Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

MacParland

Allevatore
  • Content Count

    475
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    4

Everything posted by MacParland

  1. Possibili SPOILER! Letto per ben due volte ieri. Nel complesso un Texone che mi è piaciuto. Parto dalle note positive, cioè l'utilizzo perfetto di Tex e Carson. Tutti e due oltre ad agire in solitaria per una buona parte della storia, escono da situazione complesse e rischiose, prima Tex legato al palo nell'accampamento dei ribelli capeggiati da Nadeh, mentre Carson riesce a liberarsi di Dubbs (su cui torno dopo) e del suo amico l'ex Sergente dell'Unione. Tra l'altro ho apprezzato molto quella scena, perchè mi ha ricordato quella de "Il Buono il Brutto e il Cattivo". Come dice giustam
  2. Argh! Boselli lo ha citato nella grandissima storia: "Nueces Valley" infatti Tex va da Bridger per via di Davis.
  3. Esiste anche questa: Escludendo il mento, mi sembra un ottimo Tex giovane.
  4. Guarda questo video, dal minuto 10:37 in poi e capirai: https://youtu.be/k-9yDLi-0T8 Attendo con curiosità le foto.
  5. Ciao! Beh..... La sezione è sbagliata, il Topic andava creato nella sezione: "La Serie e i personaggi" categoria: "Le domande dei lettori". Vabbé, sei un nuovissimo utente, i Moderatori capiranno e risolveranno sicuramente il problema. Il Numero 1 sicuramente non è originale, poiché non costa(va) 200 lire, oltre a non avere le spilette a rilegare l'albo. Visto che il numero 1 è del '64 presumo che anche gli altri albi siano usciti (i numeri che valgonodi più sono i primi, però solo quelli originali hanno un certo valore), nello stesso periodo. Però, per capirne di più dovresti postare delle
  6. Fraintendi. Dice: "Perché il successo ottantennale di Tex non è dovuto né alla bellezza delle storie (che se ci sono, meglio), né a quella dei disegni, ma unicamente alla personalità di Tex e dei pards, al loro modo di agire, di parlare, di rapportarsi tra loro." Il successo di Tex è dovuto soprattutto al linguaggio colorito e fantasioso, entrato nell'immaginario collettivo, al rapporto tra i Pards.... Non dice che le storie di Bonelli senior siano brutte, ma che il successo è dovuto anche e soprattutto da altri fattori. Ed è vero! Guardate i gruppi, quando i membri mettono delle fo
  7. No, Leo. El Morisco appare per la prima volta, nel numero 77. Per il resto, bellissimo commento.
  8. "Il Ritorno del Morisco" di Boselli/Letteri. Numeri: 452/453/454. Al contrario di Boselli, non la consiglio. O meglio, è tra le mie storie preferite, però i disegni di Letteri sono bruttini, per non dire peggio. Soprattutto se si viene dalla lettura di "Matador" con i disegni estremamente dettagliati dello sfortunato Capitanio.
  9. Ci sono alcune cose su cui non concordo: Quindi, le copertine (bellissime) di Donatelli, non sono dettagliate e quasi mai non coincidono con il contenuto. Perchè quelle dell'autore che cita poche righe sopra, ovvero Galep no? Le sue cover, hanno gli stessi difetti, il secondo problema soprattutto dopo, si riscontra meno, con l'unica differenza, che quelle di Donatelli hanno quello stile pittorico incredibile. Poi: Quelle di Ferri (che a me piace come copertinista), sono dinamiche, ma quelle di Villa no. Mmm: Giusto per citarne tre.
