Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum

Messaggi consigliati/raccomandati

Che se non vado errato è anche quella del tuo romanzo? 

 

Intendevo la cronologia, ovviamente. Il messaggio è partito molto dopo che avevo tentato di pubblicarlo... 

Modificato da Leo

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 

<span style="color:red;">8 minuti fa</span>, borden dice:

 

 

Questa è anche l'ipotesi da me scelta, la meno peggio per vari motivi.

 

 

 

 

 

La serie non sarà fatta di soli remake, bensì quasi esclusivamente di storie nuove. Ho detto quasi perché IN PARTE ci saranno per forza di cose dei brevi, parziali remake, che si configureranno però come storie inedite. Ma starete a vedere. La prima storia in quattro parti è "spuria" in questo senso. E altre non ne sono in lavorazione. ma mi piacerebbe riprendere La mano rossa e sicuramente, se ci si arriva, rivedremo parti della vicenda con Montales e Lupe. Se ci  arriveremo. Prima ci saranno Arkansas Joe, Hutch e molti altri, noti e non noti.

 

La storia della ricerca degli assassini di Arkansas Joe è bellissima, ma resta sempre il rimpianto di non aver potuto conoscere il personaggio.

Dopo tanti anni Borden esaudisce un mio grande desiderio. Ho già detto che di questa serie comprerò due copie per ogni albo e userò il 2019

a trovare un nuovo lettore per queste copie doppie. E spero di riuscirci.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ma, ma, ma...  Borden davvero ti stai ponendo problemi di cronologia per colpa dell'avvocato, di ymalpas e di tutti quelli che non sto a citare ? Dal momento che rispetti le prime storie scritte da GLB senza provocare stravolgimenti, chissenefrega! Io davvero non vedo il problema.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, borden dice:

Questa  ricostruzione è assurda.Tex è sempre fuorilegge nel Totem e non lo è durante la guerra???

 

 

Beh, la spiegazione ci sarebbe, volendo: la Guerra Civile è stata una specie di zona franca per tanti criminali che si arruolavano nelle due fazioni. E poi negli USA dell'epoca era diverso: Tex era fuorilegge in uno Stato ma poteva circolare liberamente negli altri ...

<span style="color:red;">31 minuti fa</span>, borden dice:

 

 

Questa è anche l'ipotesi da me scelta, la meno peggio per vari motivi.

 

 

Liberissimo, e ci mancherebbe ... :ok:

<span style="color:red;">31 minuti fa</span>, Leo dice:

Che se non vado errato è anche quella del tuo romanzo? 

 

Intendevo la cronologia, ovviamente. Il messaggio è partito molto dopo che avevo tentato di pubblicarlo... 

Mi hai ricordato che il romanzo, comprato anni fa alla sua uscita, non l'ho ancora letto ... lo tiro subito fuori dalla montagna di libri nei quali è impilato e mi faccio una bella lettura :)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il 1888 è stato un anno bisestile.

Il 29 febbraio di quell'anno era mercoledì.

Borden, usa questa informazione in una storia di Tex.

Chissà quante persone farai felici.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Ken51 dice:

Beh, la spiegazione ci sarebbe, volendo: la Guerra Civile è stata una specie di zona franca per tanti criminali che si arruolavano nelle due fazioni. E poi negli USA dell'epoca era diverso: Tex era fuorilegge in uno Stato ma poteva circolare liberamente negli altri ...

Liberissimo, e ci mancherebbe ... :ok:

Mi hai ricordato che il romanzo, comprato anni fa alla sua uscita, non l'ho ancora letto ... lo tiro subito fuori dalla montagna di libri nei quali è impilato e mi faccio una bella lettura :)

 

 

 

 

Ricordi male. Tex è un libero cowboy in Texas, in quella storia . Delle tre ricostruzioni possibili, ahimè, la peggiore è quella da te proposta, non me ne volere. 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Preso in edizione cartonata e in e-book (ahimè speravo fosse solo l'inizio)

E letto in entrambe le versioni perché oltre ad essere una lettura gradevolissima scorre veloce anche per chi 

i libri proprio non li regge. Forse per quello molte volte preferisco un brutto fumetto a un bel film (o libro)

Nelle altre mie letture senza le figure rientrano un tal Fleming (non quello della penicillina), un veronese

che scriveva avventure ambientate in mezzo mondo ma raramente usciva di casa e un tal

Giovanni Bonelli, di cui vi ho detto posseggo un tomo che sembra proprio una avventura di 007.

