Jump to content
TWF MAGAZINE N°19 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum
natural killer

[Tex Willer N. 10 / 11 / 12 / 13] Pinkerton Lady

Recommended Posts

Il ragazzino è un misto tra Gavroche, Oliver Twist e Nemecsek... ovvero,un piccolo ribelle e furfantello ma di parola,a suo modo... quasi sicuramente un orfano, magari un piccolo irlandese.un prodotto tipico della società ottocentesca,l orfano ribelle e violento,ancora imberbe ma già col pelo sullo stomaco.in Russo, gli orfani venivano chiamati "Soldationki", cioè piccoli soldati...

Share this post


Link to post
Share on other sites

È una trama molto intrigante con molti personaggi rimarchevoli come l'agente Warne. Fa impressione vedere Mefisto "giovane" e curato nell'aspetto.

Questa nuova serie per il momento non delude proprio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve, qualcuno ha già comprato il nuovo numero? Dovrebbe essere uscito alcuni giorni fa ma dalle mie parti nemmeno l’ombra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come già detto ( :P ) il lunedì è difficile trovare nuovi Bonelli nelle edicole, scommetto che domani un pò ovunque uscirà!

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me più di un edicolante ha detto che gli albi della Bonelli non escono mai di lunedì, senza che nessuno di loro abbia saputo spiegarmene con precisione i motivi... Comunque del nuovo numero non si hanno notizie nemmeno dalle mie parti :angry:...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da me uscito oggi! :)
Dal vivo la copertina è ancora più bella!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tex scatenato, la bella Kate molto intraprendente, avversari di scarso spessore e fratelli Dickart ben lontani dalla diabolica coppia di glbonelliana memoria, con lei troppo stupida per essere quella capace di ammaliare il tenente Roller e lui  dotato di poteri superiori a quelli lasciati intuire alla sua prima apparizione (futura rispetto a questa).

Boselli si diverte a giocare sul classico abbinamento di bionda e mora e viene da pensare che, come fa dire a Kate, non abbia un debole per le bionde...

Ritmo elevato, sceneggiatura frizzante e tanta azione. 

Disegni di De Angelis strepitosi, teniamocelo stretto!

Avanti così! :clapping:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con l'uscita del numero 12, si completa un anno di pubblicazioni della collana Tex Willer.

 

Non conosco i dati delle vendite, anche se il mio edicolante di fiducia sostiene che venda quasi quanto la serie regolare.

 

Posso però esprimere una valutazione da lettore: la scommessa che la Sergio Bonelli Editore ha fatto dando vita a questa nuovo collana è, al momento, pienamente riuscita.

Abbiamo avuto la fortuna di leggere dodici albi frizzanti e ricchissimi di azione, con personaggi, vecchi e nuovi, di grande spessore e un Tex veramente scatenato, come lo era quello di Gian Luigi Bonelli.

 

Quanto ai disegni, difficile fare meglio.

 

Il nuovo episodio è stato, a mio giudizio, all'altezza degli altri.

 

Non sono d'accordo con l'opinione per cui il nostro fuorilegge abbia trovato sulla sua strada

 

<span style="color:red;">5 ore fa</span>, natural killer dice:

avversari di scarso spessore

 

A mio avviso, la verità è che Tex è, in questa serie, troppo in gamba, capace perfino di battersi Uno contro venti;)

 

<span style="color:red;">5 ore fa</span>, natural killer dice:

Boselli si diverte a giocare sul classico abbinamento di bionda e mora e viene da pensare che, come fa dire a Kate, non abbia un debole per le bionde...

 

Ho trovato molto azzeccato questo divertissement. Non so se Boselli ami le bionde, ma tra Kate e Lily anche io faccio il tifo per la prima!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avendo letto tutti gli albi di questa nuova serie (ad eccezione dell'ultimo uscito) non posso che concordare con i tanti giudizi positivi letti nei vari topic, incluso questo. Le storie sono appassionanti e i disegni a mio parere sono di ottima fattura.

L'unica pecca per quello che posso dire è relativa al numero di pagine. Davvero troppo troppo ridotto, l'albo si legge in un amen, ragion per cui dopo l'acquisto di solito faccio passare qualche giorno, così, come per "decantarlo".

