Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
ymalpas

[Texone N.33] I Rangers Di Finnegan

La storia, i disegni e i personaggi  

35 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Povero Borden, ti daranno l'oscar per il titolo di mister simpatia! Come sempre quando non sai come uscirne ti profondi in epiteti variegati. Per quanto riguarda il tuo stipendio sembra che Bonelli la grana la trovi sugli alberi. Prima lanci il sasso con la battuta su GLB e il gorilla, io ti rispondo a tono e tu sbrocchi. Permetterai almeno che uno non apprezzi il Tex maturo come lo stai interpretando ultimamente, tronfio e vanaglorioso come lo dipingi. Oppure anche questa opinione è reato di lesa maestà: per quanto riguarda il come mi permetto ho solo chiesto e hai letto Salgari, tutto lì. Però eviti accuratamente di spiegarmi come la intendi l'espressione utile idiota, forse perchè sai benissimo che l'hai usata a sproposito e fuori tempo!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Te l'ho già detto... leggi indietro, caro ragazzino. Quando parlo degli ANACRONISMI verbali e di Dumas. 

 

Te la meni con le parole che uso e non hai neanche capito Salgari.

 

In quanto a essere simpatico a te, me ne strafrego.

 

In una vecchia storia c'era scritto "vedere i sorci verdi" ...  E allora?

 

 

Modificato da borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Letizia, a prescindere dalla valenza politica è un'espressione coniata nel '900, ergo non ci sta in bocca a Kit Willer, tutto lì. Quanto ad aver capito Salgari, da dove l'hai dedotta una cosa simile, genio della lampada! Magari puoi fare il grosso con i tuoi supporter, che tanto si bevono tutto, ma quanto al sottoscritto, che peraltro è tuo coetaneo, quando facevi ancora il garzone di bottega in Bonelli, io mi sbattevo da tempo per diffondere la cultura western nel nostro paese.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ovvio che è un neologismo, ma mi pare di aver già affrontato il tema dei numerosi errori di coerenza storica.

Come il giovane Tex non poteva avere colt a retrocarica, così il giovane Kit non poteva usare un termine simile.

Oppure poteva?

In fondo idiota e utile erano due termini molto noti anche nel vecchio west.

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Qui si discute di una locuzione che può essere validamente costruita a prescindere dalla valenza semantica posteriore, per es, analogo è "compagno di strada".

 

Quando DA SEMPRE si usa nei fumetti western il termine cecchino per tiratore scelto, che, a rigor di logica, non si dovrebbe usare prima della Prima Guerra mondiale e fuori d'Italia. Ma è veniale, ripeto ad nauseam:, noi scriviamo in ITALIANO di finti personaggi che parlerebbero, se esistessero, in INGLESE. 

 

 

 

 

21 minuti fa, Kershaw dice:

Letizia, a prescindere dalla valenza politica è un'espressione coniata nel '900, ergo non ci sta in bocca a Kit Willer, tutto lì. Quanto ad aver capito Salgari, da dove l'hai dedotta una cosa simile, genio della lampada! Magari puoi fare il grosso con i tuoi supporter, che tanto si bevono tutto, ma quanto al sottoscritto, che peraltro è tuo coetaneo, quando facevi ancora il garzone di bottega in Bonelli, io mi sbattevo da tempo per diffondere la cultura western nel nostro paese.

 

 

Quanti anni hai? Ottanta?:D  Ma, se sei mio coetaneo, hai cominciato a diffondere cultura western a tredici anni?

 

Non hai  capito Salgari perché ti saresti dovuto incazzare per i suoi paroloni esotici... Invece fanno COLORE. Esattamente come Lipan, Penateka, Chricahua e monti Te-en-ta.

