Wasted Years

Ranchero
  • Contatore Interventi Texiani

    2273
  • Iscritto

  • Ultima attività

  • Giorni con riconoscenze

    8

Wasted Years ha ottenuto l'ultima riconoscenza il 14 Dicembre

Wasted Years ha pubblicato il contenuto maggiormente apprezzato!

2 seguaci

Info su Wasted Years

  • Rango
    Vecchio Rèprobo
  • Compleanno 27/10/1971

Informazioni sul profilo

  • Sesso
    Maschile
  • Interessi
    Musica, prestigiazione, fumetti e libri.
  • Nome reale
    Antonio

Visitatori recenti sul profilo

1830 visualizzazioni del profilo
  1. Naturalezza nello scrivere il TEX

    230 kg al garrese.
  2. Galep 100

    Ma, in fondo, visto che settembre è il nono mese, era una metafora della gestazione e nascita di un mito, arrivato al limite di 100. E adesso andiamo a berci una settina di birrette.
  3. Galep 100

    volevo dire i 7 samurai, o i 7 contro Tebe. Rosso di sera bel colore si spera.
  4. Galep 100

    Ma anche GLB ci giocava su queste "ambiguità", nel numero 100 fa agire 7 personaggi, come i 7 dell'apocalisse, con tanto di giubba rossa in incognito in divisa in Messico.
  5. Commenti Alle Anteprime

    Su fraigu de Roma. Ne parliamo da quando non avevo un capello e un pelo bianco. Claudio, dacci questa soddisfazione prima di rimbambirci tutti, finisci sto dannato texone, ti giuro, lo recensirò benissimo nonostante il nome dello sceneggiatore e anche se sarà disegnato come l'omino bufo. Si narra che tu abbia cambiato stile tre volte durante 6 tavole e che l'inserto sembri disegnato da un'altra persona. Ti perdono a priori, sforna questa torta e rendici felici. Manca AMEN, ma mi pareva vagamente blasfemo, forse RAMEN per la mia nota passione per la cucina Jappo e la chiesa pastafariana.
  6. Naturalezza nello scrivere il TEX

    Era rosa, alle origini, la supercrema che oggi è nutella. Non voglio che lo ridiventi, solo vuoi mettere una pizza o una crèpe con essa invece che con quella di eurospin (o similia)? Io non sono culidurche, cioè amante del dolce, ma ci indulgo.
  7. Commenti Alle Anteprime

    Mi viene il sospetto che l'idea che ti sei fatto è che la SBE non ci farà venire l'acquolina. O mi sbaglio?
  8. Naturalezza nello scrivere il TEX

    Ma se la nutella diventa crema di asparagi, è un cambiamento ineluttabile? Si parte dalla demonizzazione dell'olio di palma, si dice che le nocciole fanno male, lo zucchero ahi ahi e poi la pianificazione industriale e Ferrero babbo è morto e certamente anche lui BLA BLA. E si magna una roba verde che manco Hulk. Non occorre che torni rosa, è sufficiente che resti dolce, nociva e antidepressiva.
  9. Commenti Alle Anteprime

    Io se mi piacciono le cose le compro, se non mi piacciono le smollo. È vero che compie 70 anni uno che considero di famiglia, ma il regalo lo farei a lui (se cumbidasse, chiaramente) non agli eredi del suo creatore e del suo editore. Quelli possono farselo fare al compleanno loro. Sto aspettando qualcosa di goloso, per fuffa come questa non spreco un cent.
  10. Anteprime (Niente Commenti)

