Jump to content
TWF - Tex Willer Forum
Sign in to follow this  
natural killer

[Color Tex N. 17] Gli Amanti del Rio Grande

Recommended Posts

uscita: 06/08/2020

GLI AMANTI DEL RIO GRANDE

Un amore nato sotto una cattiva stella… Un marito vendicativo…

 

 

GLI AMANTI DEL RIO GRANDE Tex Color n. 17 15931712

 

 

N° : 17
Periodicità: semestrale


uscita: 06/08/2020
Formato: 16x21 cm, colore
Pagine: 160

Soggetto: Jacopo Rauch
Sceneggiatura: Jacopo Rauch
Disegni: Sandro Scascitelli
Copertina: Claudio Villa

 

 

GLI AMANTI DEL RIO GRANDE Tex Color n. 17 15931713

 

 

GLI AMANTI DEL RIO GRANDE Tex Color n. 17 15931715

 

 

GLI AMANTI DEL RIO GRANDE Tex Color n. 17 15931714

Edited by natural killer

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella copertina, e sembrano ben riusciti anche i disegni di Scascitelli, benché il suo stile personalmente mi risulti un po' troppo "gessato", caratteristica che per quanto mi riguarda a colori risalta ancora di più. Quanto alla storia, confido in un buon sceneggiatore come Rauch, per quanto io non sia esattamente un fan delle storie con tresche amorose...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posso dire che, pur con tutta la fiducia in Rauch, né il titolo né la copertina, con amanti e dolci abbracci al chiaro di luna, mi lasciano pensare ad una storia esaltante?
Sicuramente sbaglierò e la storia sarà molto bella ma boh, anche il riferimento nientemeno che al "marito vendicativo" mi sa più di soap opera o di western "rosa" che di classica storia texiana. Mi auguro ci sia altro oltre a una storia di corna, insomma.

Edited by paco ordonez

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">58 minuti fa</span>, juanraza85 dice:

Bella copertina, e sembrano ben riusciti anche i disegni di Scascitelli, benché il suo stile personalmente mi risulti un po' troppo "gessato",

Si, col colore perde, rimane comunque elegante come un "gessato". 😀

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ohibo!

Dopo Anita Hekberg esordisce su Tex nientemeno che Rita Hayworth.

E Tex che fa il guardone in copertina?!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rita Hayworth invero su Tex esordì già una settantina d'anni fa. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, virgin dice:

Rita Hayworth invero su Tex esordì già una settantina d'anni fa. ;)

Vero. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

alle volte basta cambiare soltanto una parola...

 

GLI AMANTI DEL RIO GRANDE Tex Color n. 17 Scorri10

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche il titolo non mi sembrà granchè logico, in italiano corretto significherebbe grandi appassionati del fiume Rio Grande , come a dire amanti della natura, del mare, dei monti, e così via...

e poi che dire della  copertina, Tex che osserva i due pacifici innamorati al chiaro di luna pronto con il Winchester in mano...che vuole fare accopparli?? mah....

  • Confused (0) 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Errore di lettering nella seconda tavola: "gettare LA armi".

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Mino Del Turco said:

poi che dire della  copertina, Tex che osserva i due pacifici innamorati al chiaro di luna pronto con il Winchester in mano...che vuole fare accopparli?? mah...

 

Se dopo che li accoppa gli grida "niente smancerie nel mio fumetto!" diventa la storia preferita di Dix Leroy!  :lol:

  • Haha (0) 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Mino Del Turco dice:

Anche il titolo non mi sembrà granchè logico, in italiano corretto significherebbe grandi appassionati del fiume Rio Grande , come a dire amanti della natura, del mare, dei monti, e così via...

 

Ma no, per niente. Altrimenti "i commercianti di Milano" vorrebbe dire "quelli che commerciano Milano"... :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me invece una storia anche un po' melò ci sta tutta (anche se spero sempre di vedere tornare il Ki Willer innamorato stile "I due rivali").

I disegni dell'anteprima li trovo bellissimi...molto molto vintage (ma con un tratto per me meglio valorizzato dal bianco e nero).

I color sono una collana che avevo abbandonato, ma se continuano così...con storie lunghe e soggetti atipici, si guadagnano il mio interesse...