 

 

 

 

Modificato da borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Kershaw non vuole capire di aver preso un clamoroso granchio, non capendo in primis la frase nel contesto et in secundis le ragioni per cui l'autore ha inserito la frase. Pur avendo sbagliato interpretazione e dopo aver ricevuto le dovute spiegazioni direttamente da Boselli e da tutti noi continua ad usare toni arroganti. Io direi che oramai è pure inutile spiegare per l'ennesima volta che Utile idiota è un neologismo, K. continua imperterrito a lottare contro i mulini a vento e qualsiasi cosa gli si dica per chiarire i suoi dubbi viene presa come un affronto.  

Modificato da JohnnyColt

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, Kershaw dice:

Magari puoi fare il grosso con i tuoi supporter, che tanto si bevono tutto.

Capire un testo non è essere supporter!

3 minuti fa, borden dice:

No, UTILE IDIOTA, Colt. Ma sapete che non ricordo bene in che punto del Texone viene detto? Io scrivo migliaia di parole al giorno, non pretenderete che me le ricordi tutte... :rolleyes:

Lapsus mio, corretto prontamente. Quinta vignetta di pagina 41, ho appena controllato. Appena prima del volo fuori dalla porta.

 

Modificato da JohnnyColt

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Cosa non hai capito quando dico che sono tuo coetaneo? Quanto a Salgari era uno che si documentava da matti (giornale illustrato dei viaggi e saggi di botanica, etnologia e via dicendo) e i suoi paroloni mi son sempre piaciuti. Non ti suona poetico l'ombra lunga dei paletuvieri o il mussenda dalle foglie sanguigne?

In quanto a te Johnny Colt cosa sei, uno che legge nel pensiero? Avrei preso un granchio e non ho capito la frase nel contesto? Io ho solo detto che la citazione non può essere pronunciata da Kit, perché non ancora in uso nell'800 e comunque nella sua accezione comune non è sinonimo di qualcuno che si faccia manovrare da altra persona o che ne sia il fantoccio. Poi se a te sta bene meglio così, comunque per tua norma e regola chi prende le precisazioni come un affronto è l'infallibile Borden, io accetto qualsivoglia contraddittorio se motivato da quanto ho realmente detto, non da quello che gli altri interpretano a capocchia.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">5 minuti fa</span>, Kershaw dice:

 Avrei preso un granchio e non ho capito la frase nel contesto? Io ho solo detto che la citazione non può essere pronunciata da Kit, perché non ancora in uso nell'800 e comunque nella sua accezione comune non è sinonimo di qualcuno che si faccia manovrare da altra persona o che ne sia il fantoccio. 

Ti stai contraddicendo da solo. Hai capito la frase nel contesto ma a tuo parere non c'entra nulla col contesto, contento tu. Borden sarà pure brusco, e lo è ma di certo ti ha risposto anche a sufficienza e tu proprio continui imperterrito ha non volere capire. 

Per l'anacronismo da te evidenziato fino allo sfinimento abbiamo mille altri casi ben più gravi fatti DA OGNI SCRITTORE DI OGNI EPOCA. Non fare polemica sul nulla e cerca di essere un pochettino autocritico.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Magari me ne sai citare almeno uno di questi casi così gravi! Così imparo qualcosa. In più non mi par proprio che Borden mi abbia spiegato perché l'ha usata. Tu e altri vi siete fatti in quattro per la bisogna, non lui. Quanto alle polemiche è una parola che non uso mai, sopratutto se uno esprime delle motivate puntualizzazioni, che poi quelli come te interpretno come cavolo gli pare. Proprio fortunato il Borden a cui non mancano mai i paladini che si lanciano all'attacco lancia in resta!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">31 minuti fa</span>, Kershaw dice:

Cosa non hai capito quando dico che sono tuo coetaneo? Quanto a Salgari era uno che si documentava da matti (giornale illustrato dei viaggi e saggi di botanica, etnologia e via dicendo) e i suoi paroloni mi son sempre piaciuti. Non ti suona poetico l'ombra lunga dei paletuvieri o il mussenda dalle foglie sanguigne?

