Jump to content
TWF - Tex Willer Forum
Sam Stone

[716/719] Netdahe!

Recommended Posts

 

20 minuti fa, Barbanera dice:

Perché non mettere anche i Testimoni di Geova, che erano ben presenti nel West...😆...

Non avrei mai pensato che un "altorilievo" avrebbe scandalizzato a tal punto...😜 Per altro neanche frontale ma di profilo...io l ho trovato del tutto innocente.ricordo un film western anni 70 con Lee VanCleef,"El Condor" in cui ci sono solo tette e culi (pure con la C maiuscola in una scena 😆)...

Tornando serio per un secondo,la scena di nudo in questione è del tutto scevra da erotismo e non scade nel ridicolo...

 

Ma che discorsi, non è questione di scandalizzarsi, per un capezzolo non si scandalizza nessuno.

 

È una questione di stile.

È come se il mio ambiente di lavoro richiedesse un abbigliamento elegante, giacca e cravatta, e un bel giorno mi presentassi in infradito. O se avessi una tipica pizzeria napoletana e un bel giorno decidessi di inserire i tortellini nel menù. Ecco, il nudo su Tex fa quell'effetto lì.

 

 

 

... comunque secondo me Borden ha pianificato la scaletta delle uscite in modo da essere in vacanza e lontano dal forum proprio in occasione dell'uscita di questo albo :laughing:

  • Haha (0) 1
  • +1 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
57 minuti fa, pecos dice:

 

57 minuti fa, pecos dice:

una questione di stile.

Pecos, ascolta.

Io due anni fa ho fatto una mezza crociata con altri per la storia del Color Tex di Barbieri (che tra l altro ho avuto modo di conoscere di persona, ottimo professionista molto cortese e simpatico) in cui Carson giovane bacia una donna da Saloon e si vede in chiaroscuro un amplesso.

Allora,take scena in una storia di trentadue pagine a parer mio era del tutto gratuita e esagerata.li sì mancava stile.

In tale storia io personalmente non vedo alcuna caduta di stile o "prurigine".c è un nudo appena abbozzato,non ci sono scene di amplesso...per me può starci.e non ci vedo grossi problemi.se proprio vuoi che te ne dica una,Borden mi bocciò un soggetto breve tempo fa in cui facevo riferimento ad un omicidio in un bordello... a ste cose lui è attento,non le mette mai in modo gratuito

Edited by Barbanera

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo stile non si misura a palmi, o c'è o non c'è.

In un nudo, anche integrale, non c'è nulla di male e, se c'è, è negli occhi di chi guarda.

In Tex può servire a rendere una scena più naturale, più credibile, più efficace o altro?

Non credo proprio.

Ci sono mille altre modi, l'ho già detto, per raggiungere lo scopo.

Un bambino di tre anni che fa la pipì è oggetto di scandalo?

Solo un malato di mente lo può pensare.

E allora perché non mettere una simile divertente scenetta in una pagina di Tex?

Caduta di stile?

Sì.

A mia modesta opinione.

 

  • +1 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">46 minuti fa</span>, Barbanera dice:

Pecos, ascolta.

Io due anni fa ho fatto una mezza crociata con altri per la storia del Color Tex di Barbieri (che tra l altro ho avuto modo di conoscere di persona, ottimo professionista molto cortese e simpatico) in cui Carson giovane bacia una donna da Saloon e si vede in chiaroscuro un amplesso.

Allora,take scena in una storia di trentadue pagine a parer mio era del tutto gratuita e esagerata.li sì mancava stile.

In tale storia io personalmente non vedo alcuna caduta di stile o "prurigine".c è un nudo appena abbozzato,non ci sono scene di amplesso...per me può starci.e non ci vedo grossi problemi.se proprio vuoi che te ne dica una,Borden mi bocciò un soggetto breve tempo fa in cui facevo riferimento ad un omicidio in un bordello... a ste cose lui è attento,non le mette mai in modo gratuito

 

Beh ma su quella scena là la pensiamo allo stesso modo :lol:;)

Solo che io trovo poco elegante anche questa :rolleyes:

Lo so bene che Borden è molto attento a tutto quello che viene pubblicato, ma in questo caso, nel mio piccolo di lettore e senza voler montare polemiche eccessive, mi permetto di dire che la scelta che ha fatto è perlomeno opinabile :old:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo credo di essere smentito dai fatti ma tanti anni fa si osava dire che una storia viene narrata per trasmettere un messaggio,

una morale, una presa di posizione. Su un documentario gli sceneggiatori del telefilm "Star Trek" dicevano che ogni episodio, o meglio i migliori

episodi, erano una "allegoria", ossia mostravano la società di oggi con una parvenza fantascientifica, con i pregi da apprezzare o con i

difetti che potevano essere migliorati. Il grande messaggio che passa nella storia dell'ultimo Color è che le donne non si posseggono e chi

la pensa diversamente non è un uomo, per quanto faccia sfoggio di cattiveria e forza bruta, e prima o poi pagherà per la sua superbia.

In questa storia di sicuro il messaggio principale non è che le donne (belle) se si mostrano nude possono far perdere la ragione e la lucidità agli uomini!

Aspettiamo l'albo finale e pur puntualizzando che questa specifica sequenza non è il massimo della qualità in termini di sceneggiatura,

vediamo cosa lo scrittore voleva farci capire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volevo anche aggiungere che la cosiddetta "dark lady" ha completamente deluso le mie aspettative dettate dalla splendida copertina di Villa in cui Doña Ramona appare altera come non è assolutamente nelle pagine interne dove è dipinta come una studentessa che cade come una pera cotta davanti al suo primo amore.

Sarà una mia impressione, magari sbagliata, ma una dark lady io la vedo ben diversa, più scaltra, crudele e anche circondata da un alone di mistero.

Peccato.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dov'era scritto che doveva essere una dark lady?😀 La vedo più come una donna che cerca di sopravvivere in una zona pericolosa usando mezzi non molto leciti senza porsi troppe domande. È proprio questo misto di candore e determinazione che ne fa un personaggio intrigante, non usuale sulle pagine di Tex. Poi, certo, la rappresentazione di Seijas aiuta molto a renderla accattivante,  ma anche il ten. Castillo è mosso con maestria da Boselli (la pag. 100 - vado a memoria non ho l'albo sotto mano e non posso controllare - scomposta in una gabbia di 9 vignette con le mani di Castillo che muovono i bicchieri è  notevole, siamo dalle parti di Alan Moore).

Semmai (al di là  della questione del quasi nudo sorprendente certo) ci sarebbe da discutere sulla verosimiglianza del personaggio di doña Ramona nel contesto narrato: una donna sola, bellissima, a capo di una hacienda, circondata da uomini, comancheros e indiani in rivolta, in una terra di confine! Fortunatamente nei romanzi, nei film e anche nei fumetti c'è la 'suspencion of disbelief' che ci trae di impaccio. E quindi ben venga la bella ranchera, perché diciamolo con la sua apparizione la storia 'svolta'.

  • Like (+1) 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 8/8/2020 at 21:45, lety dice:

Ma è una mia impressione o la signora nelle vignette a pag.101 sembra avere una camiciola, si vede una spallina, poi.....più nulla. Forse se l'è tolta mentre dormiva:D

 

 

Un misterioso errore. Dovrei rivedere le tavole originali di Seijas per escludere un inopinato intervento redazionale. E' strano quello sgorbio, oltretutto in sceneggiatura si richiede chiaramente che sia coperta solo dal lenzuolo.  In ogni caso ci è sfuggito.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, mosfra dice:

Dov'era scritto che doveva essere una dark lady?😀 La vedo più come una donna che cerca di sopravvivere in una zona pericolosa usando mezzi non molto leciti senza porsi troppe domande. È proprio questo misto di candore e determinazione che ne fa un personaggio intrigante, non usuale sulle pagine di Tex. Poi, certo, la rappresentazione di Seijas aiuta molto a renderla accattivante,  ma anche il ten. Castillo è mosso con maestria da Boselli (la pag. 100 - vado a memoria non ho l'albo sotto mano e non posso controllare - scomposta in una gabbia di 9 vignette con le mani di Castillo che muovono i bicchieri è  notevole, siamo dalle parti di Alan Moore).

