Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Letizia

Ranchera
  • Posts

    2,359
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    52

Everything posted by Letizia

  1. Ah, no. Adesso ti dico che non è mai successa una cosa del genere e tu in cambio posti qui una sola (mi accontento) fotocopia di una di quelle pagine. Ti prego ti prego ti prego.
  2. Andare in 50 contro 50 è pura follia. Se i Comanche erano più, perché rischiare? Non esageriamo. A parte il fatto che Priamo reclamava il cadavere di Ettore, mentre la figlia di Cuore Splendente è ancora viva. Bellissimo post, comunque. Peccato che i like siano anonimi, altrimenti te ne avrei messo uno. Vabbeh, te lo metto lo stesso. Complimenti non solo a Giusfredi, ma anche a te.
  3. Anche il mio. Ma io ho un motivo valido: sono 150 anni che non lo parlo.
  4. Finalmente! Finalmente un Kit Carson come si deve! Niente lamentele, niente fame arretrata di dieci giorni, niente scommesse perse, niente battibecchi. Un Carson protagonista in una bella storia crepuscolare dai disegni magistrali (stupenda l'ultima pagina). Pane per i denti di @Leo. Mi dispiacerebbe solo una cosa: che qualcuno, non intenzionato all'acquisto, comprasse l'albo spinto solo dalle mie inaffidabili parole. A proposito, qualcuno sa come si pronuncia la U a pagina 89?
  5. Sono completamente d'accordo con te. È assolutamente impensabile che un lettore ne sappia molto di più di un autore. Lo dico con cognizione di causa perché anch'io sono un'autrice, non ufficiale ma sempre autrice.
  6. Eh, no. A cena ci vai dopo. Vogliamo la risposta a @Ombra Silenziosa subito e non dopo cena. Non vogliamo scuse del tipo: non ero lucido, avevo il mangiare sullo stomaco, non ho digerito...
  7. L'ho sempre detto che non vado d'accordo con La Palice. Dovevo specificare il significato di vuota in questo contesto. È ovvio che nello specchio ci deve essere solo il mio ritratto e non anche quello di una qualsiasi altra persona, per non creare ambiguità. E poi che significa "stanza vuota"? Senza soffitto? Senza il vasino?
  8. Uhm, non mi fido di Cage. L'altra che non sei tu potrebbe essere lui/lei. Come frase a effetto accetto solo "mi fido solo di te" detta a uno specchio in una stanza vuota.
  9. Vedi la differenza tra te e me? Io non mi fido di nessuno. Se devo esprimere un giudizio, mi fido solo di me stessa. Non compro o leggo fidandomi dei giudizi altrui. Compro e leggo tutto (di Tex ovviamente) e solo così ne posso parlare. Questo albo non l'ho ancora visto in edicola e quindi non l'ho ancora letto. Pensavo fosse chiaro fin dal mio primo commento. La prossima volta cercherò di essere lapalissiana.
  10. 1) Leggi bene quello che ho scritto. 2) Fai male a fidarti delle banche (io non mi fido): ti consigliano solo gli investimenti dove la loro commissione è maggiore, non quelli dove il tuo guadagno è maggiore. 3) Compra questo speciale.
  11. Quando una cosa non mi interessa, non ne parlo, neanche per dire che non mi interessa. Se dico che una cosa non mi interessa è solo per rispondere a qualcuno che me lo ha chiesto. Tu hai detto che lascerai l'albo in edicola e io, lungi dal sospettare che non ti interessa e curiosa come un polipo, ti ho chiesto il perché, visto che a me interessa moltissimo perché è un capolavoro.
  12. Non si può. Da te è arrivato e non lo leggi? Da me non è ancora arrivato. E purtroppo non posso dire il contrario di quello che hai detto tu: lo comprerò nei prossimi giorni e lo leggerò ieri.
  13. In realtà non l'ho ancora letta, ma ritengo che non si possa esprimere giudizi su qualcosa senza prima averlo letto.
  14. Vi hanno mai chiamato quando siete in ferie perché c'è un grosso problema da risolvere? E il vostro contratto non prevede una indennità di reperibilità.
