Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
natural killer

[693-694] Il ritorno di Proteus

Messaggi consigliati/raccomandati

Appena letto.come ho già detto,Proteus è un personaggio che non mi ha mai fatto impazzire,ma...

l inizio è un omaggio ad Edmond Dantes,anzi,all abate Faria:P

Detto ciò,la storia scorre abbastanza bene.Non ho capito molto che senso abbia avuto inserire il gigantesco proprietario del saloon all interno della storia e,soprattutto,perché farlo uccidere da Proteus che lo accusa di averlo tradito (?!)...una ventina di pagine che sarebbe forse stato meglio impiegare altrimenti...

La riproposizione di Proteus /giudice è simile a quella che fece Nizzi nell Inafferrabile Proteus (benché in quel caso il giudice non fosse lo zio),ma è comunque azzeccata e funzionale alla trama.Originale invece far raccontare a Tex dal falso giudice la vita di Drayton...vengono fuori così elementi sconosciuti al lettore.

Tex e Carson funzionano per ora bene,dialoghi discreti.Forse un po' sopra le righe solo le moine del vecchio cammello nei confronti della cameriera.Spero che il secondo albo sia almeno all altezza di questo!

Modificato da Barbanera

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
On 7/7/2018 at 15:25, Barbanera dice:

Non ho capito molto che senso abbia avuto inserire il gigantesco proprietario del saloon all interno della storia e,soprattutto,perché farlo uccidere da Proteus che lo accusa di averlo tradito (?!)...una ventina di pagine che sarebbe forse stato meglio impiegare altrimenti...

 

Magari perchè lo aveva tradito ?! Che dici ?! (vedi albo gigante nr.87 "Yuma !",da pagina 8 alla 11). Non ha riservato il medesimo trattamento a Jim Elder in quanto "tu mi hai tradito dopo che io ti ho sparato. Siamo pari".

 

 

 

Albo che ho trovato superbo,con citazioni,riferimenti ed aneddoti ben precisi ed articolati. Ruju ha resuscitato il villain Proteus nel migliore dei modi,e non era per nulla facile. La trama è ricca di colpi di scena,di azione,senza pause. Per quanto riguarda i disegni,non so che dire. Tex e Carson bene e non,azzeccati tutti gli altri,ma il Winchester che impugna Carson a pagina 26  è semplicemente obbrobrioso. Aspetto Ramella a prove più convincenti.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">56 minuti fa</span>, Havasu dice:
On 7/7/2018 at 15:25, Barbanera dice:

Non ho capito molto che senso abbia avuto inserire il gigantesco proprietario del saloon all interno della storia e,soprattutto,perché farlo uccidere da Proteus che lo accusa di averlo tradito (?!)...una ventina di pagine che sarebbe forse stato meglio impiegare altrimenti...

 

Magari perchè lo aveva tradito ?! Che dici ?! (vedi albo gigante nr.87 "Yuma !",da pagina 8 alla 11). Non ha riservato il medesimo trattamento a Jim Elder in quanto "tu mi hai tradito dopo che io ti ho sparato. Siamo pari".

 

Mi trovo d'accordo con Havasu... Come si poteva pretendere che, dopo il suo ritorno alle origini, un individuo come Perry Drayton potesse tralasciare di regolare i conti anche con i vecchi complici? Fin troppo facile immaginare, piuttosto, che le traversìe che aveva passato negli anni successivi avesse acuito il suo rancore nei confronti di coloro che, a vario titolo, ha ritenuto colpevoli di essersi frapposti tra lui e le sue contorte macchinazioni criminali, pur senza intaccarne l'evidente capacità di fare all'occorrenza oculati calcoli...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">32 minuti fa</span>, juanraza85 dice:

 

Mi trovo d'accordo con Havasu... Come si poteva pretendere che, dopo il suo ritorno alle origini, un individuo come Perry Drayton potesse tralasciare di regolare i conti anche con i vecchi complici? Fin troppo facile immaginare, piuttosto, che le traversìe che aveva passato negli anni successivi avesse acuito il suo rancore nei confronti di coloro che, a vario titolo, ha ritenuto colpevoli di essersi frapposti tra lui e le sue contorte macchinazioni criminali, pur senza intaccarne l'evidente capacità di fare all'occorrenza oculati calcoli...

