Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
Guest Colonnello_Jim_Brandon

[419/420] Sul Sentiero Della Vendetta

Voto alla storia  

23 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Guest Colonnello_Jim_Brandon

evBuoKUANzX3KvUItS0c4NpLkOyd0H38xSOQuUxL  ABGM7qYOE2ucm6xUMRFxxGQPOKovJ3kpLM1gr3Dg

 

 

Soggetto e sceneggiatura: Claudio Nizzi
Disegni: Vincenzo Monti
Inizia nel numero 419 e finisce nel numero 420 a pag. 78

 

Arizona meridionale. Nella vecchia missione di San Manuel il bounty killer Mounty Maker cattura Ray Talberg, un ragazzo accusato dell'omicidio di Nahomy, la bella sorella dell'apache Hondo. Pochi istanti dopo però un piccolo gruppo di apache ingaggia una violenta sparatoria con Maker e il giovane Talberg riesce a fuggire e a rifugiarsi nel ranch della vedova Desmond, protetto dalla giovane figlia di lei, Bessie. Tex e Carson, chiamati a risolvere il caso dell'omicidio, scoprono che l'accusa rivolta al ragazzo è infondata e che Maker è il vero assassino. Ma Tex e Carson non sono i soli ad aver scoperto questa triste verità; informato da una vecchia indiana, l'apache Hondo si mette sulle sue tracce. Ora Tex e Carson si trovano tra le mani non una ma ben tre patate bollenti : scagionare Talberg, che è ora "marcato stretto" da Maker e tre soci, catturare Maker che per salvarsi non esiter? a farsi scudo della povera vedova, e placare l'ira di Hondo prima che venga catturato dalle giacche azzurre.

 

 

 

© Sergio Bonelli Editore

 

 

 

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _  _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

 

 

 

Un storia leggibile, ma non una delle migliori di Nizzi. Tex e Carson si presentano in forma discreta, mettendo in atto qualche "vecchio trucco", ma nel complesso non brillano particolarmente di "luce propria". Il giovane Talberg è ben caratterizzato, ma la sua "storia" con la giovane Bessie poteva essere maggiormente sfruttata per incrementare la "tensione" della storia. Abbastanza ben fatto il cattivo di turno, Mounty Maker, un vero bastardo, ma la sua fine risulta quasi "scontata". Molto belli i disegni del sempre ottimo Monti.

Voto complessivo : 5

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Guest Wasted Years

In effetti la storia è abbastanza banale e scontata, ma non raggiunge affatto i livelli di noia e di verbosit? successivi. Alla fine si riduce alla storia prevedibilissima di un malfattore cacciatore di taglie e di una vendetta indiana, spegnendo subito ogni spunto di tensione. Disegnata ottimamente da un grande che meritava ben altri soggetti, è però ben sceneggiata, nel senso che tutti i passaggi sono resi bene dal punto di vista "cinematografico", in bella sinergia tra sceneggiatore e illustratore. A me non dispiace, perchè amo molto Monti, per cui anche per me un 5, ma più 6--.10 ai disegni per sempre MONTI!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Le considerazioni del Colonnello e di Wasted non sono per nulla infondate, ma mi sentirei di essere un po' più benevolo nei confronti di questo riempitivo, in cui certamente Tex e Carson non sono decisivi come altre volte

anche perchè, prima ancora che si ritrovino tra le mani il "caso", Hondo e i suoi sono arrivati alla soluzione per conto proprio, talch? non soprende affatto che siano infine loro a liquidare il perfido Maker
ma reagiscono bene in ( quasi ) tutte le occasioni in cui devono affrontare i loro avversari o prevenire azioni dalle conseguenze irrimediabili ( come uno scontro tra Apaches e soldati )
solo Carson si fa soprendere in maniera piuttosto piccionesca di notte da Hondo e i suoi ( che lo colgono mentre dorme ... ), ma dato che Tex è in buoni rapporti con il fiero capo apache la cosa non ha conseguenze devastanti
; si può magari rilevare che Tex ( come altre volte in Nizzi, ma non solo con lui ) si faccia prendere talora da eccessivi scrupoli legalistici, ma il fatto che gli balenino alla mente non gli impedisce di superarli. Un aspetto positivo della trama ?, come ha sottolineato il Colonnello, la riuscita caratterizzazione delle figure secondarie ( Maker, il giovane Talberg, ma anche la signora Desmond e sua figlia ); ad esso va aggiunto anche il ricorso ad alcuni tocchi sentimentali che, seppure non approfonditi ( ma IMHO avrebbero potuto facilmente sbilanciare in senso "rosa" la vicenda ), conferiscono un certo sapore alla sceneggiatura. Ottimi come al solito i disegni di Monti. Insomma, per me:soggetto 7sceneggiatura 7--disegni 8,5. Modificato da Pedro Galindez