Modificato da Dix Leroy

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">13 minuti fa</span>, Dix Leroy dice:

Preso in edizione cartonata e in e-book (ahimè speravo fosse solo l'inizio)

E letto in entrambe le versioni perché oltre ad essere una lettura gradevolissima scorre veloce anche per chi 

i libri proprio non li regge. Forse per quello molte volte preferisco un brutto fumetto a un bel film (o libro)

Nelle altre mie letture senza le figure rientrano un tal Fleming (non quello della penicillina), un veronese

che scriveva avventure ambientate in mezzo mondo ma raramente usciva di casa e un tal

Giovanni Bonelli, di cui vi ho detto posseggo un tomo che sembra proprio una avventura di 007.

 

Tomo?

Le tigri dell'Atlantico?

I fratelli del silenzio?

Il crociato nero?

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">7 ore fa</span>, Dix Leroy dice:

E poi si arrabbia se gli dico che mi fa divertire.

Ma come si fa a non aver ancora letto "Il romanzo della mia vita" e frequentare questo forum.

evidentemente non sono tutti "nerd" come Te ... :rolleyes:

:ok:

<span style="color:red;">7 ore fa</span>, Dix Leroy dice:

Preso in edizione cartonata e in e-book (ahimè speravo fosse solo l'inizio)

E letto in entrambe le versioni perché oltre ad essere una lettura gradevolissima scorre veloce anche per chi 

i libri proprio non li regge. Forse per quello molte volte preferisco un brutto fumetto a un bel film (o libro)

Nelle altre mie letture senza le figure rientrano un tal Fleming (non quello della penicillina), un veronese

che scriveva avventure ambientate in mezzo mondo ma raramente usciva di casa e un tal

Giovanni Bonelli, di cui vi ho detto posseggo un tomo che sembra proprio una avventura di 007.

:D tutto qui? 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, borden dice:

Ekkeppalle, Ken! :P  Rilassati. Non mettere sugli altari le scelte dei tuoi colleghi collezionisti, sapranno di spillati e brossurati, ma non capiscono un tazzo di contenuti... Il Tex del Totem misterioso, del Re del Rodeo e del magnifico Fuorilegge ha venti, ventuno anni. Il resto non conta e nulla può fare la quadra. Il passato di Tex di GL Bonelli racconta le avventure del giovane Tex,  e la morte del padre e del fratello. NON  C'E' in mezzo nessuna guerra civile e quella è la PRIMA avventura di Tex. Tex che vendica il padre non è mai stato in guerra! E' narrativamente evidente. Quello non è un reduce navigato, ma un giovane cowboy. Bonelli se ne è fregato della continuità. NON ESISTE.

Mi spiego meglio: liberissimo di fare tutte le "recton" ed i "reboot" che vuoi ma, tra gli eventi de "Il Re del Rodeo" e quelli de " Il Magnifico Fuorilegge" sinora erano convenzionalmente passati diversi anni, la morte di Ken e di Sam non erano per niente avvenute a distanza ravvicinata ..., Tex è nato nel 1838, ed è un dato di fatto, ha sì 20-21 anni all'epoca dell'uccisione del padre Ken ("Il re del Rodeo"), e lo vendica, ma poi lascia il ranch al fratello Sam ed inizia una serie di avventure in solitaria, ed è qui che, convenzionalmente, erano state temporalmente collocate le sue avventure durante la Guerra Civile Americana, tra i primi anni 60 ... :rolleyes:. Tex diventa infatti un fuorilegge solo dopo avere vendicato la morte del fratello Sam e non prima: dopo la vendetta del padre Ken Tex era ancora un libero cittadino texano ... Sam muore successivamente alla Guerra Civile, Tex lo vendica e diventa un magnifico fuorilegge", solo che non ha più 20 anni, ma 27, perchè siamo al 1865, e l'anno dopo nascerà Kit... :old:

E' inutile voler negare quella che era la cronologia ufficiale sinora nota... ;)

Poi, ripeto, sei liberissimo di fare tutti i "reboot" e le "recton" che vuoi, puoi cambiare il passato come e quando vuoi, e ci mancherebbe ... non sei certo il primo nella storia del fumetto, anzi, direi che è questa la regola, ma questo è un altro discorso :smile:

Modificato da Ken51

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, Ken51 dice:

 

Poi, ripeto, sei liberissimo di fare tutti i "reboot" e le "recton" che vuoi, puoi cambiare il passato come e quando vuoi, e ci mancherebbe ... non sei certo il primo nella storia del fumetto, anzi, direi che è questa la regola, ma questo è un altro discorso :smile:

 

E dove hai letto che questa miniseria sarebbe un 'reboot' od un 'recton' (se ghè??)? Sono storie inedite che completano l'affresco iniziale e NON raccontano punti nodali della cronologia texiana in modo diverso da quello già letto e già noto. 

 

Ah senti, ma di Pat Mac Ryan che guida l'automobile che ne pensi? dove lo collochi nella cronologia ufficiale?

Modificato da gilas2

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, gilas2 dice:

 

E dove hai letto che questa miniseria sarebbe un 'reboot' od un 'recton' (se ghè??)? Sono storie inedite che completano l'affresco iniziale e NON raccontano punti nodali della cronologia texiana in modo diverso da quello già letto e già noto. 

 

Ah senti, ma di Pat Mac Ryan che guida l'automobile che ne pensi? dove lo collochi nella cronologia ufficiale?

:ohmy: Siamo ancora a questo? Sei davvero indietro di decenni nelle discussioni texiane se ancora ti attacchi all'automobile, incongruenza storica rimossa ufficialmente da decenni ... :azz:

7 minuti fa, gilas2 dice:

 

E dove hai letto che questa miniseria sarebbe un 'reboot' od un 'recton' (se ghè??)? Sono storie inedite che completano l'affresco iniziale e NON raccontano punti nodali della cronologia texiana in modo diverso da quello già letto e già noto. 

 

 

P.S.: Infatti, questa serie non doveva essere un "reboot", ma doveva contenere solo operazioni di "recton" (ma vedo che non conosci il significato dei termini...), però, se Borden retrodata gli eventi, di fatto fa un "reboot" ... :trapper:

Modificato da Ken51

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">9 minuti fa</span>, Ken51 dice:

E' inutile voler negare quella che era la cronologia ufficiale sinora nota... ;)

 

 

Ma non esiste nessuna cronologia ufficiale sinora nota!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 "Siamo ancora a questo? Sei davvero indietro di decenni nelle discussioni texiane se ancora ti attacchi all'automobile, incongruenza storica rimossa ufficialmente da decenni"

 

Se è ancora ufficialmente nella serie, non la puoi 'rimuovere ufficialmente'. Verba volant, scripta (e 'disegnata' manent).

 

Il punto è che, per quanto la cronologia texiana sia stata inserita in un determinato contesto storico, rimane un'opera di fantasia e non un fumetto storico nè tantomeno una serie di Superquark con pretese didattiche. Gli autori - GLB, Nizzi, Sergio Bonelli, e Boselli stesso, possono benissimo concedersi licenze poetiche, narrative, storiche, temporali, e a volte anche 'cantonate' come Pat che guida l'auto, od inverosimili trovate come personaggi che volano in mare da mura di carceri o da scogliere a picco senza farsi un graffio, decine di proiettili che scalfiscono fronti facendoli svenire o perdere la memoria invece di far saltare la zucca, "uno contro venti". 

 

Sappiamo tutti benissimo che quando GLB ha cominciato a scrivere Tex non aveva alcune idea che il personaggio sarebbe 'sopravvissuto' in edicola oltre le prime strisce (il personaggio sul quale puntava era Occhio Cupo), quindi erano strisce senza un progetto e senza tantomeno una cronologia ufficiale definita, e quindi chissenefrega se le date erano messe a caso, se spesso i nomi dei luoghi erano scritte in maniera errata, se i Navajos avevano le penne e le piume in testa, se lasciava degli enormi buchi di anni tra un episodio e l'altro. 

