• Avvisi

    • TexFanatico

      BUON NATALE   24/12/2017

      BUON NATALE e felici Festività a voi!
Guest Colonnello_Jim_Brandon

[458/460] Sulla Pista Di Fort Apache

Voto alla storia  

48 voti

  1. 1. Voto alla storia

    • 10 - 6
      16
    • 9 - 5.5
      15
    • 8 - 5
      6
    • 7 - 4.5
      1
    • 6 - 4
      1
    • 5 - 3.5
      0
    • 4 - 3
      0
    • 3 - 2.5
      0
    • 2 - 2
      0
    • 1 - 1.5
      1
    • 0


Messaggi consigliati/raccomandati

Grazie al post di Chunz, ho riletto questa storia che giudico, senza ombra di dubbio, davvero eccellente. Ottimo il tratto di un Ortiz all'apice della forma. Stupenda la sceneggiatura di Boselli, anche lui in grande spolvero. Stiamo ragionando di un'avventura scritta da oltre quindici anni e, confrontata con la recentissima "Il Supremo", dispone di un andamento lineare, senza un finale " velocizzato". Mi chiedo (e chiederei a Borden): sono cambiati i tempi, oppure si tratta di una scelta editoriale obbligata dalla necessità di incastrare due storie in pagine predefinite?

 

Veramente all'epoca ci fu chi mi accusò di aver fatto un finale veloce...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ringrazio Borden per la risposta sul finale di "Sulla pista di Fort Apache" e mi stupisco molto sul fatto che, all'epoca, qualcuno lo accusò di aver scritto un finale veloce (chissà chi fu? Forse qualcuno della redazione....). Questo dimostra, una volta di più, quanto possano essere discordanti le differenti valutazioni dei lettori di ieri e di oggi. Mi chiedo come possa reagire uno scrittore sempre ai massimi livelli come appunto il nostro Boselli.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Un capolavoro incredibile... secondo me la più bella storia di Boselli dopo "Gli invincibili" e alla pari con "La grande invasione"... se penso che il Codacons voleva bloccarne l'uscita per delle opinioni personali di Tex in merito al fumo... la sceneggiatura è eccezionale... i personaggi di Laredo, Liz Starrett, Parkman e Chunz sono a mio giudizio tra i migliori mai visti su Tex. Strepitoso l'improvviso ravvedimento di Parkman messo di fronte a tutti i suoi errori una volta all'interno del campo indiano... la sua ammissione di fallimento davanti a Tex mi ha impressionato. E ancora, le scene tra Laredo e Liz... il duello finale tra Tex e Chunz. un grande Tiger Jack e infine, la dichiarazione di Laredo a Liz che chiude questa grandissima avventura."Sulla pista di Fort Apache" mi è piaciuta cosi tanto da farmi apprezzare anche i disegni di Ortiz, che in genere non amo particolarmente.

 

Soggetto: 10

Sceneggiatura: 10 e lode

Disegni: 9

Voto complessivo alla storia: 10

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie al post di Chunz, ho riletto questa storia che giudico, senza ombra di dubbio, davvero eccellente. Ottimo il tratto di un Ortiz all'apice della forma. Stupenda la sceneggiatura di Boselli, anche lui in grande spolvero. Stiamo ragionando di un'avventura scritta da oltre quindici anni e, confrontata con la recentissima "Il Supremo", dispone di un andamento lineare, senza un finale " velocizzato". Mi chiedo (e chiederei a Borden): sono cambiati i tempi, oppure si tratta di una scelta editoriale obbligata dalla necessit? di incastrare due storie in pagine predefinite?

Veramente all'epoca ci fu chi mi accusò di aver fatto un finale veloce...

