Wasted Years

Ranchero
  • Contatore Interventi Texiani

    2524
  • Iscritto

  • Ultima attività

  • Giorni con riconoscenze

    2

Tutto il contenuto pubblicato da Wasted Years

  1. Tex E La Comicità

    A me, invece, che ho contribuito attivamente alla sua sopravvivenza quando l'admin chiedeva partecipazione a gran voce INVANO, non meraviglia molto. E, con tutto il rispetto, se ti rivolgevi a me, ti risponderei di evitare di sparare giudizi quando non sai le cose.
  2. Tex E La Comicità

    Dimmi una cosa, dirx, ma sei sempre così oppure ti ci dedichi come hobby?
  3. Tex E La Comicità

    Sai quando sei stato sacrificato per la permanenza sua ed evidentemente la tua opinione e il tuo lavoro non erano sufficienti davanti al suo peso per il forum, e poi invece la prendi a ridere e dici quello che pensi e anche quello che non pensi, quando sei stato sacrificato perché moderavi troppo duro e adesso dovrebbero avere la faccia come il cubo a riprenderti per quello che è stato il partito che ha vinto, che strizza puoi avere? Sincero, mi interessano i settaggi del mio pod quando imitano un plexi o un twin, per me quanto accade alla bonelli è distantissimo dai miei pensieri.
  4. Tex E La Comicità

    No, non lo è. Scientificamente abbiamo due strade: 1) non è tua o c'è la mano di un altro, cosa che non credo. 2) qualche volta hai anteposto una autentica partecipazione e una regia delicata allo sfoggio delle tue arti di grande tecnico della scrittura. E si nota. In qualche storia, quando eri mezzo dentro e mezzo fuori di Tex, eri evidentemente incerto e sperimentale su come ti sentivi quello specifico fumetto. E hai dato delle belle prove. La verità anche al nemico.
  5. Tex E La Comicità

    Perché si percepisce che l'hai scritta sentendotela, è davvero un gioiello.
  6. Tex E La Comicità

    Psot, e io a chi rompo l'anima? EGOISTA. E poi con questa scusa ho già fatto esilio una volta. Se vuoi andare vai, nessuno ti trattiene. Putroppo non posso bannarmi da solo per compiacerti.
  7. Tex E La Comicità

    Siamo agli anatemi? Posso scegliere di sognare WILD WEST SHOW?
  8. Tex E La Comicità

    Vorrei fare altrettanto, ma per avere l'orchite occorre avere i giusti attributi. Quindi, e perché sono buono, ti aguro una buona serata. Ciao Mauro.
  9. Tex E La Comicità

    MA leggiti lo ZAGOR di Nolitta, lascia perdere le spacconate di Borden De Saussure, è il classico caso clinico di finto gradimento. Nietzche scrisse diverse opere, chiare, comprensibili e anche molto potabili. E nessuno se le prese mai in considerazione. Poi scrisse "così parlò Zaratustra", un delirio, incomprensibile, pesante e pedante. Però, tutti iniziarono a dire che era stupendo perché tutti gli altri lo dicevano, per non passare da ignuranti. Quindi l'opera, che era una schifezza pesante come il tuono, diventò famosa, mentre le cose ben scritte rimasero misconosciute. Zagor scritto da Borden e Tex scritto da Borden è fintamente amato. O meglio, lo era di più all'epoca in cui c'era Nizzi. Anche io facevo finta di apprezzarlo, perché non volevo passare per un saputello presuntuoso. Poi decisi di dire la mia vera opinione, che il re era NUDO, solo che solo una parte del resto del mondo, dopo che Nizzi si ritirò, decise di essere altrettanto sincera, rimasero tipi come Andrea67 che io sospetto che detesti le storie di Boselli, perché ritengo impossibile amarle vista la palla che sono, ma che oramai hanno convinto anche se stessi. SIAMO SERI, prendiamo coscienza, respiriamo e liberiamoci. Io sono il vostro profeta, presto avrete l'IBAN presso cui depositare tutte le vostre sostanze ecc.
  10. Tex E La Comicità

