Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Letizia

Ranchera
  • Posts

    1,625
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    38

Everything posted by Letizia

  1. Il codice fiscale di Yama è DCKBCK52C20Z404P. Da questo potete ricavare data e luogo di nascita.
  2. E l'infanzia di Mefisto? L'infanzia di Lilyth e Tesah? L'infanzia di Cochise , Geronimo, Mangas Coloradas, Custer, Cavallo Pazzo, Toro seduto? L'infanzia di Freccia Rossa? L'infanzia di Buffalo Bill, Calamity Jane, Wild Bill Hickock... ...della Mano Rossa, Coffin, dei fratelli Dalton, di Dente di Lupo, di El Diablo e sua figlia Florecita, di Jeff Weber, di Bill Mohican... Mi fermo qui altrimenti non finisco più.
  3. Le considerazioni fino ad ora esternate privilegiano la puntuale corrispondenza fra gli obiettivi e le risposte al di sopra di interessi e pressioni di parte e perseguono la verifica critica e l'individuazione dei fini qualificativi, sostanziandoli e vitalizzandoli in un'ottica preventiva di trasparenza di ogni atto decisionale e al contempo perseguendo in tempi brevi la diversificazione delle risposte senza mai assumere l'automatismo implicito nel contesto integrato di un sistema che opera un coinvolgimento attivo degli autori e dei lettori più attenti che avranno già notato la pregiudiziale classificazione delle argomentazioni trattate in questo acceso dibattito.
  4. Ma no, ma no. Il responsabile della morte di Lilyth è Freccia Rossa che l'ha messa al mondo. Lilyth non sarebbe mai morta se non fosse mai nata.
  5. Rauch (il povero Ruju questa volta è innocente) è stato bravissimo a infilare 25 testimoni in 78 pagine. Te l'ho già detto una volta, esagerare i fatti per avere ragione è il sistema migliore per avere torto. Poi, non vedendo la fine del tuo post, la sono andata a cercare: quando ho visto che non solo il tuo commento proseguiva pesantemente ma che addirittura ce n'era un altro pure chilometrico, sono impallidita e ho piantato lì. Hai proprio bisogno di esagerare in tutti i sensi, anche nel volume, a quanto pare. Quando, per esprimere un concetto, hai bisogno di troppe parole, c'è qualcosa che non va. Hai mai provato a fare dei riassunti dei tuoi scritti e magari a eliminare il superfluo? C'è gente che butta giù fiumi di inchiostro senza dire quasi nulla. La verità non ha bisogno di tante parole. Gli imbonitori usano tante parole. Tu sei uno di loro?
  6. Io ho visto che GLB a Carson gli ha fatto fare di peggio. Cioè supereroismi che Nembo Kid in confronto era un neonato.
  7. Hai mai provato a sparare a qualcosa (a qualcuno son sicura di no) che non sta ferma? O a qualcosa che non si muove come un sei con tutti i quadri bucati da altrettanti proiettili? Jack è immobile, sicuro del suo scudo umano. Lo avrei colpito anch'io ma, senza tanti riguardi, io lo avrei accoppato.
  8. Perché l'ha perso: era dentro l'acquitrino. L'ha cercato più volte in tempi diversi senza successo (per quello che ne sappiamo, non possiamo escludere che sia ritornato a cercarlo). Io ho visto che ne ha almeno altri due, uno l'ha preso il ragazzo e l'altro è quello a canne mozze, ma magari ne ha altri 3 o 4. Perché era dentro l'acqua. Tex non trova nulla, glielo dice Zina. Il ragazzino, visto che Zachary era in pericolo, doveva aspettare la pagina 112. Infatti non esistono, si tratta solo di rimorso e suggestione dovuta anche ai luoghi. Zina poi non vede fantasmi ma sente delle presenze: è una sensitiva paranormale. Cose cui non credo minimamente ma che ammetto in un'opera di fantasia. Colpa di Corrado? I fantasmi, che non esistono, non parlano. Zina ha delle percezioni extrasensoriali che, appunto perché fantastiche, non possono essere fallaci. Le informazioni che Zina percepisce sono un po' troppe e un po' troppo particolareggiate? E Allora? Se utilizzo il paranormale, devo farlo con parsimonia? Il corpo non presenta segni di ferite di armi da fuoco, presenta evidenti segni di avvelenamento (labbra scure per esempio), sospetta di... caspita, è un bel problema, ci sono troppi sospettati (il ragazzo e Zachary, magari anche il ragazzo era complice). E per quanto riguarda il fucile, già detto, non ci inciampa. Quando si fanno le pulci, dobbiamo stare attenti di non cadere nello stesso tranello: potrebbero fare le pulci a noi. Origlioni e colpi di scena non ti piacciono? Benissimo. Ma io a dire il vero non ho visto né i primi né i secondi. Il coinvolgimento di Zachary nell'eccidio, almeno per me, è stato palese, fino dalla sua prima apparizione. Il paragone poi con SS e resistenza è fuori luogo. Mia nonna paterna, sfollata a Seravezza, ha rischiato, se non veniva avvisata della presenza di tedeschi nella zona, di finire tra le vittime di Sant'Anna.
