Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
Guest Colonnello_Jim_Brandon

[466/468] Golden Pass

votate quest' avventura  

38 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Premetto che sono un grande estimatore delle storie di Nolitta (anche se questa è stata scritta a quattro mani con Boselli), la prima storia che ho letto è stata El Muerto, ero bambino e leggevo quel che trovavo in casa. Qualche anno dopo iniziai a comprare autonomamente Tex, e la seconda storia che ho letto è stata I Dominatori della Valle poi scopr? che esisteva anche Tex Tre Stelle e quindi in contemporanea iniziai a leggere Giungla Crudele, dunque le prime tre storie di Tex lette sono state tutte di Nolitta. Trovo che questa non sia la sua miglior storia, ci sono tutti gli ingredienti che ne caratterizzano lo stile, ma credo troppo enfatizzati: siparietti comici che a volta rasentano il grottesco, dialoghi ben curati, ma troppo lunghi sfiorando in qualche occasione la diarrea verbale, e quasi due albi per arrivare al nerbo della storia. Nel complesso è stato piacevole leggerla, però trovo che non sia delle migliori, e gli stessi disegni di Ticci non sono la sua miglior prova.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La storia è bellissima e riesce a tenere viva l'attenzione del lettore nonostante la lunghezza. Il soggetto originario di Nolitta viene trasformato da Boselli che come al solito inventa una serie di coprotagonisti da antologia: da Mamie Smith ( bellissimi i siparietti con il vecchio cammello), a Roger e Barbara Grayson, fino a Steve Behan. L'unica cosa che mi sento di rimproverare a Boselli è forse quella di aver stereotipato troppo i tratti psicosomatici della restante parte della famiglia Behan... troppo poco individui i fratelli di Steve, troppo uguali tra loro, troppo gratuitamente feroce il padre (vedesi la scena della morte di Dan Behan). Bella la scena dell'incontro di pugilato, anche se Pat Mc Ryan le prende troppo di santa ragione e a me, che ho un debole per l'Irlanda, questo fa storcere un pochino il naso. Nonostante questo, la storia come ho già detto è veramente bella e prende un 8 pieno: non la ritengo una delle migliori vicende dell'intera saga, ma sicuramente è superiore alla media delle storie Texiane. Grande Ticci, uno dei miei disegnatori preferiti. Soggetto: 8Sceneggiatura: 8 ( 7,5 Nolitta, 8,5 Boselli)Disegni: 9Voto globale alla storia: 8

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Un primo albo letteralmente buttato,tanto che in fin dei conti la storia vera inizia dal secondo albo (cioè quando l ha presa in mano Borden).il primo.albo praticamente non l'ho mai più riletto.

Ciò detto,la storia è decisamente buona:il personaggio in assoluto più riuscito è quello del sergente Buster,con un Pat decisamente in forma.la banda dei fratelli zotici,sfruttata dalla moglie arpia di Grayson non impensierisce molto Tex,che comunque si dimostra all altezza della situazione.una delle poche storie di Borden.in cui è presente una buona dose di humour

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.