    Cacio e formaggio? Cacca e pupù? Pauroso e pavido? Formaticum e caseus? Sabatini e Coletti? Diciamolo ad alta voce LOACHER CHE BON.... no volevo dire: BORDEN: possiamo anche chiamarli spinaci di braccio di legno, ma tu dialoghi brillanti non ne sai scrivere, e manco storie immediate. Scrivi roba pedante, pesante, pendente non lo so, sono indipendente. E BOHHHHH.
  11. Storie di Tex Construction KIT

    Ecco un nuovo Kit Borden 2 kit Tex e Carson sono convocati presso un forte. Il colonnello, nel dipingere la missione esordisce così Carson sbianca in volto e palesemente in difficoltà tenta di articolare qualche frase a cappero di perro, quando entra un sottufficiale ferito a morte che sussurra queste parole il vecchio Cammello inorridisce e inizia a contorcersi e a dimenarsi. Dopodiché una pletora di personaggi vari tolti da chissà dove interloquiscono Morte per sincope del povero carson, che rimuore per l'ennesima volta in n storie. TRISTEZZA SULLA SERIE; RAMEN.
  12. Storie di Tex Construction KIT

    Ragazzi e ragazze, l'idea è quella di postare il nostro personale kit per costruire una storia di Tex. Io ne ho un paio in mente. 1) Tex e Carson sono in giro per una zona desertica, incontrano qualcuno o lo salvano da una sparatoria, questo li informa di un problema che si trova a TUCSON o a ABILENE, loro si recano nel luogo incappando, per strada, in una sparatoria micidiale o, se in territorio indiano convocano Kit e Tiger, o vanno da Cochise per sapere, oppure chiamano gli apaches a supporto. Poi vanno nella città suddetta, Tex spacca il grugno a uno che fa il gradasso, poi lo stesso gli tende un attentato mortale che lo diventa per lui. A quel punto tutti sanno che Tex e Carson sono là e quelli della banda, di cui il capo è un banchiere o il padrone di un saloon, a forza di passi falsi si fanno incendiare tottu su bene e finiscono sottoterra e in galera. Lo sceriffo è sempre venduto e le celle si aprono a comando, altra strage e finale divagatorio con ritorno a quello che stavano facendo secoli prima e che hanno mollato una bellezza. Secondo kit, stile Boselliano: si vede un finale in cui un solenne sconosciuto, vecchio e male in arnese, viene trucidato da una spedizione punitiva, o una posse, e vengono snocciolati una decina di nomi che nessuno ha mai sentito nominare in questo universo o in quest'altro in un dialogo che ti fa venire voglia di tornare dal giornalaio e menarlo con il volume. Ritorno ai giorni nostri, o meglio loro, una spiegazione lunga mezzo albo sulla differenza tra il costume tradizionale di Orgosolo e quello di Noracugume dall'alto medioevo ai giorni nostri, rivolta a Tex che deve andare a debellare i ribelli Mweifhgdkjòbgdàgbàhàifep dalle pendici del monte Pisanu, tenendo conto di certe strutture difensive di nome wghngldbsnl<<snblbsnkl<b<snlk<snbk al quadrato, di cui conosciamo le origini, lo svolgimento, i dati, l'operazione, l'indicazione e la risposta. Poi si assiste ad dialogo tra una manica di sconosciuti che tirano in ballo un altra 15-20 personaggi che hanno compiuto non so quale impresa della quale dovremo tenere conto, pena sentirci come a lezione di lingua russa 3 avendo saltato 1 e 2 a piè pari. Ingresso di Tex che incontra tutta altra gente e conosce tizi che non erano stati preannunciati, scoprendo la differenza tra la buttonera del Monte Acuto rispetto a quella del Marghine-Goceano, con prove di forza, digressioni in territori mai conosciuti e alle prese con indiani, anzi NAZIONI INDIANE ANTE LITTERAM, che se li sento un'altra volta li ho sentiti due volte e una volta più di quanto avessi mai sognato. Segue una montagna di vicende in cui molti non si sa quale fine mai facciano e alcuni li perdiamo senza avere consapevolezza di averli incontrati, in cui nasce la vicenda che avrà epilogo nel primo albo. Finale indefinito in cui capisci cosa provino le oche quando vengono ingozzate per fare il paté de fois gras. Poi dici "per capire il finale dovrei tornare a pag.1" già la rileggo. CREDICI.
  13. Tex E La Comicità