Vero che il Tex della copertina che spia la coppietta fa molto effetto slasher...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">4 ore fa</span>, virgin dice:

 

Ma no, per niente. Altrimenti "i commercianti di Milano" vorrebbe dire "quelli che commerciano Milano"... :D

 

Esattamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 30 giugno 2020 at 22:29, virgin dice:

Rita Hayworth invero su Tex esordì già una settantina d'anni fa. ;)

Interpretava Satania, giusto?

Ma a volte ci assomigliava veramente poco, mentre qui la rassomiglianza è davvero impressionante.

I capelli però dovrebbero essere più rossi.

Solo Orson Welles la obbligò a tingersi bionda per un film, ma poi l'atomica si prese la rivincita

lasciandolo con un palmo di naso (credo che il film fosse la Signora di Shangai).

Ovviamente io ho visto solo un film dove c'è Rita Hayworth.

Edited by Dix Leroy

Share this post


Link to post
Share on other sites

La nota stonata in copertina è il fucile in mano. Come se ci fosse pericolo. Poi magari leggendo il racconto scopriremo che circolavano in zona Hualpai, Apache, trafficanti d'armi, Comancheros, Yama, nipoti del Carnicero, rurales ostili a Montales, ecc. Facciamo pure i pignoli, ma per quel particolare  è una copertina da insufficienza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">43 minuti fa</span>, San Antonio Spurs dice:

La nota stonata in copertina è il fucile in mano. Come se ci fosse pericolo. Poi magari leggendo il racconto scopriremo che circolavano in zona Hualpai, Apache, trafficanti d'armi, Comancheros, Yama, nipoti del Carnicero, rurales ostili a Montales, ecc. Facciamo pure i pignoli, ma per quel particolare  è una copertina da insufficienza.

 

Pignoli per pignoli, Tex è appena arrivato (lo si vede dall'atteggiamento di frenata del cavallo), da dove giungeva non poteva scorgere chi si celasse dietro la roccia e ha proceduto con le armi in pugno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 hours ago, Dix Leroy said:

Interpretava Satania, giusto?

Ma a volte ci assomigliava veramente poco, mentre qui la rassomiglianza è davvero impressionante.

[...]

Ovviamente io ho visto solo un film dove c'è Rita Hayworth.

 

Non era "Gilda" probabilmente...  ;)

 

image1.png
image2.png

 

https://www.youtube.com/watch?v=NY2IpSCV-Nk

 

Galep riprende pari pari persino il vestito e la pettinatura...   :laugh:

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">9 ore fa</span>, San Antonio Spurs dice:

La nota stonata in copertina è il fucile in mano. Come se ci fosse pericolo.

 

A me Tex sembra in una posa rilassata ma pronto ad entrare in azione.

Sembra stia facendo da protezione alla coppia

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">9 ore fa</span>, Leo dice:

 

Pignoli per pignoli, Tex è appena arrivato (lo si vede dall'atteggiamento di frenata del cavallo), da dove giungeva non poteva scorgere chi si celasse dietro la roccia e ha proceduto con le armi in pugno.

infatti, anche a mio avviso la copertina è contraddistinta da un evidente dinamismo e il fatto che Tex abbia il fucile in mano vuole indicare che  è stato in qualche modo sorpreso dall'inaspettata presenza dei due "piccioncini" e quindi non sta facendo di proposito il "guardone"...
D'altra parte, Villa non sceglie i titoli e, dovendo illustrare quelle parole, che cosa d'altro avrebbe dovuto fare (sapendo che in ogni copertina la presenza di Tex è obbligatoria)?

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">6 minuti fa</span>, dario63 dice:

infatti, anche a mio avviso la copertina è contraddistinta da un evidente dinamismo e il fatto che Tex abbia il fucile in mano vuole indicare che  è stato in qualche modo sorpreso dall'inaspettata presenza dei due "piccioncini" e quindi non sta facendo di proposito il "guardone"...
D'altra parte, Villa non sceglie i titoli e, dovendo illustrare quelle parole, che cosa d'altro avrebbe dovuto fare (sapendo che in ogni copertina la presenza di Tex è obbligatoria)?

