Jump to content
TWF - Tex Willer Forum
San Antonio Spurs

[Maxi Tex N. 26] Caccia a Tiger Jack

Recommended Posts

<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Leo dice:

Non è un mistero che finora Ruju su Tex sia un po' andato a corrente alternata,  proponendo buone storie interrotte però da qualche battuta d'arresto (almeno, a parere di chi scrive). È curioso comunque che due delle sue storie che amo di più siano state pubblicate sul Maxi, pubblicazione da me spesso considerata negletta e che invece, con l'autore sardo-torinese al timone, non è davvero avara di soddisfazioni: qualche anno fa ho amato Il Ponte della battaglia, stavolta è il turno di Caccia a Tiger Jack.

 

Sicuramente il tema proposto (la tratta di schiave) ha contribuito a ben dispormi alla lettura della storia, posto che questo lo ritengo (come immagino tutti) uno dei reati più odiosi, così che la spazzolata ai cattivi mi dà un gusto particolare; ma non  è solo questo. La verità è che Ruju, con il contributo determinante di Cossu, dà vita a quella che ritengo una storia maiuscola, forte e avvincente. Molto forte è già la prima scena sulla riva del lago, che ci fa conoscere sia i mercanti di schiavi che le giovani vittime, entrambi i gruppi convincenti anche per le fattezze dei personaggi proposte da un Cossu particolarmente ispirato. 

 

Forte è anche la scena a casa del vecchio Abner, che compra la bella Daanis e la porta con sé nella sua stanza da letto, sotto gli occhi divertiti dei trafficanti di carne umana e i volti abbassati e piangenti delle altre ragazze blackfoot: Daanis è quindi anche una schiava sessuale, e questo aspetto pruriginoso è inconsueto (anche se non inedito) in Tex e trattato in maniera cruda, con la porta che si chiude e le ragazze umiliate che assistono impotenti alla sottomissione della loro amica. Scena, ripeto, che mi ha molto colpito, così che ho potuto tirare un grosso sospiro di sollievo quando la ragazza, poco dopo, riesce a fuggire e a incontrare, in un meraviglioso paesaggio innevato, uno dei più formidabili Tiger Jack di sempre. Eh si, perché questa, più che una storia di Tex, è una storia con Tex, con il pard navajo sugli scudi e autore di una performance tra le più belle mai ritagliate per il fratello di sangue del nostro ranger. 

 

Tiger ha presto ragione degli schiavisti, ma con un rapido ribaltamento di fronte ecco che si trova incolpevolmente in balia di avversari tanto insidiosi quanto viscidi, incarnati superbamente dalla convincente figura dello sceriffo Wolforth e dai suoi aiutanti. Wolforth è un vero bastardo, ed è il giusto completamento di una banda di vilains tra le più odiose di sempre. 

 

Più tardi, finalmente entrano in azione Tex e Carson, e la loro entrée nel trading post è una delizia: Carson che prende una cassa di liquori e la getta oltre il banco è spettacolo puro, ma il momento più bello lo si ha quando lo schiavista gestore del trading post, ridotto all'impotenza dai due ranger, subisce a terra le bastonate impietose di Nuna: questo è uno degli aspetti di Ruju che mi è sempre piaciuto, i suoi personaggi fanno sempre quel qualcosa in più che da loro non ci si aspetterebbe: in questo caso la dolce e vessata Nuna, appena può vendica i soprusi subiti con una rabbia tanto insospettabile quanto autentica, passando da semplice fanciulla da salvare a parte attiva di un'azione se vogliamo anche vigliacca, ma del tutto condivisibile e verosimile. 

 

La lettura, sempre avvincente, si fa ulteriormente appassionante con l'intervento di Tiger nel covo degli schiavisti, con il salvataggio di Daanis, con la fuga della spaventatissima Fala e con la scena - davvero molto bella - in cui Tiger abbraccia la bellissima blackfoot per farle calore col suo corpo in un momento in cui teme per la sua vita. E se subito dopo il navajo sarà catturato, non sarà per sua colpa, ma solo perché costretto a un'azione semi-suicida dalle condizioni disperate della ragazza, che necessita di un aiuto che costringe Tiger a tentare il tutto per tutto. Ma se anche ciò accade, come detto la cosa non sminuisce la figura del pard indiano di Tex, che in questa storia si rivela decisivo, fiero e indomito come non lo vedevamo forse dai tempi di GLB. 

 

E veniamo poi alla scena finale, che mi ha letteralmente entusiasmato: la partita a poker con l'odioso sceriffo. Tex che subito lo mette in condizioni di inferiorità, che poggia la sua Colt sul tavolo, che non scopre le sue carte rendendo pan per focaccia allo sceriffo per quello che questi aveva fatto subire al povero fondatore del villaggio. Lo sceriffo a quel punto è costretto ad accettare la sfida e a tentare di colpire a morte il ranger, invitando a nozze un durissimo Tex che, uccidendo l'indegno rappresentante della legge, dice: "la scelta che preferisco", dimostrando anche in questa storia la sua spietata inesorabilita' e il suo essere uomo di giustizia e non di legge. E così, dopo aver lasciato il palco per gran parte della storia a un eccezionale Tiger Jack, il nostro si riprende prepotentemente la scena, uccidendo uno dei personaggi più esecrabili e gettando sul suo cadavere "le carte migliori", in una scena che mi ha a dir poco deliziato.

