Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
segnalidifumo

I Prossimi Texoni: Chi Volete Ai Disegni E Alle Storie?

Messaggi consigliati/raccomandati

Ai testi GIANCARLO BERARDI, MICHELE MEDDA, ANTONIO SERRA e BEPI VIGNA. Ai disegni LUCA ENOCH, GIAMPIERO CASERTANO, MARCO SANTUCCI, MAURO LAURENTI, ALESSANDRO PICCINELLI, YANNIS GINOSATIS e LEOMACS. Se fosse ancora vivo, avrei aggiunto alla lista anche JEAN GIRAUD, ma purtroppo... :snif:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Dovendo proprio indicare chi mi pacerebbe vedere ai testi (oltre ai quattro attuali titolari, sèintende) e ai disegni dei futuri Texoni, direi sicuramente, per i testi: Giancarlo Berardi (gli sarebbe già stato chiesto, ma lui nicchia)Moreno BurattiniMichele MeddaRobin Wood (che si è anche offerto volontario)Ai disegni:Alessandro Bocci Raffaele Della Monica Paolo Eleuteri SerpieriEsposito BrosMauro LaurentiArturo LozziMarco SantucciLaura ZuccheriPotrei aggiungerne altri, ma mi fermo qui, per ora. In ogni caso, i suggerimenti valgono anche per tutte le altre uscite texiane extra serie regolare.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Premesso che spero di poter leggere entro il minor numero possibile di anni il Texone di Claudio Villa, poich? ho detto e ripetuto di avere un particolare debole per i suoi disegni, io vedrei bene o almeno sarei curioso si vedere alle prese con un Texone disegnatori come Fabio Valdambrini, Elisabetta Barletta e Paolo Armitano, attualmente impegnati con Saguaro, e Gianluigi Gregorini, che ha fatto parte dello staff di Cassidy.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Quoto Carlo Monni per quanto riguarda Berardi (anche se della storia con Ken Parker possiamo cominciare a disperare, mi sa) e Medda. Su quest'ultimo già mi ero espresso nel topic della storia Bande Rivali, e a breve dovr? ripetermi sul topic dell'altra sua storia, Orrore. Non ho ancora il secondo albo, ma il primo lo ritengo veramente bello. Storia avvincente, Tex che è Tex, personaggi di contorno splendidamente caratterizzati, linguaggio ironico e cinematografico (penso ad esempio alle scenette, gustosissime, di un divertito Tex con le prostitute), tutte caratteristiche che mi fanno definire le sceneggiature (almeno le sole due che ho letto) di quest'autore molto "mature". Francamente io non sono di quelli che vedono in Tex solo evasione. Io mi aspetto da Tex quello che mi aspetto da un bel film: che mi impegni. Quanto più la storia è complessa e intrigante, quanto più i personaggi sono sfaccettati e di peso, tanto più io sono preso e mi diverto. Medda queste caratteristiche ce le aveva, e davvero mi risulta incomprensibile cosa abbia potuto privare di una simile penna i lettori di Tex: per questo mi associo alla speranza di Carlo Monni che Medda possa apparire, in veste di guest star, su un Maxi o un Texone. Ai disegni rivedrei volentieri, oltre a Leomacs, i cui disegni de I Sabotatori mi sono piaciuti molto, Raffaele Della Monica: un disegnatore realista che strizza l'occhio a Villa che a me è piaciuto molto nelle storie di Nizzi. Mi è davvero dispiaciuto che l'autore di Fiumalbo, nel libro di Guarino, non ne abbia parlato granch? bene, non mettendone in discussione le competenze tecniche ma l'affinit? del disegnatore con Tex. Ho trovato ingenerose quelle parole per un disegnatore che invece io ho molto apprezzato, e anche per questo non mi dispiacerebbe rivedere il suo nome e i suoi disegni su un volume di prestigio qual è il Texone.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non ho alcun dubbio in proposito: Berardi. A dir la verità lo vorrei proprio fisso nello staff, ma non potendo aspettarmi tantomi accontenterei di un texone. Almeno per quello una speranzuccia c'è, no ?... E ai disegni, vorrei rivedere Milazzo. Potrei anche dire Serpieri, ma a quanto ho capito l'eventualit? è fuori discussione.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Quoto Carlo Monni per quanto riguarda Berardi (anche se della storia con Ken Parker possiamo cominciare a disperare, mi sa)

Non si può mai sapere. Io voglio essere ottimista.


e Medda. Su quest'ultimo già mi ero espresso nel topic della storia Bande Rivali, e a breve dovr? ripetermi sul topic dell'altra sua storia, Orrore.  Non ho ancora il secondo albo, ma il primo lo ritengo veramente bello. Storia avvincente, Tex che è Tex, personaggi di contorno splendidamente caratterizzati, linguaggio ironico e cinematografico (penso ad esempio alle scenette, gustosissime, di un divertito Tex con le prostitute), tutte caratteristiche che mi fanno definire le sceneggiature (almeno le sole due che ho letto) di quest'autore molto "mature".

