Jump to content
TWF MAGAZINE N°18 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum
Aliprando

[maxi 2007] Fort Sahara

Voto alla storia  

26 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

Letto oggi subito dopo aver finito "l'ultima frontiera". Comparazione impietosa. Do un 6 alla storia perchè i ponti che saltano e i fortini mi piacciono. Disegni sotto sotto media. Persino la copertina di Villa è brutta. Si vede che pure lui che di solito fa capolavori non se la sentiva con questa storia :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo Maxi credo sia un campionario di occasioni sciupate. Il soggetto era interessante, ma doveva essere sviluppato diversamente. Le prime 180 pagine sono una brodaglia insipida che poteva essere sintetizzata in meno di 60. Il capitano Dechamp e Chavez che rievocano il loro incontro sono pagine di rara insipienza, per non parlare delle decine ti tavole dedicate alla vita cameratesca. Nel finale c'è la una chicca che alza leggermente la valutazione, parlo dell'espediente di Tiger per sottrarsi alla cattura ed entrare nel fortino quasi con gli onori, però alla fine fa venir rabbia perchè una bella idea è stata sciupata in una storia insulsa. Avrei sviluppato la trama in maniera differente facendo partecipare i pard ad una delle missioni dei legionari durante le quali avrebbero scoperto le carte per evitare una seconda carneficina. Pare anche strano che un corpo così segreto non fosse a conoscenza che nella vicina cittadina di Contreras era stato concentrato un cospicuo contingente militare a loro insaputa, senza degli osservatori che tenevano sotto controllo il territorio. In conclusione devo dire che questa storia mi ha quasi fatto rivalutare Alaska :malediz...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avrei sviluppato la trama in maniera differente facendo partecipare i pard ad una delle  missioni dei legionari durante le quali avrebbero scoperto le carte per evitare una seconda carneficina. Pare anche strano che un corpo così segreto non fosse a conoscenza che nella vicina cittadina di Contreras era stato concentrato un cospicuo contingente militare a loro insaputa, senza degli osservatori che tenevano sotto controllo il territorio. In conclusione devo dire che questa storia mi ha quasi fatto rivalutare Alaska  :malediz...

Mentre leggo il Tex cerco sempre di dedurne indizi dell'autore e pensare a come si svolger? l'azione... e devo dire che se non altro mi ha preso in contropiede, pensavo proprio ad uno svolgimento del tipo quello scritto da T. Cordoba. La storia non mi è comunque dispiaciuta, ma penso non sarà tra quelle che mi si scolpiranno in memoria. Per i disegni invece apprezzo. Fosse sula serie di Tex inedita li criticherei, ma sui Texoni e Maxi ho invece sempre piacere di vedere e conoscere interpretazioni, più gradite o meno, del nostro Tex.6,5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono d'accordo con quanto ha scritto Tenente Cordoba qui sopra qualche giorno fa... anzi non avrei saputo dirlo meglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

LA LEGIONE STRANIERA!!!!

scusate il grassetto, ma un argomento tazzuto come questo (su cui ho scritto anche un soggetto per una storia breve di  Tex, scusate l'OT...) viene sciupato e "sporcato" da Nizzi nel peggiore dei modi possibili.

 

Sorvoliamo sul fatto che i legionari, fanteria per eccellenza ("o marci o muori", motto del legionario), vengano trasformati in cavalleria (mi sento già dire? si tratta di un fumetto!e passi...

ma lo spunto della Legione, in prospettiva buono, viene rovinato dalla sciatteria e da un prolisso davvero esagerati...Tex arruolato nella legione con Kit, irregimentato (lui che odia le divise e i gradi) è un'esagerazione...Non viene utilizzato nell'unico modo possibile il pachiderma arruolato insieme a padre e figlio (sarebbe stato il giuda ideale,invece viene dimenticato da Nizzi);lo stesso amico che Kit si fa tra i legionari è palesemente inutile ai fini della trama.La scena della marcia nel deserto è scopiazzata da "The Legionary", film non proprio memorabile con Van Damme...ed è una scena allunga brodo...ma passi, è un Maxi...

Ma la storia in diversi punti non sta in piedi, sia per l'inverosimiglianza della trama sia soprattutto per un preoccupante VUOTO NARRATIVO in cui spesso incappa

 Va avanti per inerzia, con un ritmo rilassato, soporifero, nessun pathos.

 

Finale da "Arrivano i nostri", coi Rurales che travolgono in due minuti una compagnia di legionari (che all'inizio sembra composta da superuomini!!!)

Duchamps arrestato, fortino distrutto, storia finita

Non c'è neanche un poco di ironia a salvare la baracca, nulla ma proprio nulla da apprezzare. disegni inguardabili, non adatti a Tex

 

Piccolo appunto: Montales chiama in Messico Tex e co per vedersela con una compagnia di legionari ed "evitare un coinvolgimento diretto del governo messicano che porterebbe ad un peggioramento dei rapporti con la Francia?!"VAle a dire il Messico deve tollerare sul suo territorio una forza clandestina e un presidio su cui sventola una bandiera francese...:lol:Una francia che manco era a conoscenza della presenza di un reparto  a tutti gli effetti disertore sul suolo messicano...Francia  che per giunta si era avviata già da tempo ad abbandonare ogni vestigia imperiale oltre oceano con la nascita della Terza Repubblica, dopo la sconfitta di Napo a Sedan...

Ho provato a rileggerla una seconda volta, ma è stata davvero dura...per me si pochissimo superiore ai livelli del "Ponte di Roccia"..e ho detto tutto

 

Edited by Barbanera

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se eliminiamo la prima scena - che anche il più strenuo difensore di Nizzi non potrebbe mai salvare e che é contraria ai principi della Texianità - la storia non mi é dispiaciuta.

Mi piace quando ci sono delle prove da superare, come nel caso dell'arruolamento, e mi è piaciuto il ruolo di Kit.
Insomma, c'é stato di peggio!
Disegni? Non mi piaceva su Mister No, mi piace ancor meno su Tex. In divisa, Tex e Kit erano irriconoscibili. Senza divisa pure. Per il resto, non male.
Voto alla storia: 6,5
Voto ai disegni: 7

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.