 

 

Secondo me il finale non può assolutamente essere considerato veloce!Il corso degli eventi è perfetto: Chunz passa dalle grandi imprese all'apice della forza (l'assalto a Maverick) alla necessit?àdi ridimensionare gli obbiettivi per via della batosta subita. E' perfettamente logico l'assalto a un "isolato trading post"... d'altra parte per colmare il vuoto temporale si sarebbe dovuto passare per una serie di scaramucce tra la banda di Chunz e Tex ( o l'esercito), oppure infilare il duello in uno scontro tra un maggior numero di truppe. Preferisco senza dubbio lo scontro frontale tra i due capi che la il duello con Orso Veloce mentre centinaia di persone fanno da platea.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sto rileggendo la serie di Tex e pian piano sono arrivato a questi albi... Dico subito che le storie recenti le conosco meno di quelle più datate perchè i classici di Tex li ho letti e riletti all' infinito, mentre diciamo dal 400 in poi le storie le ho comprate, lette e stop... questo per dire che ricordo solo vagamente il ritorno di Laredo e Parkman intorno al numero 600... lo rileggerò (tra un po'!) Bene, se in altri interventi io ho sottolineato che anche se ritengo Boselli capace di ottime storie credo che sia troppo preso dalla voglia di strafare e che spesso ci proponga un Tex quantomeno insolito, la rilettura di questa storia mi ha sorpreso in positivo! Grandi le caratterizzazioni dei personaggi e dei comprimari (e sono tanti, ai già citati aggiungo il sergente irlandese Quincannon, ma molti altri ce ne sono!) che però STAVOLTA mai oscurano Tex, che - se non ricordo male purtroppo non è la norma per Boselli - fa pure fuori personalmente l' antagonista principale (in un duello apache).. Mi sarebbe piaciuto vedere anche il vecchio cammello in questa storia ma ammetto che questa è una mia fissazione personale... la figura di Laredo mi è molto piaciuta, creare un coprotagonista in Tex senza farlo morire nè rubare la scena in alcun modo ma ciononostante sottolineando le sue doti non è cosa da poco.. io spero che Laredo possa essere aggiunto agli "amici ricorrenti" di Tex!.. E la vicenda, con la presenza del capo più saggio (Cardona) ma stufo delle angherie dei soldati, degli indiani ribelli alcuni grandi nella propria crudeltà (Chunz e Alchesay), dei soldati ottusi e altri meno si pone decisamente nel solco texiano, cosa secondo me non più così scontata.. E pur non stravedendo per Ortiz in quest' occasione ho anche apprezzato il suo tratto, non so se sia dovuto a quanto mi abbia coinvolto la vicenda ma l' ho trovato meno sbrigativo di altre volte.. Il finale beh mi è piaciuto meno, un po' troppo scontato che finisse con la rincorsa dell' eroe Laredo alla bella Liz... ma per il mio gusto non intacca a grandezza della storia, che - a mio personale avviso - un 9 lo merita tutto!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

codaconsa.jpg

 

Io di questa storia posseggo solo i TuttoTex e già lì quei dialoghi sono stati cambiati e censurati eusa_wall.gif

 

Sulla storia avete già detto tutto voi... E' bellissima, EPICA come i migliori film di Ford, si respira proprio l'aria della frontiera. Peccato però per un finale a mio avviso un po' troppo rapido.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mah, anche in questo caso queste rettifiche di redazione mi lasciano molto perplesso. Tex è un uomo del West, e quelle battute ci stanno benissimo in bocca ad uno come lui. Whiskey e sigarette fanno parte dell'immaginario western: lo stesso Sergio Leone disse a Clint Eastwood - che lo aveva implorato di non fargli più mettere in bocca quell'insopportabile sigaro (Clint non fuma): "ma Clint, non è possibile: quel sigaro è il protagonista...".  

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Whiskey e sigarette fanno parte dell'immaginario western: lo stesso Sergio Leone disse a Clint Eastwood - che lo aveva implorato di non fargli più mettere in bocca quell'insopportabile sigaro (Clint non fuma): "ma Clint, non è possibile: quel sigaro è il protagonista...".  

 

Non conoscevo questo episodio! Be', semplicemente geniale...  :lol2:

 

Per quanto riguarda le censure: quello che mi preoccupa è che siano state eseguite sulla Collezione storica a colori (nel Tre stelle i dialoghi erano ancora originali), quindi in tempi assai recenti...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 

Whiskey e sigarette fanno parte dell'immaginario western: lo stesso Sergio Leone disse a Clint Eastwood - che lo aveva implorato di non fargli più mettere in bocca quell'insopportabile sigaro (Clint non fuma): "ma Clint, non è possibile: quel sigaro è il protagonista...".  