  9. Fare sondaggi non porta da nessuna parte. Solo il tempo ci potrà dire se la SBE ha fatto male o bene ad aumentare le uscite periodiche di Tex. E per far ciò, servirebbe una sfera di cristallo, il solo modo per sapere se sono esatte le previsioni di Tizio oppure quelle di Caio, per non parlare di quelle di Sempronio. Si dà il caso che io ne abbia una, regalatami da una mia amica fattucchiera. Quindi, se volete sapere, chiedete a me. Dunque vediamo, aspettiamo che la nebbia all'interno della sfera si diradi, ecco ci siamo quasi ... et voilà. La sfera mi dice che il 99% abbondante delle previsioni risulta sbagliato. Volete una prova? Avete visto "Blade Runner" del 1982? Ricordate la telefonata di Harrison Ford? Se non la ricordate, andatevela a rivedere. La vicenda si svolge nel 2019, più di tre anni fa. La previsione per quanto riguarda la maggior parte della tecnologia è futuribile ancora oggi, ma per quanto riguarda le telecomunicazioni, mamma mia! Che fine hanno fatto gli smartphone? Non li hanno ancora inventati e probabilmente, secondo il film, li inventeranno nel 3019. Quindi è inutile cercare di fare previsioni, non ne azzeccherete una su un milione.
  10. Io non sono contraria al proliferare di Tex. Se a qualcuno viene un'idea "strana", perché non fare uno speciale fuoriserie UltraTex? Se non riscuote un successo apprezzabile, la cosa finisce lì ma, se al contrario funziona, potrebbe uscirne qualcosa di buono. Non è nata così la collana Tex Young? Io un'idea un po' balzana ce l'avrei: uno speciale "impossibile" in cui si narra una situazione "fuori dal normale" del tipo "cosa succederebbe se...". E non venitemi a parlare di "what if". Diciamo subito che quello che si narra non è accaduto, non accadrà mai, è un sogno (se volete) e in tutti gli albi successivi tutto continua come se non fosse mai successo, perché non è successo. Volete un esempio? Kit che si sposa, Tex che si innamora, Tiger Jack che muore... E poi si guarda (di nascosto) l'effetto che fa. Un matrimonio di Kit potrebbe magari essere accettato dai lettori. In fondo ci sarebbe già stato, o quasi, ma poi l'hanno ammazzata, poverina. Ma comunque, che vengano le prove. Se si prova e si riprova, può nascere qualcosa. Altrimenti si può andare avanti con Mefisto, Yama, la resurrezione della Mano Rossa, Gettisburg, Custer, l'infanzia di Tiger Jack, Tesah a scuola con Lilyth... Oddio, tutte cose che, se fatte bene, funzionano sempre... Ma... viva le novità.
  11. I sondaggi sono una cosa complicata ed è difficile sia formulare le domande giuste, sia indicare le risposte giuste. Cosa vuol dire risposte giuste? Beh, ad esempio tutte le risposte possibili o almeno quelle più rilevanti. Esempio. Domanda 3: segui regolarmente la serie "Tex Willer"? Se la segui saltuariamente devi rispondere no, che è una risposta che non indica nulla. No mai, no poco, no tanto? La domanda avrebbe potuto essere: segui la serie "Tex Willer"? E le risposte previste: sì, no, saltuariamente, ecc. Oppure essere più precisi: quanti numeri hai acquistato: nessuno - da 1 a 10 - da 11 a 20 - ... - più di 40 - tutti. Nella prima domanda invece l'argomento è molto complesso e richiederebbe molte più risposte di un sì o un no. Inoltre vendono date sia per il sì che per il no motivazioni che possono non essere condivisibili. Io opterei per il sì ma a condizione che si trovino più autori in grado di scrivere un buon Tex. Oppure opterei per il sì a condizione che venga mantenuto un alto livello qualitativo sulla regolare e su Tex Young, ammettendo nuove pubblicazioni sulle quali saggiare le qualità dei nuovi autori. Perciò non parteciperò al sondaggio che sicuramente non risponderà alle tante domande che si stanno sicuramente facendo sull'argomento alla SBE.
