Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[Color Tex N.20] La Terribile Banda e altre Storie


MacParland
 Share

Recommended Posts

  • co fondatore
<span style="color:red">12 ore fa</span>, Diablorojo82 dice:

Purtroppo ho appena letto della morte di Emanuele Mosca (Ulzana sul forum).

:o:(:mellow:

Link to comment
Share on other sites

Un Color in cui le 5 storie hanno tutte un'ambientazione e un carattere da puro western nudo e crudo, senza contaminazioni mistiche, misteriche, sciamaniche o che dir si voglia. E questa omogeneità di atmosfera senza voli pindarici ha giovato alla mia lettura, rilassante e immediata.

La prima storia ("La terribile banda") è quella che mi è piaciuta di più, sceneggiatura ad incastro perfetto dove la mano di Boselli si vede tutta: anche se il soggetto non è suo, interpreta in modo non banale e suscitando continua emozione la vicenda costruita intorno alla figura del ragazzino, con cui da lettore ho stabilito fin da subito profonda empatia. Bellissima storia, originalissima per la serie di Tex, perfetta per una breve. Disegni e colorazione notevoli, naturali e con tante sfumature, quasi acquarellate: il meglio tra le 5 storie.

"La voce del muto" e "Memorie di un soldato" sono accomunate dalla costruzione intorno allo stato d'animo del co-protagonista (insieme a Tex): disperazione e odio del muto, nostalgia, ammirazione e un costante velo di tristezza dell'ex soldato. Cambia il finale: di speranza il primo, amaro e commovente il secondo. Anche per queste due storie, i rispettivi autori sono riusciti a suscitare emozione in me lettore, aiutati da disegni chiari e definiti, pur con una colorazione tipica pastellata uniforme che appiattisce alquanto le scene.

"La lama del rasoio" ha una trama semplice, risolta con troppi bang-bang nel finale, ma anche qui da lettore sono entrato in empatia con il povero barbiere, quindi la storia si legge con coinvolgimento. Bello il finale con il "colpo di mano" (propriamente, di gomito!) del barbiere.

"Funerale a Sierrita": tra tutte, è la storia che mi ha coinvolto di meno. Trama banale, banale, banale, già letta tantissime volte (lo sceriffo che chiede aiuto a Tex e Tex che sgomina i malfattori) ma senza quella variante o quello spunto che possa rendere originale uno sviluppo classico. Emblematica l'ultima vignetta, con Tex davanti alla tomba dello sceriffo: un pathos così freddo che mi è sembrato quasi che Tex dicesse "Non sono arrivato in tempo, PAZIENZA!". Disegni dal tratto ticciano (a me molto gradito), con spigolosità talvolta un po' troppo accentuata (eccetto le rotondità della cantante di saloon :D).

VOTI riepilogativi:

La terribile banda: 7,5

La voce del muto: 6,5

Funerale a Sierrita: 5

Memorie di un soldato: 6,5

La lama del rasoio: 6

 

Edited by PapeSatan
Link to comment
Share on other sites

Color che mi è molto piaciuto.Devo dire che rimpiango davvero che il compianto Emmanuele Mosca non potrà più scrivere per Tex,dato che per me ha scritto davvero una bella storia,ben pensata e commovente.Anche i disegni sono ottimi,i migliori del lotto.La storia di Ruju è ottima, superiore ai suoi standard,se la cava quasi sempre bene quando c' è da analizzare psicologicamente un personaggio secondario.Torricelli meglio del solito,molto aiutato dal colore.

Nizzi è come al solito,scrive una storia che di per sè non sarebbe niente di che ma la riempie di tanto mestiere da renderla molto gradevole.Peccato per i pessimi disegni.

 

Infine i più sentiti complimenti a Mister P per l'ottimo soggetto,sceneggiato egregiamente da Boselli e ben disegnato.Vai così,pard! ;)

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Grande Tex dice:

Color che mi è molto piaciuto.Devo dire che rimpiango davvero che il compianto Emmanuele Mosca non potrà più scrivere per Tex,dato che per me ha scritto davvero una bella storia,ben pensata e commovente.Anche i disegni sono ottimi,i migliori del lotto.La storia di Ruju è ottima, superiore ai suoi standard,se la cava quasi sempre bene quando c' è da analizzare psicologicamente un personaggio secondario.Torricelli meglio del solito,molto aiutato dal colore.

Nizzi è come al solito,scrive una storia che di per sè non sarebbe niente di che ma la riempie di tanto mestiere da renderla molto gradevole.Peccato per i pessimi disegni.

