

 

Certo che ho  risposto, sei tu che non sai leggere.  E se non capisci quel che ho detto sul bisticcio inglese immaginario- traduzione italiana (altri hanno capito) fatti delle domande....

 

2 ore fa, Wasted Years dice:

Io mi lamento che prendi male, che non lo sai spiegare bene, ma ti piacciono i pipponi.

Dove sta la contraddizione? Non solo non lo sai spiegare, come dico io, ma magari non hai questa meravigliosa conoscenza, come dice lui.

Quella faccina ti sta molto male, sai? Seguito a pensare che sia un modo per non entrare nel merito, se poi ti mettono nell'angolo esplodi.

Decidi cosa sei e cosa vuoi fare, perché qua non lo sa nessuno.

 

Voglio scrivere Tex e farlo bene. Tu invece sai leggere male. Puoi dire che la storia ti annoia. Ma dire che usare Lipan è presuntuoso è un'emerita sciocchezza. Lì hai fatto il Kershaw...:D

 

1 ora fa, Kershaw dice:

Probabilmente parliamo lingue diverse. Comunque teniamoci pure l'italiacano di Borden, le incongruenze storiche, le citazioni fuori luogo e il linguaggio dottorale, tanto se si ferma lui succede il patatrac. 

Un mio amico, che Tex non lo frequenta più da anni (per lui dopo il 200 era già cotto!) e parimenti non frequenta il forum, dietro mie reiterate richieste ha letto tutto ciò che riguarda Finnegan e pur non esprimendo parere suggerisce una lettura psicologica sul fatto che Borden voglia a tutti i costi intimare che Kit vorrebbe affrancarsi dal padre. Non è che Borden, a livello inconscio certo, non vede l'ora di affrancarsi dall'ombra lunga del suo padre putativo, il grande GLB? Meditate gente, meditate!

 

PS Per quanto riguarda il gorilla et similia, caro Borden, magari GLB si era sciroppato un po' di Salgari & Co. Tu invece li hai mai letti?

 

Ho letto tutto Salgari e ben altro, presuntuosetto. Tra l'altro lui scriveva nagatampo e paletuvieri e parang ilang. Apriti cielo!

1 ora fa, Kershaw dice:

Ti ringrazio per l'avvertimento, però essere trattati con sufficienza da Borden ormai è una costante. In questo stesso forum quando sbrocca non si fa scrupolo di trattare i suoi critici a pesci in faccia. Che vuoi, non solo tende a dimenticare troppo di frequente chi è che gli paga lo stipendio, ma è un vero cultore dell'ipse dixit, per cui il verbo texiano ce l'ha solo lui!

 

 

Lo stipendio me lo paga Bonelli e non certo tu. Tu sei più supponente e antipatico di WY (lui è irritante ma che sia antipatico non si può dire). Magari prova a esprimere diversamente le tue critiche, perché io vi leggo solo un bel po' di presunzione ignorante.

Modificato da borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.