Semmai (al di là  della questione del quasi nudo sorprendente certo) ci sarebbe da discutere sulla verosimiglianza del personaggio di doña Ramona nel contesto narrato: una donna sola, bellissima, a capo di una hacienda, circondata da uomini, comancheros e indiani in rivolta, in una terra di confine! Fortunatamente nei romanzi, nei film e anche nei fumetti c'è la 'suspencion of disbelief' che ci trae di impaccio. E quindi ben venga la bella ranchera, perché diciamolo con la sua apparizione la storia 'svolta'.

 Pure io son d'accordo: una donna che ha perso il padre da bambina, probabilmente la madre pure. Cresciuta in una zona selvaggia, giovane vedova. Per lei la vita è sopravvivenza, poi Castillo è un uomo per bene, forse l'unico uomo di questo genere che lei abbia incontrato. In lui forse vede un appoggio in questo mondo ostile e selvaggio. Quindi non appare come una dark lady bensì come donna determinata a vivere/sopravvivere in una zona tanto pericolosa. Per me la sua figura è azzeccata per mettere più pepe nella vicenda.

  • +1 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il terzo albo è il migliore del lotto. La ranchera grande personaggio rappresentato con acuta finezza psicologica. Manipolatrice per necessità e non per scelta, desiderosa di un uomo retto e non falso. Ottimamente disegnata da Sejias. Anche Castillo bel personaggio. Intelligente e pratico.

Questa storia sarà ricordata come un classico "minore", tipo Lo sfregiato per GLB o L'uomo serpente per Nizzi.

  • +1 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Era da bel un po' di tempo che non mi capitava (diciamo qualche decennio)di aspettare con una certa impazienza l'uscita di un albo di Tex .

Mi succedeva da bambina ma da adulta ...raramente. 

Questa ultima avventura di Tex  invece mi sta piacendo molto,l'entrata di scena della bella  Ramona ha dato quel qualcosa in più (e non mi riferisco alle tette o al fondo schiena) che, per quanto mi riguarda, ha reso la storia ancora più interessante . E quindi sono particolarmente curiosa di vedere...come andrà finire.

Quale sarà o come sarà...il finale non mi impedisce di dire sin da ora , grazie ai  tre volumi già usciti, che questa è una gran bella storia.

I co-protagonisti malvagi, meno malvagi, buoni e quasi buoni sono tutti  molto ben delineati  e centrati. La trama anche se si snoda su più binari è ben costruita e risulta avvincente.

Alcune scene, come quelle iniziali molto belle e  ricche di  phatos 

E la signora di " Rancho Verde" mi intriga non poco.

Donna  affascinante, passionale e ...con due palmi di pelo sullo stomaco mica male!

Ma del resto come poteva essere altrimenti? Fosse stata diversa non sarebbe stata minimamente credibile.

Ottimo Castillo, anche se (e non so perchè)  mi da l'impressione che sia...l'eterno perdente. Quello che nonostante abbia qualità e pregi, vuoi per una certa...sfiga, vuoi per una certa debolezza di carattere è destinato ad avere poca fortuna nella vita. Spero di sbagliarmi, almeno questa volta.

Ottimo Tex ed ottimi i suoi pards.  La divisione dei compiti tra di loro funziona a meraviglia. Grande qualità, questa, di Mauro Boselli. Costruire parti e spazi per ognuno di loro. 

Per tornare alla seducente Ramona non ho trovato affatto fuori luogo quel...quasi nudo, quel accenno di seno. Era funzionale al momento della storia e al suo prosieguo.

Non mi turba neanche un po', come non mi turbano le avventure amorose del giovane Tex Willer. Tutt'altro. Un poco di ...movimento non guasta. (alla storia).

Belli anche i disegni. Bravissimo Ernesto Garcia Seijas.

Devo  dire che per quanto mi riguarda, le ultime pubblicazioni di Tex hanno superato ogni mia più rosea aspettativa. Ho trovato il Texone, La Vendetta delle Ombre,  un piccolo capolavoro e anche il color (quasi sempre la di sotto degli standards abituali) "gli amanti del Rio Grande" è stata una piacevole sorpresa. Complimenti Boss!