 

Non conoscevo questo episodio! Be', semplicemente geniale...  :lol2:

 

Per quanto riguarda le censure: quello che mi preoccupa è che siano state eseguite sulla Collezione storica a colori (nel Tre stelle i dialoghi erano ancora originali), quindi in tempi assai recenti...

 

 

Prima della CSAC trovi le correzioni già sul Tutto Tex.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 

 

Whiskey e sigarette fanno parte dell'immaginario western: lo stesso Sergio Leone disse a Clint Eastwood - che lo aveva implorato di non fargli più mettere in bocca quell'insopportabile sigaro (Clint non fuma): "ma Clint, non è possibile: quel sigaro è il protagonista...".

 

Non conoscevo questo episodio! Be', semplicemente geniale...  :lol2:
 
Per quanto riguarda le censure: quello che mi preoccupa è che siano state eseguite sulla Collezione storica a colori (nel Tre stelle i dialoghi erano ancora originali), quindi in tempi assai recenti...
 



Prima della CSAC trovi le correzioni già sul Tutto Tex.
 



Mmm.. Questo andrebbe controllato. Infatti la PRIMA correzione, quella sul fumo, l'ho effettuata io stesso "obtorto collo".

La seconda invece no! Quella sul whisky non era affatto necessaria, non si tratta di un mio intervento e, lo dichiaro qui, foss'anche l'avesse eseguita (ma non credo proprio) uno dei miei scomparsi Numi tutelari, si tratta di una modifica assai pedestre!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Tex NON scalpa

Tex NON scalpa

Grazie borden, la cosa mi conforta due volte:

- ricolloca Tex al posto giusto

- la memoria non mi giocava brutti scherzi

Comunque rileggo lo stesso la splendida storia degli eroi di Devil Pass.

Mi sono espressa male io, mi riferivo al taglio a zero dei capelli, cercherò di essere più precisa, non volevo assegnare a Tex una crudeltà che non gli appartiene.



Eh eh... andando a rileggere il topic di questa storia, ho ritrovato alcuni messaggi sul tema "scalpare" che qualche tempo fa è stato al centro di grandi discussioni dopo l'uscita del cartonato di Serpieri... Beh, senza voler riaccendere la discussione e far polemiche, mi limito a osservare che anche il curatore aveva espresso in tempi non sospetti il suo pensiero con un perentorio "Tex NON scalpa"! Quindi sono confortato dal sapere che anche Boselli la pensava esattamente come me quando ho sostenuto che il gesto dello scalpare non c'entra nulla con Tex, e venivo contraddetto da tanti che invece lo ritenevano in sintonia col personaggio...

Perdonate il messaggio ma l'aver ritrovato questi messaggi in cui Borden la pensa come me era un'occasione troppo ghiotta per passarla sotto silenzio :P

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ma infatti quello di "L'eroe e la leggenda" è un Tex volutamente non canonico ed in quest'ottica va visto ed accettato.
Si tratta di un espediente narrativo vecchio come il Mondo. 
Tra gli esempi che mi vengono in mente c'è una storia Marvel in cui un Conan anziano racconta ai suoi figli una storia della sua giovinezza ed alla fine, quando i ragazzi sono andati a letto, sua moglie gli dice; "La storia che hai raccontato non torna con questo, questo, e questo." e lui ribatte ridendo: "Beh forse ho abbellito un po' troppo certi particolari ed ho aggiunto qualcosa ma era comunque una bella storia no?."
In narratologia si parla in questi casi di narratore inaffidabile.:D

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ma infatti quello di "L'eroe e la leggenda" è un Tex volutamente non canonico ed in quest'ottica va visto ed accettato.
Si tratta di un espediente narrativo vecchio come il Mondo. 
Tra gli esempi che mi vengono in mente c'è una storia Marvel in cui un Conan anziano racconta ai suoi figli una storia della sua giovinezza ed alla fine, quando i ragazzi sono andati a letto, sua moglie gli dice; "La storia che hai raccontato non torna con questo, questo, e questo." e lui ribatte ridendo: "Beh forse ho abbellito un po' troppo certi particolari ed ho aggiunto qualcosa ma era comunque una bella storia no?."
In narratologia si parla in questi casi di narratore inaffidabile.:D

