Jump to content
TWF - Tex Willer Forum
natural killer

[Tex Willer N. 24 / 28] I razziatori del Nueces

Recommended Posts

Avete ragione ,  non avevo pensato che ai tempi delle avventure  di Gunny Bill, Carson era ancora un ragazzino.🙋🏻‍♂️

Ma Ganny Bill quando ha iniziato a lavorare al ranch dei  Willer?

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

E sul (presunto) problema del nome di Dinamite...

 

On 10/19/2020 at 1:30 PM, natural killer said:

E anacronistico resta (Alfred Nobel la brevettò il 16 luglio 1867) ma chissene....

 

Santa mucca!

 

 

...c'è una soluzione semplicissima!

 

Dinamite non è un nome inventato di sana pianta, deriva dal greco. Citando da wikipedia:

"Nobel originally sold dynamite as "Nobel's Blasting Powder" but decided to change the name to dynamite, from the Ancient Greek word dýnamis (δύναμις), meaning "power"

 

Il direttore del "rodeo" probabilmente conosceva il greco, e di fronte ad un simile cavallo, ha pensato di chiamarlo così.

 

Invece, Alfred Nobel chiamò così il suo esplosivo... PERCHÈ ERA IL NOME DEL CAVALLO DEL FAMOSO TEX WILLER!  :P

 

  • Haha (0) 2
  • +1 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Diablero dice:

 

E sul (presunto) problema del nome di Dinamite...

 

 

...c'è una soluzione semplicissima!

 

Dinamite non è un nome inventato di sana pianta, deriva dal greco. Citando da wikipedia:

"Nobel originally sold dynamite as "Nobel's Blasting Powder" but decided to change the name to dynamite, from the Ancient Greek word dýnamis (δύναμις), meaning "power"

 

Il direttore del "rodeo" probabilmente conosceva il greco, e di fronte ad un simile cavallo, ha pensato di chiamarlo così.

 

Invece, Alfred Nobel chiamò così il suo esplosivo... PERCHÈ ERA IL NOME DEL CAVALLO DEL FAMOSO TEX WILLER!  :P

 

Più probabile che Corliss abbia conosciuto Nobel, che era stato in America qualche anno prima e Ch'egli abbia parlato  delle sue ricerche  sulla dinamite, e che però non aveva ancora brevettato.🤔🙋🏻‍♂️

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me il nome al cavallo gliel'ha dato Marty McFly.

E chi se no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella questa discussione riguardo il mio personaggio preferito nella saga texiana!

Ora che la giovinezza di Tex è giustamente collocata nella prima metà del diciannovesimo secolo la questione del nome si pone e più o meno si risolve.

La prima edizione a striscia indicava chiaramente che il giovane fuorilegge viveva nel West all'alba del ventesimo secolo, quindi il nome Dinamite era plausibile come le armi a ripetizione, le prime auto e altre amenità.

Salvo poi trovarsi a disagio con questo West troppo sul viale del tramonto e cominciare una confusione temporale a cui è stata dura rimediare.

Giusto la settimana scorsa ho visto un episodio di "The Three Mesquiters" (quelli con John Wayne) in cui i nostri sono cowboys/raddrizzatorti ma nei primi anni quaranta, quindi con auto, telefoni anche nell'ufficio dello sceriffo ecc...

Chissà come Tex sarebbe venuto fuori se Bonelli avesse seguito la cronologia originale...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per fortuna che non l'ha  seguita. 🙋🏻‍♂️

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Piombo Caldo dice:

Per fortuna che non l'ha  seguita. 🙋🏻‍♂️

Probabile, ma non credo sarebbe stata una cronologia priva di storie interessanti.

Non avrebbe potuto incontrare molti personaggi ora insostituibili (giusto un anziano Buffalo Bill),

ma con treni più comodi, aerei e navi avrebbe potuto visitare più il mondo e magari dare un contributo

a far conoscere fatti onestamente messi in ombra da altri periodi storici.

A mia memoria dopo il West si passa direttamente al proibizionismo, ai gangster, invece erano passati almeno trent'anni.