 

 

 

 

 

Edited by lety
errore grammatica

Share this post


Link to post
Share on other sites

Solo due dubbi: il presunto colpo di fulmine con "lu bravo quajone" Castillo e la doppia dose di sonnifero, che nel secondo caso il rural manipola alla "Sim sala bim" come se avesse già visto otto spettacoli di Silvan. Non vedo in Ramona una dark lady, può essere che salti fuori un particolare a sorpresa, non ce la immagino entrare in pianta stabile nel canone tediano, nemmeno fra una ventina d'anni ai ricordi di un bivacco. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, San Antonio Spurs dice:

Solo due dubbi: il presunto colpo di fulmine con "lu bravo quajone" Castillo e la doppia dose di sonnifero, che nel secondo caso il rural manipola alla "Sim sala bim" come se avesse già visto otto spettacoli di Silvan. Non vedo in Ramona una dark lady, può essere che salti fuori un particolare a sorpresa, non ce la immagino entrare in pianta stabile nel canone tediano, nemmeno fra una ventina d'anni ai ricordi di un bivacco. 

S

P

o

I

L

E
R

Mi pare che Ramona diventi a breve la signora Castillo, pertanto quando rivedremo Il Tenente molto probabilmente vedremo anche lei

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che il personaggio di Ramona abbia suscitato interesse e valutazioni disparate è comunque segno del fatto che è stato tratteggiato in modo efficace e che ha lasciato il segno.

 

POSSIBILE SPOILER

 

 

 

 

Peraltro, a me sembra altamente probabile che sia destinata ad uscire di scena definitivamente (anche perché rischierebbe di diventare un personaggio "ingombrante"): mi pare evidente che sia stata tratteggiata come un personaggio ambivalente, con notevoli componenti negative per la sua propensione al calcolo e all'inganno (oltre che ad azioni illegali e, almeno indirettamente, criminose), ma anche sinceramente interessata a Castillo e di lui innamorata. Lo stesso tenente la definisce come angelo e diavolo allo stesso tempo. 
Insomma, la mia "previsione" è che Ramona, mettendo in luce il suo tratto di donna passionale e innamorata, finirà per morire facendo da scudo a Castillo, prendendosi una pallottola destinata a lui e salvandolo.... Come spesso accade, la morte le permetterà di "redimersi" dai suoi errori precedenti. Magari mi sbaglio clamorosamente, ma spesso l'uscita di scena di personaggi femminili negativi o ambigui è avvenuta con modalità di questo tipo... Che diventi la signora Castillo lo trovo decisamente improbabile (il tenente ha già dimostrato di tenere di più ai suoi uomini e al suo onore di soldato che alle componenti più emotiva e di ricerca del piacere personale rappresentate dalla bella donna).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho trovato anche io il personaggio di Ramona molto originale e intrigante...

Forse po' troppo "estremamente" ambigua...Ma a memoria non ricordo 'protagoniste femminili nella serie alle quali paragonarla... Se aggiungiamo la notevole bellezza e la discussa scena di accennato nudo  sono sicuro che  la "Signora di Rancho Verde" sua destinata a lasciare un segno nel panorama texiano... Attendo con molta curiosità quale sarà il suo destino nel finale della storia...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Letto "La signora di Rancho Verde" : questa storia migliora di albo in albo...avventura ultra-classica, e al tempo stesso all'insegna di una felice ed equilibratissima coralità. Tutti i pards hanno i loro momenti (se precedentemente Kit aveva fatto mostra delle sue doti, qui è Tiger a fare la parte del leone), e le sottotrame parallele si snodano fluide che è una meraviglia. Dona Ramona si staglia come un bel personaggio di dark lady (si, si, il termine ci sta tutto) in chiaroscuro, sfaccettata, da noir d'altri tempi...e il romanticismo contraddittorio e tormentato della sottotrama di Castillo è cosa che vedrei volentieri più di frequente sulle pagine del Tex.

PARTICOLARMENTE APPREZZATI

 

- l'aura di sfiga che, per una volta, i Nostri si portano appresso tipo nuvola di Fantozzi...appiedati in mezzo al deserto, sparati da tutte le persone che vanno ad aiutare nei villaggi/fattorie per la strada...e quando trovano delle cavalcature sono ronzini sfiancati...molto divertente

- La colazione con uova fresche, formaggio di capra, focacce di mais e fagioli...anche se le classiche bistecche con patate non si battono, sono sempre graditissimi i resoconti  sulle scorpacciate dei Nostri

- L'accoppiata Carson-Webster, affiatatissimi...quando sparano allo stesso Apache perchè non si erano messi d'accordo mi sono cappottato

