Jump to content
TWF MAGAZINE N°18 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum

ymalpas

Collaboratori
  • Content Count

    9,169
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    35

Everything posted by ymalpas

  1. Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli Disegni: Ernesto Garcia Seijas Periodicità mensile: Aprile / Giugno 2012 Sulle tracce dei cacciatori di schiavi di Riago, Tex e i suoi pards penetrano in Messico, per sgominare l'organizzazione che fa capo al colonnello Ramos, spietato proprietario delle miniere di rame di Canaan. Lungo il percorso si imbattono nelle guardie messicane di frontiera guidate dall'onesto tenente Castillo. Anche lui odia Ramos, ma non può permettere che rangers e Navajos entrino illegalmente nel Pese. E scoppia la battaglia... © Sergio Bonelli Editore
  2. Chi ha detto che l'argento sia ancora tra le mani dei frati? Potrebbe essere proprio dove non te lo aspetti, nelle mani della potente famiglia che possiede non a caso il ranch più esteso della regione. Il mio è solo uno spunto, la storia resta tutta da scrivere. E Tex rischia di restare fregato tra due litiganti.
  3. L'ORO DELLA MISSIONE ( soggetto per la collana Tex Willer) Nuova Spagna. Durante la seconda metà del XVIII° secolo il reparto minerario visse probabilmente la sua miglior epoca. La produzione di oro e argento (i due metalli più importanti per le miniere messicane) si triplicò nel periodo compreso tra il 1740 e il 1803. Ai tempi della guerra d'indipendenza del Messico ( 1810-1821) un quantitativo d'argento destinato alla Spagna finisce, dopo diverse traversie e per sfuggire ai predoni, per essere nascosto in una vecchia missione nel nord del paese, allora avamposto isolato della cristianità nelle terre dell'Ovest ancora inesplorate. Ai giorni nostri, nella prospera missione di San Miguel che domina la vita di una comunità di contadini, l'idea del mitico tesoro si è ormai persa nei ricordi della gente. I frati sembrano far buona guardia e la potenza della missione sembrerebbe suggerire che molto si debba alla favolosa cuccagna gelosamente custodita dai frati. A pensarla così non è forse il giovane e avido, rampollo della famiglia dei Montemayor, che possiede il ranch più grande in quella regione? Il vecchio padre Agustin è pronto a giurare di non sapere niente di quell'argento che, se mai è esistito, è probabilmente sepolto tra i ruderi della vecchia Carmencita, la vecchia missione settecentesca abbandonata circa quarant'anni prima. Quando il giovane Montemayor entra in azione, disposto a tutto per recuperare un tesoro che per lui resta sprecato nelle mani di frati contadini, che gli permetterebbe finalmente di rivaleggiare contro il fratello che gestisce dopo la morte del padre l'intera eredità famigliare, entra in azione anche un giovanissimo Tex, ancora fuorilegge, che tra le pareti della missione ha trovato riparo dopo essere stato ferito da cacciatori di taglie che aveva alle calcagne e di cui si è però liberato. Ma diversi interrogativi si faranno largo, mentre nel contrastare un focoso giovane della sua stessa età che in quelle contrade fa il padreterno, ma che anche muore misteriosamente poco dopo,, dovrà far luce anche sulla fine del carico d'argento, maledetto dal diavolo, che getta un cono d'ombra sull'operato di persone, in apparenza irreprensibili, che anni e anni prima si erano macchiate di orribili colpe e che venuta l'ora della resa dei conti finale, dimostrano ancora di possedere abbastanza veleno per essere letali persino per il giovane Tex!