Edited by Dix Leroy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sarebbe stato un vero western. Niente Sioux, Cochise, sudisti e nordisti, comancheros... Sai che palle!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sarebbe stato Tex, ma Isaac Bell. :D Ad ogni modo è un periodo pieno di fascino, quello: mi leggo le avventure di Isaac Bell sempre con grande gusto, per quanto siano ripetitive (si risolvono quasi sempre in inseguimenti ferroviari); ma un romanzo all'anno si legge volentieri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il nuovo Tex attira anche le belle ragazze, una piacevole sorpresa:lol:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Benvenuta nel mondo Tex. 

Ha detto per otto minuti che bisogna comprarlo. Fatto, che disegni e la copertina sono belli. Concordo. Che la storia è bella. Questo lo vedremo alla fine. 

Sara'  riuscita a  convincere qualcuno? Per conto mio ci  credo poco. Mi ha dato l'impressione di  conoscere poco il nostro eroe. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per favore, evitare di linkare certe robe: stanotte mi sveglierò urlando perché mi rivedrò in sonno quel tatuaggio e quel piercing. :rolleyes:

  • Haha (0) 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, virgin dice:

Per favore, evitare di linkare certe robe: stanotte mi sveglierò urlando perché mi rivedrò in sonno quel tatuaggio e quel piercing. :rolleyes:

 

Siamo di fronte ad una ragazza piuttosto giovane che si è appassionata a Tex e tu ti lamenti del suo tatuaggio? Ahi , ahi Virgin.:lol::lol:

Io da parte mia , alla faccia dei pessimisti sono felice che ci siano lettori giovani e persino donne.

  • Haha (0) 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io, per carità. Per la SBE e per i suoi autori i soldi delle persone tatuate con i piercing valgono come i miei; anzi, viste le mie origini ebraiche, i loro valgono probabilmente di più. :D

Però, santo cielo... vedere delle persone farsi del male così mi fa sempre impressione, anche se ci dicono che Tex è bello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

GGTZLDf.jpg

 

 

Nella nuova serie benvenuto allo sfondo a tinta unita di colore improbabile, il rosso del prossimo numero e il giallo dell'albo di dicembre. Un tuffo nel passato di Tex. Ottimo, non osavo sperarci!

  • +1 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gusta anche a me.🙋🏻‍♂️

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottimo primo albo.

Dopo la magra figura fatta in Nueces Valley, Sam Willer assume spessore e si riabilita. Brindisi sempre un grande.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Viva i cieli rossi e gialli! Quanto mi sono mancati, in questi decenni di banali e pallosi cieli azzurrini con nuvolette bianche...  :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene, ci stiamo avvicinando all'entrata in scena di Kit Carson!

Share this post


Link to post
Share on other sites
59 minutes ago, james said:

Bene, ci stiamo avvicinando all'entrata in scena di Kit Carson!

 

Beh, era gia entrato in scena nel numero zero (quindi....  prima di Tex!

Share this post


Link to post
Share on other sites
<span style="color:red;">13 ore fa</span>, Diablero dice:

Viva i cieli rossi e gialli! Quanto mi sono mancati, in questi decenni di banali e pallosi cieli azzurrini con nuvolette bianche...  :P

In linea di massima mi trovi d'accordo, ma...

Ottimo il cielo giallo, ma quello rosso sembra fatto con il secchiello di photoshop: troppo pieno o, se vuoi, omogeneo.

Con qualche sfumatura in tinta, non certo del tipo tramonto, sarebbe perfetto.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi era sembrato assai strano che Borden scivolasse sulla questione "dinamite",ed infatti... Fu un italiano,ed esattamente il casalese Ascanio Sobrero,ad inventare la nitroglicerina negli anni '40 del XiX secolo. Intorno al 1848 riuscì a "confezionarla" in candelotti,che,disgraziatamente,risultavano molto sensibili agli scossoni ed alle variazioni di temperatura. Fu Alfred Nobel a stabilizzarla,eliminando tali inconvenienti. Per la cronaca Sobrero fu un genio in molti campi,collaborando anche con Liebig alla creazione dei dadi da cucina.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' vero che Sobrero scoprì la nitroglicerina nel 1847 ma è vero anche che il termine "dinamite" venne coniato solo nel 1866 per cui io proporrei per il Bos una punizione esmplare: tortura al palo, scotennamento, impiccagione, fucilazione, decapitazione e infine rogo; in quest'ordine, sperando che, con la pelle dura che si ritrova, non riesca a sopravvivere.:indiano:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io godo solo al pensiero che la musica dell'inno francese l'abbia composta un italiano: Giovanni Battista Viotti. Nel 1781.