  12. Devo fare dei lavoretti in casa. Chiederò al Bos di prestarmelo. Gratis naturalmente.
  13. L'altezza di Mangas Coloradas non è certo un particolare rilevante in questa storia. Però, per curiosità, segnalo quanto riportato su http://win.farwest.it/storia/biografie/cochise/cochise.htm Cochise assunse un atteggiamento aggressivo per i primi cinque anni di guerra ottenendo l'aiuto di altre bande Chiricahua, come i Bedonkohes ed i Chihennes sotto il comando di suo suocero, lo stimato capo, alto quasi due metri, Mangas Coloradas (anch'egli spinto alla guerra dagli Americani).
  14. Letizia forse non ha risposto ai tuoi insegnamenti perché non immaginava che tu pensassi che necessitava di essere erudita sul fatto. Nell'universo, se vogliamo avere due cose uguali, si deve andare nel mondo subatomico. E probabilmente neanche lì. Mi credi capace di pensare che esistano solo i robottini (che però, se programmati bene, possono svolgere milioni di azioni diverse) ripetitivi? Quando mi sveglio il lunedì sono diversissima da quando mi sveglio il sabato. Ma sono sempre io, faccio anche cose che non ho mai fatto, ma non faccio mai cose che mai farei. Sembra una cosa così lapalissiana che dovrei vergognarmi a dirla. Ma non lo è. Si chiama coerenza. Ma solo le persone perfette sono sempre coerenti. Io non lo sono (perfetta, intendo). E Tex lo è? Potrei anche pretenderlo. E' un personaggio inventato e quando diventa incoerente, l'autore può sempre tornare indietro e correggere (beato lui che può, se io faccio una c...ata, tale rimane). Ma un autore può anche decidere di no: Tex che si comporta in modo incoerente, in determinate situazioni, può caratterizzarlo meglio, togliergli quell'alone di perfezione che può anche dare fastidio. Però, quando Tex spara alle spalle, è incoerente. Farmi vedere decine di pagine a sostegno di questo atteggiamento si è dimostrato un tentativo di convincermi della coerenza di tali situazioni. Mi dispiace dirtelo, ma hai solo perso tempo a cercare le immagini adatte e postarle. Tex in quelle situazioni non era coerente ed è certo che GLB se ne fregava di questa incoerenza. Questo è quello che penso. Tu ovviamente puoi pensarla in maniera diametralmente opposta e per questo non perderai certamente la mia stima.
  15. Mi dispiace, non ho mai letto il Piccolo Ranger, né Capitan Miki, né... Se togliamo tre o quattro numeri di Zagor che qualche forumista ha voluto farmi leggere, gli unici fumetti western che ho letto, oltre Tex, sono Pecos Bill e Oklahoma di Guido Martina.
  16. @Leo, proprio tu mi smonti una scena stupenda ed epica così piena di pathos! Proprio tu. Rileggiti il secondo albo, pag. 112, dove la povera Taki non solo è stata barbaramente uccisa dallo schifoso Kircher ma che è anche usata come esca per uccidere proditoriamente il nostro Carson. Non ti è salito il sangue al cervello quando hai letto la pag. 112? Figurati a Carson che l'ha vissuta prrsonalmente e ha rischiato di esserd ammazzato. Pensa quanto doveva essere incazzato il nostro quando si ritrova il mostro davanti. Pensa che lo sorprende mentre sta uccidendo il suo figlioccio. Mettiti nei suoi panni, @Leo. Hai il sangue agli occhi, rivedi l'espressione di Taki morta (vai, vai a pag. 112, ritornaci, prima non l'hai vista bene), ripensi a tutte le efferate mostruosità compiute dal mostro, a tutto il dolore causato ad Angela, il suo rapimento, il tuffo nelle acque gelide dove poteva morire assiderata. E ora il mostro è lì, davanti a te, e sta uccidendo il tuo Kit, sì il "tuo". E' il figlio del tuo migliore amico, è il tuo figlioccio, ti chiama zio. E sta per morire. Non ci vedi più, la tua vista è obnubilata dall'ira del giusto. La tua reazione è obbligata. Cancelli il mostro dalla faccia della terra. Gli spari 24 colpi nella schiena. Sì, 24. Quando Tex ti raggiunge, ti fai prestare le sue colt.