  4. Infatti non ce l'ho con nessuno in particolare, ma condividerai l'idea che la censura è qualcosa di dannoso e che la censura in Italia è stata promossa dagli anni cinquanta da una certa componente della società civile. Che su Tex negli anni quaranta e primi anni cinquanta le donne erano presenti, e in genere erano tutte belle donne, e spariscono del tutto alla fine degli anni cinquanta per il tanto sbandierato fatto che le donne e l'azione non vanno d'accordo, ma anche probabilmente per l'atteggiamento ottuso di chi aveva le redini del paese che pesava sulle pubblicazioni a fumetti per ragazzi. La proliferazione del fumetto nero, erotico, via via sempre più becero nella sua pornografia (negli anni ottanta) è stato qualcosa di estremamente reazionario. La domanda è: questa pubblicazione deve seguire le strisce e continuare a mettere in campo altri personaggi femminili ? Tesah deve tuffarsi nel fiume interamente vestita o puà tuffarsi anche seminuda ? E se questo può turbare benpensanti, omosessuali, femministe, è giusto adattare queste scene alla sensibilità di tutti ? Oppure è più giusto che i lettori rispettino le libertà che autori e artisti decindono di assumenrsi nelle loro opere, pena il calo delle vendite ove sbaglino target ?
  5. Neanche per sogno. Che vuol dire scene di sesso ? Queste su Tex non ci sono mai state (o quasi). E sulle nudità, idem, mostrare le gambe è una cosa, mostrare un nudo integrale va bene per altre testate. Eppure il disegno della suora "hot" te l'ho postato di proposito, acc. si può essere volgari anche senza mostrare nudità, come vedi. La tavola con Tesah è invece quanto di più naturale ci possa essere e il primo a tuffarsi nelle acque è Tex.
  6. E' soprendente la libertà che si riscontra in questa nuova pubblicazione soprattutto a considerare la claustrofobica caccia alle streghe che la SBE anche in tempi recenti ha portato avanti nelle sue pubblicazioni nel nome della political correctness. E' quanto di più GLBonelliano ci è stato dato da leggere negli ultimi anni, se mai Mary Gold vestirà la sciarpa perché sono queste le scelte di comodo, non il coraggio di osare anche mostrando nudità pruriginose (se non pudiche).... Pin up anni quaranta, una possibile Mary Gold, che nel 2019 sarebbe capace di scandalizzare più di un lettore di Tex, a questo punto. E' meglio così ?
  7. Queste cose c'erano nei primi numeri ed è giusto che ci siano anche in questi albi del 2019. C'è una tendenza da parte del curatore nell'essere fedele alla realtà storica per cui le pistole devono essere quelle del 1858, però si pretende di vedere vestita un'indianina come una suora. Grazie a benpensanti come voi Tex ha subito negli anni CENSURE su CENSURE di cui ho reso solo una piccola idea nel mio ultimissimo articolo nel TW Magazine. C'è chi si lamenta per qualche lembo di pelle scoperta, c'è chi scambia il bikini per la normale striscia di stoffa che si usava all'epoca, chi parla di ammiccamenti manco ci trovassimo su "il tromba", chi si lamenta della parola negro, chi della parola limoncino, chi di un Tex che fa volare i cattivi dalla finestra per sprofondare nelle acque che circondano l'abitazione o accende i fiammiferi nelle dita di chi se lo merita. E altro ancora. Come se il valore di un albo dipendesse da questi particolari che... il giorno in cui la SBE decidesse di censurare, anche grazie alle proteste da qualche novello puritano, finirà per allontanare definitivamente il zoccolo duro dei lettori. Il Tex e Carson improbabibili e certo non canonici di Guera spacciati per NORMALI, le natiche di Tesah ai confini dell'oscenità, come se Boselli dovesse far tornare una Tesah e non sfruttarne appieno la sua bellezza esplosiva, come se nel riproporre un'altra pin-up, non so se doveroso omaggio all'America degli anni quaranta ma sicuro omaggio a quel Tex degli esordi, come l'avevano inteso e voluto Bonelli padre e Galleppini, parlo di una pin up come Lupe Velasco col suo seno prosperoso che persino un Sergio Bonelli aveva corretto a colpi di bianchetto vedendolo cadente in una vignetta originale, la celeberrima censurata, ridonandogli le proporzioni che meritava. DAL TW MAGAZINE numero 9:
