Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
due

Galleria Di Aurelio Galleppini

Messaggi consigliati/raccomandati

Anche se molte immagini di questa galleria su Galep non me le visualizza, le poche che posso osservare mi confermano come Aurelio Galleppini sia stato un grandissimo del fumetto italiano. Capacità grafica enorme e grande capacità anche come "colorista" (termine riduttivo, se si guardano le copertine dei Tex più datati). Dispiace per la malattia che lo limit? fortemente, togliendo al panorama fumettistico un grande artista.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

ragazzi che immenso disegnatore. Io non vedo l'ora di raccimolare qualcosa per comprarmi i due volumi su di lui "Galleppini Inediti" perchè l'attvit? di Galep non è stata legata solo a Tex. Ci sono storie (una per Mandrake ad esempio) che meritano di essere lette. Qualcosa di queste storie si evince nella lettura della intorduzione al terzo gigante di Tex. Gli acquerelli sono straordinari e anche i quadri a olio devono essere dello stesso valore. poi pensiamo alle migliaia di copertine che ha prodotto in tanti anni. Non nascer? mai più! Il mio mito insieme ai disegni della EsseGesse e alle sceneggiature di Bonelli padre e figlio e Tiziano Sclavi.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Accidenti! Davvero molto simpatica e divertente, questa tavola! :D Non so perchè, ma mi ricordano Zagor e Cico... Peccato che nelle storie di Tex non si dia spazio ai siparietti comici come questo; ormai vediamo solo Carson preso in giro da Tex ( scena che comincia a diventare un p? vecchia, per i miei gusti )

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

davvero molto belli i disegni di galep hanno uno stile che ti colpisce subito :-)

Sono d'accordo... Il segno di Galep era così semplice e immediato che riuscivi in un battibaleno ad immedesimarti totalmente nell'atmosfera della storia... è stato uno dei più bravi fumettisti di tutti i tempi, senza dubbio. Mio nonno aveva avuto l'onore di conoscerlo di persona, sapete? :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Come ho già detto in altre discussioni, nutro il massimo affetto per Galep ed il massimo rispetto per la sua arte ed il suo fondamentale ed ineguagliabile contributo alla nascita del Mito, però tra i suoi disegni e quelli di Villa preferisco di gran lunga i secondi, a mio modestissimo pareremolto più "umani". Probabilmente i più puristi tra voi mi daranno del blasfemo, ma il tratto del compianto Galep mi sembra alquanto approssimato...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me non è un problema di "blasfemia" quanto di logica. Se caratterialmente vedo il "vero" Tex in quello voluto e definito da Bonelli, lasciando il giusto spazio all'apporto di chi ne ha ereditato il lavoro, fisicamente non posso dimenticare che è Galep che lo ha creato e fatto maturare. Anche il migliore di coloro che sono venuti dopo - e per me è Letteri - non è il vero "padre".

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Come ho già detto in altre discussioni, nutro il massimo affetto per Galep ed il massimo rispetto per la sua arte ed il suo fondamentale ed ineguagliabile contributo alla nascita del Mito, però tra i suoi disegni e quelli di Villa preferisco di gran lunga i secondi, a mio modestissimo pareremolto più "umani". Probabilmente i più puristi tra voi mi daranno del blasfemo, ma il tratto del compianto Galep mi sembra alquanto approssimato...

Ogni tratto va saputo interpretare e capire; è assolutamente vero che il segno grafico di Galep era piuttosto approssimato, ma nei suoi disegni c'era qualcosa di astratto e indescrivibile che catturava subito l'attenzione del lettore, che lo facevano appassionare, che (come ha detto giustamente Connor) lo faceva entrare subito in sintonia ... Mi sono appassionato a Tex ammirando i suoi disegni e le sue vignette e ve lo posso confermare... Coi suoi disegni era difficile scollare il sedere dalla poltrona, ve lo assicuro, cosa che negli ultimi tempi si è purtroppo verificata di frequente... :snif:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Come ho già detto in altre discussioni, nutro il massimo affetto per Galep ed il massimo rispetto per la sua arte ed il suo fondamentale ed ineguagliabile contributo alla nascita del Mito, però tra i suoi disegni e quelli di Villa preferisco di gran lunga i secondi, a mio modestissimo pareremolto più "umani". Probabilmente i più puristi tra voi mi daranno del blasfemo, ma il tratto del compianto Galep mi sembra alquanto approssimato...

Non è blasfemia, io ad esempio preferivo il tratto morbido e delicato di Nicol' : però bisogna anche considerare che quelli erano tempi in cui non si andava tanto per il sottile, i disegnatori dovevano andare veloci a discapito della precisione e della raffinatezza, le tecniche erano agli albori, i materiali stessi non si possono paragonare a distanza di tanti anni : insomma, bisogna tener presenti tanti fattori, per emettere un giudizio di comparazione :trapper: Chiaramente, paragonando Villa ai suoi contemporanei, è senz'altro il migliore tra i titolari...... :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.