 

La narrativa si base per definizione sulla "suspension of disbelief", fin dai tempi di Omero e Virgilio. Se uno pretende di spiegare razionalmente opere di fantasia e di immaginazione, rischia di andarne della propria sanità mentale come un personaggio di Lovecraft. 

<span style="color:red;">27 minuti fa</span>, Ken51 dice:

:ohmy: Siamo ancora a questo? Sei davvero indietro di decenni nelle discussioni texiane se ancora ti attacchi all'automobile, incongruenza storica rimossa ufficialmente da decenni ... :azz:

P.S.: Infatti, questa serie non doveva essere un "reboot", ma doveva contenere solo operazioni di "recton" (ma vedo che non conosci il significato dei termini...), però, se Borden retrodata gli eventi, di fatto fa un "reboot" ... :trapper:

 

Di fatto, non sarà nè un 'reboot' nè un 'remake' nè tantomeno un 'recton' come lo intendi tu, e non ci saranno universi paralleli alla Nathan Never. 

Pensa ai pezzi mancanti di un puzzle od un mosaico. 

 

Se non ti sta bene, non possiamo farci niente. Questo è.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, pecos dice:

 

 

Ma non esiste nessuna cronologia ufficiale sinora nota!

Beh, ufficiali (od ufficiose?, comunque le vogliamo chiamare) ne esistono, da quelle su internet a quelle fatte dagli appassionati e studiosi sui libri che parlano degli accadimenti texiani ...

Ma comunque, ad una cronologia si attengono anche gli autori texiani, G.L.B. e Borden in primis, non è che scrivano le storie di getto, un minimo si documentano e cercano di si attenersi alla consecuzione temporale degli eventi, sia che raccontino storie nuove sia che raccontino accadimenti del passato :trapper:

 

<span style="color:red;">6 minuti fa</span>, gilas2 dice:

 "Siamo ancora a questo? Sei davvero indietro di decenni nelle discussioni texiane se ancora ti attacchi all'automobile, incongruenza storica rimossa ufficialmente da decenni"

 

Se è ancora ufficialmente nella serie, non la puoi 'rimuovere ufficialmente'. Verba volant, scripta (e 'disegnata' manent).

 

Il punto è che, per quanto la cronologia texiana sia stata inserita in un determinato contesto storico, rimane un'opera di fantasia e non un fumetto storico nè tantomeno una serie di Superquark con pretese didattiche. Gli autori - GLB, Nizzi, Sergio Bonelli, e Boselli stesso, possono benissimo concedersi licenze poetiche, narrative, storiche, temporali, e a volte anche 'cantonate' come Pat che guida l'auto, od inverosimili trovate come personaggi che volano in mare da mura di carceri o da scogliere a picco senza farsi un graffio, decine di proiettili che scalfiscono fronti facendoli svenire o perdere la memoria invece di far saltare la zucca, "uno contro venti". 

 

Sappiamo tutti benissimo che quando GLB ha cominciato a scrivere Tex non aveva alcune idea che il personaggio sarebbe 'sopravvissuto' in edicola oltre le prime strisce (il personaggio sul quale puntava era Occhio Cupo), quindi erano strisce senza un progetto e senza tantomeno una cronologia ufficiale definita, e quindi chissenefrega se le date erano messe a caso, se spesso i nomi dei luoghi erano scritte in maniera errata, se i Navajos avevano le penne e le piume in testa, se lasciava degli enormi buchi di anni tra un episodio e l'altro. 

 

La narrativa si base per definizione sulla "suspension of disbelief", fin dai tempi di Omero e Virgilio. Se uno pretende di spiegare razionalmente opere di fantasia e di immaginazione, rischia di andarne della propria sanità mentale come un personaggio di Lovecraft. 

 

Di fatto, non sarà nè un 'reboot' nè un 'remake' nè tantomeno un 'recton' come lo intendi tu, e non ci saranno universi paralleli alla Nathan Never. 

