Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Mister P

co fondatore
  • Posts

    2,140
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    55

Everything posted by Mister P

  1. Basta off topic. Il notaio deve sempre essere presente al momento della firma...
  2. Post da forumteca. Ho riso come un co****ne per cinque minuti. Eccomi. Cominciato nel 1988, tragicamente il primo anno in assoluto senza nemmeno un episodio di GLB pubblicato. Poi però mi sono rifatto con i Tutto, La Nuova Ristampa e i giri per negozietti e bancarelle... PS Per me Tex non è un coglione fortunato beninteso
  3. Il secondo ha uno dei finali più camp della storia del fumetto italiano, il terzo è una porcheria senza pari*. E la beffa è che sono disegnati da dei signori illustratori (Civitelli e Venturi). *tornai dopo una lunga assenza sul forum all'epoca in cui fu pubblicato questo episodio, lo criticai e quella "montanara" di Cheyenne, con cui per fortuna ho interagito poco, parlò di "gusti personali". Mi allontanai nuovamente dal forum (con le palle che mi cascavano causa risposte del genere), che per i miei gusti all'epoca era diventato troppo "aziendalista".
  4. Concordo con te. Anche su Anderville, criticabile magari per delle scene poco texiane, ma che come western bellico regge, checché ne dica Vincenzo.
  5. Infatti il Commissario Spada è tipico personaggio da fumetto parrocchiale ... Per il resto del post hai ragione tu, ma qui volevo fare il pignolo.
  6. No, all'epoca ero del partito che Nizzi prima del 400 era un grande autore e aveva cominciato a calare dopo il 400. Quindi tendevo a chiudere un occhio su certe "magagne" comparse nei suoi episodi più vecchi (certo, poca roba rispetto a quello che avremmo visto in seguito) e ne uscivo con giudizi anche esageratamente entusiastici come questo. Secondo me, detto oggi, la Tigre Nera è un'ottima storia ma non un capolavoro. Non sono drastico come Diablero ma alla fine anche io l'ho rivalutata molto.
  7. Aiuto, nel 2006 ero talmente entusiasta della storia da definirla capolavoro immortale . Addirittura dicevo che la scena con i giganti cinesi non era una nizzata antelitteram . Mi sa che ricordo male e la rilettura dove ho notato le magagne è più recente...
  8. Mi stai rovinando i bei ricordi di infanzia . (la storia non la rileggo da eoni e comunque l'ultima volta che la ripresi, forse vent'anni fa, notai delle magagne che mi erano sfuggite quando ero bambino)
  9. Lento declino nel '71? Se proprio vogliamo, le prime labili tracce si (intrav)vedono ne L'aquila e la folgore. E forse son troppo pignolo.
  10. Storia che non rileggo da allora. Non ricordo nemmeno se all'epoca mi piacque o no. Urge ripresa.
  11. Il segno di Cruzado è disseminata di scene terribili (una su tutte, la morte del Navajo), per Il disertore basta la vergognosa sequenza finale.
  12. Scena orribile per orribile, il fondo è stato raggiunto ne Il segno di Cruzado. Qui siamo "solo" al secondo posto. EDIT: uhm, stavo dimenticando il numero #273...
  13. La grande invasione accade molti anni prima del 1873/4.
  14. Innanzitutto è possibile fare un messaggio unico con doppio quote, secondo due messaggi consecutivi postati entro l'ora si uniscono automaticamente.
  15. Non ho gli albi sottomano al momento. Li ho notati nella recente ristampa in volume e a colori. Ero al Bonelli Store e, diciamo, ho approfittato dell'occasione. Erano visibili lì, figuriamoci negli originali. Io ho espresso le mie teorie altrove, l'unico che, forse, potrebbe saperne qualcosa è Boselli...
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.