Jump to content
TWF - Tex Willer Forum
natural killer

[Tex Willer N. 18 / 23] L'agente federale

Recommended Posts

<span style="color:red;">10 ore fa</span>, Piombo Caldo dice:

Ma come, adesso  che arriva Carson.

Allora vedi che lo fanno apposta? Quando da piccoletto leggevo le primissime storie, mi immaginavo il baldo ranger

sempre a qualche chilometro dal giovane Tex, per controllare le sue mosse e toglierlo dai guai in caso di necessità.

Una specie di Conte Oliver del gruppo TNT, anche se almeno vent'anni prima della sua ideazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Dix Leroy dice:

Allora vedi che lo fanno apposta? Quando da piccoletto leggevo le primissime storie, mi immaginavo il baldo ranger

sempre a qualche chilometro dal giovane Tex, per controllare le sue mosse e toglierlo dai guai in caso di necessità.

Una specie di Conte Oliver del gruppo TNT, anche se almeno vent'anni prima della sua ideazione.

Be' allora devi prenderlo per forza, ti sembrerà di ritornare  giovincello.🙋🏻‍♂️

Share this post


Link to post
Share on other sites

Li prendo ma non credo che poi li terrò (ho grossisimi problemi di spazio in casa).

Una libreria si è letteralmente sfasciata, implodendo su se stessa e rovinandomi un bel po' di volumi (ora li tengo dentro vari scatoloni)

mentre l'anno scorso un ripiano dell'altra libreria è franato su quello sottostante, a causa delle file di albi uno dietro l'altro...

La mia passione per i bei fumetti è tanta, ma occorre darci un taglio e accontentarsi di aver vissuto una grandissima stagione.

  • +1 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah, io nella serie regolare un fratellastro a Kit dalla bella Zoe lo farei entrare in scena... 

 

*fugge*

  • Haha (0) 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 9/9/2020 at 14:57, gilas2 dice:

Mah, io nella serie regolare un fratellastro a Kit dalla bella Zoe lo farei entrare in scena... 

 

*fugge*

Bella idea Gilas :D:P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uscito stamattina. Stasera inizio a leggere la storia. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

SPOILER

SPOILER

SPOILER

Se, per questionidi età, Carswell non sarebbe da far tornare, anche per il bel ricordo finale che ha lasciato, Zoe, con pargolo di Tex o senza, meriterebbe di essere rivista. Non solo per la sua bellezza, che è tanta, ma anche perché rivangare i vecchi tempi per essere guidato in una nuova, appassionante e recente avventura dalla donna in questione porterebbe un po' di novità e di "rossore" per i ricordi da parte di Tex. La cosa è già stata sperimentata col ritorno di Lupe nella serie regolare ma, personalmente, sarei propenso a rivederli insieme.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 18/8/2020 at 22:25, natural killer dice:

Ottimo sviluppo fino a questo punto e siamo alla vigilia della conclusione con l'albo in cui si tireranno le somme.

 

Le mie aspettative

 

Tex se ne andrà a cavallo del suo Dinamite

 

Carswell con la sua perseverante ostinazione che sfiora l'ottusità finirà per rendersi conto della vera natura di Tex e rinuncerà alla sua cattura

 

Payne recupererà la memoria e il comando delle operazioni

 

Fairfax dopo l'ennesima umiliazione da parte di Tex finirà degradato davanti alla corte marziale

 

I Seminoles non potranno vedere cambiata la sorte che ci ha tramandato la Storia, però magari l'episodio si concluderà prima della loro resa.

 

Vediamo come andrà a finire

 

 

Ho sbagliato solo su Fairfax al quale Bos ha riservato una fine ancor più ingloriosa...

 

Si conclude questa splendida cavalcata che ci ha tenuto con il fiato sospeso sei mesi, anzi cinque, tanti ne sono passati tra l'uscita del primo e dell'ultimo albo.

La collana conferma una vitalità e una freschezza che attualmente non hanno pari in tutto il panorama della serie bonelliane in uscita.

E ora attendiamo fiduciosi il cartonato a colori!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa la domanda ma la fine fatta da Fairfax, che non avevi previsto, ti ha deluso o l'hai apprezzata?

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

1 ora fa, Doudou dice:

Scusa la domanda ma la fine fatta da Fairfax, che non avevi previsto, ti ha deluso o l'hai apprezzata?

