Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum

KitWiller79

Cowboy
  • Contatore Interventi Texiani

    133
  • Iscritto

  • Ultima attività

Reputazione nella comunità

1 Neutra

Info su KitWiller79

  • Rango
    Quasi scrittore
  • Compleanno 13/08/1979

Informazioni sul profilo

  • Sesso
    Maschile

Visitatori recenti sul profilo

469 visualizzazioni del profilo
  1. KitWiller79

    [693-694] Il ritorno di Proteus

    Ho letto anche io, ieri, la storia e penso che Proteus abbia chiuso con Tex. Trovo anche io altamente improbabile che possa sopravvivere ad una locomotiva in faccia, a meno che non abbia avuto uno scatto felino mosso dall'adrenalina e si sia scansato, ma in quel caso sia Tex che Kit si sarebbero accorti subito che Proteus era sopravvissuto. Noi non abbiamo visto quello che è successo dopo, quindi in effetti uno spiraglio ad un seguito potrebbe esserci, anche se mi pare difficile. Non escludo che si possa ricorrere ad un espediente simile per tenerlo in vita, ma è chiaro che un eventuale seguito (che mi pare, ripeto, improbabile) debba ripartire esattamente dal punto in cui la storia si è fermata. Tuttavia, se la Tigre Nera dopo essersi spiaccicata volando da una rupe potrà tornare, non mi sento di escludere nulla.
  2. KitWiller79

    [673/675] Il segno di Yama

    Infatti. In quella storia Mefisto ha una paura matta di Tex, tanto è vero che suda freddo quando viene a sapere che lo sta cercando. Insomma, per una volta che lui lo ha lasciato in pace adesso il gioco si ribaltava: era Tex che non voleva lasciare in pace Mefisto con il suo sogno del Regno del Grande Serpente.
  3. KitWiller79

    [673/675] Il segno di Yama

    Apprezzo che tu abbia voluto spiegarlo qui, ma il principale mezzo con cui ti metti in contatto con me, come lettore, è nel fumetto. Non tutti i fan di Tex sono registrati su questo sito. È nella storia che sono necessarie spiegazioni. Giusto per farti un esempio molto banale, se tu avessi fatto dire a Yama qualcosa del tipo: 'Un tempo potevo vedere i miei nemici a notevole distanza ma a causa dei miei fallimenti passati questo mi è stato revocato'. 1) Ottenevi la limatura che tu volevi adottare. 2) Garantivi la tua libertà creativa. 3) Non irritavi in alcun modo chi prestava attenzione alla continuity. 4) Ti liberavi della "catena" della continuity. 5) Avresti fatto una storia ancora più bella perché avrebbe accontentato molte più persone, incluso me. Sei uno scrittore di talento. Specialmente nelle opere di questo tipo le soluzioni letterarie si trovano. Non mi dire che non ci hai pensato. Questo spiega perché il film di Assassin's Creed al cinema, ieri sera, ha fatto schifo. Quindi tutti gli autori, per analogia, ragionano in questi termini. Scrivete quello che vi pare, come piace a voi non considerando (non per dare retta: sono parole tue) la paltea di "fanzinari" che però, al tempo stesso, contate di attirare con il titolo dell'opera. È esattamente quello che stavo spiegando sopra. Non mi sembra molto rispettoso ma apprezzo la tua sincerità. Se non altro siamo allineati su questo punto di vista: siamo sinceri.
  4. KitWiller79