Questione di punti di vista,comunque...io l ho trovato invece lezioso e irrilevante ai fini della trama

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 

<span style="color:red;">5 ore fa</span>, Barbanera dice:
6 ore fa, juanraza85 dice:

 

Mi trovo d'accordo con Havasu... Come si poteva pretendere che, dopo il suo ritorno alle origini, un individuo come Perry Drayton potesse tralasciare di regolare i conti anche con i vecchi complici? Fin troppo facile immaginare, piuttosto, che le traversìe che aveva passato negli anni successivi avesse acuito il suo rancore nei confronti di coloro che, a vario titolo, ha ritenuto colpevoli di essersi frapposti tra lui e le sue contorte macchinazioni criminali, pur senza intaccarne l'evidente capacità di fare all'occorrenza oculati calcoli...

Questione di punti di vista,comunque...io l ho trovato invece lezioso e irrilevante ai fini della trama

Senza dubbio l'uccisione a sangue freddo del vecchio complice di Proteus non ha un peso specifico particolarmente rilevante ai fini del dipanarsi della vicenda, ma mi viene da credere che sia più che altro da intendersi come un espediente che gli autori possono aver adoperato al fine di accentuare ancor di più l'innata perfidia di Perry Drayton (che, volendo provare per gioco a "pensare come lui", dal canto suo potrebbe anche aver voluto lanciare un'ulteriore sfida alla legge) e, probabilmente, rendere in un certo senso più "realistico" il ritorno a casa del criminale... Pensa se il proprietario de facto del saloon, che Tex e Carson hanno esplicitamente etichettato come un ex complice spifferone di Proteus, non si fosse imbattuto nella vendetta dell'ex capo tornato a Flagstaff: stai pur certo che, se non fosse successo, qualche altro utente avrebbe chiesto conto agli autori di tale "dimenticanza" del caro Drayton :P, sostenendo magari di trovare strano che un individuo vendicativo come lui (per usare un eufemismo) potesse averla fatta passare liscia ad un ex socio che lo aveva tradito in passato (tanto, grazie ai suoi travestimenti, avrebbe corso il rischio di essere scoperto ed incriminato in maniera molto relativa...). Per cui, ferma restando la validità della tua osservazione, in definitiva sono dell'opinione che l'evento in questione sia comunque dotato di una propria ragion d'essere nel contesto narrativo...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, juanraza85 dice:

Per cui, ferma restando la validità della tua osservazione, in definitiva sono dell'opinione che l'evento in questione sia comunque dotato di una propria ragion d'essere nel contesto narrativo...

Ciao Juan!posso essere d accordo con la tua valutazione,l hai esposta in modo convincente.vedremo nel secondo albo...

<span style="color:red;">1 ora fa</span>, juanraza85 dice:

Pensa se il proprietario de facto del saloon, che Tex e Carson hanno esplicitamente etichettato come un ex complice spifferone di Proteus, non si fosse imbattuto nella vendetta dell'ex capo tornato a Flagstaff: stai pur certo che, se non fosse successo, qualche altro utente avrebbe chiesto conto agli autori di tale "dimenticanza" del caro Drayton :P, sostenendo magari di trovare strano che un individuo vendicativo come lui (per usare un eufemismo) potesse averla fatta passare liscia ad un ex socio che lo aveva tradito in passato (tanto, grazie ai suoi travestimenti, avrebbe corso il rischio di essere scoperto ed incriminato in maniera molto relativa...). P

Giusto,perché ormai l aveva inserito.ma se non inseriva l energumeno secondo me la trama non ne avrebbe risentito minimamente

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Barbanera dice:
2 ore fa, juanraza85 dice:

Pensa se il proprietario de facto del saloon, che Tex e Carson hanno esplicitamente etichettato come un ex complice spifferone di Proteus, non si fosse imbattuto nella vendetta dell'ex capo tornato a Flagstaff: stai pur certo che, se non fosse successo, qualche altro utente avrebbe chiesto conto agli autori di tale "dimenticanza" del caro Drayton :P, sostenendo magari di trovare strano che un individuo vendicativo come lui (per usare un eufemismo) potesse averla fatta passare liscia ad un ex socio che lo aveva tradito in passato (tanto, grazie ai suoi travestimenti, avrebbe corso il rischio di essere scoperto ed incriminato in maniera molto relativa...). P