    Non c'era internet, dovetti chiedere ad una professoressa del ginnasio, che non era la mia, che mi spiegò questa cosa. Non volevo che lo sapessero in classe mia, ero giovane ed insicuro. E romantico. Meno male che non era giada o giovanna, il suono GI era fuori dalle possibilità umane.
  14. Tex E La Comicità

    ho capito, stai leggendo l'abbecedario. Non c'è nulla di male ma non vorrei ti stancassi a un tale livello di approfondimento. Non riesco a stare a letto, ora prendo la chitarra e suono un po', mi gira tutto. Che rottura, è pesantissima l'influenza, signor de SAUSSURE.
  15. Tex E La Comicità

    Strano, pensavo che gli equini non mangiassero carne. Chi sei, il somaro antropofago? E poi, porca di quella trota, si dice porchetto o maialetto, se parli in sardo devi formulare tutta la frase in tale lingua. Strano in un linguista del tuo calibro, un errore tanto madornale.
  16. Tex E La Comicità

    Niente, levo questo post perché, come diceva nonna, dal sacco esce quello che c'è, oro c'è, oro esce, cacca c'è cacca esce. E nonna era una donna saggia.
  17. Tex E La Comicità

    Che finezza quel digamma. Quando ero al liceo mi ero invaghito di una ragazzina di nome Valentina, volevo scrivere il suo nome in greco antico ma la V non fa parte di tale alfabeto. Per cui lo Scrissi con un digamma, Fαληντίνα. Ricordi d'amore...
  18. Tex E La Comicità

    non ti conviene, solo ai matti si dà sempre ragione.
  19. Tex E La Comicità

    hai ragione
  20. Tex E La Comicità

    Se non fosse un giuoco sarebbe pura cafonaggine, che non è, ovviamente. Stiamo facendo come a scacchi, cercando di mettere l'avversario all'angolo. E devo dire che abbiamo dimostrato una scelta di colpi molto interessante, potremmo davvero aprire una sezione di polemica fine a se stessa. Sarebbe divertente, uno spiscio.
  21. Tex E La Comicità

    Ma che dici, è inferiore all1%, è come il saggio di sconto, serve per dare una spinta all'economia invogliando a spendere, disincentivando il risparmio e rendendo gli investimenti proficui e a basso "costo opportunità". VULPES ET UVA, era una versione di latino di quarto ginnasio, BUSELLUS ET RISUS, o in die busillis BUSELLI sarebbe la versione attualizzata. Con saggio di attualizzazione dell'1%.
  22. Tex E La Comicità

    Grazie mille, ma toglierei il "questa volta" e sostituirei con "SEMPRE E COMUNQUE". Vabbé, tanto non lo muovi a mister arrogante a tortu.
  23. Qual ? La Vostra Storia Preferita?

    esistono 100 numeri consecutivi marcati borden? Dicono che nelle isole deserte faccia freddo, la sera, e il combustibile è sempre prezioso. E poi bisognerà pure andare in bagno, non è che la carta igienica abbondi nelle isole.
  24. Tex E La Comicità

    Non occorre scrivere in italiano quando sei il numero 1. E le ca**ate le ha dette tutte borden. Solo che non le sa dire. E manco scrivere. Comunque la parola cacio la usa il manzoni, ALESSANDRO, LOMBARDO COME ALCUNI che non cito, che disprezzava addirittura il termine formaggio come gallicismo, e LEOPARDI, che non era di BERI, ma era marchigiano. E manco di OVODDA o di BOSCODDA erano. Io a boscodda ci vivrei, dove si mangia, si beve e si... suona la chitarra. Dopo che uno che non sa trascrivere una barxelletta di Pierino si è messo sopra il MANZONI e IL LEOPARDI abbiamo toccato il fondo del ridicolo, purtroppo è defunta, ma magari avrebbe tentato di insegnare le costellazioni a MARGHERITA HACK. ESSU, e dice presuntuoso agli altri.
  25. Tex E La Comicità

    Pirandello è il due di picche, la distinzione che ho proposto la fece Schopenhauer. UBI MAIOR. Certo che dopo la saccagnata di botte che hai preso, ti muovi debolmente ma ostinatamente. Per te cacio può significare anche pupù, ma è in italiano. Non sapevo che fossi la crusca.