 

Edited by San Antonio Spurs

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Similar Content

    • By natural killer
      Erano tre fratelli temuti in tutto il West…
      MAXI TEX
      N° : 27
      Periodicità: semestrale
      I TRE FRATELLI BILL
      uscita: 06/10/2020
      Formato: 16x21 cm, b/n
      Pagine: 276
      Codice a barre: 977182645704000027
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Alessandro Piccinelli
      Copertina: Claudio Villa

      Un simpatico forzuto, un avvenente rompicollo, un funereo pistolero… Sam, Kid e Black sono i tre fratelli Bill, leggendari personaggi di GL Bonelli che per la prima volta incrociano la loro pista con quella di Tex e Carson, in un’avventura scanzonata ma anche altamente drammatica: perché i Chiricahuas sono sul sentiero di guerra? Il capo Cochise è stato deposto, forse ucciso? Tocca ai nostri pards scoprirlo e svelare il mistero sui tre Bill… Sono forse diventati dei rinnegati che trafficano armi con i predoni?
       

       

       

       

    • By natural killer
      Soggetto e Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Michele Rubini
      Copertina: Maurizio Dotti
      uscita: 18/04/2020
      L' AGENTE FEDERALE
      Sulle tracce di Tex c’è Brian Carswell, l’uomo che non molla mai una preda…
       
       

       
       

       
       

       
    • By natural killer
      il primo Tex Willer Speciale!!
       


      Testi: Mauro Boselli
      Disegni: Marco Ghion
      Copertina: Maurizio Dotti
       

       

       

       

       

       

       
       
      sarà la neve, sarà il tratto di Marco Ghion...
      non so a voi ma a me viene in mente KenParker
       
       
       
       
      Non vedo l'ora di leggerlo
    • By natural killer
      Una società segreta criminale soffoca nelle sue spire la contea di Los Angeles!
      TEX
      N° : 705
      Periodicità: mensile
      LA MASCHERA DI CERA
      uscita: 06/07/2019
      Formato: 16x21 cm, b/n
      Pagine: 110
      Codice a barre: 977112156104690705
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Michele Benevento
      Copertina: Claudio Villa

      Un agente della Pinkerton è stato misteriosamente ucciso. Rowland, lo sceriffo di Los Angeles, si chiede perché due famosi rangers, Tex e Carson, e un agente Pinkerton in incognito, Mac Parland, si siano scomodati a venire nella sua tranquilla città. Non più così tranquilla, però, da quando ci sono loro!… Un malese sotto l’influsso della droga attenta alla vita della bruna cantante Lavinia Jones… Mac Parland scompare misteriosamente sulla collina di Bunker Hill… E Joan Fischer, la bionda figlia del dottore, da poco arrivata in città, viene rapita da un’orrenda creatura…
       
       

       
       
       

       
       
       

       

       
       
       
    • By natural killer
      Un misterioso killer uccide uno a uno i membri della banda dei “Cowboys”…
      SPECIALE TEX
      N° : 34
      Periodicità: annuale
      DOC!
      uscita: 20/06/2019
      Formato: 21x29,7 cm, b/n
      Pagine: 240
      Codice a barre: 977112365504090034
      Soggetto: Mauro Boselli
      Sceneggiatura: Mauro Boselli
      Disegni: Laura Zuccheri
      Copertina: Laura Zuccheri

      Doc Holliday: dentista, giocatore e pistolero. Ritiratosi a Leadville, Colorado, dopo la famosa guerra della Cochise County culminata nella sparatoria dell’OK Corral, il leggendario dottore con la pistola si guadagna da vivere al tavolo da gioco. Ma il passato ritorna: prima la sua scatenata e gelosa ex ragazza, Big Nose Kate. E poi due tenaci rangers, Tex e Carson, che lo cercano per chiarire il mistero su alcuni efferati omicidi compiuti con un trapano da dentista. Ma i superstiti della banda dei “Cowboys” continuano a morire e i loro nomi a essere cancellati con un tratto di penna sul taccuino nero di Doc. Tra il Colorado e il New Mexico le Colt riprendono a ruggire nelle mani di Johnny Ringo, Bud Snow, i fratelli Hicks e altri famigerati badmen del West, sino alla sanguinosa resa dei conti a Skeleton Canyon.
       

       
       

      https://www.sergiobonelli.it/tex/2019/04/23/albo/doc-1004559/
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.