Giusto,perché ormai l aveva inserito.ma se non inseriva l energumeno secondo me la trama non ne avrebbe risentito minimamente

 

Vedi, io parto dal presupposto che nel fumetto, un po' come nei film, nulla accada per caso, né alcun elemento sia inserito tanto per... Per cui ho formulato l'ipotesi che l'inserimento dell'ex socio di Proteus abbia avuto come principale ragion d'essere quella di rimarcare, se mai ce ne fosse bisogno, la personalità oscura, vendicativa e contorta di Drayton. Ma si tratta ovviamente di una mia personalissima ipotesi, che potrebbe anche rivelarsi sbagliata.

 

Quanto ad aver riesumato l'ex compagno di scorribande, sono comunque disposto a convenire che qualora gli autori non lo avessero fatto il leit-motiv della vicenda non ne sarebbe stato sostanzialmente intaccato ;)

Modificato da juanraza85

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Proteus non mi ha mai fatto impazzire e tre storie a lui dedicate per me erano anche troppe.

Quindi mi sono posto alla lettura con scarso interesse. Invece l'albo e' ottimo. Ruju sottolinea il lato sinistro e sulfureo del personaggio, presentandolo come un vendicatore da romanzo ottencentesco, piuttosto che come il Diabolik poco diaboliko in traferta nel west delle precedenti storie.

Funzionali alle atmosfere, da West realistico ma con un che di strano, i disegni dell'ottimo Ramella, che FINALMENTE approda sulle pagine del nostro ranger.

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Prosegue con ritmo serrato la caccia a Proteus che privo del benchè minimo scrupolo compie un delitto dopo l'altro.

Ma se il trasformista si sente imprendibile al punto di lanciare la sfida a Tex fino a manifestare un narcisistico esibizionismo, raccontando a Tex e a noi lettori, sia pure per interposta persona, i dettagli della sua evasione da Yuma, Tex ancora una volta si dimostra più arguto di lui e alla fine non esita a individuarlo nonostante il perfetto camuffamento.



E il finale lascia intendere che APPARENTEMENTE Perry Drayton non tornerà più... ma ancora una volta il corpo non ci viene mostrato. L'abbiamo visto morto all'inizio della storia, ma si trattava di morte apparente. L'ultima inquadratura ce lo mostra ferito in ginocchio sui binari mentre sopraggiunge un treno dopo di che solo un urlo celato dal treno stesso... ma siamo sicuri che quell'ultimo treno per l'inferno Proteus l'abbia preso davvero?

Brravissimo Ruju a confezionare uno dei più riusciti ritorni Mister  π e belli i disegni di Ramella anche se personalmente ricordo con nostalgia il Proteus di Letteri.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Finito adesso di leggere. Veramente una bella storia, con un finale inedito ma che potrebbe dare ulteriori sviluppi futuri.

Scriverò successivamente un mio commento sulla storia.

Vorrei esprimere una mia piccola perplessità, non so se anche altri pard sono dello stesso parere.

Il primo Proteus viene mostrato come un buontempone che si diverte nella parte del fuorilegge.

Nell'ultima storia appare invece come un sanguinario crudele. Si può capire l'odio contro Tex, ma gli altri efferati omicidi secondo me stridono con

il personaggio della prima storia.

Che gli autori stiano pensando ad un ulteriore salto di qualità del personaggio? Sempre più malvagio e crudele e meno trasformista?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
On 8/8/2018 at 12:37, Tim Birra dice:

Finito adesso di leggere. Veramente una bella storia, con un finale inedito ma che potrebbe dare ulteriori sviluppi futuri.

Scriverò successivamente un mio commento sulla storia.

Vorrei esprimere una mia piccola perplessità, non so se anche altri pard sono dello stesso parere.

Il primo Proteus viene mostrato come un buontempone che si diverte nella parte del fuorilegge.

Nell'ultima storia appare invece come un sanguinario crudele. Si può capire l'odio contro Tex, ma gli altri efferati omicidi secondo me stridono con

il personaggio della prima storia.

Che gli autori stiano pensando ad un ulteriore salto di qualità del personaggio? Sempre più malvagio e crudele e meno trasformista?

