Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

ymalpas

Collaboratori
  • Posts

    8,396
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    163

ymalpas last won the day on February 29

ymalpas had the most liked content!

6 Followers

About ymalpas

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Real Name
    Sandro

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    250
  • Favorite Pard
    Tex
  • Favorite character
    El Morisco

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

ymalpas's Achievements

Grand Master

Grand Master (14/14)

  • Dedicated
  • First Post
  • Collaborator
  • Posting Machine Rare
  • Conversation Starter

Recent Badges

903

Reputation

2

Community Answers

  1. Dovrà chiedere un prestito con interessi mensili del 20 % ( in pratica te ne danno 10 e te ne addebitano subito 12). Se non ti sbrighi a restituirle entro il primo mese, saranno ***** amari, anche perché le tornate non hanno cadenza mensile, la terza è prevista solo a maggio. Oppure si potrebbe acquistarle da altri giocatori mediante il baratto. Si accettano pagamenti in qualsiasi natura, eccetto quella a cui stai pensando. Per fare un esempio, un Tex originale immacolato della fascia 1 / 44 ti dovrebbe garantire diverse migliaia di fiches. Deve richiedere la conversione in euro o in dollari. Ogni fiche ha un valore nominale fluttuante che è ora di circa un centesimo di euro.
  2. Buona storia di Ruju discretamente accompagnato ai disegni da Zaghi. Per la nuova serie le storie ormai le sto leggendo solo complete e probabilmente questa guadagna a una lettura dei tre albi uno dopo l'altro. Miglior personaggio e migliore striscia di tutta l'intera serie questa che ho postato sopra: Tansy che prima cerca di farlo a fettine e di strappargli il cuore e poi si offre come il buon bocconcino che è: prendimi! Per me qualcosa c'è stato.
  3. Qualche considerazione prima di fare anche io la mia puntata. La scommessa (a) Nadie che informa i blackfoot e che porterà questi, le giubbe rosse e i pards a fare piazza pulita dei veri antagonisti, mi pare abbastanza scontata. Non tanto da puntarci l'intero pacchetto di fiches, mai dare niente per scontato, ma un bel pò di gettoni sì. La scommessa (b) che illustra una possibile conclusione alle amare vicende del tenente, facendogli presumibilmente abbandonare il corpo delle Giubbe Rosse per vivere con Nadie, che gli permetterebbe anche di dimenticare la sua Angelica, mi sembra abbastanza probabile. Può essere una buona puntata, con o in alternativa alla precedente. Il punto (c) con la distilleria che va a fuoco è un classico: ma la storia finirà davvero così? Ruju ha già incendiato Vancouver, i rischi in questo caso sono leggermente più elevato rispetto alla scommessa precedente ma pagano però di più. Potrebbe essere un buon modo per accumulare fiches, tendendo conto che l'obiettivo di questo gioco è anche di arrivare primi in classifica. Percentuale prossima al 50%. Il punto (d) con Big Frank che tradisce è un altro classico della serie. Tex e Carson se lo tirano dietro ma a un certo punto Ruju dovrà liberarsene e qui viene il bello. O lo fa accoppare oppure lo fa tradire. Molto rischioso puntarci delle fiches. Percentuali che il fatto si avveri per me vanno sul 30%. L'ultimo punto (e) con Angelica ancora in vita si avvicina per me al 5% di possibilità. Su questa scommessa non punto niente. Le mie puntate: 15 fiches sulla scommessa (a) 5 fiches sulla scommessa (b)
  4. SECONDA TORNATA DI PUNTATE SULL'ALBO N. 761: IL GELO E LA FURIA LE SCOMMESSE: a) La testimonianza di Nadie mette in qualche modo i Blackfoot dalla parte dei nostri [1 a 2] b) Alla fine della storia il tenente Lagarde lascia il corpo delle Giubbe Rosse per consolarsi con la bella Nadie [1 a 3] c) La distilleria di Pierre Boucher va a fuoco [1 a 4] d) Big Frank tradisce la fiducia di Tex e Carson [1 a 5] e) Angelica è ancora viva [1 a 6] INDICARE IL NUMERO DI FICHES DELLA PUNTATA CON LA LETTERA IDENTIFICATIVA DELLA SCOMMESSA (da A a E) Le fiches che potete puntare utente per utente: JUANRAZA85 + 40 PAPESATAN + 40 DIABLERO + 40 YMALPAS + 31 LORIANO LORENZUTTI + 25 KITWILLER + 25 CONDOR SENZA META + 20 BLACK JIM + 20 LETIZIA + 10 LUCERO + 9 TEX_WILLER90 + 5 CLAUDE + 5 GLI UTENTI CHE NON HANNO PARTECIPATO ALLA PRECEDENTE TORNATA RESTANO IN POSSESSO DELLA DOTAZIONE INIZIALE DI 10 FICHES TERMINE ULTIMO DELLE SCOMMESSE IL 29 FEBBRAIO 2024
