Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Il Berna

Cowboy
  • Posts

    58
  • Joined

  • Last visited

About Il Berna

  • Birthday 12/31/1980

Contact Methods

  • Twitter
    bdcreations

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Real Name
    Daniele Bernardini

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    356
  • Favorite Pard
    Kit Carson
  • Favorite character
    Jim Brandon

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

Il Berna's Achievements

Apprentice

Apprentice (3/14)

  • Reacting Well
  • Dedicated
  • Collaborator
  • First Post
  • Conversation Starter

Recent Badges

8

Reputation

  1. LOL che patacca!! In effetti è piuttosto imbarazzante celebrare il numero 50, tralasciando sull'estetica agghiacciante con tanto di punto esclamativo.... Allora perché abbiamo snobbato il 42, vero numero fondamentale?!?
  2. Beh non arrivo a quei livelli ma anche io leggo il più possibile... Il mio massimo (striscia in se a parte) sono le pubblicità! "Un nuovo interessantissimo albo che vi appassionerà!!"
  3. Questo, che come tante cose "scritte in piccolo", mi è passato sotto il naso inosservato, mi insegnerà a "farmi più furbo" la prossima volta. Riguardo a quello che dice il buon Diablero sì,capisco il punto, ma qui non si trattava di una miniserie inizialmente senza finale, quanto piuttosto della ristampa di una serie: deciso il punto di stop, quello è. (Al netto del disclaimer segnalatomi, che mette le mani avanti) In ogni caso valuterò e come dicevo sopra,la prossima volta valuterò meglio tutto: interromperei con rammarico... A volte preferisco non iniziare neppure le cose che so di non poter finire
  4. Beh, non nego che tu sia stato da subito un sostenitore della scatola, però c'è da dire una cosa: i raccoglitori (nonostante la grafica di copertina che è effettivamente bruttarella) non si comportano male. Io ho messo le strisce in una bustina di misura e il tutto nella tasca del raccoglitore. Sono al riparo e l'album può essere sfogliato quasi come una collezione di francobolli o monete, dando anche un certo appagamento estetico nel mettere in mostra le copertine. Insomma,non sono proprio da buttare. Ma c'è un"però", ed è uno dei motivi per cui quando le collezioni vengono improvvisamente allungate io mi trovo sempre a disagio. Ritengo che in ogni operazione commerciale (e lo è anche questa) ci sia un patto fra chi vende e chi compra, e il patto comprende che la spesa e le esigenze siano concordate e accettate a priori. Se io so che la collezione durerà 22 uscite e che serviranno 6 raccoglitori, io potenziale acquirente faccio le mie scelte sulla base di questi dati. E con queste premesse che tu editore/venditore mi fai, io decido che nonostante tutto la spesa è affrontabile e che lo spazio per 6 raccoglitori lo posso trovare. Adesso mi vengono cambiate le carte in tavola e le condizioni non sono più le stesse: la collezione sarà lunga il TRIPLO, con tutte le sue conseguenze. E se mi fermo avrò una collezione "monca", ma non era quella l'idea originaria. Ecco,io credo sempre nel motto "patti chiari, amicizia lunga". Forse sono troppo naif, ma credo ancora in questa forma di correttezza.
  5. La notizia era nell'aria,ma sinceramente non mi porta a fare i salti di gioia. Intanto per la spesa, che sebbene sia solo di 5 € la settimana è prolungata fino a marzo 2025, il che significa beh... Un bel po'. Inoltre per questioni di spazio non potrei assolutamente proseguire coi raccoglitori, col risultato che dovrei passare alle scatole, vanificando i 4 comprati finora (a saperlo prima risparmiavo 60 euro). Mi dispiacerebbe mollare lo ammetto, ma l'idea di tirarla avanti per altri due anni e rotti non mi esalta particolarmente. Valuterò strada facendo, ma la vedo dura. Magari si possono identificare delle "milestones" significative che possono essere considerate un buon punto per interrompere? Per me la serie con cui si sarebbe chiusa era perfetta perché ci aveva guidato alla creazione del quartetto di pards, con Kit cresciuto e Carson invecchiato. La formazione del team,e da lì il resto è storia.
  6. Ma ho le traveggole il o nella penultima vignetta di pagina 101 Tex "perde" magicamente la camicia che ai era appena rimesso?
  7. Armato con una discreta dose di pregiudizi (vedasi mio vecchio commento sull'opportunità di realizzare un altro bis estivo) ho letto ieri, in un colpo solo prima di dormire, questa storia. Ho letto, ho chiuso l'albo, ho bofonchiato un "mah..." ed ho spento la luce. Stamattina ricordo solo in paio di scene di violenza domestica e uno finale del tipo: "oh guarda, ci ha lasciato un sacchetto d'oro... Diciamolo ad alta voce che il lettore scemo potrebbe non aver intuito il contenuto" seguito da: "anche io dico che ho lasciato dell'oro in casa, e ribadisco che essendo roba di valore le aiuterà nelle avversità... Magari qualcuno pensa che me lo sono scordato sul tavolo". Storia dimenticabilissima a parer mio: 4,40 € immolati per la causa "la mia collezione è completa". E tra l'altro a me, non fustigatemi, sti disegni di Freghieri non fanno gridare al miracolo. I miei 2 cents...
  8. Ah interessante,non lo sapevo. Considerato anche il nome del treno direi che "razzo" si può dichiarare parola utilizzabile da Tex Avevo dimenticato quanto in fretta Lilyth fosse stata liquidata da GLB. Una storia e via... Tanti saluti con un colonnino "è schiattata di febbre"