    [673/675] Il segno di Yama

    Scusa, hai ragione. Per un attimo ho perso la pazienza.
  5. KitWiller79

    [673/675] Il segno di Yama

    natural killer, parla per te, ok?! Il compito di Boselli è raccontare e il nostro, se vogliamo farlo, è di comprare l'albo perché la casa editrice gli paghi lo stipendio. Quello che fa, non lo fa certo gratis. Quando si prende una saga come quella di Mefisto e Yama la continuity è fondamentale. Questo non significa che Boselli non possa prendersi delle libertà. Ad esempio con i bracciali lo ha fatto e lo ha anche spiegato. Fino a qui non c'è nulla di male: ha cambiato qualcosa, ha trovato un'escamotage letterario per toglierli di mezzo ed il problema è stato risolto. Ho forse fiatato? No. Lui mi ha dato una spiegazione in una semplice frase e per me non ci sono stati problemi. Ma se le virate che fa entrano in aperta contraddizione con quanto già narrato e non me lo giustifica è un problema bello serio. - Yama che non può vedere i nemici a distanza se non sono abbastanza vicini: È UNA CONTRADDIZIONE! - Kit Willer che conosce il vero nome di Yama quando non ci sono ragioni per cui dovrebbe saperlo: È UNA CONTRADDIZIONE! - Yama che deve ricorrere ad un sacrificio umano per avere un potere che già possiede: È UNA CONTRADDIZIONE! - Uno sdoppiamento senza senso fatto all'inizio della storia che rimette in discussione la storia precedente senza una riga di spiegazione: È una cosa SENZA SENSO! Le spiegazioni in questi casi sono necessarie. Nessuno chiede a Boselli di fare i temi. Se tu, natural killer, ti accontenti così e non presti attenzione a queste 4 VORAGINI evidentemente a te della continuity non importa un accidente. È a causa di persone come te che si accontentano di tutto senza fiatare, nel tuo caso per paura di rovinare il tuo rapporto con Boselli, che gli autori di fumetti, cinema e tv non si impegnano a fare cose di qualità inattaccabile e fanno le cose tanto per fare. Perché impegnarsi di più se nessuno fiata? Tanto i soldi mi arrivano lo stesso a fine mese. Perché costruire un film come si deve, quando posso usarne il nome famoso, usare tanta CGI e basta? Faccio un bel trailer e sbanco il botteghino lo stesso anche se il film fa schifo. I film non sono il caso di Boselli, ovviamente, ma l'atteggiamento così passivo dei consumatori superficiali si riversa anche su chi cerca la qualità! Il pubblico DEVE essere esigente perché PAGA! Nel caso di questa storia, vista l'attesa trentennale, Boselli doveva prestare più attenzione ai dettagli di quanto fa già di solito. Ha errato di superficialità? Pazienza, alla prossima rimedierà. L'ha fatto apposta? Ok, però poi me lo spieghi perché questa cosa prima era così e ora non lo è più.
  6. KitWiller79

    [673/675] Il segno di Yama

    No. Io non ti vengo nè a cercare nè ad impiccare. Mi dispiace solo di non averti potuto dare un voto più alto perchè te lo meritavi davvero. La storia è di un certo spessore che non si può ignorare. Se hai voluto mettere un pò di ordine ben venga, basta che mi dai delle spiegazioni nel racconto di quello che orcherstri e per me va bene.
  7. KitWiller79

    [673/675] Il segno di Yama

    Secondo me, il patto ormai è chiuso ed è stato pagato con la punizione di Yama altrimenti gli sarebbe stata data la possibilità di inseguire Shakti per ucciderla. Non credo che si possa fare il pagamento in differita. Magari Shakti tornerà in ballo ma non penso per questo motivo. Probabilmente Mefisto se ne studierà qualcuna per liberare Yama. Per il resto una buona analisi ma riguardo alla perfezione della storia mi sono già espresso. Boselli ci è andato molto vicino ma per quel che mi riguarda le quattro falle che ho evidenziato mi impediscono di dargli più di discreto e credimi mi è costato tanto non dargli un voto più alto. Ignorare un problema non lo fa sparire.
  8. KitWiller79

