Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
natural killer

Tex - 70 anni di un Mito

Messaggi consigliati/raccomandati

MOSTRA

Tex - 70 anni di un mito: la mostra

TEX - 70 ANNI DI UN MITO: LA MOSTRA

Dal 2 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019, il Museo della Permanente di Milano ospita una grande mostra, patrocinata dal Comune di Milano, dedicata ai settant'anni del Ranger. Scoprite tutti i dettagli!

È il 30 settembre 1948 quando nelle edicole italiane debutta il primo albo a striscia di Tex, il personaggio creato da Gianluigi Bonelli e realizzato graficamente da Aurelio Galleppini destinato a diventare il più amato eroe del fumetto italiano e uno dei più longevi del fumetto mondiale. 

Settant’anni dopo, Sergio Bonelli Editore celebra il Ranger con una grande mostra dal titolo TEX. 70 ANNI DI UN MITO, aperta dal 2 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019 al Museo della Permanente di Milano e patrocinata dal Comune di Milano.

 

TexLaGrandeMostra_locandina_bordo.jpg

 

Curata da Gianni Bono, storico e studioso del fumetto italiano, in collaborazione con la redazione di Sergio Bonelli Editore, la mostra racconterà come Tex sia riuscito, anno dopo anno, non solo a entrare a far parte delle abitudini di lettura degli italiani, conquistando generazioni diverse, dal 1948 a oggi, grazie al suo profondo senso di giustizia e alla sua innata generosità, ma anche a diventare un eroe e un vero e proprio fenomeno di costume, un nome che non ha bisogno di presentazioni.

Nei 70 anni della sua storia, Tex, l’avventuriero, il ranger, il saggio capo degli indiani Navajos, ha vissuto storie epiche e memorabili, ha affrontato banditi e malfattori e salvato tribù indiane ingiustamente perseguitate, ha cavalcato sui sentieri polverosi del vecchio West, come nei deserti infuocati del Messico e nelle fredde regioni del Grande Nord. E indimenticabili, naturalmente sono le sfide con il suo nemico di sempre: Mefisto, l’incarnazione del male. Ora, grazie a disegni, fotografie, materiali rari e talvolta mai visti prima e attraverso installazioni a tema create appositamente per questo evento, la mostra TEX. 70 ANNI DI UN MITO, il più importante omaggio mai dedicato all’Aquila della Notte, ripercorrerà l’epopea di Tex Willer, che è anche quella della Frontiera americana, dalla sua creazione ai giorni nostri, attraversando gli eventi e i personaggi della serie e gli straordinari artisti della matita e del pennello che hanno reso Tex il mito che noi tutti conosciamo.

L’esposizione è destinata agli appassionati di ogni età, ma è pensata anche per chi si volesse avvicinare per la prima volta al mondo grintoso, antirazzista e nemico di ogni ingiustizia di Tex e di suo figlio Kit Willer, del simpaticamente burbero Kit Carson e del fiero navajo Tiger Jack.

Attraverso le prime pagine dei quotidiani, TEX. 70 ANNI DI UN MITO ripercorrerà inoltre 70 anni di storia italiana, che racconteranno il parallelo tra le avventure a fumetti del coraggioso Ranger e quelle del nostro Paese, e offrirà ai visitatori l’occasione per cavalcare al fianco di Tex attraverso praterie, foreste e deserti, dall'Arizona al Canada, dal Rio Grande all'Oceano Pacifico, fronteggiando con lui fuorilegge e indiani ribelli, ma anche maghi vudù e sette segrete…

Per conoscere tutti i dettagli, visitate il minisito dedicato alla mostra: 
www.Tex70lamostra.it

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">10 ore fa</span>, Dix Leroy dice:

Rispetto per Vincenzo Mollica che non sta bene ma imperterrito continua a lavorare,

ma brutto carattere o meno, a me i giornalisti che non sanno niente sull'argomento

mi viene tanta voglia di prenderli a calcioni dove non batte i sole...