  9. Con un po' di ritardo sulle uscite la lettura prosegue! Questa sera è stato il turno de "L'aquila della notte". Devo ammettere che è stato emozionante (ri)leggere il momento in cui Tex si vede affibbiato per la prima volta il suo nome indiano. Certo, avrebbe potuto manifestare un po' più di entusiasmo Altro particolare dell'albo che mi ha fatto sorridere: quando Tex fa ripartire il treno dopo averlo ripulito del suo carico, commenta dicendo che sono "partiti a razzo". Ho trovato la parola "razzo" molto anacronistica, non so neppure se a metà 800 esistesse il concetto stesso di... razzo appunto. Adesso forse si presterebbe un'attenzione maggiore a non fare pronunciare ai personaggi parole fuori dal loro tempo. Oppure mi sono fatto solo un gran castello mentale? Mi ero pure scordato che Brennan e Teller (che ricordo bene per Il giuramento) fossero coinvolti qui...
  10. A causa di alcune vicissitudini sono in po' in ritardo con la lettura, inizio ora la storia con Lylith. Io me le sto godendo, con calma,e mi sento anche appagato dal piccolo formato che è una curiosa novità per me. Sicuramente proseguirò fino alle preventivate 66 uscite. La voce di corridoio del prolungamento (tra l'altro se ricordo bene non si trattava di poche uscite, ma di triplicare la lunghezza) mi ha lasciato un po' spiazzato. La spesa non è indifferente se si vuole completare la raccolta già così, e un prolungamento sarebbe abbastanza oneroso. Inoltre anche io ho iniziato usando i tanto vituperati raccoglitori (e lasciatemelo dire, occupano spazio è vero, ma da sfogliare quando c'è da prendere una striscia sono un piacere e usa di un sistema a doppia busta proteggo tutto dalla polvere). È chiaro che in caso di prolungamento la soluzione potrebbe diventare non più gestibile. Per questo potrei decidere di completare le prime 4 serie e poi fermarmi (un pot a malincuore). Tuttavia aspettiamo di arrivare alla 66ma uscita e si vedrà
  11. Ovviamente. Il punto è che mentre non mi faccio troppi scrupoli a non acquistare specifici albi delle serie effettivamente collaterali se non mi convincono (es cartonati alla francese, maxi, color...) non manco mai (forse per una mia piccola mania da completista) la serie mensile. Ed è già una serie a posto così,coi suoi bravi 12 numeri l'anno. La scorsa estate c'è stato il primo bis,presentato come un'eccezione, un unicum. Ora invece annuso nell'aria che diventerà una "tradizione". E così avremo 13 numeri l'anno. Il bis non ha caratteristiche uniche che lo rendano speciale. Non ha foliazione o formato anomalo, non è a colori, non è... nulla di diverso dal classico mensile che può benissimo uscire seguendo il regolare corso. Non ha una sua identità secondo me, non riesco a collocarlo, se non nella casella "operazione commerciale per vendere un Tex in più agli affezionati". E in quanto tale ci cascherò, così la mia collezione non sarà monca. Ciò nonostante nel periodo estivo, fra un gigante,un Tex Willer, un texone,uno speciale Tex Willer e (mi pare) un cartonato mi sembrava fossimo già abbastanza sommersi di uscite e non sentivo il bisogno di un albo ulteriore.
  12. Un altro "bis"?!? La situazione si sta facendo un pelo eccessiva... Per il portafoglio. Onestamente non avvertivo per nulla la necessità di questi...non so come definirli... "Fuori serie random"?
  13. Se dovesse essere confermata la prosecuzione potrei ritrovarmi nella situazione di interrompere l'acquisto. Quando ho deciso di seguire queste strisce ho "stanziato" le centinaia di euro complessive e (valutando anche gli spazi in libreria) ho deciso di avvalermi dei tanti bistrattati raccoglitori. Ma si parlava di 66 uscite e 6 raccoglitori. Qui andremmo a più che triplicare costo e spazio, che non avrei più disponibile. Quindi inizio a metterle in scatola da metà? Non amo lasciare le collezioni a metà ma ecco, sotto certi punti di vista ero più propenso ad una raccolta limitata (anche se il precedente con la ristampa a colori di Repubblica insegna)
  14. In effetti "variant" è abbastanza altisonante ed esagerato come termine. La moda degli inglesismi colpisce di nuovo Sulle strisce funestate dagli errori ormai abbiamo detto di tutto e di più. Io ormai le considero affette da "errori di restauro", che poi di fatto è ciò che è capitato. Non perdo la speranza in una ristampa riparatoria in futuro
  15. Ciao! In realtà a ben guardare le foto delle due copertine non si tratta di tratti più spessi derivanti qualche "intoppo" tipografico. Il motivo è proprio diverso e si nota molto bene nelle righe che si vedono fra il cinturone e il gilet: l'andamento delle linee è diverso, sono proprio orientate diversamente (meno evidente ma si vede anche nelle linee verticali sotto all'orecchio). Parrebbero dunque due illustrazioni effettivamente diverse. Curioso. Quindi non definirei ridicola l'aggiunta di questa striscia, anche se (e qui penso che tu condivida il pensiero), alla luce di tutte le ammissioni di sviste od errori sarebbe più gradita una ristampa pulita da tratti a penna e simili. Con questo precedente però il lumicino della speranza resta acceso...
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.