  8. Soggetto e sceneggiatura: Claudio Nizzi Disegni: Aurelio Galeppini Periodicità annuale: Giugno 1990 Rintanati in un antico convento messicano, i desperados di Valdez e di Lotero, rapinatori di miniere, scacciano gli intrusi travestendosi da rurales. Ma qualcosa di ben più terribile li protegge: all'imbocco del canyon che porta al loro covo, annunciati da alcuni pietroni sui quali è scolpito il simbolo di un serpente a due teste, strisciano migliaia di velenosissimi crotali! E nei sotterranei del monastero, l'alchimista Sebastian, finanziato con i proventi dei furti, cerca il sistema per creare l'oro! Tex e Carson si rivolgono a El Morisco, lo stregone di Pilares. © Sergio Bonelli Editore _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ ​_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ ​_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ ​_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ ​_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ Sergio Bonelli dixit... Cari amici, come avranno capito quei lettori che seguono le mie rubriche sulle diverse serie di Tex, per me la gestione del Texone ha rappresentato un serio problema fin dai primissimi numeri. La scelta di proporre ogni anno un albo speciale affidato a un maestro del fumetto mondialmente riconosciuto era stata forse troppo ambiziosa e stava naufragando proprio per la mole di lavoro richiesta, che spaventava tutti i disegnatori italiani, francesi, spagnoli e argentini interpellati per l'occasione: duecentoventiquattro tavole rappresentano davvero un traguardo impossibile per un professionista oberato di impegni anche con altri editori! E così, un giorno del lontano 1989, contemplando malinconicamente lo scaffale su cui venivano via via raccolte le pagine degli illustratori che avevano accettato la sfida, non potei evitare di concludere che, dopo appena due numeri, sarei stato costretto a deludere l'attesa del pubblico. Le tavole disegnate da Sergio Zaniboni, Victor De La Fuente, Josè Ortiz erano talmente poche da impedirci di mettere in edicola, per la data prevista, il terzo volume della collana. Peste, che figuraccia!, avrebbe commentato il nostro Tex. Ma, inutile negarlo, nella vita, talvolta, le situazioni più difficili vengono risolte da un gesto inatteso, dall'?intervento? di un insospettato volontario; il mio, di volontario, si chiamava Aurelio Galleppini. Abituato, fin dagli esordi, a lavorare duro, il creatore grafico di Tex si offr? di portare a termine la storia intitolata Il segno del serpente in un autentico tempo record; giusto quell'annetto che ci divideva dall'uscita prevista, nel giugno 1990! E l'uomo Galep, io lo sapevo molto bene, non aveva mai mancato la sua parola!
  9. Spiega il "normali" per te. Normali sono quelli CANONICI, galleppiniani, ticciani, villiani. Come al solito scrivi fregnacce.
  10. Tex e Carson irriconoscibili. Disegnatore improponibile sulla serie regolare. Anche nei dettagli non scherziamo, cavalli al limite, pistole (voglio sentire chi si lamenta di qualche errore nella serie regolare a questo punto). Sulla storia niente da ridire finché non la leggo.
  11. Girone finale con le dodici storie più votate dagli utenti per la fascia 600-699. SI VOTA NEL SONDAGGIO IN ALTO FINO A TRE STORIE. Se volete potete come sempre svelare le preferenze date nel messaggio che postate nella discussione. Il sondaggio si chiudera automaticamente giovedì 31 gennaio alle ore 19:00 Buon voto a tutti!
  12. SONDAGGIO CHIUSO 44 voti. MIGLIORE STORIA: LUNA INSANGUINATA SECONDA CLASSIFICATA: L'OMBRA DEL MAESTRO TERZA CLASSIFICATA: EL SUPREMO Grazie a tutti per la vostra massiccia partecipazione!
  13. CINQUE ORE ALLA CHIUSURA AUTOMATICA DEL SONDAGGIO!
  14. ymalpas