    Non capisco come funziona. Sono storie riscritte, ridisegnate o ridimensionate? Come fanno ad entrare tutte dentro 140 pagg? Non riesco ad immaginare.
  11. Naturalezza nello scrivere il TEX

    mah, per proseguire il paragone musicale, Steve Ray Vaughan rifaceva Hendrix e Albert King meglio degli originali. Addirittura Little Wing è sempre più suonata nella versione di SRV. Tex non ha trovato il suo SRV, il suo Steve Morse che rifà benissimo Blackmore pur sovrastandolo tecnicamente. Tutti cambiano perché i tempi cambiano, però avere qualcosa nella natura... non cambia.
  12. Naturalezza nello scrivere il TEX

    yes, per non scontentare quei lettori come me che non accetterebbero questo, salvo dover ingoiare l'assenza dell'autentico protagonista della storia. I danni che fanno questi tradizionalisti retrivi, non potete capì.
  13. Naturalezza nello scrivere il TEX

    Non è che a forza di ripetere che va tutto bene così diventerà vero, precisiamo. Il Tex attuale fa rimpiangere amaramente Nizzi, eccomi, ho fatto coming out.
  14. Naturalezza nello scrivere il TEX

    Hai mai pensato di insegnare, mister Monni? Hai qualcosa che mi ricorda certi professori. Se non lo hai fatto, hai fatto bene. Non ti ci vedo. Ti rispondo brevemente perché ti ho tirato in ballo io. Poi ti mollo, se vuoi intervenire fai pure. "Naturale, gli viene naturale". Stile non lo hai detto, lo stai dicendo qua. Ho preso solo spunto dalla nostra conversazione e ho aperto il topic per spiegare qualcosa che non ci azzeccava nulla, stimolato da PECOS. Finché non entrarai bene nella discussione dunque non ti risponderò più, quindi mamma mi ha detto di diffidare di chi usa certi modi di discutere. Stammi bene e trascorri ottime feste. Il testo descrittivo è abbastanza lontano da un testo narrativo che è una storia, ma comprendo il paragone. Secondo me manca Tex nelle storie, sia quantitativamente che qualitativamente. Poco presente e continuamente prigioniero del mito, niente guascone, niente tizzone d'inferno. Se non niente poco. Ci vuole, e lo dico da anni, qualcuno che abbia quel personaggio nel cuore e nella penna, anche se scrivesse una storia "Tex arriva e le dà a tutti". Mi manca.
  15. Naturalezza nello scrivere il TEX

    Stiamo parlando di naturalezza, non di stilemi o caratterizzazioni. Naturalezza. Significa che una cosa ti riesce così per come sei fatto/a. Esempio, un conoscente suona la batteria per natura. È un percussionista nato. E gli riescono naturali i ritmi caraibici. Se dovesse suonare salsa, o roba simile, lo farebbe così, senza aver studiato mai nulla. Suonare blues non gli riesce naturale. Ci infila passaggi che non ci possono stare. Sembra il batterista raccomandato del ruggito del coniglio. Ora, se suonasse nell'orchestrina cubana sarebbe nel suo alveo naturale, ma come bluesman è inaccettabile. Un altro suona il basso molto bene e ordinato, alla chitarra è un pianto, accelera, rallenta, usa dinamiche strane e non se pò sentì: bassista naturale e chitarrista mancato. Un balbuziente non dovrebbe insegnare italiano in prima elementare. Sembra cattiveria, ma è solo perché insegnerebbe a leggere tartagliando, dove invece occorre decisione e chiarezza. Dovrebbe fare matematica e lasciare quel ruolo ad un collega. Perché non legge con naturalezza. E la naturalezza deve dimostrare, in modo che per i bambini diventi chiaro cosa ci si aspetta da loro. Naturalezza significa avere qualcosa nelle corde. Cerchiamo qualcuno che abbia un Tex guascone e brillante nelle corde. E lo facciamo scrivere con naturalezza. E poi troveremo difetti, ma il grosso è fatto. Cerchiamo qualcuno che abbia un Tex serioso e dittatore nelle corde. E chiediamo che non usi le sue corde, altrimenti sai che pizza. Non giustificheremo le scelte di quest'ultimo per la natura. Se per natura volesse scrivere in sanscrito, che per lo meno si faccia tradurre. Spero di aver chiarito meglio.