Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Betta 53

Allevatrice
  • Posts

    356
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

Posts posted by Betta 53

  1. Impossibile scegliere 3 storie, forse nemmeno 30 sarebbero sufficienti. Distinguerei due filoni principali, uno riguarda il passato o i sentimenti dei pard, l'altro le storie di cosiddetto "lavoro" ovvero di ranger o capo-tribù, comunque tutte ci riportano ai valori fondanti di Tex: giustizia e uguaglianza. Personalmente le storie che più mi sono piaciute da bambina mi piacciono ancora oggi e a queste se ne sono aggiunte molte altre negli anni e anche in questi ultimi 5 anni e forse davvero la più bella è ancora da scrivere. La forza di Tex è avere non solo lettori affezionati, ma soprattutto autori innamorati del personaggio!

  2. Per me la saga di Mefisto doveva finire con la sua morte negli albi 39/40. Tex rappresenta la razionalit?, il Bene, la giustizia mentre Mefisto il paranormale, il Male, l'odio. Nuvola Rossa invece di braccialetti dice a Tex che per non subire i poteri di Mefisto, deve concentrarsi su immagini dl suo passato con Lilyth, sull' amore per sconfiggere l'odio, in questo modo visioni di Lilyth possono fare parte di una storia in cui però alla fine Lily muore e Mefisto vedendo nella mente di Tex, mentre cerca di ipnotizzarlo per fargli uccidere il figlio, il viso dolce di Lilyth, riprecipiti all' inferno per sempre. Il bene sconfigge il male, l'amore prevale sull'odio.

  3. Carson è un dongiovanni e va bene così. Tex è vedovo e se sposasse una donna bianca e vivesse in citta non sarebbe più capo dei navajos, avere una donna indiana non sarebbe all' altezza di Lilyth e poi soprattutto il mito Tex è così, senza altre donne. Per Tiger vedrei bene un futuro con Luna ( che magari in una prossima avventura alla fine si trasferisca al villaggio centrale e l' aspetti Tiger le volte che lui è in azione con Tex) perchè non cambierebbe l' essenza del personaggio e poi è il pard meno presente e più stanziale al villaggio. Kit è giovane, atletico e di bella presenza anche se pochi disegnatori lo disegnano così. Non invecchier? quindi il problema famiglia non si pone, e in tal caso solo una moglie indiana può vivere alla riserva mentre il marito porta giustizia in giro per il west. Dongiovanni come lo zio Kit da giovane è la cosa più funzionale all' avventura. Gli autori possono sempre inserire cameriere, ballerine, mestrine o altre giovani fanciulle funzionali alle storie. Non credo abbia fatto brutta figura con la dottoressa ma nel parler? nel commento alla storia. I siparietti con Tex e Carson che lo sfottono sono gradevoli come la complicità con lo zio Kit su donne alcool e danze su "Giovani assassini". E comunque credo che al villaggio navajos tutti i pard siano ben accuditi, forse sarebbe bello vedere Nuvola Rossa con una moglie, lui non si muove da l'. E anche Brandon su al nord tutto l'anno nel forte potrebbe avere una moglie: tanti comandanti avevano la moglie al forte, anche se la lascia quelle poche volte che ha bisogno di Tex non nuoce al personaggio. Quel che intendo dire è che le donne devono avere un senso nella storia e anche le innovazioni, tipo Tiger e Luna, non devono stravolgere la serie, tipo Tex con una nuova compagna. Tex , che alla sera vada a parlare alla moglie sulla sua tomba come faceva il colonnello Brigde in "cavalieri del nord-ovest" può starci.

  4. In tutte le storie è sempre Tex che decide! Anche con Carson e Tiger è così, questa è forse l' unica storia il cui piano d'azione non è elaborato da Tex, ma dal figlio, che si ispira comunque al passato di Tex. La serie è intitolata a Tex e prefigura che in un futuro solo il personaggio di Kit può prendere il posto di Tex, non Carson perchè più anziano, non Tiger più o meno coetaneo e non ranger, l' eredit? andr? al figlio che il piglio per "tirare un colpo basso" al padre lo ha eccome! E poi altre volte Kit disubbidisce e salva Tex.