    [358/362] Sioux

    Soggetto e sceneggiatura : Claudio Nizzi Disegni: Giovanni Ticci Periodicità mensile: Agosto 1990 è Dicembre 1990 Inizia nel numero 358 a pag. 99 e finisce nel numero 362 a pag. 32 Tex e Carson vengono convocati a Fort Walsh nel Montana, per far da guida a due antipatici e gradassi cacciatori: il senatore Johnson e mister Wilson, nipote del Presidente degli Stati Uniti. Mentre i pards si assentano per chiedere al sakem Nuvola Bianca il permesso di attraversare le Colline del Vento (assegnate per trattato ai Sioux), i ribelli di Coda Macchiata, aizzati dal losco scout Zanoby, attaccano i cacciatori e rapiscono Wilson! Lo scopo è quello di scatenare una guerra contro gli indiani: per anticipare le mosse dei rangers, il vile Zanoby finge di salvare Wilson. Qualcuno, però, ha osservato la bieca manovra. I predoni di Coda Macchiata si tengono ben nascosti, mentre i loro oscuri mandanti raggiungono l'obiettivo: far salire la tensione contro i Sioux di Nuvola Bianca. Washington invia il feroce generale Stonewell per reprimere gli indiani, e i pards, in attesa che giunga a calmare gli animi il saggio e influente generale Davis, si alleano ai Sioux. Il campo pellerossa viene spostato in gran segreto sul Saka Wata, la Montagna Sacra, e la spedizione di Stonewell viene prima depistata e poi rallentata con un carica di bisonti e con l'allagamento della pista! Il generale Stonewell, ostacolato con ogni mezzo da Tex e Carson, rinuncia alla spedizione punitiva contro gli indiani e si ritira a Fort Walsh, dove ad aspettarlo c'è il saggio generale Davis, suo superiore, per sollevarlo dall'incarico. Intanto, i capi sioux, riuniti sulla Montagna Sacra, sono indecisi: molti vorrebbero scendere in guerra, e tra questi il focoso Lupo Zoppo. Il ribelle si accorda così con lo scout Zanoby per far uccidere Nuvola Bianca, favorevole alla pace, e per intrappolare Tex. Il caso vuole che lo scontro avvenga prima del previsto e Lupo Zoppo ci rimette la pelle! Il vile Coda Macchiata viene fermato da Tex mentre sta per uccidere il sakem Nuvola Bianca. Messo a confronto con il sioux ribelle da lui pagato per rapire il nipote del Presidente, l'infame scout Zanoby spiffera tutto, persino il nome del mandante, un bieco speculatore che intendeva scacciare gli odiati indiani dalle loro terre per arraffare l'oro delle Colline del Vento. © Sergio Bonelli Editore
  15. Dopo 40 voti le prime due (Luna insanguinata e Maestro) sono appaiate a 14 punti!!!! C'è tempo per votare fino al 31!
  16. Grazie, ma devo confessare che più o meno tutti presentavano dei difetti "importanti". Però un giorno che mi verrà qualche idea che reputerò "degna" di essere presa in considerazione, prometto di non postarla in questa discussione ma te l'invio privatamente. Devo dire che trovo nella mia testa nascere i soggetti con una facilità che non avrei mai sospettato (almeno quando mi ci metto a pensarne qualcuno) ma ahimè, più o meno tutti, come dicevo, si sono rivelati imperfetti. Questa discussione resta una palestra e un gioco, non ho nessuna ambizione a finire pubblicato e spero che sia così per tutti i partecipanti Dovresti ridurre il numero delle righe nell'esposizione. Però è un bel soggetto, non troppo originale, ma texiano. Perché non provi a scrivere qualcosa nel genere avventuroso o fantastico? sarei curioso di leggere cosa riesci a tirarne fuori!
  17. Per esempio "Un mondo perduto" di G. Bonelli, M. Boselli e GLB Bonelli. A parte questo - è normale trovare citazioni, ce ne sono in tutte le storie - il soggetto è più zagoriano che texiano. Su Tex queste escursioni nell'horror, il fantastico, la fantascienza sono da dosare (anche se non mancano tanti esempi in 700 numeri).
  18. Piccolo soggetto: IL TEMPIO DEGLI ANTICHI. Due fuorilegge in fuga, quello che resta di una banda decimata dai quattro pards, trovano insperato rifugio sulle alte montagne, sulle cui pareti scoscese scoprono una crepa nascosta da una fitta vegetazione. Il pertugio si apre via via su un lungo corridoio naturale che si rivela un luogo di sepoltura, con delle vecchissime mummie scheletrite, ornate da sinistri oggetti biforcuti che assomigliano tanto a dell'oro, adagiate in degli antri scavati nelle pareti. Dimentichi dei pards che sono sulle loro tracce, accecati dalla ricchezza che è loro offerta, i fuggiaschi raccolgono i primi reperti e continuano l'esplorazione del cunicolo che si dirama verso il basso per confluire in una lunga serie di gradini che sembrano scendere direttamente verso il centro della terra, fino ad arrivare al piramidale tempio degli antichi dove regnano sinistri sacerdoti dalle conoscenze antiche che sorvegliano qualcosa di misterioso che è sigillato in un sarcofago d'argento intarsiato di simboli astrali. Quando Tex e i pards raggiungono lo spettrale sito, le mummie non sono più nelle loro tombe e per combattere quella che sembra un'antica maledizione e i loro infernali custodi, non basterà più il piombo delle loro colt...
  19. ymalpas

