Jump to content
TWF MAGAZINE N°19 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum
natural killer

[705/707] La maschera di Cera

Recommended Posts

<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Carlo Monni dice:

 

Faccio l'avvocato , quindi è normale anche per me.:lol:

Se non sbaglio sei di Siena. Io sono stato "adottato" da una contrada. Dimmi qual è la tua e poi semmai ci sfidiamo a duello sulla main street. ;-)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sbagli: sono Nato a  Perugia ma vivo ad Arezzo da 50 anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">9 ore fa</span>, Carlo Monni dice:

Sbagli: sono Nato a  Perugia ma vivo ad Arezzo da 50 anni.

Porta Santo Spirito?

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">10 ore fa</span>, Carlo Monni dice:

Sbagli: sono Nato a  Perugia ma vivo ad Arezzo da 50 anni.

Allora, nessun duello. Solo una bistecca alta due dita e una montagna di patate fritte innaffiate da una pinta di birra e poi un fetta di torta di mele.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Letto finalmente anch'io.

Degna conclusione di una storia avvincente e coinvolgente centrata sul ritorno della enigmatica figlia di Satania.

Boselli gioca a mischiare le carte fino all'ultimo e sviare i sospetti sull'identità della vera figlia di Satania.

Alla quale resterà infine soltanto la vita, sia pure appesa al filo della compassione che la giuria chiamata a esprimere il verdetto finale potrà dimostrare nei confronti di una giovane donna, diabolica si, ma dall'aspetto angelico.

E se potrà conservare la vita avrà comunque assistito al crollo della sua organizzazione, alla perdita dei suoi insospettabili rifugi, allo sterminio delle sue fedelissime fiere, alla morte dei pochi affetti che le restavano fino alla catarsi finale degna della più classica delle tragedie greche.

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">6 ore fa</span>, natural killer dice:

Letto finalmente anch'io.

Degna conclusione di una storia avvincente e coinvolgente centrata sul ritorno della enigmatica figlia di Satania.

Boselli gioca a mischiare le carte fino all'ultimo e sviare i sospetti sull'identità della vera figlia di Satania.

Alla quale resterà infine soltanto la vita, sia pure appesa al filo della compassione che la giuria chiamata a esprimere il verdetto finale potrà dimostrare nei confronti di una giovane donna, diabolica si, ma dall'aspetto angelico.

E se potrà conservare la vita avrà comunque assistito al crollo della sua organizzazione, alla perdita dei suoi insospettabili rifugi, allo sterminio delle sue fedelissime fiere, alla morte dei pochi affetti che le restavano fino alla catarsi finale degna della più classica delle tragedie greche.

Condivido.

Dico solo che dopo aver letto poco più di due albi ho capito chi era la figlia di....e mi ha aiutato molto Boselli insistendo......:P

<span style="color:red;">6 ore fa</span>, natural killer dice:

E se potrà conservare la vita....

Buona per un altro ritorno? ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Loriano Lorenzutti dice:
7 ore fa, natural killer dice:

E se potrà conservare la vita....

Buona per un altro ritorno? ;)

 

Se il Bos si è preso la briga di lasciare in vita Joan Fischer, mi piace pensare che quantomeno non sia da escludere a priori la possibilità di una sua riproposizione ;)...

Edited by juanraza85

Share this post


Link to post
Share on other sites

Impressioni a caldo molto buone.

 

I disegni ottimi per dettagli e riconoscibilità dei personaggi. Se posso permettermi un appunto, in alcune vignette in cui il clima era disteso (ad esempio durante il primo incontro tra i pards e Mac Parland dove quest'ultimo ride) i personaggi appaiono piuttosto seri, insomma un leggero contrasto tra il baloon e il disegno. Per il resto davvero molto curati.

 

Per la storia,  credo sia interessante fino alla fine. Assai meno scontata della precedente di Bonelli. Forse per tener nascosta l'identità della nuova Cora, si paga un po' nella caratterizzazione di quest'ultima rispetto alla precedente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">12 ore fa</span>, Letizia dice:

Porta Santo Spirito?

 

Esatto . Come hai fatto a indovinare?

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">28 minuti fa</span>, Carlo Monni dice:

 

Esatto . Come hai fatto a indovinare?

Beh, sono solo quattro.

E' vero che l'identità della fglia di Satania stava al 50%, ma il 25% è pur sempre un'ottima probabilità.:D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Storia godibile, tralasciando la credibilità della vicenda. La "soluzione" finale è quella più facilmente ipotizzabile all'inizio, ma vi si arriva attraverso una serie di colpi di scena orchestrati da Boselli, che movimentano la trama.

Interessante la figura del vecchio Nick, un personaggio che avrebbe potuto essere ripreso in seguito, la cui sorte lascia un po' di amaro in bocca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Doveva morire prima, come dice lo scagnozzo di Satania, e la storia sarebbe cambiata :azz:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dite che la figlia di satania possa in futuro allearsi con la tigre nera? Giusto per restare in tema malese....

