Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Mefisto e la sua evoluzione! In Attesa del capitolo conclusivo


MacParland
 Share

Recommended Posts

<span style="color:red">7 ore fa</span>, Diablero dice:

Beh, finché si usano contro Yama, che non è certo il più potente stregone del mondo, ci sta anche. Il bello de "il figlio di Mefisto", la genialata, è che invece di farci vedere da subito un mago potentissimo senza spiegarci perché, ci mostra praticamente un "principiante raccomandato" che scopre quel mondo un po' alla volta insieme al lettore.. Ci sta che possa essere ostacolato dagli amuleti di un vecchio stregone, e oltretutto quella è la miccia per la discesa agli inferi di Yama, che è una delle scene più belle.

 

C'era potenzialmente una scena molto "forte", nel vedere Mefisto imporsi travolgendo le difese dei bracciali dicendo "io non sono mio figlio". Una delle tante occasioni sprecate da Nizzi nella Mefistolata...  :rolleyes:

in realtà in quella storia si vedeva bene che Yama era più potente di Mefisto

poteva colpire a distanza i nemici,Mefisto non poteva

Link to comment
Share on other sites

I miei voti:

 

Mefisto la spia / L'eroe del Messico 8

 

Il ponte tragico 10 e lode alla prima parte, 8,5 alla seconda (quella per intenderci con Carson e Kit ipnotizzati)

 

Incubo! 10

 

Terrore sulla savana 9

 

Il figlio di Mefisto 10 e lode

 

Il ritorno di Yama 7

 

L'ombra di Mefisto 4 (forse la peggior storia di GLB)

 

Mefisto! 5 (il primo albo però è ottimo)

 

Il segno di Yama 7,5

Link to comment
Share on other sites

  • 5 weeks later...
Il 9/11/2021 at 15:01, Diablero dice:

In effetti, riflettendoci, sono più insensato io...  :blink:

 

Vabbè, prendo commiato dal thread (spero), parlare delle storie di Nizzi non fa decisamente bene al mio umore (più per il muro di gomma che si incontra che per le storie in sè, ormai...).

 

Posto a mò di commiato due immagini che avevo preparato per il post di ieri ma che poi avevo tagliato perché era già troppo lungo.  Sono immagini che racchiudono splendidamente la competenza e l'intelligenza dimostrata dai pard in questa storia...

 

o-a-d-n-078.png
o-a-d-n-079.png

 

Questa sequenza è una delle robe più tristi mai lette su Tex. In generale quel ritorno di Mefisto fu una delusione terrificante. E avevo 13 anni. Rileggendola poi ricordo che pur ricordandola molto brutta non avevo più idea di quanto fosse orrenda. Ottima la disamina sul non inseguimento di Mefisto comunque, è una cosa che mi ha sempre dato un fastidio pazzesco. 

 

Per fortuna ora Tex è in mani decisamente migliori, per la prossima storia del vecchio pazzo ho aspettative a mille, dalle anteprime i Cestaro mi paiono in forma smagliante, Civitelli con queste tematiche mi convince meno, ma dopo Yama giusto ci sia lui, si attende con malcelata impazienza.

Edited by Chinaski89
Link to comment
Share on other sites

9 minutes ago, Chinaski89 said:

 

Questa sequenza è una delle robe più tristi mai lette su Tex. In generale quel ritorno di Mefisto fu una delusione terrificante. E avevo 13 anni. 

Far passare Tiger Jack per una specie di pivello, che poi non è neanche la prima volta che si fa fregare in un agguato nella stessa storia... 

Link to comment
Share on other sites

Se non erro, ne vedremo delle belle nella prossima vicenda: padre e figlio assieme, Tex catturato, l'entrata in scena di Lily, di Padma e Narbas. Mi sale addirittura un filino di inquietudine e trepidazione…. Alla fine à stata molto bella l'attesa, tale da non sentirmi completamente pronto alla lettura fra qualche mese. 

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Durante la mia recente rilettura dei precedenti scontri di Tex prima contro Mefisto e successivamente contro Yama, ho avuto la possibilità di cogliere forse più a fondo alcune sottigliezze dei due, notevoli differenze soprattutto a livello caratteriale, ma anche qualche caratteristica in comune. Quanto Mefisto, nel corso della sua esperienza (antecedente alla morte in Florida), si è dimostrato sempre piuttosto risoluto e mai eccessivamente riverenziale verso le forze oscure, dando l'impressione di essere sempre piuttosto padrone della materia e non mostrando di fatto mai timore nel maneggiarla (a probabile dimostrazione che la palestra sul campo e nel corso dell'esperienza è sempre la migliore, tanto più per chi come lui, di fatto, è partito quasi da zero nell'esplorare la magia nera), al contrario il figlio Yama mi è sempre sembrato conservare un pizzico di timore ed indecisione nel cimentarsi nella medesima arte del padre, non riuscendo mai a maneggiarla con la stessa disinvoltura ed il medesimo sangue freddo (a titolo di esempio, ricordo ancora una volta il suo viaggio nel Regno di Pietra, da cui torna sconvolto), né probabilmente ad acquisire mai totale fiducia da parte delle stesse forze oscure, al contrario sempre abbastanza prodighe nei riguardi del padre.