 

Complimenti quindi da parte mia a uno dei più bei @PRuju di sempre e a un Cossu che lo ha seguito alla grande, proponendoci cattivi veramente cattivi, ragazze di una bellezza delicata e fuori dal comune e un Tiger Jack tra i più convincenti di sempre, fiero, indomito, duro, che in alcune circostanze mi ha ricordato il Daniel Day Lewis de L'Ultimo dei Mohicani. 

Strano, di solito sono quasi sempre d'accordo con i tuoi  giudizi sulle storie,  ma non in questo.Ho trovato il comportamento dei vari personaggi  di questa storia abbastanza  sballati e poco credibili. Soddisfatto invece del altro  maxi, Il ponte della battaglia.🙋🏻‍♂️

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, Piombo Caldo dice:

Strano, di solito sono quasi sempre d'accordo con i tuoi  giudizi sulle storie,  ma non in questo.Ho trovato il comportamento dei vari personaggi  di questa storia abbastanza  sballati e poco credibili. Soddisfatto invece del altro  maxi, Il ponte della battaglia.🙋🏻‍♂️

 

Spero tu abbia scritto nei commenti perché li ritieni sballati, perché sono sempre pronto a riconsiderare le mie idee, dopo che qualcuno mi fa notare dei punti deboli che io non avevo notato. Non ho ancora letto nulla di questo topic, perché devo ancora  leggere la seconda avventura del Maxi e non voglio spoilerarmi nulla, quindi non so se tu abbia scritto qualcosa oppure no ma, se  non lo hai fatto, ti prego di farlo, così avremo modo di confrontarci :)

 

A me la storia è piaciuta davvero tanto. Se penso che 

 

1) non ho apprezzato appieno un Texone che in tanti hanno invece amato (non ultimo @natural killer  con un commento molto bello e diametralmente opposto al mio)

2) mi è piaciuta - e tanto -  una storia con ambizioni così diverse come questa

 

mi viene spontaneo pensare di star diventando uno strano lettore di Tex :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Leo dice:

 

Spero tu abbia scritto nei commenti perché li ritieni sballati, perché sono sempre pronto a riconsiderare le mie idee, dopo che qualcuno mi fa notare dei punti deboli che io non avevo notato. Non ho ancora letto nulla di questo topic, perché devo ancora  leggere la seconda avventura del Maxi e non voglio spoilerarmi nulla, quindi non so se tu abbia scritto qualcosa oppure no ma, se  non lo hai fatto, ti prego di farlo, così avremo modo di confrontarci :)

 

A me la storia è piaciuta davvero tanto. Se penso che 

 

1) non ho apprezzato appieno un Texone che in tanti hanno invece amato (non ultimo @natural killer  con un commento molto bello e diametralmente opposto al mio)

2) mi è piaciuta - e tanto -  una storia con ambizioni così diverse come questa

 

mi viene spontaneo pensare di star diventando uno strano lettore di Tex :D

Ho già detto qualcosa nel forum, . Quello che mi viene in mente adesso è come Tex e Carson dopo aver sistemato una banda di banditi  si penszno che Tiger è in pericolo  e arrivano non si sa come al momento giusto  per tirarlo fuori dai guai, e molte altre situazioni come quella dei cani per me non credibili.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 8/4/2020 at 17:30, Sam Stone dice:

Vista la sua dolorosa perdita della sua amata, sempre per mano di mascalzoni dello stesso stampo, così come ci aveva raccontato Nizzi nel suo bellissimo passato, qui la scelta era quasi d'obbligo.

 

Con questa storia, è come se Tiger riscattasse il suo antico fallimento (invero, non dipeso da lui), prendendo sotto la sua ala protettiva una novella Taniah, stavolta riuscendo a salvarla dalle mani rapaci di uomini spregevoli. In questo senso, molto bella è la scena in cui il navajo abbraccia la ragazza per darle calore: è come se stesse riprendendo tra le sue braccia, dopo tanto tempo, la sua amata rapita da biechi trafficanti di uomini, stavolta con altro esito.

 

On 8/4/2020 at 17:30, Sam Stone dice:

Bella storia, bel ritmo e a parer mio un ottimo Cossu.

So che questo disegnatore a moltissimi non piace, qui secondo me si è divertito parecchio a raffigurare anche i vari paesaggi innevati.

 

E non solo quelli. Cossu a mio parere ha sfornato una bella prova in generale, sono convinto anch'io che la storia sia piaciuta molto anche a lui e che anche questo apprezzamento abbia contribuito alla bella prestazione (cattivi, ragazze, paesaggi, pards: tutto molto efficace).