Share this post


Link to post
Share on other sites

speriamo di no....

sono due leader, si farebbero ombra a vicenda

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, tizzone d' inferno dice:

Dite che la figlia di satania possa in futuro allearsi con la tigre nera? Giusto per restare in tema malese....

 

Non c'entra granché, ma a proposito della Tigre Nera devo e, soprattutto, voglio confessare che, nel sentire Raihana sostenere di essere figlia di Satania e di un principe del Borneo, prima di proseguire con la lettura e dunque appurare che si trattava di una balla, ho avuto per un secondo un lampo di sospetto che il padre potesse essere proprio il principe Sumankan :D... Fosse stato così, sarebbe stata una trovata folle, ma che avrebbe spalancato il campo ad eventuali sviluppi narrativi assai accattivanti..!

Edited by juanraza85

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">5 ore fa</span>, tizzone d' inferno dice:

Dite che la figlia di satania possa in futuro allearsi con la tigre nera? Giusto per restare in tema malese....

Tutto è possibile, ma personalmente vedo la tigre nera come un cattivo (magari anti-eroe in futuro...) con carisma e orgoglio tali che lo portano a lavorare da solo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per rispondere espressamente a @tizzone d' inferno, sono anche io del parere che proporre due antagonisti del genere insieme sarebbe assai complicato, per non dire quasi impossibile: entrambi sono personalità troppo forti ed egocentriche per poter dividere il comando con chicchessia, ed il rischio per gli autori sarebbe appunto quello di poter non dare il giusto spazio ad uno dei due...

Edited by juanraza85

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non solo...

Ma ad ora ci sarebbero alcuni ostacoli non indifferenti. La bella (e cinica) Joan è stata appena catturata ed è in procinto di subire un processo con conseguente periodo di lunga carcerazione (di colpe ne ha parecchie...) e la Tigre nera, fino a prova contraria, è "leggermente defunta"... :D

Ora, sappiamo che nell'universo di Tex riapparizioni di personaggi dati per spacciati non sono cosa poi così rara, ma mettere insieme due personaggi in un colpo solo che dovessero violare alcune "regole" di una logica abbastanza elementare, mi sembra un po' troppo...

Peraltro, l'eventuale rientro in scena della figlia di Satania credo che dovrebbe attendere un buon numero di anni e, parere personalissimo, non mi auguro invece che il principe malese sia di nuovo chiamato in causa. Con buona pace di Max Pezzali! :P

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">20 minuti fa</span>, dario63 dice:

Non solo...

Ma ad ora ci sarebbero alcuni ostacoli non indifferenti. La bella (e cinica) Joan è stata appena catturata ed è in procinto di subire un processo con conseguente periodo di lunga carcerazione (di colpe ne ha parecchie...) e la Tigre nera, fino a prova contraria, è "leggermente defunta"... :D

Ora, sappiamo che nell'universo di Tex riapparizioni di personaggi dati per spacciati non sono cosa poi così rara, ma mettere insieme due personaggi in un colpo solo che dovessero violare alcune "regole" di una logica abbastanza elementare, mi sembra un po' troppo...

Peraltro, l'eventuale rientro in scena della figlia di Satania credo che dovrebbe attendere un buon numero di anni e, parere personalissimo, non mi auguro invece che il principe malese sia di nuovo chiamato in causa. Con buona pace di Max Pezzali! :P

 

 Dunque non hai saputo che Andrea Venturi è già al lavoro sulla storia del ritorno della Tigre Nera, che leggeremo assai prima del n.883...

  • +1 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, natural killer dice:

 

 Dunque non hai saputo che Andrea Venturi è già al lavoro sulla storia del ritorno della Tigre Nera, che leggeremo assai prima del n.883...

 

Avevo sentito qualche voce, ma non sapevo nulla di preciso... Grazie per l'informazione! :D

Me ne rammarico, non perché il principe malese fosse poco interessante, ma alla lunga il rientro in scena di personaggi che vengono presentati come morti stecchiti e che poi vengono soccorsi e rimessi in sesto "miracolosamente", risulta piuttosto stucchevole. E, fra l'altro, chi si lamenta che talvolta alcune sceneggiature mostrino un Tex con qualche dubbio/incertezza, dovrebbero essere alquanto colpiti da quella che, a mio modesto avviso, risulta essere una scelta narrativa che implica una sua dabbenaggine, se così tante volte si lascia sfuggire pericolosi criminali solo perché non va a controllare che effettivamente il corpo abbia esalato l'ultimo respiro anche quando è a breve distanza (e non trasportato dalla corrente di un fiume o altro). E' vero che Tom Devlin non ha la mira di Tex, ma il volo spettacolare che la "tigre" aveva fatto nella sua ultima storia avrebbe dovuto più che frantumare le sue ossa... Pure la richiesta di indulgenza nei confronti della sua compagna Lohana mi è parsa alquanto discutibile...