Pensa ai pezzi mancanti di un puzzle od un mosaico. 

 

Se non ti sta bene, non possiamo farci niente. Questo è.

Sul primo punto ti dico che il tuo è un discorso capzioso e pleonastico, al quale non intendo rispondere, avendo già parlato del cosidetto fumetto storico (Avventure nella Storia) e di quello didattico (Biagi) e non ha senso ripetersi ...

Poi, sul secondo punto, ti dico che, di fatto, questa è un'operazione di "retcon", perchè si stanno inserendo elementi nuovi nel passato del personaggio, nonchè modificando alcune situazioni (Tex nel Totem Misterioso viene ringiovanito da 27 a 20-21 anni; Tex e Buffalo Bill si conoscono da giovani e chissà quant'altro ...)

Ma, ripeto a tutti ... va bene così, credetemi, sarò il primo a comprare con impaziente entusiasmo il primo numero di questa fantastica collana ed accettare le soluzioni narrative degli autori ... e ci mancherebbe :ok:

Modificato da Ken51

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Ken51 dice:

Mi spiego meglio: liberissimo di fare tutte le "recton" ed i "reboot" che vuoi ma, tra gli eventi de "Il Re del Rodeo" e quelli de " Il Magnifico Fuorilegge" sinora erano convenzionalmente passati diversi anni, la morte di Ken e di Sam non erano per niente avvenute a distanza ravvicinata ..., Tex è nato nel 1838, ed è un dato di fatto, ha sì 20-21 anni all'epoca dell'uccisione del padre Ken ("Il re del Rodeo"), e lo vendica, ma poi lascia il ranch al fratello Sam ed inizia una serie di avventure in solitaria, ed è qui che, convenzionalmente, erano state temporalmente collocate le sue avventure durante la Guerra Civile Americana, tra i primi anni 60 ... :rolleyes:. Tex diventa infatti un fuorilegge solo dopo avere vendicato la morte del fratello Sam e non prima: dopo la vendetta del padre Ken Tex era ancora un libero cittadino texano ... Sam muore successivamente alla Guerra Civile, Tex lo vendica e diventa un magnifico fuorilegge", solo che non ha più 20 anni, ma 27, perchè siamo al 1865, e l'anno dopo nascerà Kit... :old:

E' inutile voler negare quella che era la cronologia ufficiale sinora nota... ;)

Poi, ripeto, sei liberissimo di fare tutti i "reboot" e le "recton" che vuoi, puoi cambiare il passato come e quando vuoi, e ci mancherebbe ... non sei certo il primo nella storia del fumetto, anzi, direi che è questa la regola, ma questo è un altro discorso :smile:

 

 

Prima dj tutto, ti sbagli sulla cronologia perché di UFFICIALI non ce ne sono mai state e le UFFICIOSE non contano una verza! :D Quindi ti sbagli: non sono passati diversi anni tra Il re del Rodeo e il magnifico Fuorilegge (miii, l'ho scritto io, lo dovrei sapere) perché.. PERCHE' NO! Quello che affermi tu semplicemente nessuno l'ha mai detto o scritto.

ANZI, se leggi Il passato di Tex di Bonelli, vedi che trascorrono POCHI MESI tra la morte del padre e quella di Sam. Non c'è nessuna guerra civile in mezzo, santo cielo! Oltre a collezionare i fumetti dovresti anche LEGGERLI!

 

:rolleyes:;):D

No, anzi una cronologia ufficiale c'è, quella, del romanzo. Ed è la mia. Quindi dovresti accettarne l'ufficialità, no?  Anche perché NON contraddice nulla di quanto già scritto. Contraddice solo l'idea (sbagliata) che ti sei fatto tu e quella (secondo me discutibile, ma non impossibile o incoerente) di Monni e altri.

 

 

Modificato da borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">6 minuti fa</span>, borden dice:

 

 

Prima dj tutto, ti sbagli sulla cronologia perché di UFFICIALI non ce ne sono mai state e le UFFICIOSE non contano una verza! :D Quindi ti sbagli: non sono passati diversi anni tra Il re del Rodeo e il magnifico Fuorilegge (miii, l'ho scritto io, lo dovrei sapere) perché.. PERCHE' NO! Quello che affermi tu semplicemente nessuno l'ha mai detto o scritto.

