Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

All Activity

This stream auto-updates

  1. Today
  2. Non mi ricordavo del texone di Casertano Mea Culpa Però sia lui che Freghieri che a mio modesto parere non erano adatti al genere Western,mi sono dovuto ricredere
  3. Ciao. Dopo un salto di qualche (un po') numero, stavo pensando di tornare in corsa, e magari recuperare in futuro i nn. mancanti. Ho visto che con l'uscita 48 (ora siamo alla 52) inizia la 3^ serie di strisce. Forse un buon momento per un reinizio. Parliamo mi pare del n. 10 Gigante. Che ne dite? Grazie. Gianpaolo. PS: dovrebbe (almeno dal progetto iniziale) terminare con l'uscita 66, stampando tutte le serie delle strisce, giusto?
  4. Non so quali siano stati i tempi di scrittura e se questo Maxi sia stato messo in stand by prima di essere pubblicato per lungo tempo, ma di Casertano sono già usciti un cartonato e un Texone (un anno fa), per cui questo Maxi potrebbe non essere il suo primo colpo su Tex in termini cronologici. Non so se sia uscito altro di Casertano Sulla storia mi riservo di comprarlo alla fine, e a questo punto spero di trovarmi di fronte qualcosa che valga il prezzo del biglietto (poi mica tanto basso ormai). Se così non fosse metterò una pietra sopra l'acquisto degli ultimi Tex in programma di uscire per questo sceneggiatore, anche fossero sulla serie regolare. Mi fido fondamentalmente di Borden che l'ha descritta in modo positivo (anche se non troppo), non vorrei avesse fatto come Maccio Capatonda nello spot sul Tavernello ("non è male!!!", dopo averlo assaggiato alla faccia dei pregiudizi degli altri; guardatelo, ne vale la pena)
  5. Ho acquistato e letto tutto d'un fiato questo Maxi Tex Che dire,tutto mi aspettavo tranne di leggere una storia di un Nizzi in grandissima forma Devo ammettere,che Casertano già da questo che prevedo essere la sua prima storia su Tex,ha centrato più che bene i volti di Tex e Carson Non vorrei sbagliarmi ma sembra che il disegnatore abbia preso ad esempio Majo per disegnare i volti dei protagonisti Comunque la storia 'avrei vista più che bene nella serie mensile
  6. Yesterday
  7. Infatti. Probabilmente avverrà come alle elezioni per certi partiti che nessuno o pochi ammettono di votare ma che in realtà nel segreto dell'urna/ultima (pagina) poi invece praticano. Del resto il sito Bonelli - e la cosa non mi piace - ha sparso vignette specchietto per le allodole e fave per i piccioni, mescolando e confondendo ad arte. Sì, Padma, sei tornato e hai fatto un cameo, non serviresti per nessun'altra occasione futura. Ok, Narbas dagli occhi di bragia, hai le tue ragioni per essere incazzoso. Yama may e contiene battuta. Lily meno Bodaceus Woman di vent'anni prima (texianamente parlando). Ruth che spero non si riaffacci più come Nick Castle, sopravvalutato come Tosetto "Il Keegan della Brianza"
  8. Io leggerò rigorosamente in ordine di lettura, certo che non mi deluderà!
  9. Qualcuno lo ha già avvistato in edicola? E pure il maxi? Perchè da qualche parte potrebbe anche uscire leggermente prima...
  10. Beh, io conosco un paio di persone che dei gialli la prima pagina che leggono è l'ultima. Sono stati abituati con Colombo.
  11. Last week
  12. Eh?! Ma chi è il masochista che si spoilera le storie da solo? Mai sentita una cosa simile...
  13. Io non guardo mai l'ultima pagina di un fumetto prima di leggerlo, farlo in questo caso mi sembra un crimine. Spero ardentemente che questo finale valga l'attesa senza precedenti!
  14. Un mio amico direbbe: ho voglia di sangue! L'attesa in ogni caso è frenetica, forse anche troppo. Complice anche il primo sostantivo del titolo.
  15. Premettendo che non vedo l'ora di apprendere in cosa esattamente consisterà ed in quale forma si esplicherà il trionfo dell'Arcinemico, io senza dubbio inizierò diligentemente a leggere dalla prima pagina, per non guastarmi la sorpresa .
  16. Dunque venerdì sera della scorsa settimana mi sono detto: sabato 8 ottobre mi leggo l'albo in tutta calma. E cercherò di farlo per non rovinare quello che sarà, spero, un magico momento.
  17. Avanti, schieratevi, dichiaratevi, anticipatecelo. Chi leggerà "Il trionfo di Mefisto" dall'inizio e chi invece andrà subito all'ultima pagina? In ogni caso, il trionfo è di Borden, sapevatelo. Che ha creato questa attesa.