Beh potrebbe esser deluso di non averci preso con Fairfax. Meglio così, altrimenti si potrebbe pensare che la storia l'abbia scritta lui anziche' Boselli;)

D'altronde se non lo faceva fuori il bos, l'avrei fatto io :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appena ho visto Lou e Fairfax

 

annaspare nelle paludi fino alle ginocchia, ho immaginato come andava a finire...

 ;)  

Edited by gilas2

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">20 minuti fa</span>, Loriano Lorenzutti dice:

 

 

Beh potrebbe esser deluso di non averci preso con Fairfax. Meglio così, altrimenti si potrebbe pensare che la storia l'abbia scritta lui anziche' Boselli;)

D'altronde se non lo faceva fuori il bos, l'avrei fatto io :P

No mi sono spiegato male. Ho chiesto se sia stato deluso da come sia finito in realtà, oppure se la prevedibilità delle sue ipotesi lo avrebbero potuto far deludere ancora di più, rendendo la storia fin troppo banale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 9/9/2020 at 14:57, gilas2 dice:

Mah, io nella serie regolare un fratellastro a Kit dalla bella Zoe lo farei entrare in scena... 

 

*fugge*

 

 Indubbiamente un gran bel personaggio questa Zoe, però un fratellastro con un ottavo di sangue nero lo risparmierei al mezzosangue Kit :D

<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Doudou dice:

Scusa la domanda ma la fine fatta da Fairfax, che non avevi previsto, ti ha deluso o l'hai apprezzata?

 

no, no, nessuna delusione.

E' solo che mi diverto a cercare di immaginare lo sviluppo delle storie a puntate,ma per il resto mi rimetto sempre alla scelta degli autori 

<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Loriano Lorenzutti dice:

 

 

Beh potrebbe esser deluso di non averci preso con Fairfax. Meglio così, altrimenti si potrebbe pensare che la storia l'abbia scritta lui anziche' Boselli;)

D'altronde se non lo faceva fuori il bos, l'avrei fatto io :P

effettivamente l'unica delusione ci sarebbe stata solo nel caso che l'odioso tenentino in qualche maniera l'avesse fatta franca (mica ho digerito ancora la storia di Nick Castle che per me doveva finire nella pancia dello squalo...) nelle fauci del coccodrillo ha avuto quel che si meritava

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Doudou dice:

No mi sono spiegato male. Ho chiesto se sia stato deluso da come sia finito in realtà, oppure se la prevedibilità delle sue ipotesi lo avrebbero potuto far deludere ancora di più, rendendo la storia fin troppo banale.

Non ti sei spiegato male. Ho voluto rispondere così per vedere cosa rispondeva NK. Ma anche lui concorda con me sulla fine del "tenentino". 

<span style="color:red;">1 ora fa</span>, gilas2 dice:

Appena ho visto Lou e Fairfax

  Scopri testo nascosto

annaspare nelle paludi fino alle ginocchia, ho immaginato come andava a finire...

 ;)  

Anch'io. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto meglio il capitano, vero Loriano? ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, natural killer dice:

Molto meglio il capitano, vero Loriano? ;)

Già, visto che è quasi un mio parigrado :) 

Share this post


Link to post
Share on other sites

A proposito del capitano, è curioso che Boselli lo abbia chiamato Payne.

Payne era infatti il leader dei Seminoles dal 1784 al 1812 quando venne ucciso in seguito a un attacco della Georgia Militia.

Il comando venne preso dal fratello Billy Bowlegs che condusse i Seminoles al centro della Florida.

Alla sua morte subentrò il nipote Micanopy che fu catturato e deportato all'ovest, lasciando il comando al nipote Billy Bowlegs (Holata Micco) che è quello narrato in questa storia.

Il Capitano porta dunque il nome di un prozio del capo dei Seminoles.

Diavolo di un borden!

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo perplessità sull'utilità di questa collana ma la scrittura di Boselli e i solidi disegnatori che l'hanno interpretata mi hanno conquistato. In questo momento la trovo più interessante della serie regolare. Questa saga rubiniana l'ha confermato, il leitmotiv del fuggitivo, le ambientazioni, i comprimari, funziona tutto.
Se devo trovare un difetto che è spesso presente in Tex in generale è il classico archetipo che la preda non può uccidere i suoi legali cacciatori. Capisco che è difficile aggirare questo problema ma a volte è un po' stucchevole, essere braccato e dover sparare a cappelli, cavalli, togliere pantaloni e stivali diventa alla lunga un po' ridicolo. Sempre meno di Dylan Dog il romanticone che si monta una diversa ad ogni albo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ridicolo? Anzi, io lo trovo bello. E checcavolo, è un fumetto, mica la realtà, dove per sfuggire alla cattura Tex sarebbe costretto a far fuori una caterva di gente rea solo di fare il proprio lavoro. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concluso l'ultimo albo della serie di sei. Un altro capolavoro da aggiungere alla lista di Tex. Rubini eccellente. Boselli in grande spolvero.