Mollica è forse uno dei pochi giornalisti che sanno tutto. Ha una conoscenza su molti campi e riguardo a Tex fu il promotore della mostra a Citta di Castello dedicata al ranger.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho visto proprio questa mattina su Raireplay il servizio che il Tg1 ha dedicato a Tex......Forse la Tv pubblica ruandese avrebbe fatto meglio !!!  Si inizia con le difficoltà di Giorgino a pronunciare "Willer",si prosegue con mal assortite interviste di GLB e Galep,si ignorano il curatore,gli sceneggiatori ed i disegnatori attuali,nonchè le svariate edizioni presenti e di imminente uscita,si termina con l'onnipresente Benigni,che qualche tempo fa straparlava del Ranger.                     VERGOGNOSO !!!!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">4 ore fa</span>, Barbanera dice:

qualcuno sa dirmi se esiste un programma della mostra? 

se e quando ci saranno conferenze con gli autori, disegnatori?

sul sito non c'è nulla...

 

16 OTTOBRE, dalle 16.30 -> Incontro con il disegnatore CLAUDIO VILLA

24 OTTOBRE, dalle 16.30 -> Incontro con il disegnatore ALESSANDRO PICCINELLI

18 NOVEMBRE, dalle 21.00 -> Sergio Bonelli Editore presenta “TEX. 70 anni di un mito che attraversa le generazioni” con MICHELE MASIERO, MAURO BOSELLI, GIANNI BONO e GRAZIANO FREDIANI

21 NOVEMBRE, dalle 16.30 -> Incontro con il disegnatore MAURIZIO DOTTI

28 NOVEMBRE, dalle 16.30 -> Incontro con il disegnatore PASQUALE DEL VECCHIO

5 DICEMBRE, dalle 16.30 -> Incontro con il disegnatore FABIO CIVITELLI

9 GENNAIO, dalle 16.30 -> Incontro con il disegnatore MAURIZIO DOTTI

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, gilas2 dice:

 

16 OTTOBRE, dalle 16.30 -> Incontro con il disegnatore CLAUDIO VILLA

24 OTTOBRE, dalle 16.30 -> Incontro con il disegnatore ALESSANDRO PICCINELLI

18 NOVEMBRE, dalle 21.00 -> Sergio Bonelli Editore presenta “TEX. 70 anni di un mito che attraversa le generazioni” con MICHELE MASIERO, MAURO BOSELLI, GIANNI BONO e GRAZIANO FREDIANI

21 NOVEMBRE, dalle 16.30 -> Incontro con il disegnatore MAURIZIO DOTTI

28 NOVEMBRE, dalle 16.30 -> Incontro con il disegnatore PASQUALE DEL VECCHIO

5 DICEMBRE, dalle 16.30 -> Incontro con il disegnatore FABIO CIVITELLI

9 GENNAIO, dalle 16.30 -> Incontro con il disegnatore MAURIZIO DOTTI

 

Grazie:clapping:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">10 ore fa</span>, Satan dice:

Mollica è forse uno dei pochi giornalisti che sanno tutto. Ha una conoscenza su molti campi e riguardo a Tex fu il promotore della mostra a Citta di Castello dedicata al ranger.

 

Nemmeno nei suoi tempi migliori caro Satan, ma posso ammettere che è più preparato di altre mezzecalzette suoi colleghi.

Io mi divertivo un mondo a vedere "Do Re Ciak Gulp", proprio perché parla sempre delle stesse cose e sembra abbia scoperto l'America.

Dai… come si fa a rispolverare una intervista a Galleppini dove poi lo metti in imbarazzo dicendo che disegna tutti i personaggi con la stessa faccia...

Poi mette Benigni invece di chiedere qualcosa che ne so… a Boselli… a Graziano Romani… non è che ha suonato a Via Buonarrotti e Davide

non lo ha neanche fatto entrare? Ah, dimentico che Mollica è romano e invece la redazione SBE a Milano.