In quanto a te Johnny Colt cosa sei, uno che legge nel pensiero? Avrei preso un granchio e non ho capito la frase nel contesto? Io ho solo detto che la citazione non può essere pronunciata da Kit, perché non ancora in uso nell'800 e comunque nella sua accezione comune non è sinonimo di qualcuno che si faccia manovrare da altra persona o che ne sia il fantoccio. Poi se a te sta bene meglio così, comunque per tua norma e regola chi prende le precisazioni come un affronto è l'infallibile Borden, io accetto qualsivoglia contraddittorio se motivato da quanto ho realmente detto, non da quello che gli altri interpretano a capocchia.

 

Mi chiedevo a che età avresti cominciato a "diffondere il verbo western" (e vorrei anche sapere in che modo) dato che a tredici anni iniziai a considerami allievo di GL Bonelli. Era da poco uscito "Sangue Navajo", io e suo figlio Giorgio inventavamo soggetti  più o meno improbabili, ma non tutti da buttar via. 

 

Su Salgari hai capito benissimo che cosa intendevo. Io sono un salgariano DOC  e ti ho chiesto che differenza fa tra un paletuviere e un Lipan. O tra un negrito e un Chricahua. Linguisticamente e narrativamente, nessuna. Sono termini esotici più o meno necessari, ma che fanno "colore locale". Perché vietarli in Tex, quando GL è stato il primo a usare RANGER, PARDS eccetera?

 

Forse Kit ha usato l'espressione "useful moron", non "useful fool". Sugli anacronismi verbali ti ho risposto a proposito di cecchino. Non sai quanti se ne usano. Sarebbe davvero rigido e pignolo evitarli tutti. La mia posizione è : chissenefrega.   E perchè di grazia papagno  non va bene? Questa davvero non l'ho capita. Perchè beccaccione sì e pestone no? Certo, c'è un limite, Kit non dirà mai "Scialla"!

 

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, Kershaw dice:

Magari me ne sai citare almeno uno di questi casi così gravi! Così imparo qualcosa. In più non mi par proprio che Borden mi abbia spiegato perché l'ha usata. Tu e altri vi siete fatti in quattro per la bisogna, non lui. Quanto alle polemiche è una parola che non uso mai, sopratutto se uno esprime delle motivate puntualizzazioni, che poi quelli come te interpretno come cavolo gli pare. Proprio fortunato il Borden a cui non mancano mai i paladini che si lanciano all'attacco lancia in resta!

Di incongruenze e anacronismi su Tex ne abbiamo a bizzeffe. E ne abbiamo davvero di ogni tipo: storici, di lessico, termini errati, indumenti sbagliati, automobili...

Ne hai davvero a bizzeffe di elementi ben peggiori di Utile idiota e la battaglia che stai conducendo non ha alcun senso perchè non ha un fondamento che sia uno. Vuoi un esempio più grave? Te ne do uno soltanto. Tiger Jack non è un nome da indiano, tutt'altro. Eppure è diventato fretello di sangue di Tex e suo pard. Se non ti basta ti consiglio di rileggere gli albi di Tex che hai nella libreria. Buona serata e ripeto di essere più autocritico e meno arrogante.

Modificato da JohnnyColt

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ma tu Johnny Colt non sai neanche quello che scrivi. Hai detto: "mille altri casi ben più gravi fatti DA OGNI SCRITTORE DI OGNI EPOCA" e io ti ho chiesto un esempio. Per tutta risposta mi parli delle incongruenze di Tex. Borden invece ha citato Dumas.

Nel Texone dello scorso anno, quello dove a Tex fai dire "anime belle", altra dotta citazione che sicuramente soddisfa i tuoi estimatori e che invece a me pare fuori luogo in bocca a lui, dopo che ha dato una sonora battuta a un tizio tu parli di pestone, che a casa mia si usa quando uno ti calpesta il piede.