    [673/675] Il segno di Yama

    Allora. Senza dubbio la storia è di alto livello, fuori dai soliti clichè, la regia è sapiente ed anche imprevedibile per certi versi. Bellissima, poi, l'apparizione di Mefisto che, come immaginavo, stava dietro le quinte ad osservare. Tuttavia, e mi dispiace dirlo, pur nella sua bellezza straordinaria la storia soffre di incongruenze nella continuity che devono essere sanate nelle ristampe o almeno giustificate nei seguiti per poterla valutare meglio. Capisco che Boselli, di solito, scriva tre storie contemporaneamente e non può prestare attenzione a tutto ma forse una supervisione fatta da qualche appassionato, ben ferrato su queste storie, avrebbe fatto risultare questa storia perfetta. Ad ogni modo elenco punto per punto le cose che non vanno senza entrare nelle diatribe religiose del mese scorso. Mi atterrò solo ai fatti. 1) Lo sdoppiamento di Yama è un punto alquanto fumoso per non parlare del suo recupero dei poteri. Sembra quasi che quello che abbiamo conosciuto nel terzo episodio sia Blacky e non Yama. Tuttavia quest'ultimo aveva fortissimi poteri, aumentati dalla calotta nera. Se era lo 'Spirito del Grande Yama' a possederli e questi se n'e andato prima della terza avventura, come mai Blacky nella terza avventura ce li ha? Qui ci vorrebbe qualche spiegazione in più. 2) Il sacrificio umano oltre a essere cruento per una storia su Tex è inutile ai fini della trama. Boselli l'ha messo in scena con la scusa di aumentare i poteri di Yama: il potere di interagire con gli oggetti sul piano fisico attraverso la sua proiezione astrale. Il problema è che lui questo lo sapeva fare già. Infatti nel suo primo scontro con Tex avrebbe potuto afferrarlo alla gola se il bracciale non glielo avesse impedito, nella seconda storia ha portato i diamanti al trafficante di armi, ha spaccato con un colpo di piede una delle teste nella valle dei giganti ed infine la sua mano ha restituito a Carson il cappello che Aryman aveva lasciato cadere nello stagno. Per non parlare dei Maya che ha spedito (con tanto di coltello rimasto nelle mani di Tex) a cercare di far fuori Nuvola Rossa. Perchè fare un rito per avere un'abilità che possedeva gia? 3) Kit Willer conosce il vero di Yama: Blacky Dickart. Questo è impossibile. Yama non si è mai fatto conoscere con il suo vero nome dai pards nè c'è mai stata occasione nelle storie passate in cui loro possano esserne venuti a conoscenza. 4) Yama dice che non può vedere Tex e gli altri a distanza perché vicino a loro non c'è uno dei suoi amuleti. Qui siamo alla frutta. Yama, così come Mefisto, per vedere i suoi avversari a distanza (ed apparirgli) non aveva bisogno nè che fossero abbastanza vicini nè che ci fossero amuleti. Basta pensare al primo episodio, quando con la Sfera dei Quattro Poteri ha visto Tex leggere la lettera proveniente da Fort Myers (la riseva Navajo è piuttosto lontana dalla Florida), oppure quando li ha ricontattati dallo Yucatan mentre chiaccheravano vicino al fuoco (ancora più lontano). E così via per gli altri contatti. Mi dispiace dirlo ma la storia per quanto sia ottima sotto diversi aspetti con queste gravi incongruenze ne risente abbastanza. Boselli, tu sai che sono un tuo grande estimatore ma in questi quattro punti purtroppo hai peccato di leggerezza ed io devo fartelo notare o non sarei un lettore onesto. Il resto del lavoro è ottimo ma qui bisogna porre rimedio in qualche modo nelle prossime storie. Per il resto ti faccio i miei complimenti per aver dato nuova linfa alla saga e dato un nuovo capitolo ad una saga dalla pesante eredità. La regia è ottima e sapiente ed i dialoghi sono davvero ben fatti. Un applauso anche a Civitelli per il disegno di Mefisto: finalmente un'interpretazione del mago perfettamente azzeccata. A proposito di Mefisto, dubito che faccia il poeta con teschio (stile Amleto). Secondo me fa il dottore da qualche parte: il camice e la sua esperienza nel campo ne farebbero la copertura ideale.
  9. KitWiller79

