• Avvisi

    • TexFanatico

      BUON NATALE   24/12/2017

      BUON NATALE e felici Festività a voi!
Anthony Steffen

Galleria Di Fernando Fusco

Messaggi consigliati/raccomandati

Un bel disegno raro di Fusco che ritrae i protagonisti di una drammatica storia che vedeva il debutto come sceneggiatore di Sergio Bonelli sulle pagine di Tex. Per chi ancora non li avesse riconosciuti, si tratta del famigerato giudice Maddox e del povero Andy Wilson tra i protagonisti de "Caccia all'uomo".

Immagine postata

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Davvero bellissimo IMHO, per come è stato reso il volto di Tex e l'ambiente naturale ( l'alligatore in primo piano mi sembra quasi "vivo" ) ! Se non erro, dovrebbe essere riferito, pur con una certa libertà a "Nelle paludi della Louisiana" ( nn. 330 - 333 ); ricorda del resto la copertina di Galep dell'albo n. 332, "Acque Mortali".

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Un grandissimo disegnatore... Non la penso come l'Indio, io l'ho sempre visto come più adatto alle avventure nel Grande Nord rispetto alle storie 'desertiche' ( è bravissimo anche l', si intende !). Il disegno postato da AtTheRocks è bellissimo, vivo: a mio giudizio la grandezza dell'artista ligure è proprio nell'abbinare corpi massicci ad un continuo senso di movimento (guardate l'alligatore), effetto ottico veramente difficile da rendere. E che belle le sue paludi... Mi piacerebbe capire il perchè la sua ultima storia apparir? sull'Almanacco Del West, che nessuno compra, e non, come meriterebbe, sulla serie regolare. Mah...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il mio primo albo di Tex fu "Appuntamnto con la morte" in ristampa 3 stelle, avevo 7 anni.. da allora Fusco mi è rimasto nel cuore.. Fusco è l'Espressionismo pittorico portato nel fumetto:non conta la verosimiglianza, il naturalismo, ma il dinamismo e l'emotivit? di quel che si vede:ecco perchè Fusco, così come Matisse e Kirchner, stravolge le proporzioni dei corpi... e il Tex di Fusco è esplosivo:nessuno spara pugni e fuma come quel Tex! E New Orleans e il Canada non saranno più la stessa cosa!Onore al MAESTRO :inch:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Rispetto a "L'uomo con la frusta" e a "Guerriero Apache", questa versione di "Cobra" Galindez dovuta al suo creatore grafico Fusco appare IMHO caratterizzata da tratti meno eleganti, ma più marcati e tozzi, che magari evidenziano maggiormente che il personaggio è un desperado, ma ne diminuiscono alquanto il fascino. Sarebbe interessante sapere quando Fusco ha realizzato questo disegno ( anche se sospetto sia un po' posteriore alle due storie in cui Galindez recita un ruolo di primo piano )....

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Alcune serie disegnate da Fusco nel periodo prima di approdare a Tex:

Immagine postata
"I due dell'apocalisse"-1972

Ma questi non erano sul "Monello" o "L'Intrepido", ora non ricordo bene?

Accidenti, erano tra le mie letture preferite... tanti tanti e tanti anni fa :D
Se non ricordo male si chiamavano Sonora e Calvario. Non sapevo che fossero di un gigante come Fusco :inch:

Immagine postata
"Lone Wolf"-1968

Lone Wolf lo ricordo un po' meno, ma comunque.... :)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sarebbe interessante sapere quando Fusco ha realizzato questo disegno.

Il disegno di Cobra Galindez postato e' stato disegnato da Fusco verso la fine degli anni '90, quindi un po' di anni dopo rispetto alle storie che l'hanno visto protagonista, considerando che "L'uomo con la frusta" e "Guerriero Apache" sono state pubblicate rispettivamente nel 1991 e nel 1992.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Anthony per la precisazione sul disegno con Galindez!Anche nel "doppio ritratto" di Balder e Zelda si possono IMHO notare alcuni "appesantimenti" nel tratto di Fusco, non tanto per quanto riguarda il laido ex cacciatore di scalpi ( praticamente identico alla sua versione "canonica" ), quanto per la sua bella, che era molto affascinante ne "Il ritorno del Carnicero", mentre qui tende a mio avviso a somigliare un po' troppo alla disneyana Crudelia De Mon de "La carica dei 101".

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.