Per quanto riguarda papagno s.m. pugno; “gli ho tirato un papagno in faccia”, vedi anche cartone (slang bolognese) ma l'origine e napoletana, non mi pare espressione gergale adatta a un fumetto western. Poi guarda che io non ho fatto alcun appunto su Lipan. Però continuo a sostenere che un piccolo sforzo per sostuire sachem con la giusta espressione a seconda della tribù cui ti riferisci potresti anche farlo e pindah-lick-oy lo dovresti usare a proposito degli apache, non anche per i comanche come hai fatto in Nueces valley. Le citazioni secondo me sono da usare correttamente e nel giusto contesto, poi se tu ritieni opportuno di usarle a capocchia fai come ti pare.

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">15 minuti fa</span>, Kershaw dice:

Ma tu Johnny Colt non sai neanche quello che scrivi. Hai detto: "mille altri casi ben più gravi fatti DA OGNI SCRITTORE DI OGNI EPOCA" e io ti ho chiesto un esempio. Per tutta risposta mi parli delle incongruenze di Tex. Borden invece ha citato Dumas.

Nel Texone dello scorso anno, quello dove a Tex fai dire "anime belle", altra dotta citazione che sicuramente soddisfa i tuoi estimatori e che invece a me pare fuori luogo in bocca a lui, dopo che ha dato una sonora battuta a un tizio tu parli di pestone, che a casa mia si usa quando uno ti calpesta il piede.

Per quanto riguarda papagno s.m. pugno; “gli ho tirato un papagno in faccia”, vedi anche cartone (slang bolognese) ma l'origine e napoletana, non mi pare espressione gergale adatta a un fumetto western. Poi guarda che io non ho fatto alcun appunto su Lipan. Però continuo a sostenere che un piccolo sforzo per sostuire sachem con la giusta espressione a seconda della tribù cui ti riferisci potresti anche farlo e pindah-lick-oy lo dovresti usare a proposito degli apache, non anche per i comanche come hai fatto in Nueces valley. Le citazioni secondo me sono da usare correttamente e nel giusto contesto, poi se tu ritieni opportuno di usarle a capocchia fai come ti pare.

 

Io sto parlando di Tex, non di Dumas o Sartre. Sto parlando di Tex Willer. Ti stai arrampicando sugli specchi. Ti ripeto un'ultima volta: autocritica e meno arroganza. Pensala poi un po' come ti pare, io non perdo altro tempo con chi se ne frega altamente di ascoltare le persone. 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Comunque Kit usa la locuzione "utile idiota" a pagina 41 ed è, IMHO, lo dico da sfegatato lecchino, perfettamente inserita nel suo contesto.  Mi chiedo che ci sia da chiagnere. Gran bella storia, a ogni lettura guadagna qualche punto. Grande Borden!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, borden dice:

Kershaw, Vate del Western, QUANDO E DOVE diffondesti il VERBO?

Su Facebook! :lol: I piagnistei senza senso di Kershaw vanno giusto bene su Facebook!

@borden dai il tempo che trova a chi commenta senza manco capire quello che dice. Non dargli peso e non alterarti, fai solo il suo gioco... Mi unisco a Ymalpas, ottima storia, ben architettata e ben strutturata! :ok:

Modificato da JohnnyColt

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Neanche quando cito testualmente una tua frase riesci a capire! Per tua conoscenza io non sono iscritto nè a facebook né a Twitter o quantaltro. Comunque se mi ignori dormo lo stesso!

A differenza di te Borden non mi interessa di dimostrare un accidente a nessuno. Io contestualizzo e cito il tuo primo periodo in Bonelli e tu svicoli e mi vai a tirar fuori che a tredici anni già inventavi storie di Tex! Stai riciclando oggi qualche tuo lavoro giovanile, dunque. Come sempre mi pare che parliamo due linguaggi.

In quanto a te, Ymalpas, ti pensavo più scafato o almeno in grado di controbattere con cognizione di causa su utile idiota. Chiudiamola pure qui: il Texone è una pietra miliare e più se ne parla male e più guadagna punti. Buon per voi che ne siete appagati, per Borden che si sente apprezzato da chi se ne intende e per la Bonelli che venderà un sacco di copie di questo ennesimo capolavoro boselliano.