 

Probabilmente il fatto che venga spesso sconfitto da tex o da chi gli si metta contro, l'ha fatto cambiare metodo, chiunque si trovi di fronte a lui, deve morire.

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Storia bella, avvincente, che ti coinvolge fino alle ultime pagine ! ti senti protagonista . Una delle migliori storie di Ruju .  Il finale lascia aperta la possibilità di un ritorno. Ormai Proteus è un cattivissimo a tutto tondo . Crudele come pochi avversari di Tex !  

la sceneggiatura è stata magistrale  con continue sorprese !

 

Ramella è un veterano del fumetto Western  e come prima storia è più che soddisfacente, tuttavia mi aspetto molto di più in futuro.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto ieri sera la seconda parte del ritorno di Perry Drayton, e ritengo di poter confermare le impressioni positive che avevo tratto dopo aver concluso la lettura del primo albo. Dopo un inizio apparentemente blando, i colpi di scena si sono susseguiti senza soluzione di continuità, mostrando inoltre a noi lettori la personalità di Proteus nella sua piena autenticità, senza dubbio più in quest'albo che in tutte le precedenti apparizioni dei decenni scorsi messe insieme: un individuo privo non solo di qualsivoglia scrupolo, ma anche di qualsiasi sentimento, le cui uniche emozioni erano la volontà di delinquere, quella di arricchirsi e soprattutto quella di vendicarsi di coloro che riteneva lo avessero intralciato in passato, Tex ed i pards su tutti.

 

Una personalità diabolica e contorta, magistralmente dipinta da Ruju e sapientemente illustrata dal tratto molto particolare e per questo affascinante ed adatto di Ramella, che a mio avviso ha forse risentito degli anni in galera e delle passate sconfitte. Da qui potrebbe aver avuto origine, sempre secondo me, la tendenza dell'ultimo Proteus, riscontrata da molti nei precedenti commenti, a commettere omicidi tanto efferati e spietati quanto a volte evitabili (vedansi lo sposo ed il prete, oltre al vecchio mentore), la cui sola "utilità" risiedeva forse nel provocare e lanciare di continuo nuove sfide al suo acerrimo nemico Tex. Quanto alla ua abilità e spregiudatezza nel travestirsi, anche dopo aver riletto le precedenti avventure direi proprio che in questa occasione Perry Drayton ha saputo superare sé stesso.

 

Una storia che sa di sublimazione di un nemico ricorrente di cui, a differenza degli altri rivali storici di Aquila della Notte (compresa la nemesi Mefisto), si sapeva generalmente assai poco, per non dire nulla (e forse - parlo ovviamente a titolo personale - è anche per l'eccessiva sfuggevolezza del personaggio che non ne sono mai stato mai particolarmente entusiasta). Unica cosa che mi ha lasciato perplesso, 

 

l'eccessiva sorpresa mostrata da Carson nel sentire lo sceriffo di Gallup chiamare per nome l'"infermiera" che poche ore prima aveva visto anche lui di persona sul treno, e che soprattutto aveva sentito concedere a Tex di chiamarla per nome, appunto il nome con cui si era successivamente presentata anche allo sceriffo. Forse, questo lo si poteva evitare.

 

Quanto alla conclusione della vicenda, condivido l'impressione che hanno avuto anche altri, ovvero che non è possibile dare per scontato che Proteus abbia davvero preso un biglietto di sola andata per l'altro mondo. In tutta franchezza, per quanto credo ci possa stare che gli autori abbiano optato per una soluzione che lascia la porta aperta ad ogni possibilità, la mia speranza è che tuttavia questo sia stato davvero l'ultimo scontro tra Tex e Proteus. Essendosi trattato, almeno a mio parere, di una storia che ha finalmente regalato una dimensione dignitosa ad un personaggio che dal mio personale punto di vista in passato non è magari stato gestito ed utilizzato al meglio, sarebbe forse poco opportuno riesumarlo ancora, appunto perché in un caso del genere o gli autori compiono un autentico capolavoro o rischiano di rovinare il personaggio.

 

Modificato da juanraza85

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Buona storia,finalmente un secondo albo di Ruju migliore del primo...mi ha lasciato perplessa solo la figura della signora Dawson:uccisa anche lei da Proteus?Se mi si permette una citazione cinematografica,Proteus in questa storia pare il T1000 di Terminator 2:una macchina di morte,del tutto privo di scrupoli,che uccide le vittime di cui prende le sembianze in modo naturale,senza alcun tipo di ripensamento o pietà.storia comunque piacevole,chr scorre bene.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ottima storia, ottimo Ruju, ottimo Ramella! Davvero una bella lettura!