ANZI, se leggi Il passato di Tex di Bonelli, vedi che trascorrono POCHI MESI tra la morte del padre e quella di Sam. Non c'è nessuna guerra civile in mezzo, santo cielo! Oltre a collezionare i fumetti dovresti anche LEGGERLI!

 

:rolleyes:;):D

No, anzi una cronologia ufficiale c'è, quella, del romanzo. Ed è la mia. Quindi dovresti accettarne l'ufficialità, no?  Anche perché NON contraddice nulla di quanto già scritto. Contraddice solo l'idea (sbagliata) che ti sei fatto tu e quella (secondo me discutibile, ma non impossibile o incoerente) di Monni e altri.

 

 

E a me che sembravano passati pochi mesi tra Il Totem Misterioso, La Mano Rossa ed il matrimonio di Lilith ... :unsure:

P.S.: per il romanzo provvederò a breve ... l'avevo sinora trascurato pensando fosse una specie di "what If?" (morte di Carson etc...) :P, ma se mi dici che è quella la cronologia "ufficiale", corro a leggerlo :bandito:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non so se ricordo male, ma credo che qualcuno abbia detto che, per poter intervenire su un argomento, bisogna prima documentarsi.

O qualcosa di simile.

C'è qualcuno qui che ha letto qualche storia della serie "Tex Willer"?

 

Il tempo.

Lo sanno tutti che non esiste un tempo universale.

La guerra di secessione è durata solo pochi mesi per uno che se la dava a gambe levate alla velocità prossima a quella della luce.:P

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">30 minuti fa</span>, Letizia dice:

Non so se ricordo male, ma credo che qualcuno abbia detto che, per poter intervenire su un argomento, bisogna prima documentarsi.

O qualcosa di simile.

C'è qualcuno qui che ha letto qualche storia della serie "Tex Willer"?

 

Il tempo.

Lo sanno tutti che non esiste un tempo universale.

La guerra di secessione è durata solo pochi mesi per uno che se la dava a gambe levate alla velocità prossima a quella della luce.:P

Per partecipare ad una discussione bisognerebbe però leggersi anche i post precedenti ...

Dimmi, Letizia, perchè Tex avrebbe dovuto darsela "a gambe levate alla velocità prossima a quella della luce" durante la Guerra di Secessione?

Lo ha detto Borden che nella storia "Tra due bandiere" non era un fuorilegge, ma "un libero cittadino texano" ... :azz:

Credo che qui molti di voi abbiano le idee un tantino confuse ed intervengano per bastian contrario :deserto:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">18 minuti fa</span>, Ken51 dice:

Credo che qui molti di voi abbiano le idee un tantino confuse ed intervengano per bastian contrario

E' un'autocritica?

<span style="color:red;">19 minuti fa</span>, Ken51 dice:

Dimmi, Letizia, perchè Tex avrebbe dovuto darsela "a gambe levate alla velocità prossima a quella della luce" durante la Guerra di Secessione?

Dove hai letto che il soggetto è Tex?

Secondo me ti limiti a interpretare quello che gli altri dicono seguendo i tuoi parametri.

Ti assicuro che, in questo caso, la percentuale di errore è prossima al 100%.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">8 minuti fa</span>, Letizia dice:

E' un'autocritica?

Dove hai letto che il soggetto è Tex?

Secondo me ti limiti a interpretare quello che gli altri dicono seguendo i tuoi parametri.

Ti assicuro che, in questo caso, la percentuale di errore è prossima al 100%.

Mamma mia ... sono ancora in uso questi giochini? Ma una sana, onesta dialettica da forum non sei in grado di sostenerla? :smile:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">2 minuti fa</span>, Ken51 dice:

Mamma mia ... sono ancora in uso questi giochini? Ma una sana, onesta dialettica da forum non sei in grado di sostenerla? :smile:

Cos'è, un'autocritica?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.