 

Una di quelle copertine astratte, per esempio, con un volto o un'azione sfumata nel cielo, tipo El Muerto o Il Passato di Carson.

O una bella copertina da romanzo rosa, un bacio appassionato dei due amanti in primo piano e Tex che spara come un matto in secondo piano, due scene completamente indipendenti. Alla Diabolik, per intenderci.

Nella vera copertina sembra quasi che Tex regge il moccolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, navajo warrior dice:

 

Una di quelle copertine astratte, per esempio, con un volto o un'azione sfumata nel cielo, tipo El Muerto o Il Passato di Carson.

O una bella copertina da romanzo rosa, un bacio appassionato dei due amanti in primo piano e Tex che spara come un matto in secondo piano, due scene completamente indipendenti. Alla Diabolik, per intenderci.

Nella vera copertina sembra quasi che Tex regge il moccolo.

Premetto che la questione della copertina (specialmente in un numero a colori che ritengo una delle serie meno interessanti e spesso meno riuscite di Tex) non ritengo sia centrale.

Però mi viene anche da pensare che forse quello che fa Villa non vada mai bene ai fedeli e accaniti lettori...

 

Se avesse fatto una copertina "astratta", allora ci si sarebbe lamentati che è troppo generica (come per quella del recente "Netdahe!"). Se è da romanzo rosa, allora subito pronta una schiera di lettori che stigmatizza l'eccessiva presenza di vicende amorose che con Tex non hanno nulla a che vedere  e pure sbattuta "in prima pagina"...

Un Tex che spara all'impazzata mentre i due amanti si sbaciucchiano a me farebbe solo venire in mente che non solo l'amore è cieco, ma pure sordo! :p

Insomma, mi sa che ce n'è sempre una...

Detto questo, anche a me non pare una copertina di quelle meglio riuscite o memorabili. Ma anzitutto credo bisogna anche vedere il soggetto che cosa presenta e come la vicenda viene realizzata (perché anche il pur bravo Villa non può fare i salti mortali)... E quindi forse val la pena di attendere che l'albo esca (ammesso che lo si voglia acquistare)... 

Edited by dario63

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">29 minuti fa</span>, dario63 dice:

Premetto che la questione della copertina (specialmente in un numero a colori che ritengo una delle serie meno interessanti e spesso meno riuscite di Tex) non ritengo sia centrale.

Però mi viene anche da pensare che forse quello che fa Villa non vada mai bene ai fedeli e accaniti lettori...

 

Se avesse fatto una copertina "astratta", allora ci si sarebbe lamentati che è troppo generica (come per quella del recente "Netdahe!"). Se è da romanzo rosa, allora subito pronta una schiera di lettori che stigmatizza l'eccessiva presenza di vicende amorose che con Tex non hanno nulla a che vedere  e pure sbattuta "in prima pagina"...

Un Tex che spara all'impazzata mentre i due amanti si sbaciucchiano a me farebbe solo venire in mente che non solo l'amore è cieco, ma pure sordo! :p

Insomma, mi sa che ce n'è sempre una...

Detto questo, anche a me non pare una copertina di quelle meglio riuscite o memorabili. Ma anzitutto credo bisogna anche vedere il soggetto che cosa presenta e come la vicenda viene realizzata (perché anche il pur bravo Villa non può fare i salti mortali)... E quindi forse val la pena di attendere che l'albo esca (ammesso che lo si voglia acquistare)... 

Ovviamente parlo solo per me. Non c'è nessuna prevenzione verso Claudio Villa, semplicemente in un forum di confronto delle opinioni ho espresso una perplessità. Scrivo per mestiere e so bene che in tutta la mia più che trentennale produzione mi sono uscite cose fatte bene ed altre insufficienti. Molto più di questa copertina. E Villa è stato criticato molto di più - ma non da me - per altre opere. Avessimo tutti la stessa opinione non saremmo qui a, maso: divertirci.

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, San Antonio Spurs dice:

Ovviamente parlo solo per me. Non c'è nessuna prevenzione verso Claudio Villa, semplicemente in un forum di confronto delle opinioni ho espresso una perplessità. Scrivo per mestiere e so bene che in tutta la mia più che trentennale produzione mi sono uscite cose fatte bene ed altre insufficienti. Molto più di questa copertina. E Villa è stato criticato molto di più - ma non da me - per altre opere. Avessimo tutti la stessa opinione non saremmo qui a, maso: divertirci.