Francamente io non sono di quelli che vedono in Tex solo evasione. Io mi aspetto da Tex quello che mi aspetto da un bel film: che mi impegni. Quanto più la storia è complessa e intrigante, quanto più i personaggi sono sfaccettati e di peso, tanto più io sono preso e mi diverto.

Sono d'accordo con te.


Medda queste caratteristiche ce le aveva, e davvero mi risulta incomprensibile cosa abbia potuto privare di una simile penna i lettori di Tex:

Pare che i motivi siano due: il primo riguarderebbe una certa inaffidabilità di Medda con le scadenze, ma quello che secondo me è stato forse quello davvero fondamentale, anche se non l'ammetter? mai nessuno, è dovuto a lettere di protesta di alcuni lettori (tra cui una lettrice) indignati per la scena ambientata nel bordello in "Bande rivali" (e mi immagino pure in "Orrore").

Onestamente, mi astengo dal commentare, dico solo che se qualcuno ha davvero visto in quelle scene una deriva erotica, mi preoccuperei per lui o per lei.

per questo mi associo alla speranza di Carlo Monni che Medda possa apparire, in veste di guest star, su un Maxi o un Texone.

Grazie.


Ai disegni rivedrei volentieri, oltre a Leomacs, i cui disegni de I Sabotatori mi sono piaciuti molto, Raffaele Della Monica: un disegnatore realista che strizza l'occhio a Villa che a me è piaciuto molto nelle storie di Nizzi. Mi è davvero dispiaciuto che l'autore di Fiumalbo, nel libro di Guarino, non ne abbia parlato granch? bene, non mettendone in discussione le competenze tecniche ma l'affinit? del disegnatore con Tex.  Ho trovato ingenerose quelle parole per un disegnatore che invece io ho molto apprezzato, e anche per questo non mi dispiacerebbe rivedere il suo nome e i suoi disegni su un volume di prestigio qual è il Texone.

Ti dir?, invece che io sono d'accordo al 100% col giudizio di Nizzi sul Della Monica del 1989/1992. Il Della Monica attuale, invece è maturato moltissimo e le sue prove su Zagor sono, a dir poco, ottime. Se disegnasse Tex oggi (e dopotutto lo ha fatto sul Maxi "Il veleno del Cobra" completando la storia di Letteri), cambierei il mio giudizio di 180 gradi.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Pare che i motivi siano due: il primo riguarderebbe una certa inaffidabilità di Medda con le scadenze, ma quello che secondo me è stato forse quello davvero fondamentale, anche se non l'ammetter? mai nessuno, è dovuto a lettere di protesta di alcuni lettori (tra cui una lettrice) indignati per la scena ambientata nel bordello in "Bande rivali" (e mi immagino pure in "Orrore"). Onestamente, mi astengo dal commentare, dico solo che se qualcuno ha davvero visto in quelle scene una deriva erotica, mi preoccuperei per lui o per lei.

Certo, Medda su due storie ha fatto apparire due bordelli (che su Tex si vedono di rado). Ma se il motivo è stato davvero questo, c'è da incazzarsi davvero :malediz...

Se disegnasse Tex oggi (e dopotutto lo ha fatto sul Maxi "Il veleno del Cobra" completando la storia di Letteri), cambierei il mio giudizio di 180 gradi.

