Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

miubatti

Membri
  • Posts

    43
  • Joined

  • Last visited

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    245
  • Favorite Pard
    Tex
  • Favorite character
    mefisto

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

miubatti's Achievements

Explorer

Explorer (4/14)

  • Reacting Well
  • Collaborator
  • Dedicated
  • First Post
  • Conversation Starter

Recent Badges

3

Reputation

  1. si credo anche io. Cosi come credo che Boselli sia oggi l’unico che possa fare ciò, perché ha “le palle” per farlo (nel senso di conoscenza dei personaggi, capacità di scrittura, conoscenza storica, autorevolezza in bonelli, ecc). Poi può piacere o no e magari da taluni può essere vista come arroganza ma io penso modestamente che operazioni del genere se ben fatte siano utili ai personaggi…poi le perplessità di molti sono condivisibili ma il fumetto credo abbia bisogno ogni tanto di operazioni innovative e “coraggiose”.
  2. sono molto d’accordo. sicuramente rispetto a Bandera e’ questa la storia più “di rottura” che impatta su Zagor in maniera significativa. Io credo (da lettore sia texiano che zagoriano) che Zagor abbia oggi bisogno di “aria nuova”. Tanti abbiamo apprezzato l’esperimento de Le Origini e forse potrebbe essere questo il momento di creare qualcosa di nuovo su Zagor (come si e’ fatto d’altronde con Tex Willer). Forse potrebbe essere molto interessante vedere come durante la Guerra Civile si arriva a Zagor che si trasferisce in Texas (con tutte le altre conseguenze descritte in questo albo qua). Magari potrebbe essere una mini serie o uno spin off…magari con uno zagor più “adulto” in grado di accattivarsi il pubblico moderno…chissà
  3. si direi che e’ giusto. La storia Black Hat Jack della miniserie deadwood dick scritta da Boselli che parla della seconda grande scorreria comanche la data 1874. Pero’ credo che se questo team up fosse ambientato attorno al 1870 zagor e cico dovrebbero apparire molto piu anziani. dalle prime immagini zagor sembra come in bandera. per quello immaginavo dovesse collocarsi prima del 1870, magari gia nel 1865 subito a fine guerra civile.
  4. Questo dovrebbe essere ambientato prima anche del cartonato l’ultima missione…
  5. Esatto. Vedremo leggendo l’albo. Nelle cianografie uscite dove si legge l’editoriale, Borden dice che la storia e’ dopo la guerra civile e dice che e’ un prequel delle grandi scorrerie raccontate ne “la grande invasione” (che dovrebbe essere ambientato nel 1868/1870) e nell’albo Black Hat Jack (che e’ ambientato nel 1874) . Visto che comunque Zagor non sembra molto piu’ vecchio del primo incontro potrebbe starci che siano passati pochi anni e che quindi sia il tutto ambientato nel 1865, prima che Tex incontri Lylith.
  6. Direi forse 1868 perché rileggendo la grande invasione tex dice a kit che lui era piccolo ma già nato e che tex si divideva tra il suo ruolo di ranger e presenza alla riserva navajo…se non sbaglio nel 1865 tex non aveva ancora incontrato lylith…
  7. E’ ambientato dopo la guerra civile giusto? nella scorreria del 1865 o dopo?
  8. Acquistato oggi e letto. La mia copia e’ integra senza alcun problema di stampa.
  9. A mio parere questi archi narrativi di Borden sono dei veri gioielli in cui la finzione e la realtà storica si mescolano in maniera magistrale come solo il grandissimo Gino D’Antonio sapeva fare.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.