    [673/675] Il segno di Yama

    Ringrazio moltissimo anche te per la comprensione. Lo sforzo di cercare di mettersi nei panni altrui, cosa rara ed enorme per alcune persone di questi tempi, per me è sempre elemento di stima per quel che riguarda il giudizio che ho di una persona e della sua intelligenza. Si può avere idee e convinzioni diverse ma se c'è questo rispetto di base tra le persone i problemi non si pongono. Qui un applauso te lo devo. Assolutamente. Miryam era un personaggio minore difficilmente riutilizzabile in futuro e quindi la sua morte può anche starci ma uccidere altri personaggi come Morisco ed Eusebio sarebbe davvero imperdonabile. Io come tuo lettore una cosa simile non te la perdonerei. Assolutamente d'accordo. A giudicare dall'ultimo albo, direi che c'è puzza di punizione da parte degli inferi. Che muoia mi pare difficile. Tra l'altro Carlo Monni mi pare abbia accennato ad un suo incontro con Mefisto nella prossima storia.
  10. KitWiller79

    [673/675] Il segno di Yama

    Finalmente una persona che si sforza di capire invece di puntare subito il dito contro. Ti ringrazio, Ulzana. Lo apprezzo molto.
  11. KitWiller79

    [673/675] Il segno di Yama

    I fanatici sono quelli che arrivano pure ad ammazzare le persone per il loro credo. Non mi paragonare a quella gentaglia. Chissà come mai non ci sono simboli della cultura musulmana come una bella copia del Corano o qualche mezzaluna... Lo so anche io che quella gente fa queste cose. Ma Bonelli senior non ha mai messo elementi di religione cattolica nelle sue storie con Mefisto e Yama. Rileggetevele tutte. Nemmeno una parola in merito. Io le ho lette molte volte. Tutti i punti che ho evidenziato vanno in contrasto anche con la gestione di queste storie che, pur trattando elementi dark, ponevano gli argomenti in maniera più soft. Io sono il primo che tesse le lodi a Boselli quando fa un buon lavoro. Rileggetevi i miei post passati. Ho anche litigato con un tipo su Facebook per difenderlo, anche se lui non ne ha bisogno, proprio perchè stimo il suo lavoro. Mi fa male doverlo criticare ma sono anche onesto con lui e come lettore responsabile devo dirgli anche cose che possono non fargli piacere. Non faccio lecchinate. Sono onesto con lui e credo che lui debba apprezzarlo. Un ultimo appunto. Nessuno dei pard ha mai saputo il vero nome di Yama. Come mai Kit Willer lo conosce?
  12. KitWiller79

    [673/675] Il segno di Yama

    Pensala come ti pare.
  13. KitWiller79

    [673/675] Il segno di Yama

    Non ho detto di essere inca...to, ho detto solo di essere rimasto turbato. È differente. Anche io amo Tex, ma il mischiare elementi di fede reale con elementi fantastici non mi è sembrata una buona cosa. Vi ricordate cosa successe con il 'Codice da Vinci' e tutta la bufera che ne seguì? Non voglio vedere il mio fumetto preferito coinvolto in queste diatribe a sfondo religioso.
  14. KitWiller79

    [673/675] Il segno di Yama

    Ti sei risposto da solo: sei ateo. Per te quegli oggetti non hanno alcun significato mentre per un cattolico ne hanno molto. Ti farò un corso accelerato di cose che per te non significano nulla: l'Ostensorio viene usato per l'adorazione dell'Ostia Santa che per i cattolici rappresenta il corpo di Cristo offerto in sacrificio dallo stesso per il perdono dei peccati commessi dall'umanità sia passati che futuri. Per te, ovviamente, queste cose non hanno senso. Ma passiamo avanti. Stessa cosa si può dire del Calice che durante la Messa sappresenta il Sangue di Cristo versato durante il Venerdì Santo, offerto per lo stesso motivo. In quanto all'aspersorio dell'incenso, serve a benedire i vivi e i morti. Tanto è vero che viene usato anche nei funerali. Quindi, se permetti, se per te alcune cose non hanno significato nè valore non vuol dire che per altri non ne abbiano. È qui che sta il rispetto nelle credenze. Siamo d'accordo che li ha usati Yama, ma è stato l'autore ad inserirli nella storia. Anche se l'autore fosse ateo pure lui, di queste cose dovrebbe tenerne conto. Io, ripeto, ho detto la mia opinione. Poi ognuno la pensi come gli pare, ma vi ricordo che siamo in un paese cattolico. Non vi lamentate se un giorno salta fuori qualche articolo da parte della Curia.
  15. KitWiller79

