Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
ymalpas

Chi Ha Scritto Le Migliori Storie Di Tex Dopo Bonelli ?

  

30 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Nolitta che bravo... le sue storie sono... stupende! Atipiche, certo, ma che grande narratore che era! E provate a contraddirmi. Di Nizzi si è detto tutto e vabbeh... tanto di cappello alle sue prime storie, almeno per dieci anni ha scritto ottime avventure. Ci vorrebbe attualmente un nuovo sceneggiatore come Borden. Nel senso che all'epoca, verso la prima metà degli anni novanta, Boselli arriv? ad affiancare Nizzi scrivendo storie epiche. Ecco, dagli nuovi sceneggiatori voglio le storie epiche. Arriveranno? Sperem.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Preferisco non votare in questo sondaggio perchè tra i decani (Nolitta, Nizzi e Boselli) ognuno ha scritto storie memorabili, e tra le storie che preferisco in assoluto ve ne sono di tutti e tre. Anche i nuovi sceneggiatori (Faraci, Manfredi e Ruju sperando di non dimenticarne nessuno) hanno scritto storie egregie, ma possono essere fatti paragoni con i precedenti solo quando la loro produzione sarà significativa, e cioè tra qualche lustro. La prima storia che ho letto di Tex è stata El Muerto, si trattava di due albi di mio cugino che ebbi l'occasione di leggere casualmente, poi per qualche anno mi sono dedicato a Topolino e Diabolik per poi virare su Tex, e le prime storie che acquistai autonomamente furono I Dominatori della Valle e Giungla Crudele (uscirono quasi contemporaneamente sull'edizione inedita e sulla serie Tre Stelle) entrambe erano storie di Nolitta e forse a qualcuno sembrer? una bestemmia, ma per certi versi il mio Tex è quello di Nolitta perchè fu con quelle tre storie che mi appassionai alle avventure del ranger. Di l' a poco furono pubblicati alcuni dei grandi capolavori di Nizzi, Fuga da Anderville, Omicidio a Corpus Christi ed il sequel qualche anno dopo. Contemporaneamente inizia a fare incetta di albi usati ed allora ho scoperto le grandi storie di GLB: Terra Promessa, In Nome della Legge, Sulle Piste del Nord, Una Campana per Lucero. Nel frattempo entr? a far parte dello staff degli sceneggiatori Boselli che scavando ne Il Passato di Carson, il mio pard preferito, mi fece emozionare. Quella storia piena di comprimari di peso è stata forse una frontiera, ed il raccontare avventure in cui Tex era protagonista, ma non in senso assoluto, ha secondo il mio modesto parere garantito la sopravvivenza della collana. Con Boselli gli attori non protagonisti hanno avuto grande risalto, e ne sono venuti fuori personaggi bellissimi come Laredo di Sulle Piste di Fort Apache ed il Calavera di Matador, giusto per citarne due delle storie a cui sono più legato. Concludo con una notazione personale, la lettura delle storie attuali di Tex è ovviamente influenzata da quelle lette in precedenza, storie ordinarie lette in giovent? mi sembrano molto più belle di altre più recenti che in realtà non hanno nulla di meno, e sono convinto che se cancellassi dalla mia mente tutte le storie lette e ricominciassi da capo partendo dai numeri più recenti, molte avventure ingiustamente sottovalutate degli ultimi dieci anni non sarebbero così malvagie (Tumak l'Inesorabile a parte)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me Nizzi per forza... se GLB è stato il creatore di Tex, Nizzi è per forza a pari merito o superiore in quanto lo ha trasformato nella sua forma perfetta... per me è stato il vero Top.

Poi se analizziamo la magnificenza e la grandezza delle storie di Boselli tanto di cappello, sono fantastiche, ma forse quest'ultimo non è riuscito a trasmettere quella "totalità" di Tex e Pards (solo relativamente alla base di "gestione" dei personaggi) che aveva trasmesso Nizzi, difficile spiegarsi.

Nizzi quindi; anche le storie di Boselli sono spesso capolavori non so, non me la sento di non mettere al primo posto Nizzi.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Considerando i vari autori che si sono alternati su Tex, io direi che a mio parere, il miglior sceneggiatore di sempre è stato Nizzi, a parte l'ultimo periodo che non si riconosceva più purtroppo... Come soggetti, mi piace molto Boselli, molta fantasia e capacità di inventare situazioni sempre diverse.

Faraci e Ruju ottimi autori. Anche Canzio mi è piaciuto, nella sua storia "L'oro di Klaatu". Medda in Bande Rivali, bellissima..

Berardi, col migliore Maxi di sempre..

Di Nizzi ho amato l'umanità dei personaggi (chi ha letto il quarto centinaio sà di cosa parlo..), quindi voto lui per le storie che ci ha regalato...e auguro un buon lavoro per i nuovi autori.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Voto Nizzi sembra ombra di dubbio.Ha saputo ereditare il personaggio e alla fine il suo periodo "no" è in parte giustificato dalla crisi produttiva che un personaggio portato avanti per tempo gli ha procurato,ma questo al momento non lo detronizza come miglior autore del dopo Gianluigi Bonelli.Come prefrenza metto Guido Nolitta ( Sergio Bonelli ) di cui amo sopratutto storie come "El muerto","Giungla crudele" e sopratutto "I ribelli del Canada".Precedentemente avevo dato il mio voto a Sergio Bonelli,.ma l'importanza del lavoro e la qualità nel prendere il personaggio da parte di Nizzi mi ci hanno fatto ripensare....

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Come dicevo: Boselli per distacco.

 

Per quanto riguarda Nizzi (non parlo del suo disastroso finale -lungo finale- di carriera perchè sarebbe sparare sulla croce rossa) ha avuto senza dubbio grandi meriti, per esempio io ho iniziato a leggere Tex quando scriveva quasi soltanto lui e di Tex mi sono innamorato, ma credo che anche nei suoi periodi migliori non sia mai arrivato ai livelli del miglior Boselli.

Capolavori come Il passato di Carson, Gli invincibili, Sulla pista di fort apache e Gli eroi del Texas sono storie tra le migliori dell'intera saga GLB compreso e Nizzi a quei livelli ci è arrivato soltanto con Fuga da Anderville e per il resto ci si è soltanto avvicinato in qualche storia del periodo d'oro, a mio parere.

Inoltre Boselli è l'unico (finora) ad aver sempre dimostrato di saper gestire l'azione dei quattro pards come solo GLB sapeva fare; per Nizzi di Carson prevaleva il lato del brontolone vegliardo di cui venivano sistematicamente sminuite le doti, di Kit e Tiger nizziani non parliamone nemmeno. Secondo me anche questo aspetto va considerato per capire chi abbia scritto le migliori storie di Tex dopo GLB. 

Tra gli altri Ruju promette bene ma ha scritto ancora troppo poco per essere anche soltanto preso in considerazione.

Discorso a parte per Nolitta che ha scritto senza ombra di dubbio dei capolavori (su tutte El muerto) e tante ottime storie, ma in media sotto il livello di Boselli.

Nolitta per di più ha snaturato molto il personaggio di Tex e soprattutto dei pards, la cui gestione non mi ha mai convinto (soprattutto per la quasi totale assenza del vecchio cammello, il pard per eccellenza).

Tutti gli altri come Ruju hanno scritto troppo poco

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.