Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Gulliver...

Membri
  • Content Count

    10
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Gulliver... last won the day on April 27 2020

Gulliver... had the most liked content!

Community Reputation

4 Neutra

About Gulliver...

  • Rank
    Visitatore

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Real Name
    Jacopo

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    450
  • Favorite Pard
    Kit Carson
  • Favorite character
    Mefisto!

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. In realtà, da quanto ho compreso, i procedimenti di stampa attuali sono nel complesso meno costosi di quelli di una ventina d'anni fa, se non altro perché possono essere più precisamente modulati. Prova ne è il fatto che la soglia minima di copie sotto la quale una collana viene chiusa si è notevolmente abbassata negli anni: gli investimenti possono essere ponderati con più precisione. Dunque, i costi della materia prima e le competenze tecniche richiedono più denaro, ma il tuo ragionamento mi pare di poter dire che non è corretto.
  2. Penso intenda dire che pareggerebbe le vendite con il Tex inedito, non con le spese per mandarlo in edicola.
  3. LOL. Peccato, sarebbe stato più romantico pensare a una genesi stratificata🤣
  4. La tua ipotesi mi sembra decisamente interessante e credo vi possa essere del vero nel pensare che questa storia abbia avuto una gestione travagliata e che i due albi pubblicati ne risentano parecchio. D'altra parte, però, non risponde alle perplessità che ho esposto nella pagina precedente: fosse come dici tu, più che una storia sarebbe una situazione, senza alcuna cornice. Perché Tex e i pards si trovano in Canada con Gros-Jean sul battello? Non verrebbe detto. Perché qualcuno attacca il giovane imprenditore? Non ci sarebbe il tempo di chiarirlo. Chi lo vuole fallito? Il colpevole rimarrebbe
  5. L'impressione alla lettura dei due albi insieme è che Nizzi nello scrivere il soggetto non avesse in mente una trama, ma semplicemente una situazione. Tutto ciò che non riguarda direttamente l'odissea dell'imbarcazione tra nemici che la insidiano e rapide impreviste, infatti, ha un che di posticcio, di forzato, d'inserito attorno per puro dovere di contesto. Questo pregiudica fatalmente la lettura, anche perché non c'è equilibrio tra i tempi della storia: tanto la parte che precede il viaggio sul battello è lenta e dilatata quanto il finale che la segue pare sacrificato per le poche pagine ch
  6. Diciamo così: Tex alla fine vince sempre, ma, se con GB vinceva la guerra vincendo quasi sempre ogni singola battaglia, con Nolitta e il Nizzi post-crisi arriva perlopiù a vincere la guerra avendo vinto un numero spesso irrisorio di battaglie. Il rischio connesso alla loro scrittura, dunque, è dare al lettore l'idea che Tex non si sia propriamente meritato la vittoria finale, cosa che con GBonelli non succede mai, neanche nelle pochissime occasioni in cui una battaglia viene effettivamente persa (il duello con slealtà de "La sconfitta", la botta in testa in "Il grande intrigo", etc).
  7. Trovo molto interessante il discorso aperto da Diablero sulle differenti generazioni di lettori e sul loro Tex di formazione. Riconosco che c’è del vero, se mi volto indietro vedo facilmente come la mia concezione dei personaggi sia stata tutta condizionata dai primi anni in cui li ho avvicinati. Ho sviluppato un approccio al fumetto Bonelli, non a ciascun personaggio in particolare ma a tutto quel mondo assieme, che poi nelle sue linee essenziali non è più cambiato. Non è tanto una questione di gusti in senso stretto - il giudizio critico con il passare del tempo ovviamente cambia - ma propri
  8. Ho letto con interesse tutta l’ultima decina di pagine. Da una parte dispiace vedere come i toni un po’ troppo accesi talvolta sfocino in attacchi personali, dall’altra nessun dubbio sul fatto che discussioni così sono il sale di un forum. Dall’esterno, mi sono molto divertito, forse anche perché io personalmente mi trovo in mezzo ai due grandi partiti, i pro e gli anti-Nizzi. Non credo ci sia da parlare per nessun forumista di pregiudiziali verso l’autore, perlomeno in senso spregiativo, credo però che l'approccio di Nizzi si presti ad essere di per sé divisivo. Anzi, forse è proprio per ques
  9. Scusate ma ho qualche problema con i link all'immagine. Volevo segnalare che il grande Giovanni del trio comico ieri se n'è uscito con un video dove indossa proprio la maglietta di Tex! Tra i commenti, se si cerca bene, compare anche il messaggio di Claudio Villa. https://ibb.co/zQ1rKgP
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.