Vai al contenuto
TWF MAGAZINE N°18 è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
natural killer

[701/702] La regina dei vampiri

Messaggi consigliati/raccomandati

<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Grande Tex dice:

Non ho letto Magico Vento, mi riferivo alle sue ultime storie di Tex.

No, in pratica hai affermato che non è capace di scrivere western. Se non è così dovevi essere più chiaro.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il western di Tex, a quello mi riferivo, non era tanto capace di scriverlo negli ultimi tempi. Se non altro perché faceva delle storie troppo politiche e confuse.  Con l' horror, forte di una serie come Magico Vento, di cui comunque conosco la tematica, mi sembra che questi difetti siano meno evidenti.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ora è chiaro.

Ma comunque su MV ha scritto parecchi episodi puramente western, quasi tutti eccelsi, quindi se la sa cavare col genere.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
On 8/3/2019 at 11:17, Barbanera dice:

Andrò controcorrente,ma la storia per ora non mi entusiasma...dialoghi tra pard non particolarmente brillanti.sviluppo un po' caotico... vedremo il proseguimento,per ora non mi sbilancio.

Lo spunto non è male...

 

Entusiasta per il cartonato,molto poco convinto,invece,del mensile. Sono in linea con Barbanera,mi aspettavo una sorta di remake dei "Figli della Notte",ma Rama and company avevano ben altro spessore di questa spaventapasseri. Come sempre accade,anche in questa circostanza gli adepti vengono falciati via dai quattro pards con una facilità irrisoria. Anche El Morisco l'ho trovato giù di tono. Vedremo nel secondo albo. Disegni di Bocci sinceramente deludenti.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 

<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Mister P dice:

:o

...permettimi di dissentire ma i disegni per me sono notevolissimi, forse a voler cercare il pelo nell'uovo i primi disegni di Kit sono un pò discontinui ma nulla di così tragico...

Personalmente sono completamente soddisfatto di questo esordio Texiano.

Chapeau!     

<span style="color:red;">1 minuto fa</span>, anto dice:

 

...permettimi di dissentire ma i disegni per me sono notevolissimi, forse a voler cercare il pelo nell'uovo i primi disegni di Kit sono un pò discontinui ma nulla di così tragico...

Personalmente sono completamente soddisfatto di questo esordio Texiano.

Chapeau!     

era per Havasu... :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito adesso di leggere la prima parte,ho trovato la storia veramente bella come non capitava da mesi,oserei dire anni. I disegni sono pazzeschi a dir poco straordinari è incredibile il livello di dettaglio che traspare ad ogni vignetta,con alcune decine e decine di tavole complete,ma anche di singole vignette o inquadrature che sono dei veri e proprio capolavori. Li ho trovati perfetti sia nelle scene di giorno che in quelle di notte. Sia nelle scene statiche che in quelle d'azione, forse negli interni leggermente meno bene che nelle scene all'aperto ma si tratta di un western quindi non mi pare questo grande dramma. Unico piccolo vero difetto spesso gli stessi personaggi hanno volti completamente diversi,anche i nostri 4 pard,l'unico che è sempre riconoscibile per me è stato Kit Carson,gli altri hanno spesso volti troppo diversi tra loro. Cmq livelli altissimi era dai tempi del Texone di Andreucci che non vedevo un tale livello di qualità dei disegni. Voto 9. Ora passiamo alla storia,ho trovato anche essa molto bella e avvincente,mi è piaciuto sopratutto il fatto che si tratta davvero di una storia corale in cui sono protagonisti tutti e 4 i nostri pard,forse come detto da qualche altro utente in questo sito,il solo Tiger Jack resta in ombra,ma tutti gli altri sono ben rappresentati si poteva fare qualcosa in più con il nostro protagonista cioè Tex,tipo una chiacchierata un po accesa con qualche affettuosa carezza per convincere qualche simpatica canaglia a cantare come un fringuello la cosa viene accennata ma poi Tex non passa all'opera di convincimento vero e proprio. Kit Carson invece è delineato in maniera perfetta non lo vedevo cosi ben rappresentato da parecchio,battute secche è precise e molto divertenti non sono poche le volte che fanno ridere di gusto,la migliora quella sui vampiri alla brace. Anche la vicenda avventurosa sui vampiri controllati dalla strega Eztli e il mistero sul che fine abbiano fatto i due ricercatori padre e figlia è molto avvincente e speriamo non si perda nel finale. Niente male anche le sparatorie e le scene d'azione, ma anche in questo caso come detto da altri utenti su questo sito,gli avversari dei nostri pard potevano essere un po più tosti e metterli più in difficoltà invece vengono sistemati senza procurargli nemmeno un graffio. Speriamo bene per la seconda ultima parte perché l'inizio tranne qualche piccolo difetto che va limato qua è la è veramente un'ottima storia. Anche alla storia voto 9. 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, RoberTex dice:

Ho finito adesso di leggere la prima parte,ho trovato la storia veramente bella come non capitava da mesi,oserei dire anni. 

Forse esageri un po' ma di sicuro dal 2017 ad oggi è la cosa sulla regolare più bella mai pubblicata dopo la storia a New York. Speriamo che il resto non deluda.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Letizia dice:

Tiger Jack in ombra?

Chi è che sistema simpaticamente il campanaro matto?

Volevi dire il prete? Cmq è quello che appare meno ed è più silenzioso rispetto agli altri pard,lui lo è sempre ma stavolta un po esagera nel parlare poco. Mi è piaciuto molto anche Kit Willer che per una volta non prende ne un colpo in testa ne deve essere salvato dagli altri pard,speriamo non gli tocchi nella seconda parte

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda Bocci,benissimo le scene iniziali e gli attacchi dei vampiri. Però i primi piani di El Morisco,di Kit Willer,di Tiger,di Carson e Tex (pagine 11-12-13) fanno cadere le braccia.  Dopo "Manhattan" la migliore avventura sulla regolare dal 2017 ?!?!  Pensa Roberto che io le preferisco di gran lunga "Wolfman","Johnny il selvaggio" e persino Proteus...

  • Confuso (0) 1

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">8 ore fa</span>, Havasu dice:

Per quanto riguarda Bocci,benissimo le scene iniziali e gli attacchi dei vampiri. Però i primi piani di El Morisco,di Kit Willer,di Tiger,di Carson e Tex (pagine 11-12-13) fanno cadere le braccia.  Dopo "Manhattan" la migliore avventura sulla regolare dal 2017 ?!?!  Pensa Roberto che io le preferisco di gran lunga "Wolfman","Johnny il selvaggio" e persino Proteus...

Non sono d'accordo sul fatto che facciano cadere le braccia quei primi piani,c'è il difetto che lo stesso personaggio spesso ha volti diversi,ma non sono brutti volti,non è un autore che ha difficoltà nei primi piani,tutt'altro. Forse per poca esperienza con i 4 pard e con il personaggio di Tex ancora non riesce a disegnare i volti dei nostri eroi sempre allo stesso modo ma da qui a dire che i disegni sono deludenti ce ne vuole. E poi tu stesso ammetti che le scene iniziali sono bellissime e ti posso assicurare le scene sono bellissime per tutto l'albo. Per quanto riguarda la storia a me è piaciuta se proprio vogliamo vedere il pelo nell'uovo forse l'autore ha un po esagerato nell'imbastire una trama con dialoghi troppo secchi,netti e brevi,qualche didascalia in più e qualche dialogo più lungo ci sarebbero stati bene per aggiungere qualche dettaglio in più alla narrazione. Pero quel poco che fa lo fa benissimo e tutte le scene sopratutto quelle d'azione sono estremamente funzionali e divertenti. 

  • +1 1

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Buonissimo inizio per la nuova storia texiana di Manfredi, che sembra effettivamente non essere mai partito in maniera così promettente sulle pagine di Tex. Alla fine, abbiamo appurato che per "vampiri" non si intendevano i mostri, bensì più prosaicamente i pipistrelli vampiri diffusi nel continente americano: una scelta, questa, che devo dire di aver accolto positivamente, non perché io non apprezzi contaminazioni horror in un fumetto western (ho letto e tuttora rileggo Magico Vento, lo stesso Tex è pieno di storie del genere), ma perché a mio personalissimo avviso, e per quanto possa apparire paradossale, conferisce alla storia un'atmosfera meno prevedibile ma, forse proprio per questo, ancora più tetra ed inquietante. Azzeccatissima a tal proposito, del resto, la scelta di affidare i disegni ad un disegnatore come Bocci, forgiato da anni di militanza su un fumetto horror come Dampyr, dove negli anni ho imparato ad apprezzarne il tratto dal forte sapore gotico ed "esoterico".