Allora non poteva fare il servizio uno della sede della Lombardia?

Mah.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">13 ore fa</span>, Dix Leroy dice:

 

Nemmeno nei suoi tempi migliori caro Satan, ma posso ammettere che è più preparato di altre mezzecalzette suoi colleghi.

Io mi divertivo un mondo a vedere "Do Re Ciak Gulp", proprio perché parla sempre delle stesse cose e sembra abbia scoperto l'America.

Dai… come si fa a rispolverare una intervista a Galleppini dove poi lo metti in imbarazzo dicendo che disegna tutti i personaggi con la stessa faccia...

Poi mette Benigni invece di chiedere qualcosa che ne so… a Boselli… a Graziano Romani… non è che ha suonato a Via Buonarrotti e Davide

non lo ha neanche fatto entrare? Ah, dimentico che Mollica è romano e invece la redazione SBE a Milano.

Allora non poteva fare il servizio uno della sede della Lombardia?

Mah.

Io parlavo del giornalista non del servizio che in effetti non è il massimo per presentare la mostra.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ieri ho visitato "Tex, 70 anni di un mito". :)

Cominciamo dalla nota dolente: 12 euro non sono proprio pochini per una mostra che, tutto sommato, si visita in un'oretta. :(

Prezzo a parte, rimane comunque una mostra divertente e nostalgica allo stesso tempo.

Curioso l'accostamento tra il mondo reale, con alcune prime pagine storiche dei quotidiani, e l'evolversi dell'epopea texiana, così come intrigante (per chi già non lo sapesse) vedere quale Tex fosse in edicola il giorno della propria nascita.. :lol:

Al centro della grande sala sono esposte, in tutta la loro bellezza, alcune tavole dei principali disegnatori di Tex: Galep, Letteri, Ticci, Nicolò, Fusco, Civitelli, Villa, Marcello e Dotti. 

Un po' scolastico (almeno per noi che lo sappiamo già :)) il video in cui Masiero, Boselli, Ticci e Bono ci parlano di come nasce un fumetto Bonelli.

Le chicche ci sono e sono numerose: la macchina da scrivere di GL. Bonelli, alcune pagine della sua sceneggiatura della storia "La città corrotta", un paio di originali copertine inedite di Galep, il diario dello stesso Bonelli in cui venivano presi appunti e spunti per le sue storie.

E poi tutti i gadget (davvero tanti, chi si meraviglia della "svolta" di questi anni potrebbe ricredersi ;))  del personaggio, dai jeans alle figurine, passando per i trasferelli e i diari... E qui sì che è un po' come tornare bambini. :)

Sono poi esposte alcune tavole delle storie che leggeremo nei prossimi mesi/anni: Dotti, Civitelli, Seijas, Cestaro, Zuccheri e Villa. :)

 

Infine, lo shop. Per chi conosce già il Bonelli Point, nulla di nuovo. Ma è impossibile non rimanere ammaliati di fronte al pannello in cui, in un tripudio di colori, emozioni e ricordi, sono esposte tutte le 695 copertine del Tex Gigante. :)

 

Buona mostra a tutti! :indianovestito:

 

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">13 minuti fa</span>, natural killer dice:

Avevo capito che il catalogo sarebbe uscito a dicembre

Se riesco mi organizzo per la visita nel ponte dal'Immacolata

Ponte dell'Immacolata?

Gli ematologi fanno i ponti?

E poi l'Immacolata non è sabato quest'anno?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">17 minuti fa</span>, natural killer dice:

Avevo capito che il catalogo sarebbe uscito a dicembre

Se riesco mi organizzo per la visita nel ponte dal'Immacolata

Cosa è il catalogo? 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Letizia dice:

Ponte dell'Immacolata?

Gli ematologi fanno i ponti?

E poi l'Immacolata non è sabato quest'anno?

Letizia (forse) non sai  che in Sardegna i ponti sono diversi dai nostri del continente?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.