 

Infine i più sentiti complimenti a Mister P per l'ottimo soggetto,sceneggiato egregiamente da Boselli e ben disegnato.Vai così,pard! ;)

Ma non stona il silenzio del colpevole per così tante pagine? BAH mi sono cadute le braccia. Reazione zero.

<span style="color:red">1 minuto fa</span>, Diablorojo82 dice:

Ma non stona il silenzio del colpevole per così tante pagine? BAH mi sono cadute le braccia. Reazione zero.

Parlo della storia di Nizzi.

<span style="color:red">4 ore fa</span>, PapeSatan dice:

Un Color in cui le 5 storie hanno tutte un'ambientazione e un carattere da puro western nudo e crudo, senza contaminazioni mistiche, misteriche, sciamaniche o che dir si voglia. E questa omogeneità di atmosfera senza voli pindarici ha giovato alla mia lettura, rilassante e immediata.

La prima storia ("La terribile banda") è quella che mi è piaciuta di più, sceneggiatura ad incastro perfetto dove la mano di Boselli si vede tutta: anche se il soggetto non è suo, interpreta in modo non banale e suscitando continua emozione la vicenda costruita intorno alla figura del ragazzino, con cui da lettore ho stabilito fin da subito profonda empatia. Bellissima storia, originalissima per la serie di Tex, perfetta per una breve. Disegni e colorazione notevoli, naturali e con tante sfumature, quasi acquarellate: il meglio tra le 5 storie.

"La voce del muto" e "Memorie di un soldato" sono accomunate dalla costruzione intorno allo stato d'animo del co-protagonista (insieme a Tex): disperazione e odio del muto, nostalgia, ammirazione e un costante velo di tristezza dell'ex soldato. Cambia il finale: di speranza il primo, amaro e commovente il secondo. Anche per queste due storie, i rispettivi autori sono riusciti a suscitare emozione in me lettore, aiutati da disegni chiari e definiti, pur con una colorazione tipica pastellata uniforme che appiattisce alquanto le scene.

"La lama del rasoio" ha una trama semplice, risolta con troppi bang-bang nel finale, ma anche qui da lettore sono entrato in empatia con il povero barbiere, quindi la storia si legge con coinvolgimento. Bello il finale con il "colpo di mano" (propriamente, di gomito!) del barbiere.

"Funerale a Sierrita": tra tutte, è la storia che mi ha coinvolto di meno. Trama banale, banale, banale, già letta tantissime volte (lo sceriffo che chiede aiuto a Tex e Tex che sgomina i malfattori) ma senza quella variante o quello spunto che possa rendere originale uno sviluppo classico. Emblematica l'ultima vignetta, con Tex davanti alla tomba dello sceriffo: un pathos così freddo che mi è sembrato quasi che Tex dicesse "Non sono arrivato in tempo, PAZIENZA!". Disegni dal tratto ticciano (a me molto gradito), con spigolosità talvolta un po' troppo accentuata (eccetto le rotondità della cantante di saloon :D).

VOTI riepilogativi:

La terribile banda: 7,5

La voce del muto: 6,5

Funerale a Sierrita: 5

Memorie di un soldato: 6,5

La lama del rasoio: 6

 

Troppi bang quella di Ruju.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Grande Tex dice:

Infine i più sentiti complimenti a Mister P per l'ottimo soggetto,sceneggiato egregiamente da Boselli e ben disegnato.Vai così,pard! ;)

Mi unisco ai complimenti. Avevo già evidenziato nel mio post poco sopra che tra le 5 storie quella che mi è piaciuta di più è proprio la prima ("La terribile banda"), dando grande merito allo sceneggiatore Boselli, ma estendendo ora il mio apprezzamento anche al bellissimo ed originalissimo soggetto del nostro amico forumista. Il mio voto alla storia (7,5, v. sopra) è il risultato di soggetto + sceneggiatura + disegni +colorazione, in un connubio perfetto.

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">5 ore fa</span>, Diablorojo82 dice:

Ma non stona il silenzio del colpevole per così tante pagine? BAH mi sono cadute le braccia. Reazione zero.

sinceramente,non ci ho neanche fatto caso

Link to comment
Share on other sites

  • Sceriffi

I miei complimenti a @Mister P per lo spunto della sua storia, per me la migliore del lotto e tra le migliori storie brevi apparse su questa collana. Davvero davvero piacevole! Bravo!

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.