 

Al quale faccio una domanda che è solo una mia piccola curiosità:

 

guardando le copertine di Dotti, molto belle, viene da chiedermi se la storia fosse stata pubblicata nella serie regolare come inizialmente era previsto, nelle copertine di Villa per quale abbigliamento di Tex avresti optato alla fine (la classica camicia gialla oppure la giovanile a frange) ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh. :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

La storia, nel complesso di ottimo livello, si è rivelata avvincente sono all'ultimo, con un tocco di sorpresa che non mi sarei aspettato.

 

Non mi riferisco all'agente Carswell, poiché sin dall'alto precedente avevo il sentore che alla fine questi avrebbe lasciato andare Tex per la sua strada, quanto al colpo di scena di cui si è reso protagonista il viscido Fairfax, risultato colpevole di tentato omicidio ai danni del capitano Payne. Avrei in effetti auspicato che Fairfax non morisse, ma uscisse dalla vicenda profondamente umiliato, poiché per un galletto presuntuoso come lui un destino del genere è indubbiamente il peggiore possibile, tuttavia mi sarei aspettato - e da una parte avrei sperato - che il solo Tex contribuisse attivamente alla sua umiliazione. Così non è stato, ma va bene lo stesso.

 

Per il resto, di questa storia verso conserveremo tutti un gran bel ricordo anche per l'ambientazione, resa ancor più suggestiva dalla fedele rappresentazione della tribù Seminole, in tutti i suoi costumi. GLB ne sarebbe stato soddisfatto e felicissimo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottima  storia. Ne sarebbe stato soddisfatto sicuramente anche  Sergio Bonelli.🙋🏻‍♂️

Share this post


Link to post
Share on other sites

E pensare che originariamente avevo intenzione di fermarmi al numero 10 :unsure2:. Dopo aver letto l'interessante storia di Mefisto e questa autentica perla narrativa con i Seminole, come poter abbandonare la nuova saga? Complimenti a Borden e a tutti gli autori, la serie Tex Willer è strepitosa e cresce albo dopo albo. :clapping:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boselli ci ha regalato una storia meravigliosa, con una visione ampia sull'universo del giovane Tex.

Tutti i comprimari, positivi o negativi, importanti o meno, sono tratteggiati con credibilità e profondità.

Splendidi i disegni, che accompagnano adeguatamente un'avventura epica.

 

Rimango invece fermo sull'idea che questa avventura abbia in parte riscritto l'epopea di Tex.

Egli è stato accolto dal popolo Seminole prima ancora che lo facessero i Navajo. Si è arruolato nell'esercito, ha disertato e poi ha guidato i nativi in battaglia contro i suoi ex commilitoni.

Tante storie saranno, d'ora innanzi, rilette con occhi diversi, perché sapremo del vissuto del Tex che in esse agisce, vissuto di cui sino ad ora nulla sapevamo.

Penso a Sangue Navajo, a Seminoles, a Patagonia, a Cercatori di piste.

 

Sia chiaro, più volte in passato è accaduto che sia stata riscritta retrospettivamente l'epopea di Tex.

Lo fece il suo Creatore, G.L.Bonelli, quando decise di raccontare del suo passato, della morte di Lilith e della vendetta che ne seguì; e quando scrisse per la seconda volta della guerra civile. 

Lo fece Nizzi, sceneggiando Fuga da Anderville.

In maniera non dissimile, Nizzi rielaborò la figura di Tiger, con Furia Rossa; e Boselli ridisegnò Carson, rendendoci partecipi del suo passato.

 

E' normale che questo accada in un fumetto che vive da 72 anni. L'importate è che il Curatore sia ben consapevole (e sono certissimo che lo sia) di tale fenomeno e che sia ben attento a evitare che riscritture troppo frequenti dell'epopea texiana determino un'alterazione retrospettiva dell'essenza di Tex, il che sostanzialmente equivarrebbe a un reboot della serie.