 

  • -1 2

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

No, caro, siccome tu hai creduto di farti beffe dicendo che tu diffondevi il verbo del western quando io ero solo un passacarte alla Bonelli, io ti ho solo fatto notare che la  mia frequentazione di GL, a questo mi riferisco, data sin dall'adolescenza, come ognun sa. Hai parlato di gavetta e apprendistato, beh, li ho fatti da allora. Naturalmente ho fatto anche molto altro, nella vita, ma, limitandomi all'ambito texiano, dopo i 25 anni sono stato assistente nello studio di Gl, ho realizzato i fumetti inTV con Giorgio e Alessandri e poi a 29 anni sono entrato nella Casa editrice di Sergio. In quanto alle tue affermazioni, in mancanza di riscontri, devo ritenerle semplici vanterie. Se invece sei stato curatore di una collana di libri western o roba simile, allora ti farò le mie scuse.

 

5 ore fa, Kershaw dice:

ho solo chiesto e hai letto Salgari, tutto lì

 

 

Solo PENSARE che non avessi letto Salgari, è, se ne è reso conto persino WY,  indice di un'incredibile presunzione!  Magari credi anche che non abbia visto i film di Ford o letto Max Brand e Ernest Haycox... E poi? Ma sei sicuro di aver letto i fumetti Bonelli?

Modificato da borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Diciamo che è più di cinquantanni che foraggio la Bonelli. Oggi prendo solo Tex, ma visto la piega che gli stai dando mi sa che presto mollo anche quello. Sbizzarrisciti pure con la sua giovinezza, è territorio vergine e ci puoi mettere quello che vuoi, ma piantala di presentarci quello adulto come un individuo tronfio e vanaglorioso nonché infallibile. Lo stai facendo diventare antipatico. Quando ho parlato di garzone di bottega intendevo dire al tempo in cui ti stavi facendo le ossa in casa editrice. Non sei stato tu a raccontare più volte che eri nella stanza vicina a quella di GLB etc. etc. In quanto alle mie critiche alle storie, che sembrano darti tanto fastidio, credo di avere il diritto di esprimere il mio parere come tutti e cerco sempre di motivarle. Soprattutto io non lancio epiteti a destra e manca come sei solito far tu e certi tuoi compari del forum che montano in arcione e caricano lancia in resta non appena si alza una voce fuori dal coro! Detto questo ti auguro buon lavoro, nella speranza che la seconda parte dell'annata ci riservi qualche piacevole sorpresa.

 

PS Tanto per la cronaca, la scena in cui Tex e Tiger entrano nel campo di Robledo e non mettono fuori combattimento la sentinella perché tanto sta dormendo, salvo poi doverla far fuori per davvero, è alquanto surreale e grottesca.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ognuno ha diritto alle sue opinioni, se le esprime senza offensiva supponenza, come mi è sembrato che facessi tu (opinione mia). Se avessi letto le mie storie di Zagor (ma non credo), non avresti avuto bisogno di farmi la domanda sciocca (opinione mia) sulla conoscenza di Salgari. Il fatto che ti mi prenda come uno sprovveduto è oltremodo irritante (opinione mia). Gl Bonelli non lavorava in Casa editrice (l'ha fatto per pochissimo tempo in via Ferruccio negli anni Sessanta):, anche questi dettagli li hai compresi male perché non ascolti, ma smetterò di parlartene. Resto in attesa di sapere in che senso sei un propagatore del western e lo sei dal 1965, visto che addirittura hai suggerito una tua primogenitura western rispetto al sottoscritto (qualsiasi cosa voglia dire e qualsiasi importanza abbia). La mia è reale curiosità.

 

Ma pare che tu eviti di rispondermi in merito.

 

 

PS Aggiungo che Tex per me è pressoché infallibile, in effetti. Qualcuno qui dentro pensa davvero che non lo sia?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.