 

Ciò che invece a me è sembrato accomunarli, ed è di fatto forse il loro principale punto debole, è l'incapacità da entrambi dimostrata nel sapersi scegliere i giusti alleati, e soprattutto l'incapacità di sapersi porre nel migliore dei modi nei loro confronti al fine di assicurarsene la fedeltà incondizionata. Non mi riferisco, dunque, agli hualpai o ai seguaci del voodoo, o tantomeno ai maya ed agli aztechi, in quanto li considererei più che altro manovalanza al servizio dell'uno e/o dell'altro, quanto piuttosto a gente come Loa, Otami, Thomas, Manuela e Matias, i quattro cavalieri dell'ultima avventura. Nel caso di Loa ed Otami, dimostrazione lampante della loro inaffidabilità è la loro repentina fuga dal castello (per di più inutile, poiché appena fuori i Seminoles uccidono Otami e prendono prigioniera Loa) con annesso furto di diamanti, la stessa Loa è successivamente abbandonata da Yama al suo destino nel naufragio del veliero maledetto causato da Thomas, uno sgherro che la stessa mambo e Yama avevano in precedenza utilizzato per attirare in trappola Tex ed i pards preparandosi poi a scaricarlo; Manuela e Matias, dopo aver accolto nelle loro terre Yama, ne vedono crescere sempre più il potere e l'ascendente presso i maya (di concerto con i soliti progetti di ricchezza e dominio) e, dopo essersi confrontati con Tex, decidono immediatamente di allearsi con lui per scaricarlo; nel caso dei quattro cavalieri, la faccenda è un po' più complessa: Yama, difatti, non si premura troppo di nascondere una predilezione per Kalam rispetto a Rinchen, Lefauvre ed Hayden, e la cosa si lascia intendere susciti qualche gelosia negli altri, tuttavia non si fa problemi a sacrificare alle divinità oscure lo stesso Kalam e tentare altrettanto con Hayden, il quale per vendetta aiuta poi Tex nello sbaragliare ancora una volta i piani del figlio di Mefisto.

 

Il succo della questione è che, personalmente, sono curioso di vedere come Mefisto e Yama si comporteranno sotto questo aspetto nella prossima avventura, ovvero se avranno imparato dagli errori del passato e proveranno a scegliersi meglio gli alleati di turno e, ovviamente, a trattarli anche con maggiori riguardi. Ma, soprattutto, sarà interessante vedere come padre e figlio, per la prima volta fisicamente insieme, collaboreranno (almeno nella seconda storia, poiché dalle anticipazioni si è potuto notare come nella prima Yama sia ancora convalescente), ammesso che invece i due non possano entrare in conflitto tra loro.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Secondo voi (pura curiosità) quanto tempo è passato, da un punto di vista della cronologia di Tex, fra la storia scritta da Nizzi ossia la resurrezione di Mefisto e la storia attuale? Secondo me si va, si tratta di un periodo di 2-3 anni. Mentre l'intervallo fra la storia ambientata in Florida e il ritorno di Mefisto e Lily, suppongo più di 5-6 anni, considerando le storie con Yama e che Tex si è scontrato nel frattempo con nuovi nemici di spessore come il Maestro, la Tigre Nera e Proteus.

Link to comment
Share on other sites

Secondo me, nella "cronologia texiana" potrebbero essere passati 5 o 6 anni, se non anche qualcosa di più.

 

Se consideri, per puro termine di paragone, che tra le due storie in cui compare la bella messicana Conchita - L'uomo con la frusta, n° 365-369, e Scorta armata, n° 477-478 - lo stesso Carson afferma siano passati 3 anni, a mio parere può starci che tra il ritorno di Mefisto dalla morte e la sua "promozione" a direttore di manicomio sia passato un lasso di tempo maggiore ;).

Link to comment
Share on other sites

30 minuti fa, ElyParker dice:

Secondo voi (pura curiosità) quanto tempo è passato, da un punto di vista della cronologia di Tex, fra la storia scritta da Nizzi ossia la resurrezione di Mefisto e la storia attuale? Secondo me si va, si tratta di un periodo di 2-3 anni. Mentre l'intervallo fra la storia ambientata in Florida e il ritorno di Mefisto e Lily, suppongo più di 5-6 anni, considerando le storie con Yama e che Tex si è scontrato nel frattempo con nuovi nemici di spessore come il Maestro, la Tigre Nera e Proteus.

Salvo che non vi siano espliciti riferimenti storici, ogni storia è atemporale (cioè senza tempo). Infatti, se dovessimo considerare le storie dentro una continuity rigorosamente temporale, anche ammettendo che Tex abbia la sfiga di incappare in un guaio una volta al mese, dovrebbero essere passati 100 anni di avventure... E da quando Kit Willer è diventato adulto, Tex ha praticamente sempre la stessa età (come del resto gli altri pards).

Pertanto, l'intervallo di tempo tra l'ultima storia con Mefisto e l'attuale è unicamente quello che Boselli decide eventualmente di dichiarare funzionalmente nella trama senza che vi si debbano necessariamente collocare dentro tutte le altre avventure dal nr. 504 al 740.

Edited by PapeSatan
  • Like (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.