Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

francesco_bonvicini

Cowboy
  • Posts

    71
  • Joined

  • Last visited

About francesco_bonvicini

  • Birthday 04/23/1973

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.sanguesucolonia.it

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Interests
    Scrivo thriller, amo leggere un po' di tutto e la musica.
  • Real Name
    Francesco Bonvicini

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    333
  • Favorite Pard
    Kit Willer
  • Favorite character
    Pat MacRyan

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

francesco_bonvicini's Achievements

Contributor

Contributor (5/14)

  • Dedicated
  • First Post
  • Collaborator
  • Reacting Well
  • Week One Done

Recent Badges

2

Reputation

  1. Lo vedrei bene tra i disegnatori ufficiali e, perchè no?, su un Texone.
  2. Mmm, non mi entusiasma troppo. Lo preferivo su Nick Raider.
  3. Devo ammettere che è la storia più sconcia che abbia mai letto, per non parlare dei pornografici disegni di Ernesto Rudesindo Garcia Seijas!!!! laughing laughing laughing laughing Sciocchezze a parte, sinceramente mi chiedo quali potessero essere le pagine in cui il maestro argentino abbia, diciamo così, esagerato nell'interpretazione delle donne protagoniste della storia. Sinceramente mi aspettavo ci fosse un locale pieno di ragazze come quello di Lul' Darling nel Texone disegnato da Zaniboni. Non sono esattamente un patito del genere western, tuttavia anche in alcuni film seri le donne, siano esse le pu... lzelle da saloon o meno, erano vestite in modo più "appariscente" di Katie e di Vera. Tornando a noi, la storia di Nizzi scorre veloce come un torrente, molto lineare e con pochi colpi di scena, a parte il novellino vicesceriffo che lascia i nostri in braghe di tela e Kit che si fa sfasciare una sedia sulla schiena, salvo poi reagire per salvare il padre da un accoltellamento alle spalle. Mi trovo comunque d'accordo con chi ha affermato che, per quanto le storie debbano essere a "lieto" fine, i nostri sono uomini e non robot o supereroi. Non è la miglior storia di Nizzi, il quale è capace di ben altri intrecci; la linearit?, forse a tratti un po' eccessiva, mi ricorda quella del texone di Colin Wilson, sebbene giudichi quest'ultima migliore. Voto finale 7, dato da:Soggetto/sceneggiatura: 6 stiracchiatoDisegni: 8
  4. Milazzo, come Toppi ed altri, sono "indefinibili". Disegnatori diversissimi, intendiamoci, ma di difficile collocazione. Toppi l'ho conosciuto sulle pagine de Il Giornalino, una trentina d'anni fa. Uno stile "strano", se vogliamo; non troppo rigidamente "classico" e nemmeno così eccessivamente "stilizzato". Uno stile che io ritengo molto adatto al bianco e nero (vedi Nick Raider, per esempio), ma che col colore mi sembra che scemi come qualità. Mi ricordo su Il Giornalino i colori improbabili utilizzati. Un esempio su tutti: Toppi, come Gianni De Luca ed altri, avevano disegnato biografie a fumetti di noti attori. Disegni eccezionali, ma vedere persone con la pelle viola mi hanno fatto accapponare la pelle. Tornando a Milazzo, ammetto di non essere mai stato un suo estimatore. E' uno di quei disegnatori che non lasciano spazio ai "se" ed ai "ma". O lo si ama alla follia o non lo si può vedere. Suoi colleghi come Pasquale Frisenda ed anche sceneggiatori come Claudio Nizzi hanno detto di lui che riesce a rendere i personaggi assolutamente espressivi, quasi recitassero. Goran Parlov ha definito i suoi disegni su Ken Parker "splendidi". A me sembra che lo stile di Ivo sia eccessivamente portato alla stilizzazione, quasi come se buttasse già un abbozzo, uno schizzo di ciò che deve preparare. Come se non esistessero ulteriori passaggi tra le "prime matite" e l'inchiostrazione. Non so quanto possa essere "di classe", ma sempre un'impressione di incompleto, a volte come di tirato via, mi rimane in mente.
  5. Mi convince poco. Il viso sembra preso da un altro disegno ed appiccicato l' come in un collage. I due cinturoni, invece, danno a Tex un non so che di criminale, oltre a rendergli goffi i movimenti delle gambe. Meglio il Kit Carson sulla destra.
  6. In effetti, Jason, gli d' un'aria da vero duro quali erano i veri uomini del West.
  7. Lo facessero entrare nello staff, sarebbe tutto di guadagnato. Grande Beppe Barbati!!!!
  8. Il sorriso diciò Mm... E che dire degli occhi? :shock: Il cavallo invece è a dir poco fantastico! -ave_ Assolutamente, il cavallo è un capolavoro. Sono d'accordo anche sugli occhi del primo piano. Per dirla tutta, è l'espressione che è "sbagliata". Sembra da... ma no, forse è solo un'impressione... Resta comunque il fatto che Sergio Tarquinio sia un disegnatore
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.