 

On 18/4/2020 at 18:34, borden dice:

Per favore non leggerlo! E' l'unica storia mia che non difendo. I disegni sono impossibili, mi sono disamorato a un terzo dell'opera.

Ecco leggi il primo terzo.

 

Spero che tu  Nei territori del Nord-ovest l'abbia però letto! Quello è buono.Lo metto tra le mie prime dieci.

 

La solita "lealtà". Ti fa davvero onore. Nei Territori del Nord Ovest lo farei leggere a chi vuole i comprimari meri pretesti narrativi: per la prima volta, il buon Jim Brandon è diventato un vero personaggio, non solo un mero pretesto per una storia nel grande Nord. Una delle migliori di tutti i tempi (non solo per Jim)...

 

On 18/4/2020 at 21:58, virgin dice:

quanti film, quante musiche, quanti libri meravigliosi esistono, che mi cambierebbero la vita o almeno un cantuccio del pensiero, e della cui esistenza non verrò mai nemmeno al corrente? L'intera vita non basta a comprendere la bellezza dell'universo; ciò è triste, ma riempie anche di ottimismo. La morale è, comunque, che non tutto si può avere e a qualcosa si dovrà sempre rinunciare, anche a non esserne consapevoli.

 

Pensiero molto bello e anche un po' triste, ma che non ti rende degno di perdono: Tex Willer (e tutto il resto, per la verità) va preso, senza se e senza ma. Alle altre cose rinunciamo con dolore :D 

 

On 19/4/2020 at 14:03, Carlo Monni dice:

Quelle di Nizzi sono come tuue le sue del periodo: vanno dall'appena passabile al brutto forte . Non c'entra il formato, è proprio l'auyore.

 

Secondo la TUA opinione, Avvocato ;) .  Rio Hondo personalmente la trovo una storia, anche se non originale, bellissima.

 

 

 

 

On 7/5/2020 at 13:45, Diablorojo82 dice:

Poi in tutta la caccia Tiger non pensa neppure una volta al suo passato?

 

Concordo su questo. Anche solo un pensiero, una vignetta o due, avrebbero reso la storia ancor più suggestiva...

<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Piombo Caldo dice:

Quello che mi viene in mente adesso è come Tex e Carson dopo aver sistemato una banda di banditi  si penszno che Tiger è in pericolo  e arrivano non si sa come al momento giusto  per tirarlo fuori dai guai, e molte altre situazioni come quella dei cani per me non credibili.

 

Beh, Piombo, converrai che la prima situazione, con i nostri che arrivano giusto in tempo per salvarlo, è presente in tantissime storie di Tex e in generale è una situazione abbastanza abusata nella narrativa d'avventura, non lo considererei un vizio specifico di questa avventura...

 

Sui cani sono d'accordo, ma ho trovato la scena sostanzialmente ininfluente per il prosieguo della storia e quindi me la sono lasciata scivolare addosso agevolmente... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

È vero che in molte storie i pards arrivano sempre al momento giusto, ma in questa io ci ho trovato qualcosa  di stonato che però  non sono capace  di spiegarti. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caccia a Tiger Jack:

 

Molto bene devo dire, ottimo Ruju.

Tiger protagonista, finalmente, Tec e Carson in forma, dei cattivi detestabili, bei dialoghi molto Texiani e una storia avvincente.

Ruju ci sa fare quando vuole. Mi auguro che cominci ad essere più continuo. Quello di questa storia è un signor sceneggiatore, perfetto per Tex.

Solo due cose non mi hanno convinto, Tex che dice "occhio alla penna" (ma dai, su...) e Tiger che in onore al Politically correct imperante non può accoppare i due cani feroci e li ammansisce come San Francesco. Disgustoso. Certo, non poteva magari sparagli perchè avrebbe messo sull'avviso i cattivi, ma un modo meno ridicolo dell'ammansirli ci deve essere. Tiger stimmatizzato!!!

Comunque sono rilievi di poco conto.

Bene Cossu, che non sempre mi piace, ma qui trovo molto convincente.

Ruju 7:50

Cossu 7:50

La cartomante: Storia piuttosto breve e direi carina, ma nulla di eccezionale.

Gunning un maledetto assassino, ferocissimo, reso ancora più feroce dal veleno iniettatogli dalla zingara è anche un personaggio interessante, ma davvero non c'è nulla di indimenticabile in questa storia.

Diciamo che Ruju ha fatto il suo dovere senza troppo impegno, a differenza della prima storia, davvero bella.

Disegni discreti, ma Tex quasi inguardabile, pare un bamboccio rotondetto.

Testi 6

Disegni 6+

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tiger ha dimostrato di essere a volte un 'mezzo sciamano', solo un 'selvaggio' nel senso deteriore del termine ammazzerebbe due cani che non lo minacciano direttamente (e che comunque hanno un ruolo, seppur piccolo, nella trama). Più che altro, la scelta di disegnare due molossi - che avendo pochissimo pelo sono anche molto freddolosi - in una storia piena di neve... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.