Edited by F80T

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Similar Content

    • By natural killer
      La difficile adolescenza del nostro eroe è segnata da tragiche perdite…
      TEX WILLER
      N° : 24
      Periodicità: mensile
      I RAZZIATORI DEL NUECES
      uscita: 17/10/2020
      Formato: 16x21 cm, b/n
      Pagine: 64
      Codice a barre: 977261184704600024
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Bruno Brindisi
      Copertina: Maurizio Dotti

      Durante una pausa della sua vita vagabonda, il giovane Tex Willer ripensa al recente passato, quando, da un giorno all’altro, dovette abbandonare il ranch paterno nella valle del Nueces e la sua vita cambiò per sempre… Persone amate cadono intorno a lui, ma il giovane pioniere non si sofferma a piangere. Con le lacrime agli occhi non si colpisce il bersaglio… e ogni proiettile che esce dalle sue Colt ha per nome vendetta!
       

       

       

       

    • By natural killer
      Erano tre fratelli temuti in tutto il West…
      MAXI TEX
      N° : 27
      Periodicità: semestrale
      I TRE FRATELLI BILL
      uscita: 06/10/2020
      Formato: 16x21 cm, b/n
      Pagine: 276
      Codice a barre: 977182645704000027
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Alessandro Piccinelli
      Copertina: Claudio Villa

      Un simpatico forzuto, un avvenente rompicollo, un funereo pistolero… Sam, Kid e Black sono i tre fratelli Bill, leggendari personaggi di GL Bonelli che per la prima volta incrociano la loro pista con quella di Tex e Carson, in un’avventura scanzonata ma anche altamente drammatica: perché i Chiricahuas sono sul sentiero di guerra? Il capo Cochise è stato deposto, forse ucciso? Tocca ai nostri pards scoprirlo e svelare il mistero sui tre Bill… Sono forse diventati dei rinnegati che trafficano armi con i predoni?
       

       

       

       

    • By natural killer
      il primo Tex Willer Speciale!!
       


      Testi: Mauro Boselli
      Disegni: Marco Ghion
      Copertina: Maurizio Dotti
       

       

       

       

       

       

       
       
      sarà la neve, sarà il tratto di Marco Ghion...
      non so a voi ma a me viene in mente KenParker
       
       
       
       
      Non vedo l'ora di leggerlo
    • By natural killer
      Una società segreta criminale soffoca nelle sue spire la contea di Los Angeles!
      TEX
      N° : 705
      Periodicità: mensile
      LA MASCHERA DI CERA
      uscita: 06/07/2019
      Formato: 16x21 cm, b/n
      Pagine: 110
      Codice a barre: 977112156104690705
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Michele Benevento
      Copertina: Claudio Villa

      Un agente della Pinkerton è stato misteriosamente ucciso. Rowland, lo sceriffo di Los Angeles, si chiede perché due famosi rangers, Tex e Carson, e un agente Pinkerton in incognito, Mac Parland, si siano scomodati a venire nella sua tranquilla città. Non più così tranquilla, però, da quando ci sono loro!… Un malese sotto l’influsso della droga attenta alla vita della bruna cantante Lavinia Jones… Mac Parland scompare misteriosamente sulla collina di Bunker Hill… E Joan Fischer, la bionda figlia del dottore, da poco arrivata in città, viene rapita da un’orrenda creatura…
       
       

       
       
       

       
       
       

       

       
       
       
    • By natural killer
      Un misterioso killer uccide uno a uno i membri della banda dei “Cowboys”…
      SPECIALE TEX
      N° : 34
      Periodicità: annuale
      DOC!
      uscita: 20/06/2019
      Formato: 21x29,7 cm, b/n
      Pagine: 240
      Codice a barre: 977112365504090034
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Laura Zuccheri
      Copertina: Laura Zuccheri

      Doc Holliday: dentista, giocatore e pistolero. Ritiratosi a Leadville, Colorado, dopo la famosa guerra della Cochise County culminata nella sparatoria dell’OK Corral, il leggendario dottore con la pistola si guadagna da vivere al tavolo da gioco. Ma il passato ritorna: prima la sua scatenata e gelosa ex ragazza, Big Nose Kate. E poi due tenaci rangers, Tex e Carson, che lo cercano per chiarire il mistero su alcuni efferati omicidi compiuti con un trapano da dentista. Ma i superstiti della banda dei “Cowboys” continuano a morire e i loro nomi a essere cancellati con un tratto di penna sul taccuino nero di Doc. Tra il Colorado e il New Mexico le Colt riprendono a ruggire nelle mani di Johnny Ringo, Bud Snow, i fratelli Hicks e altri famigerati badmen del West, sino alla sanguinosa resa dei conti a Skeleton Canyon.
       

       
       

      https://www.sergiobonelli.it/tex/2019/04/23/albo/doc-1004559/
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.