  15. Il problema è un altro. Qualcuno ci sta già ragionando su, ma per ora se ne frega: domani vedremo. I lavori manuali automatizzati hanno drasticamente diminuito la necessità del lavoro umano che, pian piano, si è trasferito nel cosiddetto lavoro intellettivo, cioè nei servizi. Ma, ahimè, colpa delle AI, anche qui l'uomo sarà sostituito da algoritmi sempre più sofisticati. Si arriverà mai all'inutilità dell'uomo nella produzione dei beni (materiali e non) necessari ad una vita soddisfacente? Sicuramente non al 100%. Ci sarà sempre bisogno dell'uomo (speriamo). Ma se priviamo l'uomo del suo lavoro e quindi della sua retribuzione, come farà l'uomo a sopravvivere? Ma il punto non è questo. Il cinismo della classe "dirigente" non si preoccupa certamente della sopravvivenza della specie umana. Ma chi comprerà l'enorme produzione di beni prodotta dalle macchine? Chi farà diventare più ricchi i ricchi? Se non ci saranno più i poveri che compreranno i telefonini, a che servirà produrre miliardi di telefonini?
  16. Il reddito di Ticci è sicuramente più alto di 1500 lire al mese. Ma si deve tener conto che, se Ticci disegna 10 tavole al mese, sono 5000 euro al mese, che, sì, sono tanti rispetto alla retribuzione di un metalmeccanico, ma non sono certo un'enormità. Tenendo conto che qualcosina lo Stato se la magna. Poi, se Ticci disegna più di 10 pagine al mese, guadagna di più, ma se ne disegna meno, guadagna ovviamente di meno.
  17. È più probabile che le tavole siano state scelte da Nizzi e poi abbiano deciso di sostituirle perchè sono state scelte da Nizzi e che non abbiano ancora trovato le tavole giuste perché sono tavole di una storia di Nizzi.
  18. La proliferazione dei partiti non è il clou della freddura. E non c'entra neanche il fatto che un italiano per convenienza possa avere in tasca la tessera di due partiti diversi. Succede. E a sottolineare che gli italiani sono meno delle loro opinioni è proprio il fatto che 3 italiani fondano 4 partiti. Fondano.
  19. Certe volte anche di più. C'è una vecchia barzelletta su cosa fanno tre inglesi, tre tedeschi, francesi spagnoli... Ebbene che fanno tre italiani? Tre italiani fondano quattro partiti.
  20. Se fare un po' di caciara serve a far rientrare Boselli nel forum, io ci sto, consideratene prenotata.
  21. Dipende dai punti di vista. Io non ho ruggini con nessuno e ho anche memoria corta per cui non serbo rancori verso nessuno. Ma non devo favori a nessuno e, se qualcuno mi provoca, reagisco. Se poi qualcuno mi tocca negli affetti più cari, divento una belva. Poi, ripensandoci, mi chiedo se ne è valsa la pena e se non potevo soprassedere. Ma lì per lì mi chiedo: perché dovrei soprassedere? Paura di esser giudicata una pazza furiosa? Neanche per sogno. Chi mi conosce sa bene che non lo sono. Eppoi, se qualcuno vuol pensare male di me, lo fa senza dover attendere una giusta motivazione. E quindi, se devo diventare una belva, perché no? Ma, se mi si lascia in pace, sono un agnellino. Lasciare in pace non vuol dire darmi sempre ragione (che, si sa, agli scemi si dà sempre), ma vuol dire ribattere le mie opinioni con la logica e con il rispetto dovuto a ogni essere vivente. Andatevi a rivedere tutti i miei commenti e tutte le mie "liti", non ho mai estratto la colt per prima. Ma, se estraggo, sparo. E chiudo con un "chiedo venia anticipato". Vi sarete accorti che la mia ironia talvolta non è forse troppo sottile e che bonariamente (molto bonariamente) amo prendere in giro i miei interlocutori: ebbene, se qualcuno si offende prendendo troppo sul serio le mie parole, gli chiedo scusa in anticipo e se qualcuno vuol farmi notare di aver esagerato, non abbia scrupoli a mandarmi a quel paese e riceverà pubbliche scuse.
  22. Ho forse detto, magari di striscio, di aver ragione? Non ho forse prospettato io stessa la possibilità di essere sanzionata anch'io? Credi che sia talmente stupida da essere considerata una "intoccabile"? Ma forse Tex non si sarebbe comportato come me.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.