  5. Diverso imprinting culturale, piuttosto, al di là della fruizione di elementi che hanno pure avuto in comune. Sergio vede la sequenza del pugno nel film "Sfida infernale" e anche quando scrive per la collezione storica di Repubblica la definisce CLASSICA. Quello che ritiene classico merita, secondo lui, di figurare senza sfigurare, scusate il gioco di parole, in un'albo e addirittura nella copertina di Tex. Guarda il nuovo Tex esposto in edicola? Oh no! Tex dà un pugno all'amico Carson! Che c'è, l'ha copiata dal film di Ford, quello del 1946, è un classico! Questo è come LUI vede il West di Tex, che non è esattamente la visione che ne ha il padre. Anche in anni recenti, quando chiede a Mauro Boselli o a Gino d'Antonio di scrivere delle storie partendo da sue idee, ci inserisce elementi potenzialmente esplosivi, come per esempio la violenza carnale di Ada in "Luna insanguinata". Boselli ha trattato il tema con molto tatto scrivendo una delle sue storie più belle, ma se guardiamo il dato spurio, la volontà dell'editore è sempre quella di esporre il lettore a situazioni che possiamo definire estreme e scioccanti. Ma anche quella sequenza è ripresa da una pellicola, dunque è già catalogabile in partenza come tradizionale, chi può ergersi contro quello che la puritana America di quegli anni ci mostra al cinema? Se passiamo in rassegna tutte le storie di Sergio Bonelli pensate per Tex negli anni della "transizione" tra GLB e Nizzi, cioè grosso modo fine anni settanta e inizio anni ottanta, il numero di circostanze traumatizzanti per un lettore anche giovanissimo come ero io ai tempi in cui le sue storie uscirono allora inedite in edicola è altissimo: impiccagioni di innocenti e donne, poveri uomini travolti da un carro in corsa, pestaggi monumentali e sconcertanti, sfruttamento dei lavoratori che resta impressionante nelle dinamiche in cui l'ha descritto, mostri marini che ricordano terrificanti dinosauri e che all'epoca mi fecero pensare che quelli del Tex si erano messi a copiare Zagor. Passiamo in rassegna le idee che suggerisce al padre negli anni sessanta e settanta e quindi come semplice lettore che è anche il figlio. Molte delle sue richieste sono sicuramente rigettate, ma su alcune GLB finisce per cedere ed ecco che così abbiamo l'extraterreste, Buffalo Bill (ma l'idea, come Sergio confessa, è quella di far trovare Tex, da sempre votato alla causa di ogni minoranza etnica, di fronte alla realtà di un circo che ridicolizzava i pellerossa, ridotti al rango di fenomeni da baraccone), Ruby Scott, Tex rinchiuso in un penitenziario a Vicksburg, argomenti insoliti come i Tuareg che di certo non lasciano il padre entusiasta come confessa lui stesso, la fidanzata di Kit Willer e c'è da chiedersi perché in quegli anni non l'abbia scritta lui quella storia invece di stare a pregare il padre riluttante, visto che già stava scrivendo per Tex e chissà come avrebbe trattato lui l'argomento (sappiamo come l'ha gestito GLB, infatti, e la storia come impostazione resta iper classica). Ecco, per me nessun blocco mentale, non esito a pensare anzi che sin da subito se ne sia abbondantemente fregato. I risultati possono piacere o meno, ma restano comunque atipici nel panorama di storie che la casa editrice immetteva nelle edicole allora.