Comunque chiudo, e mi scuso se sono già andato OT...

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 9/9/2019 at 17:10, ymalpas dice:

Disegni di Benevento da applausi. Pare che sia al lavoro su un'avventura scritta per lui da Ruju, due albi probabilmente, con noi che già lo rivorremo sulle tavole del seguito di questa storia.

D' accordo con te sia sulla storia sia su Benevento:saperlo al lavoro su una storia di Ruju ispirata ad un mio soggetto mi inorgoglisce. ho ben capito il perché sua stata affidata proprio a lui la parte grafica ma non dirò una sillaba;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, dario63 dice:

 

Avevo sentito qualche voce, ma non sapevo nulla di preciso... Grazie per l'informazione! :D

Me ne rammarico, non perché il principe malese fosse poco interessante, ma alla lunga il rientro in scena di personaggi che vengono presentati come morti stecchiti e che poi vengono soccorsi e rimessi in sesto "miracolosamente", risulta piuttosto stucchevole. E, fra l'altro, chi si lamenta che talvolta alcune sceneggiature mostrino un Tex con qualche dubbio/incertezza, dovrebbero essere alquanto colpiti da quella che, a mio modesto avviso, risulta essere una scelta narrativa che implica una sua dabbenaggine, se così tante volte si lascia sfuggire pericolosi criminali solo perché non va a controllare che effettivamente il corpo abbia esalato l'ultimo respiro anche quando è a breve distanza (e non trasportato dalla corrente di un fiume o altro). E' vero che Tom Devlin non ha la mira di Tex, ma il volo spettacolare che la "tigre" aveva fatto nella sua ultima storia avrebbe dovuto più che frantumare le sue ossa... Pure la richiesta di indulgenza nei confronti della sua compagna Lohana mi è parsa alquanto discutibile...

Comunque chiudo, e mi scuso se sono già andato OT...

Prima di accusare Tex di dabbenaggine sulla base di tue immotivate ipotesi, dovresti leggere la storia... 

Edited by borden

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non voglio alimentare alcuna polemica, ma vorrei solo spiegarmi meglio.

Mi rendo anzitutto conto quanto sia impegnativo e difficile scrivere le storie di Tex e ammiro chi deve farlo a beneficio (sottolineo questa parola) di tutti i lettori e appassionati di Tex anche quando questi possono risultare incontentabili.

Però, la mia ipotetica valutazione di "dabbenaggine" di Tex nasceva dal fatto che se un avversario estremamente pericoloso (non solo per Tex e pards) viene dato per spacciato e poi si scopre che in realtà non è morto, si può pensare che non ci siano state delle indagini del tutto accurate o complete. Nella storia della Tigre nera a me pare che le circostanze per fare un accertamento diretto sul presunto cadavere del principe malese ci fossero tutte, dato che il suo corpo era facilmente raggiungibile, non essendo stato trasportato da correnti fluviali o sprofondato in mare o in voragini difficilmente esplorabili. Oltre alla presenza di Tex, il dispiegamento di forze di polizia  era ingente e sufficiente per questo tipo di indagine ulteriore.

Mi scuso se il termine da me adoperato suona offensivo per le abilità complessive di Tex, però è proprio la ripetizione del numero degli episodi in cui i lettori e anche gli stessi rangers vengono indotti a credere che tutto sia finito quando invece non è così che a lungo andare può provocare qualche dubbio sull'infallibilità di Tex e anche ingenerare una certa incredulità sul realismo di queste "rinascite". Certo, non conosco che cosa gli autori possano aver previsto per richiamare in vita il principe malese, esprimo però una mia discutibilissima preferenza perché questa riproposizione di personaggi accada solo in casi eccezionali e non in modo seriale.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti ripeto: non hai la minima idea di che cosa succeda dopo la pagina con la parola FINE dell'ultima storia pubblicata della Tigre Nera. Le tue elucubrazioni ti portano del tutto fuori strada...

 

Quando tra un paio d'anni potrai leggere la storia vedrai che di tutto quello che dici ho ovviamente tenuto conto... Ma le cose andranno in un certo modo...

 

E in ogni caso il concetto di "realismo" è l'ultimo che applicherei ai nostri fumetti... La verità sarà piuttosto "rocambolesca""...