  18. Personalmente, ho trovato quest'ultimo Color uno dei migliori dall'inizio della collana, se non il migliore in assoluto o, perlomeno, quello meglio riuscito. Sono rimasto piuttosto convinto sia dalla sceneggiatura di Ruju, variegata e mai banale, sia dai disegni della Zuccheri, autrice di un'ottima seconda prova, forse addirittura valorizzata dalla colorazione di Celestini, vivace ma non eccessivamente accesa, e comunque in grado di esaltare l'atmosfera festosa e chiassosa del Mardi Gras di New Orleans. Di festa, in realtà, ve ne è fino ad un certo punto, data la presenza in città del bieco Blackwell, ladro ed assassino psicopatico che si è lasciato alle spalle una lunga scia di delitti, ed a cui Tex e Carson da una parte e Kit dall'altra danno la caccia seguendo piste diverse. Una volta tanto, e con mio grande piacere, la sceneggiatura conferisce un certo spazio al giovane Kit, che per larghi tratti si erge di fatto a protagonista principale della vicenda. Dapprima ha la (s)ventura di imbattersi nella fascinosa Lorelai Winter, alias Gazza Ladra, lestofante abilissima ed estremamente astuta, in grado di sgattaiolare più volte dalle mani del giovane ranger ma, incidentalmente, anche colei che nei fatti indirizza i tre pards sulla scia del ben più pericoloso Blackwell, anch'egli cliente assai difficile. Nel finale, i canoni della più classica "texianità" - senza dubbio cari a molti di noi - ottengono soddisfazione nell'intervento decisivo di Tex che, al termine di una breve lotta nel bel mezzo della sfilata del Mardi Gras, mette ko Blackwell, di lì a pochi attimi fatalmente travolto da un carro. A breve distanza, Carson e Nat Mac Kennet riescono finalmente ad acciuffare la Gazza Ladra, facendola finire al fresco (fino a quando, non si sa, poiché si lascia intendere che in qualche modo potrebbe presto tornare ad incrociare il suo cammino con i Nostri).
  19. che da quanto ho capito dalla rubrica, tale sorpresa non si riferisce alla storia in se in cui il Tex adulto c'è ed è normale che sia così perché si tratta di un Maxi Tex, ma la sorpresa è per chi legge Tex Willer e basta e su un Extra collegato al giovane Tex, finisca per trovare Tex adulto in qualche vignetta. Per chi legge tutto o quasi non è una sorpresa in fondo, per chi legge solo Tex Willer immagino di si
  20. La sorpresa è la presenza del Tex adulto.
  21. Ho acquistato il quarto extra della serie Tex Willer dove viene riproposta questa storia. Nella sua rubrica Boselli ci svela di questa "sorpresa" nell'albo. Mi chiedevo solo se questa "sorpresa" fosse presente già nel Maxi o se dobbiamo considerare queste pagine inedite. Mi domando anche se sono state "tagliate" delle parti della storia originale. Non è una critica la mia ma solo curiosità, non ho mai letto il Maxi e per quanto riguarda l'albetto di oggi ne ho letto solo la rubrica.
  22. Tutte cose interessantissime, ma nessuno ha ancora saputo, su Gomez, la cosa veramente bella, veramente vera, cioè se sia tifoso di Ford oppure di Chevrolet?
  23. Beh ... Gomez, oltre ad essere un artista con una passione per la rappresentazione grafica che travalica quella dei maggiori professionisti del settore, ha anche intuito il vantaggio delle nuove tecnologie per accelerare sui tempi di realizzo delle tavole che utilizza al meglio. Ciò si evince dalle sue stesse parole nelle interviste, nel suo gioco di trasformare l'immagine di Giusfredi in quella di Kit Carson e dal suo enorme bagaglio di immagini che ha concepito per 20 anni a lavoro su Dago che gli permettono oggi con le capacità notevolissime che possiede di riadattare a qualsiasi contesto spaziale e temporale. Il suo certosino lavoro di ricerca completa l'opera al meglio delle possibilità ottimizzando quindi anche i tempi di lavoro.
  24. Con la produzione di tavole che ha ormai Tex, mi sa che cercare disegnatori veloci sia necessario, altrimenti fra un po' Boselli dovrà trattare con centinaia di disegnatori.... Poi ci sono quelli che nonostante la velocità sono su livelli che ti chiedi umanamente come facciano, tipo Gomez, e quelli che guardando le tavole capisci immediatamente come fanno ad essere veloci, come Torti...
  25. Beh io mi riferivo alla storia e alla sua peculiare atmosfera, in quel caso si sospesa tra sogno, realtà e leggenda....con grande merito dei disegni, che ben contribuiscono alla particolarià dell'opera. Non concordo quindi sul giudizio così estremo in merito a Breccia, che comunque sta bene sugli speciali e non vorrei sulla regolare.
  26. C'è anche chi Snakeman l'ha trovato orrendo ed indegno di qualsiasi pubblicazione nell'intero orbe terracqueo... e nell'intero Multiverso Breccia non sa e non dovrebbe più disegnare Tex, ma a quanto pare dovremo sorbircelo ancora....
  27. Su questo non ci piove, Snakeman è praticamente un capolavoro.
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.