  17. D'accordo, mi hai convinta, mi sono sbagliata. Credevo di conoscere bene il Tex (e soci) di GLB e invece no, conosco solo il Tex di Nizzi (o Sergio o Ruju & C.). Me lo hai dimostrato con tavole evidenti e inequivocabili. Kircher è una spregevole canaglia, un assassino colpevole di stragi (ben due, in Goldena ce n'è una sola), ha sconfitto Tiger immobile al suolo (svenuto, ferito o morto che sia), sovrasta un Kit inerme e sta per sferrargli un colpo mortale. Carson (quello di Nizzi politicamente corretto) gli intima l'alt e lo dichiara in arresto. Mentre invece il vero Carson, quello di GLB cosa avrebbe fatto? Gli avrebbe sparato alla mano artigliata? No no, gli avrebbe sparato nella schiena. Di solito Carson (o soci) non si comporta così crudamente, ma qui le circostanze lo richiedono. Abbiamo visto i quattro pard sparare senza tante riserve a destra e sinistra, senza preavvisi di sorta (scusi, guardi che le sto per sparare addosso), quando naturalmente le circostanze lo richiedevano. E qui le circostanze lo richiedono di brutto, eccome se lo richiedono. Kircher è un personaggio schifoso e pluriomicida che sta per accoppare Kit, e che forse ha fatto fuori Tiger (per quello che ne sanno i nostri) e Carson deve pure avere un occhio di riguardo? No, c...o, gli sparo nella schiena, poi gli sparo nella mano, in quell'artiglio da quattro soldi. E poi gli sparo ancora, questo è per Taki, e poi ancora, questo è per Angela, e ancora e ancora, questo è per Nagamo e questo... Troppo crudo, troppo esagerato? No, qui non siamo su Capitan Miki, questo è Tex, che veniva censurato ogni pié sospinto: troppi morti, troppe donnine discinte, troppo tabacco e alcol, linguaggio da bettole, ecc. Questo è Tex e non c'è più neanche il Minculpop. Kircher merita 12 pallottole in corpo (Carson ha due colt) e nessuno rimpiangerà la sua dipartita. Quindi. Perché non dare la soddisfazione al lettore che non vedeva l'ora che Kircher facesse quella fine? Mi viene in mente Assassinio sull'Orient Express. Qualcuno si è scandalizzato delle 12 coltellate (guardala coincidenza)? Io no. Anzi mi sono divertita sadicamente. Qualcuno si sarebbe scandalizzato a vedere la furia di Carson? Forse sì. Magari proprio Boselli.
  18. Tex, Carson, Kit e Tiger non sparano mai per primi (sparare per colpire, intendo). Prima sparano sempre colpi di avvertimento. E mai alla schiena. Questi sono i 4 pard come li vedo io. Se non si comportano così, secondo il mio parere, è un gravissimo errore di sceneggiatura. Poi ognuno ha il diritto di pensarla diversamente. Quindi, secondo te, Carson che spara alla schiena e uccide Kircher è perfettamente normale? E non mi dire che, secondo te, Carson avrebbe sparato alla mano senza ucciderlo. Carson non vedeva la mano artigliata di Kircher e quindi poteva solo ucciderlo sparandogli alla schiena.
  19. Concordo pienamente. E qui no. Non vedo cioè un comportamento poco coerente di Carson. La scena della mano con l'artiglio sforacchiata da una pallottola ci poteva stare, ma non così. Carson per prima cosa avvisa Kircher della sua presenza e poi, magari per maggior coerenza di entrambi i personaggi, Kircher attacca Carson e questi gli spara alla mano. Questo ci sta. E poi? Kircher viene arrestato, ammanettato, impacchettato e pronto per la forca? Non mi piace. Bisogna inventarsi altro. Opinione rispettabilissima ma che non condivido. Kircher è un essere abbietto che non conosce la lealtà, si prende, se può, tutti i vantaggi possibili, artiglio compreso. Lo dimostra la sua arma che gli consente di uccidere gli avversari senza dar loro la possibilità di sparare neanche un colpo. Il duello è una scelta di sceneggiatura, secondo me indovinata. Carson non è il gentiluomo che vendica Angela, almeno non è solo quello, affronta Kircher per tutto quello che ha fatto, dalla strage di indiani inermi a quella dei cittadini di Vancouver periti nell'incendio. La confessione telefonata, quella sì mi è piaciuta poco e mi sono piaciuti poco anche i ... ... come da tuo commento che approvo incondizionatamente.