 

C'è poi da valutare l'ironia degli interventi :D .

Dario63 (sei mio cognato, ti ho beccato !!!) pare abbia preso sul serio le mie cavolate, eheh

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Similar Content

    • By natural killer
      Una spettacolare evasione, una rocambolesca caccia ai fuggiaschi…
      TEX
      N° : 712
      Periodicità: mensile
      I FORZATI DI DRYFORK
      uscita: 07/02/2020
      Formato: 16x21 cm, b/n
      Pagine: 112
      Codice a barre: 977112156104600712
      Soggetto: Jacopo Rauch
      Sceneggiatura: Jacopo Rauch
      Disegni: Giuseppe Prisco
      Copertina: Claudio Villa

      Con l’aiuto della sua banda, Bill Decker ha deciso di liberare il fratello Frank dal penitenziario di Dryfork, con un piano ad alto tasso esplosivo di spettacolarità e spargimento di sangue. Ma altri forzati ne approfittano per evadere: tra loro il giovane Greg Taylor e il veterano Ray Cooper, artefice in passato di una leggendaria rapina. Per vendicare un suo amico sceriffo, che crede sia stato ucciso da Taylor nel corso dell’evasione, Tex si mette con Carson sulle tracce dei fuggitivi. È una doppia pista, ma che sta per diventare una sola, perché i fratelli Decker si mettono alle costole di Taylor e Cooper, convinti che quest’ultimo stia andando a recuperare il ricco bottino in polvere d’oro da lui nascosto anni addietro sulle montagne…
       

       
       

    • By natural killer
      Due fumetti inediti completi, e tanti articoli sul modo di raccontare il west nelle sue mille forme!
      TEX MAGAZINE
      N° : 5
      Periodicità: annuale
      TEX MAGAZINE 2019
      uscita: 24/01/2019
      Copertina: Claudio Villa

      Nel Tex Magazine 2019, 176 pagine di servizi e dossier a colori, in più, due racconti di Tex completi e inediti:
      Raccolto insanguinato
      Soggetto e sceneggiatura: Jacopo Rauch
      Disegni: Alessandro Poli
      Orribili sacrifici umani vengono compiuti Redfield nel Nebraska... Per ingraziarsi antiche divinità celtiche e avere raccolti fertili, cittadini e fattori si sono trasformati in invasati al servizio del potente Kasdan e di una misteriosa strega… Tex Willer, sulle tracce di un bandito in fuga, è costretto a fermarsi a Redfield, il villaggio dei folli...
      Yukon Race
      Soggetto e sceneggiatura: Giorgio Giusfredi
      Disegni: Alfonso Font
      Homer Deveraux, bieco imprenditore e allevatore di cani da slitta, ha indetto la “Yukon Race” una gara da Dawson Creek a Whitehorse… Tra i partecipanti ci sono Gros-Jean, il métis canadese, e la sua figlioccia Dawn… Ma la candida neve della pista, per loro, riserva impreviste e mortali insidie!

       

    • By natural killer
      Due pesi e due misure sulla bilancia della giustizia!
      COLOR TEX
      N° : 13
      Periodicità: semestrale
      PIOMBO E ORO
      uscita: 07/08/2018
      Soggetto: Pasquale Ruju
      Sceneggiatura: Pasquale Ruju
      Disegni: Sandro Scascitelli
      Copertina: Claudio Villa
      Colori: Oscar Celestini

      Prima di oltrepassare il Rio Grande con il bottino, Channing fa piazza pulita dei suoi complici grazie al suo braccio destro, lo spietato tiratore di precisione Krauser. In Messico, ad accoglierlo a braccia aperte, c’è il suo socio Malvado. I due spadroneggiano su una misera cittadina di contadini, costringendo i poveri peones a lavorare nella miniera d'oro nella quale hanno investito il frutto delle loro malefatte. Ma sulla loro pista ci sono Tex Willer e Kit Carson, pronti a trasformare l'oro insanguinato in piombo rovente!
       

       
       

       
       

       
       

       
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.