- Carson che subito dopo spara all'Apache fuggente alle spalle, con freddo cinismo...mi ha ricordato le carneficine senza fronzoli dei primissimi tempi di GL Bonelli

- Il micidiale agguato ai Nedtahe nel villaggio di notte, con conseguente carneficina (appunto)...una sparatoria da 10 e lode

- In generale, il fatto che molti dei momenti clou (e gran parte dell'azione in generale) si svolgano all'alba, al tramonto, o di notte, esaltando coi disegni SPLENDIDI di Seijas, l'atmosfera di romantico eroismo del tutto

- La copertina-capolavoro di Villa

 

PERPLESSITA' ?

 

Mah...direi nessuna a sto giro...magari avendo a disposizione la bella Ramona nel costume di Eva, si poteva essere meno pudichi ed evitare per esempio l'ombreggiatura che ricopre il culo, o la di lei mano che strategicamente va a celare il capezzolo...insomma, il primo nudo femminile nella storia di Tex (peraltro assolutamente benvenuto) forse si poteva celebrare meglio...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Testa di Vitello dice:

PERPLESSITA' ?

 

Mah...direi nessuna a sto giro...magari avendo a disposizione la bella Ramona nel costume di Eva, si poteva essere meno pudichi ed evitare per esempio l'ombreggiatura che ricopre il culo, o la di lei mano che strategicamente va a celare il capezzolo...insomma, il primo nudo femminile nella storia di Tex (peraltro assolutamente benvenuto) forse si poteva celebrare meglio...

 

Secondo me tu non vuoi vuoi "bene" a Dix. :censored2:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella conclusione di una storia articolata e giunta ad una conclusione per alcuni versi inaspettata (almeno, per me... :P), ma complessivamente convincente.

 

 

POSSIBILE SPOILER

 

 

 

 

 

 

Certo, il comportamento del tenente Castillo può suscitare qualche perplessità per il suo andamento alterno, ma a mio avviso la sua condotta può alla fine essere giustificata - e non solo con il suo "essere messicano" e quindi con il suo peculiare modo di applicare la legge - bensì in base all'influsso di una forza di portata ben più universale, quella dell'amore...

Personalmente, ho notato un'accelerazione della storia nelle ultimissime vignette forse eccessiva (non avrebbe guastato, per me, uno sviluppo ancora per qualche pagina), soprattutto per quanto riguarda la morte di Yavakai, che avviene in modo piuttosto incolore rispetto ad un personaggio che ha guidato un gruppo molto agguerrito e pericoloso di guerrieri, ma che esce di scena praticamente senza lottare...

 

Decisamente bello l'avvio del nuovo episodio, con delle caratteristiche tipiche delle storie di Ruju, che va a spesso a scandagliare i rapporti fra le persone anzitutto inserendosi dentro i contesti familiari e quindi di relazioni complesse che suscitano nei protagonisti sviluppi drammatici. Siamo solo agli inizi, ma le vignette già visibili del prossimo albo, oltre al suo titolo, che fa eco ad una famosa canzone di De André, credo promettano sviluppi interessanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

POSSIBILE SPOILER

Bene, saro' un vecchio romantico (come Carson) ma sono contento di come si è conclusa la storia tra Castillo e Ramona! Finalmente poi - se la memoria non mi inganna - qualcuno tra i vari pards di Tex ha una donna o una compagna, senza ulteriori 'vedovanze'😀; ci sarebbe in verità  lo scout Laredo con Elizabeth, ma nell'avventura successiva in cui questi compare di lei non si fa cenno, c'è solo un ricordo.

Per quel che può interessare, sono favorevole all'inserimento di donne con ruolo forte nelle storie di Tex, che leggo da più  di 50 anni. Se ci fate caso, le storie più belle scritte da Boselli hanno donne come co-protagoniste (e anche  alcune meno riuscite come Salt River in cui Kit si fa continuamente menare per il naso da una donna facendo troppo la figura del piccione😂)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Possibile 

SPOILER 

 

 

 

Forse l'aggancio con il Maxi di ottobre a cui accennava Boselli a Lucca è dato proprio dalla fuga del piccolo gruppo di Nehtade.