 

La vicenda, per come è stata illustrata nelle pagine del primo albo, mi ha vagamente ricordato - sia pure con le dovute proporzioni e differenziazioni - avventure epocali quali Il signore dell'abisso e I Figli della notte: del resto, il modo di agire degli antagonisti, la strega Eztli ed i suoi fedelissimi Ikal e Kabil, è comunque a me parso assai simile a quello degli avversari incontrati in quelle due memorabili storie, ostinati e spietati nel portare avanti progetti di rinascita delle antichissime culture di cui sono a diverso titolo rappresentanti, progetti che comprendono anche il cieco asservimento (garantito dalla paura) di gente comune che vanta tutt'altre discendenze. Interessanti anche l'amico del Morisco, il professor De La Hoya, ed il capitano Sancho dei Rurales, entrambi personaggi che almeno a mio naso sembrerebbero non contarla del tutto giusta...

 

Ci sono tanti elementi, insomma, che rendono piacevole l'attesa della seconda ed ultima parte della storia...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non ci posso credere! Finalmente riesco a scrivere su questo forum dopo mesi di tentativi. Un Saluto a tutti.:smile:

Due parole su di me solo per dire che leggo Tex da...sempre, circa sessant'anni.

 Pur non riuscendo entrare nelle conversazioni del forum (sicuramente colpa mia) ho potuto ugualmente leggere tutti i vostri post  anche quelli di anni addietro. Molto interessanti. Felice di sapere che Mauro Boselli (Borden) interagisce con i lettori. Lui è il mio autore preferito.:Ave:

Ho letto il primo albo della Regina dei Vampiri  ...aspetto il secondo per entrare in merito alla trama. Per ora posso dire che i disegno mi piacciono, su quello di Tex avrei voluto un pochino di impegno in più non mi convince molto. Gli altri pards ,   le ambientazioni e gli avversari sono disegnati molto bene. Come Betta anch'io spero che nel secondo albo non ci sia la solita pallottola per il giovane Kit! Di questa prima parte ho visto...poco Tex. Intendo dire che l'ho trovato un po' in ombra. Sia come azione sia per i dialoghi. Ho avuto la sensazione che lasci un po' troppo l'iniziativa ad altri. Però aspetto il secondo albo per  confermare o no questa impressione .  A me le storie con vampiri e roba simile non  attraggono in modo particolare però se la storia è  scritta bene nulla quaestio.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">27 minuti fa</span>, Letizia dice:

Io sono molto autentica.

Forse è il mio cognome.

Forse.

Ciao, omonima.

Ciao omonima;) ho letto le storie scritte da te sul web....che fantasia!:)

<span style="color:red;">2 minuti fa</span>, Loriano Lorenzutti dice:

Ma io toglierei il forse :P

I giovani....sempre cattivelli!:old:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Contenuto simile

    • Da natural killer
      Due avventure, due spietate bande di fuorilegge, due impavidi pards pronti a fermarle!
       
      Periodicità: semestrale
      MAXI TEX N° 23
      uscita: 05/10/2018
      Copertina: Claudio Villa

       
       
      Deserto Mohave
      Soggetto e sceneggiatura: Gianfranco Manfredi
      Disegni: Alessandro Nespolino
      Agli ordini del carismatico Maelstrom, una banda di evasi dal carcere di Saint Quentin si è insediata nel cuore del territorio dei Mohaves, ha rapito due ragazze e le tiene prigioniere nei pressi di una grande miniera d’oro abbandonata nota come "Colosseum". Pain, Eclipse, Marble, Bolt, Sight, Trick… Ognuno di loro porta sulla fronte il simbolo del proprio micidiale talento per uccidere...
       


       
      L’ultimo giorno
      Soggetto e sceneggiatura: Tito Faraci
      Disegni: Yannis Ginosatis
      Solo un ultimo, sereno giorno di lavoro separa il capostazione Sommers dalla sua nuova vita, in un ranch del Montana… Dalla stazione di Stonewell, però, passa il bandito Ted Malvin. Tex e Carson sono pronti a caricarlo su un treno per spedirlo dietro le sbarre. Ma Malvin è l’unico a conoscere dove si nasconde un prezioso bottino...
       

       

       
  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.