Spero che la serie duri a lungo e che un giorno si decida di renderla più consistente, a livello di pagine. Anche ovviamente allineando il prezzo a quello della serie regolare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Terzo albo di assoluto livello, se possibile - anzi, certamente! - ancor più frizzante ed avvincente dei due che lo hanno preceduto. Ritmi serratissimi, continui colpi di scena, azione in quantità: in altre parole, dopo che nei primi due albi è stato sapientemente introdotto il contesto della vicenda, nel terzo quest'ultima è finalmente entrata nel vivo, esplodendo in tutta l'irruenza tipica del giovane Tex. E' valsa davvero la pena dover attendere quattro giorni per leggerlo, e se tanto mi dà tanto penso sia lecito aspettarsi che il quarto ed ultimo albo in uscita a novembre sarà ancor più avvincente. Per come è stata sinora sviluppata la storia, gli elementi in tal senso ci sono tutti, e contestualmente sono sempre più curioso di vedere come Tex riuscirà a salvare Lincoln dalle grinfie di Mefisto senza incontrarlo faccia a faccia... Confido in mirabolanti effetti speciali!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche questo terzo albo si è rivelato una lettura di alto livello, senza sbavature. Semplicemente Tex. Senza connotazioni politiche. Senza atteggiamenti anomali. C'è anche la parola "negro" e una tirata pro-abolizionista del tutto lecita in un personaggio come Lincoln. Adorabile il personaggio di Lily, la sua rabbia, persino la tenerezza insospettabile di Steve che invece di metterla in croce cerca di consolarla medicandole il labbro ferito. Fa un po' sorridere il giovane negromante che a proposito della polvere nera si lamenti di non aver perquisito meglio la Warne. Tutto bonelliano al 100 % confermato il grossissimo problema di Mefy con le donne :P. Tex, l'albo precendente, l'aveva messa a nudo.

  • +1 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Assolutamente d'accordo con i pards che hanno scritto , personalmente sono stato talmente colpito (almeno con questa storia) che ho paura abbia offuscato la serie mensile.....frizzante , entusismante , un Tex che trasporta !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io, per ora, sono ..... ENTUSIASTA!!!! La storia con Mefisto è magistrale! siamo al di sopra dei generi (western, poliziesco, spy story....). Mi piace anche la caratterizzazione - o, meglio, la definizione - di Steve Dickart. E' un po' diverso dal tipo simil Basil Rathbone delle vignette di Galep, ma va benissimo. Anzi, dico che, se mai in futuro si volesse raccontare gli inizi della carriere criminale di Mefisto, andando anche alla sua prima giovinezza, ben venga....

Pochi giorni fa ho riletto la storia del ritorno di Mefisto, disegnata da Villa, e mi sono convito che il soggetto era interessante, pieno di aspetti originali (Parigi, Lily, il marito di lei), però - strano a dirsi, trattandosi del maestro Villa - ciò che mi è piaciuto di meno è la rappresentazione di Mefisto: caricaturale, una sorta di mummia malefica incartapecorita (ma non dovrebbe avere appena 65 anni?). 

  • Like (+1) 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, james dice:

 ....strano a dirsi, trattandosi del maestro Villa - ciò che mi è piaciuto di meno è la rappresentazione di Mefisto: caricaturale, una sorta di mummia malefica incartapecorita (ma non dovrebbe avere appena 65 anni?). 

Condivido, all'epoca quando uscì, pensai la stessa cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giusto per curiosità. Ieri sera, in una puntata dell'Eredità su Rai 1 è stato posto il quesito su a chi abbia contribuito a salvare la vita Allan Pinkerton da un attentato . Quattro le opportunità: il concorrente ha risposto in maniera corretta Abraham Lincoln.

Edited by San Antonio Spurs

Share this post


Link to post
Share on other sites

vuol dire che aveva letto Tex Willer.... :D

  • +1 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">55 minuti fa</span>, natural killer dice:

vuol dire che aveva letto Tex Willer.... :D

 

Concordo. Anche se, a mio avviso, ancora prima, l'hanno letto gli sceneggiatori e quindi si sono ispirati a questa fonte per formulare la loro domanda! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, natural killer dice:

vuol dire che aveva letto Tex Willer.... :D

Io sono uno di quelli.:P

Ma la domanda da dove GLB avesse preso il nome di Tex era molto più intrigante.:dubbioso:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tex è un banalissimo nome texano. Molti autori e cantanti degli anni Trenta che facevano film western si  chiamavano Tex. Non c'è proprio nessun mistero.

Edited by borden

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se è per questo, un tipo che si chiama Tex compare anche in Forrest Gump: era uno dei commilitoni di Forrest durante l'esperienza in Vietnam, ed il protagonista, pur ritenendolo uno dei migliori giovani d'America, e nonostante il nome, nel ricordarlo ammette candidamente: "... non ricordo di dove fosse Tex" :lol2:..!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi a chi piace o è appassionato di musica country anni '30 - '40, conoscerà pure Tex Ritter , Tex Williams :P

 

Tex è un nome abbastanza diffuso in America

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appunto, non stiamo parlando di un nome come Zagor, Tarzan o Mrrsstrnzgummphrr.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finora è proprio una ottima serie: qui vediamo un Tex più avventato, non proprio insensibile al fascino femminile come l'agente Warner.

Interessante notare che Lily non sia ancora una vera dark lady come nell'ultima apparizione della serie regolare: si dimostra ingenua e decisamente poco spietata.

Probabilmente assisteremo a una evoluzione del personaggio in questo senso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, ElyParker dice:

Interessante notare che Lily non sia ancora una vera dark lady come nell'ultima apparizione della serie regolare: si dimostra ingenua e decisamente poco spietata.

Probabilmente assisteremo a una evoluzione del personaggio in questo senso.

Ma lo abbiamo già visto. Col tempo è peggiorata, e di molto. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.