Non ho letto il Veleno del Cobra (a differenza di Cheyenne, amo poco le sette cinesi) ma, se anche non concordi con me sulle storie nizziane, adesso siamo in due a volerlo rivedere su Tex. Speriamo... sempre in tema di disegnatori, avevo dimenticato (ci ha pensato il buon Josey Wales a ricordarmelo) Milazzo, che ho amato moltissimo, oltre che in Ken Parker, anche sul bellissimo Sangue sul Colorado. Non mi dispiacerebbe rivederlo su un Texone.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

credo che Berardi sia il desiderio un po' di tutti noi di vederlo all'opera di nuovo con Tex. E se decolasse anche il "progetto" del team upo con Ken Parker tanto di meglio (ma molti fan si aspettano ancora il capitolo finale della saga di Lungo Fucile). Per quanto riguarda i disegnatori Serpieri un Texone no ma di certo un episodio per i racconti brevi del color ce lo vedrei di sicuro. Altri nomi di disegnatori: la Zuccheri, Ricciardi (da Brendon) e Stano. Me lo immagino un Texone disegnato da Stano con quel suo stile così particolare, magari una storia horror scritta ad hoc dal Borden o da Manfredi!!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Pare che i motivi siano due: il primo riguarderebbe una certa inaffidabilità di Medda con le scadenze, ma quello che secondo me è stato forse quello davvero fondamentale, anche se non l'ammetter? mai nessuno, è dovuto a lettere di protesta di alcuni lettori (tra cui una lettrice) indignati per la scena ambientata nel bordello in "Bande rivali" (e mi immagino pure in "Orrore"). Onestamente, mi astengo dal commentare, dico solo che se qualcuno ha davvero visto in quelle scene una deriva erotica, mi preoccuperei per lui o per lei.

Certo, Medda su due storie ha fatto apparire due bordelli (che su Tex si vedono di rado). Ma se il motivo è stato davvero questo, c'è da incazzarsi davvero :malediz...
Gli interessati hanno sempre smentito, attribuendo la defezione di Medda ai suoi impegni con Nathan Never, ma la voce ha continuato a circolare ed io personalmente ho sempre considerato sospetta la coincidenza tra l'abbandono di Medda e ?arrivo delle suddette lettere indignate. Peraltro, Medda stesso parl' (nel 2006 in un articolo in memoria di Letteri) di un suo terzo soggetto che avrebbe dovuto essere assegnato a Letteri e che quest?ultimo avrebbe apprezzato, poi non se en fece niente. Come ho detto, Medda attribu? il suo forfait al carico di lavoro a cui non riusciva a tener dietro (Medda, appartiene effettivamente a quella categoria di sceneggiatori che, per parafrasare una sua vecchia definizione, scrivono domenica e consegnano lunedì la sceneggiatura che avrebbero dovuto terminare sabato), ma io rimango scettico.

Se disegnasse Tex oggi (e dopotutto lo ha fatto sul Maxi "Il veleno del Cobra" completando la storia di Letteri), cambierei il mio giudizio di 180 gradi.

Non ho letto il Veleno del Cobra (a differenza di Cheyenne, amo poco le sette cinesi) ma, se anche non concordi con me sulle storie nizziane, adesso siamo in due a volerlo rivedere su Tex. Speriamo...
Non lo toglierei mai a Zagor di cui è una delle colonne, ma su un Texone lo vedrei volentieri.

sempre in tema di disegnatori, avevo dimenticato (ci ha pensato il buon Josey Wales a ricordarmelo) Milazzo, che ho amato moltissimo, oltre che in Ken Parker, anche sul bellissimo Sangue sul Colorado. Non mi dispiacerebbe rivederlo su un Texone.

Questo temo che sia impossibile. Prima di rivedere un disegnatore per la seconda volta su un Texone dovranno prima essere esauriti tutti quelli disponibili e mi sa che ne dovranno passare di anni. Piuttosto, lo ha detto lo stesso Borden, Milazzo è il primo candidato per disegnare il team up tra Tex e Ken Parker quando Berardi si decider? finalmente a scriverlo. _ahsisi

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questo temo che sia impossibile. Prima di rivedere un disegnatore per la seconda volta su un Texone dovranno prima essere esauriti tutti quelli disponibili

Dunque lo escludi categoricamente è In fondo il texone era stato concepito inizialmente solo per accogliere autori ospiti, ma ormai viene realizzato anche da autori "interni". Capita pure che disegnatori che esordiscono sul texone entrino poi a far parte dello staff. A questo punto, si potrebbe introdurre una eccezione anche alla regola dell'unicit?... ( e quindi inserire un Milazzo 2 prima che tutti i disegnatori disponibili siano esauriti ). Tu che ne pensi ?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questo temo che sia impossibile. Prima di rivedere un disegnatore per la seconda volta su un Texone dovranno prima essere esauriti tutti quelli disponibili