    [Magazine 2019] Raccolto insanguinato - Yukon Race

    Due storie brevi che hanno rappresentato una bella lettura. Quella di Rauch un po' ai limiti per l'argomento trattato, almeno su Tex. Quella di Gros-Jean molto semplice, ma leggibilissima. Dawn un'altra volta svestita, per fortuna che per Gros Jean è come una figlia !
  20. Non ha molto senso farli. Però, se vuoi, mancano ANCORA all'appello: SONDAGGIO MIGLIOR STORIA DEL 2018 (INEDITI DELLA REGOLARE + SPECIALI) SONDAGGIO MIGLIOR COPERTINA DEL 2018 SONDAGGIO MIGLIOR PERSONAGGIO DEL 2018
  21. Soggetto e sceneggiatura : Claudio Nizzi Disegni: Claudio Villa Periodicità mensile: Aprile 1990 è Luglio 1990 Inizia nel numero 354 e finisce nel numero 357 a pag. 39 Il capo della polizia di Frisco, Tom Devlin, è stato rapito dalla mala! Chiamati da Mike Tracy dell'Alameda Hotel e da Sam Brennan del San Francisco Examiner, Tex e Carson scendono a patti con il diavolo per ritrovare l'amico, perchè soltanto capitan Barbanera Drake sa dov'è! E mentre i pards concordano con l'avvocato Bixler tempi e modi del colloquio con Drake, qualcuno interno alla polizia li marca stretti: l'ispettore Linder e il bieco Alex Munro, che hanno tolto di mezzo Devlin per diventare i padroni della città. Intanto, ad Alcatraz, Barbanera gioca la sua carta vincente: vuole la libertà o non aprirà bocca! Il nerboruto capitan Drake ha saputo che il capo della polizia Tom Devlin, pesante ostacolo per la mala, è stato fatto rapire dal suo vice Linder e da Alex Munro, gran manovratore di soldi sporchi. Forti delle inconfessabili conoscenze dell'avvocato Bixler, Tex e Carson è con un paio di divise false e alcuni documenti contraffatti da Sam Brennan è organizzano l'evasione di Barbanera! Scoperti all'ultimo istante, i nostri si salvano con uno spettacolare tuffo nelle nebbiose acque della baia. Lasciando la Baia di San Francisco, il veliero Albatros di capitan Hogarth prende il largo per il Nord con un prigioniero a bordo, il capo della polizia Tom Devlin! Tex e Carson, alleati di Capitan Drake, salpano all'inseguimento sul Leviathan, la baleniera di capitan Brooke: quando però avvistano un cetaceo, i pards e la ciurma del Leviathan devono calare le lance in mare per la caccia, per non destare sospetti negli inseguiti. Poi, ad Aberdeen, fatto cantare uno dell'Albatros, i nostri scoprono che Devlin verrà sbarcato nel Puget Sound, dove finirà i suoi giorni schiavo degli indiani Nootka! I pards e Drake strappano Tom Devlin dalle grinfie degli indiani Nootka e i due ceffi che l'avevano fatto rapire per regnare incontrastati su San Francisco, l'ispettore Linder e il finanziere Munro, vengono smascherati proprio mentre brindano al loro effimero successo! © Sergio Bonelli Editore
  22. Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli Disegni: Marco Santucci ( matite ) e Marco Bianchini ( chine ) Periodicità mensile: Ottobre / Dicembre 2008 Inizia nel numero 576 e finisce nel numero 578 New Orleans, città di intrighi e di misteri, dove due bande rivali, quella di Diamond Johnny, re dei gangster di colore di Storyville, e quella di Gaston Lagrange, boss indiscusso del Quartiere Francese, si dividono zone d'influenza e imprese criminali... Ma un inafferrabile ?fantasma? e alcuni bizzarri delitti rischiano di rovinare gli affari a entrambi. Tex e Carson, giunti in città per aiutare lo sceriffo Nat Mac Kennett a dipanare il complicato e sanguinoso groviglio, si trovano subito a combattere su più fronti: da un lato, gli intraprendenti criminali, che hanno annusato profumo di dollari, e, dall'altro, l'enigmatico avversario, che uccide per procurarsi il segreto nascosto in certi antichi libri d'alchimia... © Sergio Bonelli Editore
  23. Per me: LA STIRPE DELL'ABISSO IL RITORNO DI YAMA L'OMBRA DEL MAESTRO
  24. Votate contemporaneamente NEL SONDAGGIO IN ALTO fino a tre storie che giudicate le più belle del quarto e ultimo lotto che raggruppa quelle dal 675 al 699. Passano le prime TRE che hanno ottenuto più voti! Il sondaggio resta aperto una settimana.
  25. E' tempo di chiudere anche questo sondaggio! Passano alla fase finale: L'OMBRA DEL MAESTRO 28 VOTI JETHRO 21 VOTI IL RITORNO DI UPE 14 VOTI
×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.