So bene che tu la pensi così: hai più volte spiegato la tua interpretazione - perfettamente corretta e legittima - di quel Tex come un Tex non veritiero, forse inventato da un Carson che non si sa se sia Carson, di sicuro non lo stesso di GLB. Allora ci sta anche che Tex scalpi un avversario (quello che non ci sta, secondo me, è che Serpieri abbia preso il personaggio di Tex e ne abbia fatto quello che gli pareva; ma questa è un'altra storia su cui abbiamo già discusso a suo tempo :D).
Però ricordo di aver dibattuto con qualcuno che sosteneva che il fatto che Tex scalpasse un nemico fosse in sintonia col personaggio di GLB, che non vedeva nulla di strano in questo... beh, su questo credo invece che non ci siano dubbi, e l'aver ritrovato un messaggio di Borden che sosteneva la stessa cosa mi ha fatto sorridere 
;)

Chiuso l'OT!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

mmm... a parte che questa storia è un incredibile capolavoro ma vedendo le tavole postate sopra con le due differenti versioni di quest'avventura, mi accorgo di quanto siano scemi i politici e quei falsi moralisti che impongono la loro visione dell'etica nelle storie di Tex... mi fanno proprio ridere. Gli scambi di battuta tra il nostro eroe e Laredo, quelli non censurati, per me non hanno niente di male o di scorretto, sono consoni ai personaggi e al periodo in cui vivevono... e soprattutto al fatto che due rudi uomini di frontiera possono trovare conforto in un whisky o una bella sigaretta! Mah!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti...non mi lapidate,ma ritengo questa storia una delle più brutte della saga di Tex.Gli Apache vengono ridotti a brutali sanguinari (e ci risiamo,sempre i poveri Mescaleros,manco fossero stato dei diavoli!)a parte i Coyoteros del vecchio capo.i soldati dipinti come i buoni che vanno contro gli indiani cattivi che scappano dalle riserve per ammazzare i bianchi.no,mi spiace,ma ho cestinato gli albi di questa storia.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Barbanera dice:

Ciao a tutti...non mi lapidate,ma ritengo questa storia una delle più brutte della saga di Tex.Gli Apache vengono ridotti a brutali sanguinari (e ci risiamo,sempre i poveri Mescaleros,manco fossero stato dei diavoli!)a parte i Coyoteros del vecchio capo.i soldati dipinti come i buoni che vanno contro gli indiani cattivi che scappano dalle riserve per ammazzare i bianchi.no,mi spiace,ma ho cestinato gli albi di questa storia.

Soldati buoni? Anche Parkman? Sicuro di averla letta per intero?  E poi ti faccio noare che gli indiani sono gli avversari di un numero cosiderevole di storie di tex. Tutte da buttare?:D

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

A parte Parkman,che se non.sbaglio si riscatterá piu avanti in un.altra storia,i soldati sono tutti buoni.le guerre indiane sono presenti in Tex in modo considerevole e spesso Tex va contro i soldati per prendere le parti degli indiani.ad esempio mi.era piaciuta molto la storia de Il carro di Fuoco in cui tex combatte con Geronimo per liberare gli Apache destinati a marcire in Florida

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">4 ore fa</span>, Barbanera dice:

A parte Parkman,che se non.sbaglio si riscatterá piu avanti in un.altra storia,i soldati sono tutti buoni.le guerre indiane sono presenti in Tex in modo considerevole e spesso Tex va contro i soldati per prendere le parti degli indiani.ad esempio mi.era piaciuta molto la storia de Il carro di Fuoco in cui tex combatte con Geronimo per liberare gli Apache destinati a marcire in Florida

Ne dimentichi troppe altre per sottolineare la tua tesi. Dove metti Gli eroi di Devil Pass e Assedio al Posto n.6, per esempio?

 

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.