Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
ymalpas

[526/527] I Fratelli Donegan

Voto alla storia  

27 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

YMrnqOWJHELoyEYN+Q4GZYK6RMJyfpAx74ji--.j  A1NU5LQabDk6+ggOvkhGf1RqhX4ilyJpKoc2seMj
 

 

 

 

Soggetto e sceneggiatura: Claudio Nizzi
Disegni: Miguel Angel Repetto
Periodicità mensile: Agosto 2004 - Settembre 2004
Inizia nel numero 526 e finisce nel numero 527



A Silver Town, turbolenta cittadina mineraria, di quelle nate dalla notte al giorno e che altrettanto rapidamente possono scomparire nel nulla, la legge è amministrata dai fratelli Donegan, gente che non ha bisogno di prove, n° di scrupolose indagini, per mandare al capestro qualche poveraccio. Sulle loro imprese, indaga un ranger sotto copertura, ma finisce per cadere vittima delle pistole dei discussi tutori dell'ordine. Purtroppo per loro, la cosa accade proprio sotto gli occhi di Tex e Carson.




© Sergio Bonelli Editore

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Premettendo che sono un giovane lettore, abituato da sempre a leggere il Tex di Nizzi (e che non sopporta tutte le frecciatine ironiche e gratuite che si fanno a questo grande autore, che ha dato un notevole contributo alla figura di Tex, e che, nonostante gli ultimi evidenti cedimenti, sia ancora in grado di ideare nuovi soggetti freschi e originali), credo che questa sia una buona storia, purtroppo rovinata da una sceneggiatura sempre sotto la media, e priva di effettivi colpi di scena; non mi è proprio piaciuto quando Tex è stato salvato per la seconda volta dagli indiani, o quando compare all'improvviso la figura del ragazzo indiano amico di Ben Rogers che si rivela essere il è il nipote del capo indiano: qu? è evidente come Nizzi ha cercato di guadagnare pagine, cercando di arrivare al più presto alla fine. Davvero un peccato per una storia che inizialmente si preannunciava molto buona e originale, e che poi si è rivelata un ennesimo fallimento.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

In effetti la sceneggiatura in questa storia è al quanto poco riuscita, in quanto rende Tex una mezza cartuccia. Oltre all'esempio fornito da theLord, ne citerei anche un altro:

quello dell'impiccaggione dell'irlandese, davanti agli occhi di Tex. Per quanto possa essere stata una scelta dovuta per far trasparire la crudeltà e la spietatezza dello sceriffo,? una scena difficile da digerire, vedere i nostri che se ne stanno li a guardare senza muovere un dito.
Mai visto un Tex così arrendevole, un Tex che arriva sempre in ritardo, un Tex che ha bisogno di così tanti aiuti esterni. La nota positiva è che almeno nel finale si da una svegliata, quando decide di affrontare a viso aperto i fratelli Donegan. Ma è comunque poca cosa. I disegni di Repetto mi piacciono molto, soprattutto nel modo in cui utilizza l'effetto del chiaro-scuro. VOTO:Storia:5Disegni:8

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa storia è un p? scialba e credo che i punti più deboli siano i seguenti:

1) Già l'inizio è debole, una città in mano a cinque fratelli, uno dei quali è stato chiamato per fare lo scerifo e si è portato dietro il resto della famiglia. Ma in base a cosa i cittadini, in realtà il reverendo della città, avrebbero chiamato proprio loro, che referenze aveva? Se uno vuole mettere ordine nella città in cui abita cerca di mettersi nelle mani di una persona con un passato onesto non con un avventuriero. 2) Ben Rogers dopo aver confessato viene inspiegabilmente non solo graziato, con la flebile scusa di doverlo ulteriormente far interrogare dallo sceriffo, ma anche lasciato solo, neanche il più stupido dei cattivi poteva fare una scelta del genere del tutto improponibile3) Tex e Rogers si accorgono di essere sotto tiro su alla vecchia miniera, dal volo degli uccelli, dal luccichio dell'arma, ma avanzano imperterriti fino a quando i proiettili non gli fischiano sulla testa... perchè mai?4) nel duello finale 4 uomini ben coperti con winchester a pochi metri da Tex, Carson e Rogers non riescono neanche a fargli un graffio, neanche un cavallo riescono a beccare... ci sarei riuscito anch'io. Se poi si pensa che si trattava di gente abituata a sparare come duello mi sembra più una farsa5) ... e vogliamo parlare degli indiani che dopo anni arrivano proprio in quel momento dalle parti della miniera... ma questo sarebbe il meno in questa storia
In definitiva più di 7 non mi sento di valutarla.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa storia è un p? scialba e credo che i punti più deboli siano i seguenti:

1) Già l'inizio è debole, una città in mano a cinque fratelli, uno dei quali è stato chiamato per fare lo scerifo e si è portato dietro il resto della famiglia. Ma in base a cosa i cittadini, in realtà il reverendo della città, avrebbero chiamato proprio loro, che referenze aveva? Se uno vuole mettere ordine nella città in cui abita cerca di mettersi nelle mani di una persona con un passato onesto non con un avventuriero. 2) Ben Rogers dopo aver confessato viene inspiegabilmente non solo graziato, con la flebile scusa di doverlo ulteriormente far interrogare dallo sceriffo, ma anche lasciato solo, neanche il più stupido dei cattivi poteva fare una scelta del genere del tutto improponibile3) Tex e Rogers si accorgono di essere sotto tiro su alla vecchia miniera, dal volo degli uccelli, dal luccichio dell'arma, ma avanzano imperterriti fino a quando i proiettili non gli fischiano sulla testa... perchè mai?4) nel duello finale 4 uomini ben coperti con winchester a pochi metri da Tex, Carson e Rogers non riescono neanche a fargli un graffio, neanche un cavallo riescono a beccare... ci sarei riuscito anch'io. Se poi si pensa che si trattava di gente abituata a sparare come duello mi sembra più una farsa5) ... e vogliamo parlare degli indiani che dopo anni arrivano proprio in quel momento dalle parti della miniera... ma questo sarebbe il meno in questa storia
Condivido in pieno il punto di vista di West10 su questa storia. Inoltre aggiungo che già nelle prime pagine si viene a scoprire chi è il responsabile dei vari omicidi e condanne che avvengono a Silvertown. Un po più di mistero non penso avrebbe fatto male. Tex è sempre in balia degli eventi e deve essere aiutato da agenti esterni per salvarsi (vedi l'arrivo provvidenziale degli indiani). Ben Rogers inspiegabilmente graziato e lasciato in vita. Buoni i disegni di Repetto. Voto 6,5 alla tramaVoto 7,5 ai disegni

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa storia è un p? scialba e credo che i punti più deboli siano i seguenti:

1) Già l'inizio è debole, una città in mano a cinque fratelli, uno dei quali è stato chiamato per fare lo scerifo e si è portato dietro il resto della famiglia. Ma in base a cosa i cittadini, in realtà il reverendo della città, avrebbero chiamato proprio loro, che referenze aveva? Se uno vuole mettere ordine nella città in cui abita cerca di mettersi nelle mani di una persona con un passato onesto non con un avventuriero. 2) Ben Rogers dopo aver confessato viene inspiegabilmente non solo graziato, con la flebile scusa di doverlo ulteriormente far interrogare dallo sceriffo, ma anche lasciato solo, neanche il più stupido dei cattivi poteva fare una scelta del genere del tutto improponibile3) Tex e Rogers si accorgono di essere sotto tiro su alla vecchia miniera, dal volo degli uccelli, dal luccichio dell'arma, ma avanzano imperterriti fino a quando i proiettili non gli fischiano sulla testa... perchè mai?4) nel duello finale 4 uomini ben coperti con winchester a pochi metri da Tex, Carson e Rogers non riescono neanche a fargli un graffio, neanche un cavallo riescono a beccare... ci sarei riuscito anch'io. Se poi si pensa che si trattava di gente abituata a sparare come duello mi sembra più una farsa5) ... e vogliamo parlare degli indiani che dopo anni arrivano proprio in quel momento dalle parti della miniera... ma questo sarebbe il meno in questa storia
In definitiva più di 7 non mi sento di valutarla.
Ti quoto ancora, West10, ma come al solito dissento sul voto: proprio per queste caratteristiche per me la storia è sotto la sufficienza. Non il 4 di Waco, perchè il primo albo è comunque gradevole, ma un 5 senza dubbio, per un secondo albo dalla sceneggiatura veramente indecorosa. Peccato per i disegni di Repetto, molto molto belli.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa storia è un p? scialba e credo che i punti più deboli siano i seguenti:

1) Già l'inizio è debole, una città in mano a cinque fratelli, uno dei quali è stato chiamato per fare lo scerifo e si è portato dietro il resto della famiglia. Ma in base a cosa i cittadini, in realtà il reverendo della città, avrebbero chiamato proprio loro, che referenze aveva? Se uno vuole mettere ordine nella città in cui abita cerca di mettersi nelle mani di una persona con un passato onesto non con un avventuriero. 2) Ben Rogers dopo aver confessato viene inspiegabilmente non solo graziato, con la flebile scusa di doverlo ulteriormente far interrogare dallo sceriffo, ma anche lasciato solo, neanche il più stupido dei cattivi poteva fare una scelta del genere del tutto improponibile3) Tex e Rogers si accorgono di essere sotto tiro su alla vecchia miniera, dal volo degli uccelli, dal luccichio dell'arma, ma avanzano imperterriti fino a quando i proiettili non gli fischiano sulla testa... perchè mai?4) nel duello finale 4 uomini ben coperti con winchester a pochi metri da Tex, Carson e Rogers non riescono neanche a fargli un graffio, neanche un cavallo riescono a beccare... ci sarei riuscito anch'io. Se poi si pensa che si trattava di gente abituata a sparare come duello mi sembra più una farsa5) ...? e vogliamo parlare degli indiani che dopo anni arrivano proprio in quel momento dalle parti della miniera... ma questo sarebbe il meno in questa storia
In definitiva più di 7 non mi sento di valutarla.
Ti quoto ancora, West10, ma come al solito dissento sul voto: proprio per queste caratteristiche per me la storia è sotto la sufficienza. Non il 4 di Waco, perchè il primo albo è comunque gradevole, ma un 5 senza dubbio, per un secondo albo dalla sceneggiatura veramente indecorosa. Peccato per i disegni di Repetto, molto molto belli.
Direi che soprattutto l'ultimo punto è quello più debole; la tempestivit? è caratteristica di tanti albi, forse stavolta si è andati un po' oltre. La tempestivit? sarebbe stata mitigata se fossero rimasti più tempo presenti nella storia ma questo mordi e fuggi è proprio sospetto. Condivisibili tutti i punti, ottima analisi. Sembra però che l'accoppiata Nizzi - Repetto generi sempre un Tex che ha bisogno di grossi aiuti esterni e che a volte inciampa in figure un p' barbine che qui sono più evidenti rispetto alla storia precedentemente realizzata dal duo. Repetto a me piace tantissimo e trovo sia davvero uno specialista nel disegnare le espressioni di stupore, mi sembrano fantastiche!Mi sembra di vedere qualcosa di Blasco in lui, altro disegnatore che ho apprezzato moltissimo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Iniziamo dai disegni. Repetto disegna un Tex (e un Carson) di assoluto livello, volti che vorrei vedere più spesso nella serie regolare. Anche nelle scene dinamiche il suo tratto è sicuro, insomma ottima performance. Insufficiente invece la prova di Nizzi, che parte bene, si perde un po' e non si ritrova più, con scelte che rendono la storia poco coerente e credibile (come segnalato da altri nel forum). Voti: soggetto e sceneggiatura 5, disegni 9.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.