Dunque lo escludi categoricamente è In fondo il texone era stato concepito inizialmente solo per accogliere autori ospiti, ma ormai viene realizzato anche da autori "interni". Capita pure che disegnatori che esordiscono sul texone entrino poi a far parte dello staff. A questo punto, si potrebbe introdurre una eccezione anche alla regola dell'unicit?... ( e quindi inserire un Milazzo 2 prima che tutti i disegnatori disponibili siano esauriti ). Tu che ne pensi ?
In attesa che ti risponda Carlo ti espongo il mio pensiero. Secondo me è altamente improbabile per non dire impossibile. I motivi sono diversi: Per primo la peculiarit? stessa del Texone che ha in se la caratteristica di proporre ogni anno un nuovo disegnatore a cui dare la possibilità di fare un albo con vignette molto grandi, per secondo il fatto che in giro di disegnatori a cui dare la possibilità di esprimersi per la prima volta c'è ne sono molti e quindi perchè mai farli precedere da un disegnatore che già ha fatto un Texone, per terzo e non ultimo perchè mai proprio Milazzo?Ti premetto che a me il Texone di Milazzo mi è piaciuto molto ma, immedesimandomi in chi dovrebbe decidere, come farebbe a dire diamo questo onore a Milazzo tralasciando tutti gli altri tipo Ticci solo per fare il primo nome che mi viene in mente? Sarebbe una scelta molto difficile, perchè mai doverla affrontare quando ci sono tanti disegnatori che ancora non hanno fatto un Texone?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questo temo che sia impossibile. Prima di rivedere un disegnatore per la seconda volta su un Texone dovranno prima essere esauriti tutti quelli disponibili

Dunque lo escludi categoricamente è In fondo il texone era stato concepito inizialmente solo per accogliere autori ospiti, ma ormai viene realizzato anche da autori "interni". Capita pure che disegnatori che esordiscono sul texone entrino poi a far parte dello staff. A questo punto, si potrebbe introdurre una eccezione anche alla regola dell'unicit?... ( e quindi inserire un Milazzo 2 prima che tutti i disegnatori disponibili siano esauriti ). Tu che ne pensi ?
In attesa che ti risponda Carlo ti espongo il mio pensiero. Secondo me è altamente improbabile per non dire impossibile. I motivi sono diversi: Per primo la peculiarit? stessa del Texone che ha in se la caratteristica di proporre ogni anno un nuovo disegnatore a cui dare la possibilità di fare un albo con vignette molto grandi, per secondo il fatto che in giro di disegnatori a cui dare la possibilità di esprimersi per la prima volta c'è ne sono molti e quindi perchè mai farli precedere da un disegnatore che già ha fatto un Texone, per terzo e non ultimo perchè mai proprio Milazzo?Ti premetto che a me il Texone di Milazzo mi è piaciuto molto ma, immedesimandomi in chi dovrebbe decidere, come farebbe a dire diamo questo onore a Milazzo tralasciando tutti gli altri tipo Ticci solo per fare il primo nome che mi viene in mente? Sarebbe una scelta molto difficile, perchè mai doverla affrontare quando ci sono tanti disegnatori che ancora non hanno fatto un Texone?
concordo con West, i Texoni sono nati per ospitare ogni anno disegnatori nuovio magari atipici, comunque qualcosa che sia alternativo alla serie regolare. Poi benissimo che molti di questi disegnatori ce li siamo trovati nella serie regolare (penso a Ortiz, De La fuente, il compianto Capitanio e altri). Discorso Milazzo: beh una storia (magari scritta da Berardi!!) e disegnato da Ivo potrebbe sempre essere ospitata su un albo diverso... che so, un maxi o un color. I maxi a doppia storia di cui Boselli sembra intenzionato a varare potrebbero essere un ottimo lancio per questi due autori e per riproporre il bravissimo Milazzo a Tex. Oppure, cavolo, io li "dirotterei" sulla serie regolare nomi così grandi! Che ne pensate?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me è altamente improbabile per non dire impossibile. I motivi sono diversi: Per primo la peculiarit? stessa del Texone che ha in se la caratteristica di proporre ogni anno un nuovo disegnatore a cui dare la possibilità di fare un albo con vignette molto grandi, per secondo il fatto che in giro di disegnatori a cui dare la possibilità di esprimersi per la prima volta c'è ne sono molti e quindi perchè mai farli precedere da un disegnatore che già ha fatto un Texone, per terzo e non ultimo perchè mai proprio Milazzo?Ti premetto che a me il Texone di Milazzo mi è piaciuto molto ma, immedesimandomi in chi dovrebbe decidere, come farebbe a dire diamo questo onore a Milazzo tralasciando tutti gli altri tipo Ticci solo per fare il primo nome che mi viene in mente?