Che siano proprio loro gli avversari dei nostri nel suddetto Maxi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">14 minuti fa</span>, Carlo Monni dice:

Possibile 

SPOILER 

 

 

 

Forse l'aggancio con il Maxi di ottobre a cui accennava Boselli a Lucca è dato proprio dalla fuga del piccolo gruppo di Nehtade.

Che siano proprio loro gli avversari dei nostri nel suddetto Maxi?

Non se ne deve occupare Castillo? 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">18 minuti fa</span>, MacParland dice:

Non se ne deve occupare Castillo? 

 

 

Se restano a sud del confine ma se non lo facessero?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Possibile

S

P

O

I

L

E

R

 

Nulla da dire sulla storia tra la bella Ramona e Castillo, la trama è bella e credibile. Non mi pare però che abbia le caratteristiche per diventare una presenza abituale, adesso che è passata dalla parte dei buoni. Il tenente Castillo, nelle eventuali altre presenze può tranquillamente lasciare la sua donna a casa.

La fine della storia mi è sembrata un po' affrettata. I temibili Netdahe sono stati sconfitti senza grossi problemi. La fine di Yavakai è stata piuttosto anonima, mi sarei aspettato un bel duello con Tex e uno scontro fratricida tra Natan e Uday. Che delusione Uday e Tiago. Alle fine uno è solo un codardo e l'altro un traditore

Share this post


Link to post
Share on other sites

ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER!!! CHI NON HA ANCORA LETTO L' ALBO DI SETTEMBRE EVITI COME LA PESTE IL MIO POST..!! 

 

Degna conclusione di una gran bella storia, avvincente e prodiga di colpi di scena. L'ultima mezza parte della vicenda non è stata decisamente da meno, soprattutto per quanto riguarda il rapporto instauratosi tra il tenente Castillo e Ramona, donna tanto bella quanto ambigua, che tuttavia sembra provare effettivamente qualcosa per il tenente. La scelta di Castillo di tacere sui suoi trascorsi e redimerla lascia aperte varie ipotesi per una sua probabile (a mio parere, assai probabile) futura riproposizione: chissà come e se si evolverà il suo rapporto con Castillo, e di conseguenza, qualora riapparisse chissà se dimostrerebbe genuina volontà di redimersi oppure riprenderebbe con le ambiguità (le perplessità ostentare da Carson, del resto, lasciano aperte tutte queste ipotesi).

 

Di contro, mi sarei aspettato uno scontro finale decisamente più combattuto, in cui i Netdahe creassero maggiori difficoltà a Tex e company. Al contrario, i predoni che fino ad allora avevano terrorizzato la Sonora si sono rivelati alla prova dei fatti avversari inconsistenti, incapaci di affrontare e fronteggiare avversari davvero agguerriti come Tex ed i pards, oltre a Nantan e Webster ed i loro occasionali alleati messicani. Certo, a loro sfavore ha giocato anche l'intempestivo voltafaccia di una buona parte della banda (chissà, a tal riguardo, che effettivamente tra un mese non si riveli fondato il sospetto avanzato da @Carlo Monni), tuttavia il solo momento davvero memorabile dello scontro risiede a mio avviso nella resa dei conti definitiva tra Nantan ed Uday.

Mi resta insomma l'impressione di una conclusione un po' affrettata, per quanto sarebbe anche comprensibile dato il limite imposto dalla necessità di dare spazio ad una nuova storia nella seconda metà dell'albo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il ritorno della bella Ramona, sebbene probabile, non è affatto scontato. Come mi rispose Mauro in proposito di Liz, occorre trovare la giusta idea, il guizzo che impedisca di proporre una minestrina riscaldata o un soggettino insulso e non all'altezza. Come per Liz, personaggio ben riuscito peraltro, ma che finora non ha rivisto ritorno sulla saga (e non è detto che ci sia!), anche la "Signora del Rancho Verde" potrebbe essere destinata all'oblio. In fondo, sebbene potenzialmente ambigua e più interessante sotto questo punto di vista, costituisce una figura troppo ingombrante per le caratteristiche di Castillo, e non è detto che un'eventuale scelta di mostrare l'evoluzione del loro rapporto non rischi di degenerare in una situazione narrativa stile soap opera. Ovviamente possiamo ipotizzare e dire ciò che vogliamo, ma come è giusto che sia, l'ultima parola spetta a Borden. :)   

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.