  6. Cito questa frase dell'amico Virgin, dii cui conosco la vena goliardica ormai da troppo tempo, l'ultimo in linea temporale, ma il fatto è che tra il serio e il faceto sta passando davvero quest'interpretazione bislacca di un'amicizia che senz'ombra di dubbio Mauro Boselli ha voluto virile. Ho visto che nel relativo sondaggio il personaggio ha raccolto pochissime preferenze, nonostante l'autore abbia speso un bel po' di righe per dargli una fisionomia diversa dal padre e una personalità chiaramente ricalcata su un eroe ottocentesco. Queste allusioni di natura sessuale negli albi non trovano riscontro, se non di intenti è una comunione di spirito più che di corpo la loro, è come se si dicesse che tra Sandokan e il suo - fratellino - Yanez ci fosse qualcosa di più del normalissimo rapporto di amicizia che unisce due uomini. Purtroppo la propaganda lgbt che sta inondando la nostra vita temo che stia facendo irrimediabili danni. Vediamo checche dappertutto.
  7. Per quanto riguarda GLB e le due storie citate, una come ormai è risaputo figlia di un soggetto di Giorgio Bonelli. Quanto a "Il Marchio di Satana" resta intatto il mistero sulla sua gestazione. Ai tempi del Tex Magazine quando ci dedicai un lungo articolo (non ricordo più il numero) la SBE impose un bel taglio e diverse correzioni, era evidente la preoccupazione di non sollevare un polverone su questa avventura, anche se la nostra restava una pubblicazione modesta letta tutt'al più da qualche migliaio di lettori. Da quel che ricordo alcune delle censure riguardarono certi accenni all'attualità di allora, frutto di voci e dicerie probabilmente senza fondamento che comunque avevo voluto citare. Chiudo l'off topic.
  8. Ho spostato i messaggi off topic in questa vecchissima discussione e ripristinato le immagini che erano state rimosse. Dal n. 15 della collezione storica a colori, parola a Sergio Bonelli:
  9. MIGLIORE COPERTINA DEL 2023 FRATELLI DI SANGUE LA CAVALCATA DEL DESTINO
  10. MIGLIORE STORIA DEL 2023 PER L'ONORE DEL TEXAS
  11. Io se potessi aggiungerei certe figure barbine fatte fare a Carson nel primo Maxi di Segura, o sempre di questo autore il bacio di Tex nel Maxi del 2000 disegnato da Repetto. Scenette indimenticabili
  12. Io l'ho letto e ne sono rimasto soddisfatto, pensavo peggio. La storia di Ruju, con Saudelli che mi ha fatto per un attimo pensare a Diso ma poi a lungo andare mi ha fatto ricredere (anche se storcerei il naso a vederlo tra i big della serie regolare), è fresca e meno scontata di quello che può sembrare a una lettura superficiale. È telefonata, come si suole dire, ma scritta bene, non lo trovo cioè un compitino sciatto scritto tanto perché serviva una storia per lo speciale, come più di una volta mi è capitato di scrivere proprio qui sul forum per altre storie, ma una storia minore, secondaria, del Ranger, che meritava di essere raccontata. La storia di Boselli, invece, pur con gli strepitosi disegni di Bocci, mi ha dato da pensare, vuoi per il tema, vuoi per la soggezione imposta al Morisco dalla vampira, vuoi per la furiosa presa di posizione di quest'ultimo contro il fedele Eusebio che lo metteva in guardia. Per trenta pagine, mi è sembrato troppo. Come sempre Mauro Boselli non è un autore dalle mezze misure, nel bene e nel male, e questo va accettato. Io avrei abbassato i toni e puntato su una storia dalle atmosfere gotiche molto più estesa, anche se il ''format'' di storie incentrate sui pard e amici, che siamo stati tra i primi a suggerire qui sul forum all'autore ormai tanti anni or sono, non può ovviamente superare i confini del racconto breve. Qualche anno fa, l'autore scrisse la storia di Jim Brandon illustrata da Biglia che è un piccolo gioiello, oggi è andata meno bene, ma l'idea di dedicare agli amici di Tex delle piccole storie è buona, per cui va sostenuta. Da quando è nato il Magazine non ci sono stati numeri raffazzonato.
  13. Apro questa discussione che riprende il vecchio titolo di un thread del lontano 2006 del forum dedicato proprio alle immagini per presentare le più belle illustrazioni inerenti il fumetto Tex peril corrente anno 2024. Inizio da un bel Tex con l'amata Lylith, seguito da un Tex con una bellissima Tesah.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.