 

A più tardi per un commento più articolato. Unica pecca: copertina e titolo TROPPO spoileranti! Questa scelta rivela troppo del contenuto dell'albo, non mi è piaciuta :furiosi75:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Un primo albo perlopiù "parlato" mirato a creare il campo per l'azione che si è svolta nel secondo. E direi che le aspettative create non sono state affatto deluse, almeno per me! Una storia con un colpo di scena dopo l'altro, condita dalla giusta dose di dubbi (dubbi su chi fosse proteus) durante la vicenda. Un cattivo ulteriormente incattivito dall'odio causato dalle passate sconfitte per mano di Tex privo di qualsivoglia moralità e sentimento; se prima sembrava che tenesse almeno un pò al suo vecchio mentore... poi ha provveduto a toglierci ogni dubbio!

 

Una domanda: quante sono, con questa, le copertine in cui Tex non appare? Se non sbaglio l'ultima è stata con l'albo "Una trappola per Carson" tanti anni fa...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">59 minuti fa</span>, Garet dice:

Una domanda: quante sono, con questa, le copertine in cui Tex non appare? Se non sbaglio l'ultima è stata con l'albo "Una trappola per Carson" tanti anni fa...

 

Assedio al posto n° 6, n° 27, e Una trappola per Carson, n° 502... Altre non dovrebbero essercene, almeno che io ricordi...

 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Un'osservazione sul finale 

 



 

Dubito seriamente che possa tornare in futuro, dopo essere stato preso in pieno da una locomotiva in corsa.

Un conto è essere "scorticato" da una tigre che poi alla fine ti lascia vivo, ma non è Wile Coyote che dopo aver preso una locomotiva in faccia poi torna nel prossimo episodio :laugh:

Oltretutto il treno si è fermato quindi possono vedere da vicino quel che rimane di Perry Drayton, e non ne sarà rimasto molto

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

nel fumetto tutto è possibile...

resta di fatto che il corpo (o ciò che ne resta) di Proteus non l'abbiamo visto noi né tanto meno Tex...

il ritorno è improbabile, ma non impossibile

il finale lascia uno spiraglio aperto qualora dovesse arrivare l'idea giusta

e non dimentichiamo che al repertorio di imitazioni di Mister π manca ancora Tiger Jack... :*uhm*:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Leggendo i giudizi di chi mi ha preceduto comincio a dubitare di aver letto la medesima storia. Buona sceneggiatura di Ruju: ma quando mai? Tex che ad ogni piè sospinto rimarca come gli occhi tradiscano sempre la vera natura dell'uomo, alla faccia di qualsivoglia abilità trasformistica, però la prima volta che incontra il giudice Drayton non se ne accorge, salvo poi dire a Carson che c'era qualcosa nel suo sguardo di poco convincente. Mister P che usando solo un po' di calce e polvere, nonché delle provvidenziali bacche che rallentano i processi vitali (bella trovata, Ruju!), riesce a sfangarla da Yuma. E la barba dell'abate Faria come ha fatto a ricrearla? A pag. 19 di Kit contro Kit, mentre Tex e Carson son fuori dalla capanna di Devan il ranger si presenta con tanto di nome e cognome e la pagina seguente chiede a Devan come faccia a conoscere le sue generalità? E Mrs. Dawson quand'è che P l'ha liquidata per poi impersonarla? Ma quello che è peggio non riesco a capire la necessità di spoilerare il momento clou di tutta l'avventura per poi rifilare a Kit una comparsata di poche pagine, dove riesce comunque a fare la figura del beccaccione e venire salvato all'ultimo momento dal padre. Il quale, dal canto suo, si è visto stramazzare il cavallo di sotto e, mentre il figlio insegue P a spron battuto, lui correndo sui tacchi alti riesce a giungere in tempo per salvarlo da una fine ingloriosa? Poi se davvero qualcuno dei forumisti crede che questo non sia stato il canto del cigno per Perry Drayton e che possa in qualche modo averla scampata dopo un tete-à-tete con una locomotiva in corsa, allora possiamo davvero credere che anche gli asini possono volare. Il finale nessuno l'ha visto perché lo sceneggiatore ha pensato bene di non metterlo, chissà perchè?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto anche io, ieri, la storia e penso che Proteus abbia chiuso con Tex. Trovo anche io altamente improbabile che possa sopravvivere ad una locomotiva in faccia, a meno che non abbia avuto uno scatto felino mosso dall'adrenalina e si sia scansato, ma in quel caso sia Tex che Kit si sarebbero accorti subito che Proteus era sopravvissuto. Noi non abbiamo visto quello che è successo dopo, quindi in effetti uno spiraglio ad un seguito potrebbe esserci, anche se mi pare difficile. Non escludo che si possa ricorrere ad un espediente simile per tenerlo in vita, ma è chiaro che un eventuale seguito (che mi pare, ripeto, improbabile) debba ripartire esattamente dal punto in cui la storia si è fermata. Tuttavia, se la Tigre Nera dopo essersi spiaccicata volando da una rupe potrà tornare, non mi sento di escludere nulla.