  5. Shane, Kit sarà sempre un po' meno del padre, nessuno, nemmeno Carson è come Tex. Il compito di Kit non era sgominare la banda, ma conquistare la fiducia di Jesse per farsi portare al covo dei banditi, in modo che Tex con i soldati lo seguissero. Arrivato al covo e presumibilmente scoperto e messo in guardina, sa benissimo che la mattina dopo verr? smascherato, ma sa anche che il padre lo ha seguito. Ognuno dei pard sa cosa fa l'altro anche se non lo vede, è l'alchimia della piena fiducia di uno nell' altro la forza del quartetto. Kit ha scommesso la propia vita sull' arrivo del padre e mentre scappano non vuole lasciare il padre indietro, Tex deve alzare la voce ricordandogli che una volta al riparo dovr? coprirlo a sua volta: ognuno mette la priopia vita nelle mani dell' altro. Per quanto riguarda la colpa dei padri, Tex non è mai tanto protettivo da impedire la crescita del figlio: lo lascia fare anche se si preoccupa:? come lasciare uscire i figli in motorino, lo fai ma finch? non tornano a casa sei in ansia, è normale, te lo dico perchè mio figlio è militare e tutti gli anni va in missione all' estero, lui va e io prego ma sorrido e gli do forza.

  6. Tex dice " è più difficile fare il padre che are il ranger". Questa apprensione Tex la porta in sè ogni qualvolta agisce con il figlio, lo espliciti o meno. E' naturale. Ma ogni volta la necessit? strategica di utilizzare Kit prevale, come è lo logico che sia. Perchè, ci si chiede, Tex permette al figlio la stessa vita avventurosa che conduce lui stesso? Ma perchè ha fiducia in Kit, n° conosce le capacità e il valore, d'altra parte gliele ha insegnate lui, però rimane comunque padre ed esprime i suoi sentimenti, senza per questo impedire al figlio di agire. Questa missione viene portata a termine proprio per l'intuizione di Kit di intrufolarsi nel covo dei nemici come in "Gilas". Bella storia.

  7. Tutte le opinioni sono rispettabili e non mi permetto di giudicare se altri del forum, in questo caso Capelli non comprano l'albo tutti i mesi. Io da più di 50 anni compro Tex tutti i mesi, e poi i Maxi e i Texoni. Non tutte le storie mi piacciono, e poi anche tra quelle che mi piacciono ci sono i capolavori e quelle appena sufficienti, però è difficile trovare nuovi soggetti dopo 65 anni e questa storia che sè riprende personaggi già conosciuti, li ambienta in un contesto completamente nuovo e partire con un obiettivo (catturare i fratelli assassini ) non impedisce di contrastare altri cattivi, anzi è quello che con Boselli succede sempre e l'intreccio è il succo della storia. Il giudizio finale lo esprimo dopo almeno due letture della storia completa.

  8. Ethan, non credo che Mike ne sarebbe contento! Ho apprezzato questo albo che è comunque preparatorio al gran finale, ed espone tutti gli attori del prossimo (i pard, i giovani assassini, i mercenari del laido banchiere ). Belli e divertenti i commenti tra i due Kit e il quartetto è non solo affiatato ed efficiente, ma anche ironico. Una vignetta assolutamente imperdibile è quella in cui Tex e Carson sono seduti sotto il portico fuori dell' albergo, non ho creduto ai miei occhi, c' è il senso del tempo e dei contrattempi. Durango utilizza i fratelli per la vendetta, ma non credo che si voglia occupare di loro, Rodelo gli è grato per averlo fatto evadere ma non so ancora per quanto e Dallas prima di unirsi a loro, non ha compiuto atti contro la legge, ora ha rapinato ed è complice di assassini, ma non ha ancora ucciso, forse Mike riuscir? a redimerla, vedremo. Come in tutte le storie di Boselli il bianco e il nero si mescolano in innumerevoli gradazioni e così è la vita, specialmente in epoche e luoghi violenti come quelli attraversati da Tex e pards e solo una grande forza morale come la loro può individuare sempre la strada giusta. I disegni di Font non sono mai stati i miei preferiti, ma mi ci sono abituata, e nel tratteggio di Gradson è stato fenomenale.