S?, hai ragione. Ma sai com'?, mi piacerebbe tanto rivedere Milazzo ( e altri ) su questi schermi... Perchè Milazzo e non Ticci, dici ?Perchè il Tex e la visione di Milazzo sono "speciali" al cento per cento, incarnano perfettamente lo spirito originario del Texone come "Albo speciale" ( cioè una interpretazione originale, libera, di Tex e del suo mondo da parte di un grande maestro esterno allo staff ). Mentre un Texone disegnato da Ticci, per quanto meraviglioso esso sia e per quanto grande sia il Senese, è un albo normale in formato maggiorato, non un Albo speciale nel suo significato più genuino. Comunque è vero, ci sarebbero impedimenti di vario genere: troppi disegnatori meritevoli in lista d'attesa, prima di tutto. Se a Milazzo venisse affidato un maxi, come propone Ulzana, mi starebbe benissimo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questo temo che sia impossibile. Prima di rivedere un disegnatore per la seconda volta su un Texone dovranno prima essere esauriti tutti quelli disponibili

Dunque lo escludi categoricamente è In fondo il texone era stato concepito inizialmente solo per accogliere autori ospiti, ma ormai viene realizzato anche da autori "interni". Capita pure che disegnatori che esordiscono sul texone entrino poi a far parte dello staff. A questo punto, si potrebbe introdurre una eccezione anche alla regola dell'unicit?... ( e quindi inserire un Milazzo 2 prima che tutti i disegnatori disponibili siano esauriti ). Tu che ne pensi ?
In attesa che ti risponda Carlo ti espongo il mio pensiero. Secondo me è altamente improbabile per non dire impossibile. I motivi sono diversi: Per primo la peculiarit? stessa del Texone che ha in se la caratteristica di proporre ogni anno un nuovo disegnatore a cui dare la possibilità di fare un albo con vignette molto grandi, per secondo il fatto che in giro di disegnatori a cui dare la possibilità di esprimersi per la prima volta c'è ne sono molti e quindi perchè mai farli precedere da un disegnatore che già ha fatto un Texone, per terzo e non ultimo perchè mai proprio Milazzo?Ti premetto che a me il Texone di Milazzo mi è piaciuto molto ma, immedesimandomi in chi dovrebbe decidere, come farebbe a dire diamo questo onore a Milazzo tralasciando tutti gli altri tipo Ticci solo per fare il primo nome che mi viene in mente? Sarebbe una scelta molto difficile, perchè mai doverla affrontare quando ci sono tanti disegnatori che ancora non hanno fatto un Texone?
Questa volta concordo in toto con West. :old: -ave_ Premesso che il Texone è una pubblicazione nata appositamente per proporre ogni anno ai lettori i più svariati stili grafici e diverse interpretazioni di Tex, realizzate per l'occasione da disegnatori differenti, l'idea di assegnarlo per la seconda volta a Milazzo, Civitelli o ad altri fumettisti che in passato hanno già dato il loro contributo alla collana, non sta in piedi, è fuori da ogni logica... Senza contare il fatto che, come sottolieava poc'anzi West, ci sarebbero molti altri disegnatori, di casa Bonelli e non, che avrebbero piacere di tentare questo prestigioso esperimento... Dubito che la SBE acconsentirebbe una simile iniziativa, peraltro priva di ogni senso, fermo restando che esistono altre pubblicazioni "speciali" di Tex, quali Color, Maxi e Almanacchi, in cui Milazzo o chicchessia potrebbero sbizzarrirsi liberamente... :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mi associo in pieno a West e a Billy: un Texone assegnato una seconda volta ad un disegnatore già cimentatosi con esso è una minestra riscaldata evitabile... Per di più io propendo sempre per affidare i Texoni a guest stars, per cui l'opzione di affidarli ai pur fenomenali Ticci e Civitelli, colonne portanti della scuderia del Ranger, a parer mio è stata una fuoriuscita dal significato stesso di fondo dell'albo in sè...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mi associo in pieno a West e a Billy: un Texone assegnato una seconda volta ad un disegnatore già cimentatosi con esso è una minestra riscaldata evitabile... Per di più io propendo sempre per affidare i Texoni a guest stars, per cui l'opzione di affidarli ai pur fenomenali Ticci e Civitelli, colonne portanti della scuderia del Ranger, a parer mio è stata una fuoriuscita dal significato stesso di fondo dell'albo in sè...