Modificato da KitWiller79
punteggiatura

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Contenuto simile

    • Da natural killer
      Due pesi e due misure sulla bilancia della giustizia!
      COLOR TEX
      N° : 13
      Periodicità: semestrale
      PIOMBO E ORO
      uscita: 07/08/2018
      Soggetto: Pasquale Ruju
      Sceneggiatura: Pasquale Ruju
      Disegni: Sandro Scascitelli
      Copertina: Claudio Villa
      Colori: Oscar Celestini

      Prima di oltrepassare il Rio Grande con il bottino, Channing fa piazza pulita dei suoi complici grazie al suo braccio destro, lo spietato tiratore di precisione Krauser. In Messico, ad accoglierlo a braccia aperte, c’è il suo socio Malvado. I due spadroneggiano su una misera cittadina di contadini, costringendo i poveri peones a lavorare nella miniera d'oro nella quale hanno investito il frutto delle loro malefatte. Ma sulla loro pista ci sono Tex Willer e Kit Carson, pronti a trasformare l'oro insanguinato in piombo rovente!
       

       
       

       
       

       
       

       
    • Da natural killer
      Johnny Wharton è diviso tra due mondi, quello dei bianchi e quello degli Apaches!
      TEX
      N° : 691
      Periodicità: mensile
      CUORE APACHE
      uscita: 08/05/2018
      Soggetto: Pasquale Ruju
      Sceneggiatura: Pasquale Ruju
      Disegni: Yannis Ginosatis
      Copertina: Claudio Villa

      Un ragazzo indiano rimasto orfano e allevato da una famiglia bianca dell’Est torna in Arizona. Johnny vuole ritrovare le tracce del suo passato. S’imbatte invece in Tex, Carson e Cochise, e, diventato agente provvisorio di una riserva indiana, si batte con loro contro i bianchi corrotti. Ma il destino sta per bussare alla porta…
       
      http://www.sergiobonelli.it/tex/2018/04/04/albo/cuore-apache-1002712/
       
       




    • Da natural killer
      Da Tucson a San Francisco: salite in sella, ha inizio la grande corsa!
      MAXI TEX
      N° : 22
      Periodicità: semestrale
      LA GRANDE CORSA

       
      uscita: 04/04/2018
      Soggetto: Pasquale Ruju
      Sceneggiatura: Pasquale Ruju
      Disegni: Roberto Diso
      Copertina: Claudio Villa

      Il “San Francisco Examiner” ha organizzato un grande evento: una gara a cavallo da Tucson, in Arizona, sino a San Francisco, in California. I concorrenti dovranno superare le insidie di indiani selvaggi e della natura spietata: in palio, un sostanzioso premio in denaro. Per aiutare il giovane Kevin Caldwell, pestato a sangue dagli uomini del losco signorotto locale Ozzie Duke, Tex accetta di correre al suo posto, in groppa a West Wind, il magnifico Appaloosa del ragazzo. Un’ombra di morte, però, si staglia sugli agguerriti concorrenti: tra di loro si nasconde un feroce assassino e non tutti riusciranno a tagliare il traguardo...
       
      http://www.sergiobonelli.it/tex/2018/02/28/albo/la-grande-corsa-1002559/
       
       
  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.