  9. Anche per me è la STORIA MIGLIORE CON MEFISTO. La saga con mefisto poteva fermarsi qui, sarebbe stato comunque il nemico N1, perchè ha inflitto a Tex l'angoscia il dolore più grande, perdere il figlio e l'amico, i navajos uccisi da quest' ultimi, è più grande della perdita della moglie; e inoltre Tex gioca sempre di rimessa, non è lui a condurre il gioco. Le altre storie no mi piacciono perchè troppo innaturali, anche se Tex è il parto della enorme fantasia di Bonelli che nella saga mette tutte le sue immaginazioni sia western, sia cosmiche, sia magiche ... L' idea che l' odio permetta una specie di sopravvivenza alla morte e di interagire con i vivi, non mi piace, perchè il Male prevale sul Bene: questa possibilità sovrannaturale la vedrei per un personaggio positivo che rappresenta il sentimento opposto: il Bene ovvero l' amore e quindi Lilyth che tramite le visioni di Nuvola Rossa possa comunicare. Comunque che spettacolo la parte dell' inseguimento, Gentry, la battaglia, i pensieri di Tiger, padre contro figlio, amico contro amico, la corsa disperata di tex per fermare i due Kit. Tex vince perchè cerca di fermare i suoi pard, isolandoli e cercandoli da solo sapendo bene essi lo vedono come nemico, affronta da eroe un destino crudele che lo vede avversario del figlio e dell' amico e già li ha visti uccidere i suoi navajos e tale inseguimento d' il lieto fine con il colpo di fucile di Tiger. E allora è di nuovamente "papà" e "peste". Nel libro di Boselli sull'autobiografia di Tex, l' episodio è rivisto con un finale che non lascia spazio ad altre riapparizioni. Scrivendo questo commento ho rivissuto le emozioni di quando uscì questo albo, allora era la prima volta che apparivano dei sentimenti, poi arrivarono Sangue Navajos, Pony Express, Il passato di Tex, e culminare poi con Il giuramento! Voto 10 e Lode!

    • +1 1
  10. Mi piacerebbe vedere come Tex e Cochise diventano fratelli di sangue, magari un tex giovane sposo che con Freccia Rossa in visita al campo apache debba difendere questi da affaristi bianchi e ottusi comandanti dell' esercito e utilizzando metodi di guerriglia sconfigga gli avversari, salvando gli apache, con l' aiuto di Davis, non ancora generale, e quindi primo incontro anche con lui, e sarebbe anche l'occasione per rivedere Lilith.

  11. Bella avventura puro film western. E Tex conclude un duello in modo insolito: uccide l'avversario; di solito lo tramortisce di pugni, lo scalpa, oppure la morte avviene per colpa dello sfidante che non rispetta le regole come Orso Veloce. Anche nei corpo a corpo, magari sottacqua, uccide l'avversario, ma in duello non lo ricordo, comunque in questo caso ci voleva proprio! Mi riferisco a duelli indiani con il coltello, non a quelli con le pistole.

  12. Premetto che il fantastico e il sopranaturale non mi piacciono, l'unica avventura con Mefisto che mi è piaciuta è La gola della morte, anche perchè ricordo bene le emozioni provate quando usc? l'episodio, quelle con Yama le ho sopportate ma Il ritorno di Mefisto non l'ho gradito, perchè la resurezzione è un fatto più che irreale ( può essere solo un atto di fede in ambito religioso), e poi se nella fantasia l'odio impedisce la morte avrei gradito che fosse l'amore ad impedire la morte e fosse resciuscitata Lilyth, comunque se Boselli scrive una storia con Yama o Mefisto penso sarà avvincente e la giudicher? in base all' azione, ai colpi di scena ect.. e non ai miei pre-giudizi.

  13. Con 640 mensili più 50 tra texoni, maxi e almanacchi, selezionare 10 storie è arduo, anche perchè "de gustibus..." Forse selezionare 5 storie per ogni centenario e 5 per le altre serie. Certamente le storie sulla vita dei pard, come Il giuramento, Furia rossa, Passato di Carson,Tra due bandiere, Uomo senza passato sono storia che costruiscono l' identit? dei personaggi, invece le storie come Il supremo o Sulla pista di fort Apache o Giustizieri di Vegas son avventure diciamo professionali dei pard e sicuramente queste sono quelle che desideriamo vedere.

  14. Sono appena iscritta al forum. leggo Tex da 53 anni e questa è una delle storie più belle per intrigo, azione, luoghi e ambientazioni diversi, personaggi indimenticabili. ho anche apprezzato che Boselli ci lasci immaginare molte delle azioni (vedi ingresso di Tex e Kit nella fortezza) così da sorprenderci vignetta dopo vignetta. Il quartetto è semplicemente strepitoso e affiatato, sia quando è insieme sia da soli o in coppia tra loro o con pard estemporanei. Castle ottimo antagonista che gioca sempre solo per sè, sia se si allea con il supremo o se lo abbandona, ha salvato la pelle ma ha perso il gruzzolo e per un mercenario non è una vittoria, spero che la sconfitta arrivi con una bella "ripassata" da parte di Kit!

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.