    [673/675] Il segno di Yama

    Eh, Carlo Monni... Prima poi o ti crescerà il naso o ti verranno le gambe corte. Avevo visto giusto sui tre oggetti posati sull'altare: l'Ankh di oricalco, lo Specchio di Hathor e l'Occhio di Horus. Erano riconoscibilissimi anche se hanno avuto un ruolo marginale. SPOILER Ad ogni modo, a giudicare dai testi, sembra che Mefisto sia dietro le quinte ma non abbia intenzione di mettersi in contatto con il figlio. Infatti l'apparizione ha detto che lo sta 'osservando' ma non è ancora certo di potersi fidare di lui. Quindi Mefisto è perfettamente al corrente della situazione. È possibile che ci sia il suo zampino nel risveglio di Yama? Staremo a vedere. Riguardo ai nuovi poteri, il potenziamento è stato un pò superfluo perchè Yama era già in grado di maneggiare oggetti nella sua forma astrale. Nel suo primo attacco ai pards, sul battello che li avrebbe condotti in Florida, aveva detto che avrebbe potuto afferrare Tex per la gola se il bracciale non glielo avesse impedito. Inoltre, quando rubò a Tiger Jack il suo bracciale d'argento si vide chiaramente che fu il corpo astrale a prenderlo. Ciò non toglie che lo scontro sia stato veramente emozionante. La virata oscura di Yama verso la religione Indù, in effetti dà un pò di senso al suo nome. Oltre a ciò, questo ha permesso di trovare una nuova comunità di seguaci esotici come da tradizione. Buona scelta. Solo tre cose mi hanno turbato abbastanza. 1) L'uso di oggetti sacri cattolici come l'Ostensorio, l'aspersorio e il calice per un rituale oscuro. Gianluigi Bonelli si guardava molto bene da inserire elementi cattolici nelle sue storie. Giocava molto sulle religioni antiche/esotiche. Che ci siano molti atei in giro è abbastanza palese ma non lo sono tutti i lettori di Tex. 2) Il sacrificio umano forse è stata una scena troppo forte. Senza dubbio ideata per rendere Yama ancora più temibile e crudele ma per fortuna nelle pagine di Tex scene così sono apparse poche volte e mai in maniera così eclatante. 3) Anche l'idea di mettere un satanista nella storia mi ha turbato abbastanza. Si poteva scegliere qualunque altro culto. Gianluigi Bonelli, nelle storie con Mefisto e Yama ha sempre fatto capire, tra le righe, che il diavolo era dietro le quinte delle loro imprese ma non lo ha mai reso esplicito. Ad ogni modo, questi sono solo miei pensieri personali e non una critica volta verso la storia e il suo autore. La storia non è ancora finita e penso che riserverà altre sorprese. Mi riserverò di dare il giudizio quando sarà conclusa. Credo, comunque, che sia giusto per l'autore conoscere quello che pensano i suoi lettori, aldilà di ogni critica che non mi sento, giustamente, di fare in questo momento. I quattro amuleti 'scarichi' per il momento possono andare come spiegazione. Nulla vieta di poterne creare di nuovi in futuro. Bellissime le citazioni sulle storie del passato come quelle degli adoratori della dea Kali e dei Figli di Horus. Riguardo all'andamento della storia, per adesso mi pare buono. Non vedo l'ora di leggere il seguito.
×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.