Ti sei dimenticato anche di Galep e del futuro Texone di Andreucci. :indianovestito: In effetti, bisogna dire che la filosofia originale dei Texoni è si è un p? persa negli ultimi tempi, col coinvolgimento anche di disegnatori "interni" alla serie. Difficile dire quanto questo sia dovuto alla sempre crescente difficolt? di travare nuovi disegnatori e quanto ad una scelta consapevole.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questo temo che sia impossibile. Prima di rivedere un disegnatore per la seconda volta su un Texone dovranno prima essere esauriti tutti quelli disponibili

Dunque lo escludi categoricamente è In fondo il texone era stato concepito inizialmente solo per accogliere autori ospiti, ma ormai viene realizzato anche da autori "interni". Capita pure che disegnatori che esordiscono sul texone entrino poi a far parte dello staff. A questo punto, si potrebbe introdurre una eccezione anche alla regola dell'unicit?... ( e quindi inserire un Milazzo 2 prima che tutti i disegnatori disponibili siano esauriti ). Tu che ne pensi ?
In attesa che ti risponda Carlo ti espongo il mio pensiero. Secondo me è altamente improbabile per non dire impossibile. I motivi sono diversi: Per primo la peculiarit? stessa del Texone che ha in se la caratteristica di proporre ogni anno un nuovo disegnatore a cui dare la possibilità di fare un albo con vignette molto grandi, per secondo il fatto che in giro di disegnatori a cui dare la possibilità di esprimersi per la prima volta c'è ne sono molti e quindi perchè mai farli precedere da un disegnatore che già ha fatto un Texone, per terzo e non ultimo perchè mai proprio Milazzo?Ti premetto che a me il Texone di Milazzo mi è piaciuto molto ma, immedesimandomi in chi dovrebbe decidere, come farebbe a dire diamo questo onore a Milazzo tralasciando tutti gli altri tipo Ticci solo per fare il primo nome che mi viene in mente? Sarebbe una scelta molto difficile, perchè mai doverla affrontare quando ci sono tanti disegnatori che ancora non hanno fatto un Texone?
Questa volta concordo in toto con West. :old: -ave_ Premesso che il Texone è una pubblicazione nata appositamente per proporre ogni anno ai lettori i più svariati stili grafici e diverse interpretazioni di Tex, realizzate per l'occasione da disegnatori differenti, l'idea di assegnarlo per la seconda volta a Milazzo, Civitelli o ad altri fumettisti che in passato hanno già dato il loro contributo alla collana, non sta in piedi, è fuori da ogni logica... Senza contare il fatto che, come sottolieava poc'anzi West, ci sarebbero molti altri disegnatori, di casa Bonelli e non, che avrebbero piacere di tentare questo prestigioso esperimento... Dubito che la SBE acconsentirebbe una simile iniziativa, peraltro priva di ogni senso, fermo restando che esistono altre pubblicazioni "speciali" di Tex, quali Color, Maxi e Almanacchi, in cui Milazzo o chicchessia potrebbero sbizzarrirsi liberamente... :trapper:
Che posso dire di più? Avete già detto tutto voi. ::evvai:: P. S. Milazzo, l'ha già detto Borden, è in pole position per disegnare il team up tra Tex e Ken Parker quando Berardi si decider? a scriverlo. :inch:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Se poi vogliamo tornare sul discorso disegnatori papabili per un Texone, limitandoci a quelli che già lacvorano per la Bonelli io indico... Da BRENDON:Giuseppe RicciardiDa DAMPYRAlessandro BocciAlessio FortunatoArturo LozziMajoMarco SantucciDa DYLAN DOG:Giampiero Casertano (che sta già facndo una mini storia per il Color, ma perchè precludersi altre possibilità?)Giovanni Freghieri (ha già dato Forfait su Tex due volte e c'è da aubitare che gli concedano una terza occasione, ma non si sa mai). Angelo Stano (lui ha già rifiutato un'offerta una volta, ma nulla è eterno in fondo). DA MARTIN MYSTERENando & Denisio Esposito Giovanni RomaniniDA NATHAN NEVERGiuseppe BarbatiAndrea CascioliBruno RamellaValrntina RomeoDa ZAGOR:Della MonicaLaurentiPriscoE volendo ce ne sarebbero anche altri, quindi ne passerebbero di anni prima di pensare di fare un secondo giro con alcuni disegnatori.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.