  20. E se magari la mano con l'artiglio non è visibile e coperta dalla schiena di Kircher che, a quanto pare, non è certo piccolina? Allora Carson era giustificato e poteva sparargli nella schiena? Ma si poteva suggerire a Ruju, che è un amico: mi raccomando, non nascondere la mano artigliata con la schiena per fare in modo che Carson non sia obbligato a sparare nella schiena a Kircher. Cafonata? Cioè atto che denota mancanza di educazione, di tatto o di buon gusto? Scherzi o dici sul serio? E te lo immagini un Carson che dice: eh no, Kircher, il guanto artigliato te lo levi e combatti ad armi pari col coltello? Macchissenefrega dell'artiglio! Ti faccio comunque un culo così! [Mi si perdoni il francesismo]. Avete presente quelle illusioni ottiche in cui, se guardi un oggetto di fronte risulta essere un cubo, ma se lo si guarda di lato è invece una sfera? O quelle frasi in cui, spostando una virgola, si ottiene un significato diametralmente opposto?
  21. Giuro che ho riso per un quarto d'ora nel sentire un Carson così logorroico e mi è venuta in mente una storia, letta molti anni fa, in cui Alan Ladd, leggendo nel copione una sua lunga battuta in cui minacciava il cattivo di turno di non ricordo quali violenze se non si fosse tolto subito dai piedi, tirò una riga lungo tutta quella frase e la sostituì con un laconico "out". Quando mi sono ripresa, sono andata a controllare e ho riletto la scena (sai, ho poca memoria): Carson arriva alle spalle di Kircher e, se il Carson che conosci tu avrebbe sparato alla mano del bandito, il Carson che conosco io, no. Sparare alle spalle, ancorchè alla mano per disarmare, Carson non lo fa (e, se in qualche storia passata lo ha fatto, è stato un errore di sceneggiatura, un grave errore). Per fermare qualsiasi atto di violenza di Kircher su Kit, basta una voce. Carson non accetta una sfida con un essere spregevole per non scendere al suo livello? Cosa deve fare un povero farabutto, assassino uccisore di donne inermi, verme e vigliacco per poter sfidare a duello Carson? Deve passare un esame a quiz di ammissione? E Carson che fa, duella solo con avversari degni? Vincevo io? Ma cos'è, una gara a rubabandiera in una scuola d'infanzia? Una cosa del genere non si sarebbe pensata nemmeno su Topolino. Non capisco proprio il tuo concetto per cui un eroe positivo agirebbe da eroe solo per dimostrare di essere er mejo. E' talmente bravo che non sente il desiderio di dimostrarlo, dice John Wayne parlando di Colorado in Rio Bravo. Carson è così (e anche Tex & C, naturalmente). Non ha bisogno di dimostrare niente e se tu pensi il contrario, sei in errore, sempre a mio modesto avviso. Possibilità di fuga? Ma stai scherzando? La probabilità di fuga di Kircher, in una scala da 0 a 10, è -12 (leggasi meno dodici, 12 punti sotto lo zero). Carson non spara alle spalle, Carson accetta il duello, Carson non uccide perché sarebbe peggio che rubare le caramelle a un bambino. Io penso addirittura che il duello fosse obbligatorio, che Ruju non poteva evitare di metterlo. Poi, molte delle tue argomentazioni sono validissime come quella relativa a Kit che non spara a Kircher (anche se le vignette non sono tre) o Kircher che non spara a Kit (anche se quello che a me pare "strano" è che il long rifle c'è a pag. 96 e a pagg. 97 e successive non c'è più). Infine un consiglio: se vuoi che le tue giuste argomentazioni non siano contestate perché assurde, non esagerare nelle esposizioni (tipo 200 metri in un batter d'occhio, che l'hai misurati? o il macinino stracarico contro la ferrari), sii obiettivo e preciso nell'esposizione dei fatti, non hai bisogno di ingigantire le cose per dimostrare che hai ragione e poi, mai e poi mai, osservare le cose da un unico punto di vista: si perdono un sacco di particolari estremamente utili.
  22. Lo so bene perbacco, nel mio piccolo scrivo anch'io. Ma il concetto, rivolto a chi pensa che Ruju scrive a ritroso, era per evidenziare che è proprio il lettore, che commenta la storia dopo averla ovviamente letta, a cadere nella trappola del "so già come va a finire". Uno dei miei racconti è rimasto in un cassetto per quasi due anni proprio perché non avevo la più pallida idea di come sarebbe andato a finire. Ma poi, non solo ho trovato il finale, ma ne ho scritti addirittura tre.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.