 

Edited by borden

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Similar Content

    • By natural killer
      Un misterioso killer uccide uno a uno i membri della banda dei “Cowboys”…
      SPECIALE TEX
      N° : 34
      Periodicità: annuale
      DOC!
      uscita: 20/06/2019
      Formato: 21x29,7 cm, b/n
      Pagine: 240
      Codice a barre: 977112365504090034
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Laura Zuccheri
      Copertina: Laura Zuccheri

      Doc Holliday: dentista, giocatore e pistolero. Ritiratosi a Leadville, Colorado, dopo la famosa guerra della Cochise County culminata nella sparatoria dell’OK Corral, il leggendario dottore con la pistola si guadagna da vivere al tavolo da gioco. Ma il passato ritorna: prima la sua scatenata e gelosa ex ragazza, Big Nose Kate. E poi due tenaci rangers, Tex e Carson, che lo cercano per chiarire il mistero su alcuni efferati omicidi compiuti con un trapano da dentista. Ma i superstiti della banda dei “Cowboys” continuano a morire e i loro nomi a essere cancellati con un tratto di penna sul taccuino nero di Doc. Tra il Colorado e il New Mexico le Colt riprendono a ruggire nelle mani di Johnny Ringo, Bud Snow, i fratelli Hicks e altri famigerati badmen del West, sino alla sanguinosa resa dei conti a Skeleton Canyon.
       

       
       

      https://www.sergiobonelli.it/tex/2019/04/23/albo/doc-1004559/
    • By natural killer
      Anche le canaglie hanno un’anima… e una seconda possibilità!
      TEX
      N° : 703
      Periodicità: mensile
      LA SECONDA VITA DI BOWEN
      uscita: 07/05/2019
      Formato: 16x21 cm, b/n
      Pagine: 110
      Codice a barre: 977112156104690703
      Soggetto: Pasquale Ruju
      Sceneggiatura: Pasquale Ruju
      Disegni: Gianluca Acciarino
      Copertina: Claudio Villa

      Tex non è uno sbirro come gli altri. Sa leggere nel cuore degli uomini. E ha visto qualcosa di buono nel cuore del freddo sicario Kenneth Bowen, quando ha capito come si prendeva cura del piccolo orfano Tim Mitchell… A San Francisco, dove si è trasferito col ragazzo, Bowen si è rifatto una vita. Ha un lavoro onesto e una donna che si preoccupa per lui. Tom Devlin, il capo della polizia, lo sorveglia per conto di Tex… Ma le vite violente lasciano ferite insanabili. Bowen ha dei nemici e, quando il passato tonerà a chiedergli il conto, dovrà fare una scelta…
       

       
       
       

       

       
       
      https://www.sergiobonelli.it/tex/2019/04/01/albo/la-seconda-vita-di-bowen-1004417/
      Ruju dà un seguito al ragazzo rapito che Faraci aveva lasciato in sospeso a Madison Creek
      La continuità è garantita da Gianluca Acciarino
      L'ambientazione cittadina a Frisco è per me particolarmente intrigante...
    • By natural killer
      Una frontiera di fuoco, tra disertori messicani e comancheros…
      TEX WILLER
      N° : 5
      Periodicità: mensile
      I DUE DISERTORI
      uscita: 20/03/2019
      Formato: 16x21 cm, b/n
      Pagine: 64
      Codice a barre: 977261184704690005
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Bruno Brindisi
      Copertina: Maurizio Dotti

      In Messico ribolle la guerra civile, ma anche i territori americani del Sudovest non se la passano tanto bene, percorsi come sono da disertori degli eserciti in lotta, da bande di indiani e di spietati comancheros…  Diretto a Saint Thomas per rivedere Tesah, Tex si trova impegnato un po’ contro tutti, in una cavalcata senza un attimo di tregua in sella al fedele Dinamite…
       

       

       

       

    • By natural killer
      Tra passato e presente, la sorte del sacro tesoro dei pellerossa…
       
       
      TEX
      N° : 700
      Periodicità: mensile
      L'ORO DEI PAWNEE
      uscita: 07/02/2019
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Fabio Civitelli
      Copertina: Claudio Villa

       
       
       

       

       

       

    • By natural killer
      Un vecchio rivale dei tempi del rodeo… Un nemico dimenticato…
      TEX
      N° : 695
      Periodicità: mensile
      L'ULTIMA VENDETTA
      uscita: 07/09/2018
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Giovanni Ticci
      Copertina: Claudio Villa
      Colori: Oscar Celestini

      Kit salva un ragazzo Pima aggredito nella riserva Navajo… E Tex rievoca i tempi in cui, concorrendo nel rodeo di Laredo, cercava di strappare la palma di campione al famoso Moss Keegan… La rivalità tra loro sfocia in aperto scontro. Braccato dalla legge per colpa del bieco sceriffo Mallory, Tex ritrova Keegan sulla sua strada. Come amico o come nemico? E riuscirà Tex a compiere l’ultima vendetta su Mallory, complice degli assassini del fratello Sam? Un albo a colori del grande Ticci per festeggiare degnamente il settantennale di Tex!
       
       
       
       

       
       
       

       
       

       
       

       
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.