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

alla storia do 6 per motivi gia citati sopra... ma non posso non dare 10 al valore che ha per me questo numero in quanto si tratta del primo tex che ho letto e che quindi mi ha fatto avvicinare alle sue avventure... nonostante sia una storia che non esalta in pieno le capacità del ranger, mi ha fatto apprezzare (dato che non conoscevo il personaggio) il suo modo di "lavorare", sempre al fianco di chi ha bisogno di aiuto indipendentemente dal colore della pelle... :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Dunque da quello che ho letto, specialmente nei primi due commenti del colonello e di Wasted, dato che Carson e Tex non sarebbero, secondo loro due, al centro della risoluzione della storia e dato che Carson si fa beccare addormentato da Hondo, allora la storia ha un soggetto ed una sceneggiatura che oscilla fra la mediocrit? e la sufficienza strappata. Boh -_nono Secondo me questo modo di giudicare le storie ?, con tutto il rispetto, un p? fazioso e dilettantistico. La storia la si giudica per la trama, il soggetto e la sceneeggiatura in se non per il ruolo e la figura che ci fanno i pard. Al limite alla fine si può aggiungere che secondo la propria opinione non rispetta i canoni della serie Tex o che è poca adatta alla serie. Comunque i gusti son gusti ed io rispetto le opinioni altrui. Secondo il mio modesto avviso la storia è ben congegnata, non è un capolavoro ma dopo averla letta ne sono rimasto soddisfatto. Non presenta cadute di livello e mantiene alta la tensione. Il ruolo dei due pard è sfruttato abbastanza e il finale con

Hondo che si prende la sua vendetta è il più ovvio e giusto che ci potrebbe essere.
voto 9

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Storia abbastanza bella e piacevole . La storia non è poi così elaborata ma mi fa abbastanza piacere una sceneggiatura classica . Ho notato che il ruolo di Tex e Carson non riveste l'importanza presente in quasi tutte le altre storie . Inoltre ho notato il tratto di Monti e la sua evoluzione . In storie come "Un mondo perduto" , il suo tratto è più realistico mentre in questa il suo stile sembra avvicinarsi a quello di Ticci .

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il soggetto è interessante, peccato perchè meritava di essere sceneggiato meglio, mentre invece i punti cruciali vengono risolti quasi tutti banalmente. I personaggi andavano caratterizzati meglio, e come al solito Tex deve spiegare sempre tutto a Carson, con l'aggravante che le spiegazioni non rivelano nulla al lettore che non sappia già, e pertanto sono pure inutili nell'economia della storia.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il soggetto è interessante, peccato perchè meritava di essere sceneggiato meglio, mentre invece i punti cruciali vengono risolti quasi tutti banalmente. I personaggi andavano caratterizzati meglio, e come al solito Tex deve spiegare sempre tutto a Carson, con l'aggravante che le spiegazioni non rivelano nulla al lettore che non sappia già, e pertanto sono pure inutili nell'economia della storia.

Quoto. Carson fa la figura del babbeo e non ce ne sarebbe nemmeno bisogno, visto che Tex non spiega nulla che il lettore non abbia già capito. Nizzi doveva avere una forte sfiducia nei confronti dei lettori di Tex... poi, come se non bastasse, fa sorprendere i pards da Hondo perchè Carson si è appisolato durante il turno di guardia :malediz... ma come si fa?... Il soggetto sarebbe stato pure buono, ma la sceneggiatura, nel secondo albo, perde paurosamente di mordente, tanto che non ho nemmeno finito di leggerla. Peccato per i sempre ottimi disegni di Monti e per la copertina di Mille Dollari per morire, la cui bellezza avrebbe meritato un'altra storia.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Una storia che tutto sommato vale la sufficienza e forse, qualcosa di più. la caratterizzazione del cattivo ( il cacciatore di taglie Maker) è discreta , come il personaggio di Ray Talberg. I punti deboli? L'ingenuità di Kit Carson con Hondo e una conclusione abbastanza rapida della vicenda, che avrebbe potuto essere sviluppata con una lunghezza di pagine superiore. I disegni di Monti sono discretiSoggetto: 7Sceneggiatura: 6Disegni: 7Voto globale alla storia: 6,5

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.