  10. Classifica finale: 50) "Vendetta Indiana" di Bonelli-Ticci 49) "Il Misterioso Mister P" di Bonelli-Letteri 48) "Il Tranello" di Bonelli-Galep 47) "Una Campana per Lucero" di Bonelli-Letteri 46) "La Gola della Morte" di Bonelli-Galep 45) "Massacro!" di Bonelli-Ticci 44) "Il Ritorno del Morisco" di Boselli-Letteri 43) "Il Cercatore di Fossili" di Segura-Ortiz 42) "Nelle Paludi della Louisiana" di Nizzi-Fusco 41) "L'Ombra del Maestro" di Boselli-Dotti 40) "Caccia all'Uomo" di Nolitta-Fusco 39) "Fiamme sull'Arizona" di Nizzi-De
  11. Chiudo anch'io: 3) di Nizzi/Ticci 2) di Boselli/Marcello 1) di Nizzi/Ticci Complimenti a tutti!
  12. Si vede, che non controlli quei gruppi. Non è un colpa, io non li vorrei controllare, solo che in questo periodo non c'è nulla da fare.... Comunque, su quei gruppi, il 75% delle persone ricorda con affetto SOLO Bonelli e Galep. Basta vedere le foto di disegnini che postano. Quando c'è il disegno super curato, magari fatto da un Fan i Like sono tanti, quando mettono il disegno in bianco nero di Galleppini, con Tex in primo piano, tutto sproporzionato e dietro un Totem ed una capanna, i mi piace schizzano alle stelle. Le persone che popolano quei gruppi, hanno un'età media alta, molto alta.
  13. Qui dentro forse no, ma fuori di sicuro si. Ogni Week End, quando apro a scrocco qualche sito o su qualche social dei gruppi su Tex, vedo gente che posta foto di Bistecche e patatine, o che dice: "Bistecca Alta tre dita! Farebbe invidia anche a Carson!" "Che pinta di Birra! Fresca come piace ai Pards"...... E sono un campione molto più rappresentativo del nostro. Io più o meno mi ci ritrovo, se ogni tanto quei cliché vengono inseriti all'interno di una storia, io sono contento, ma se non li trovo, di certo non affosso la storia. Comunque, mi ha colpito questo "Politically incorrect" di Nizzi.
  14. Si, mi disse che Jim Lane, doveva dimostrare la sua destrezza prima di morire. Solo che lo vediamo già in azione, nel Flashback dove scappa da Carson, anche se con l'ausilio di un complice. Poi Bronco dice di aver imparato tutto da suo fratello e Bronco, prima scappa dai Pards e poi beffa Kit Willer, quindi se lui è (era) così abile, anche suo fratello non doveva essere da meno.
  15. Addirittura terza! @Grande Proteus "I Sette Assassini" è una storia che mi piace, ma c'è un passaggio, che ancora oggi non mi convince. Ovvero la parte in cui Jim Lane, disarma Jack Thunder con le Colt, umiliandolo. In seguito, Jack Thunder, dice di non aver paura di Willer e Carson e che li ucciderà. Tutto in grassetto se non erro. Come posso IO lettore credere a Jack Thunder, dopo una batosta del genere. In quella scena, perdo tutta la paura che avevo per la banda di Mostri, ad inizio storia.
  16. Da me il Maxi non è arrivato (Applausi per la Bonelli, almeno il Numero in cui il prezzo aumenta fatelo arrivare nel giorno prestabilito), potresti (sotto spoiler) dirci che cosa accade in quella vignetta?
  17. Grazie! Per le prime storie, ho utilizzato come fonte, il Forum.
  18. 6) di Boselli/Marcello 5) di Boselli/Del Vecchio Da notare la somiglianza tra le due copertine!
  19. 7) di Nizzi-Biglia-Copello-Calegari Addirittura così in alto! Non me l'aspettavo.
  20. Bella domanda, a cui non so rispondere. Non mi sono mai soffermato sulla singola esclamazione, ma sui dialoghi di una storia intera, o sulle Gag che non contenevano esclamazioni tipiche del gergo Texiano. Inoltre, ho sempre preferito, quelle frasi importanti e serie, che definirei quasi ad effetto, come quel "Fate come vi dice lui quello è Kit Carson" o le ultime due battute di "Fuga da Anderville". Se dovessi scegliere una parola, direi.... Fulminacci! Anche Peste e Gran Matusalemme Ballerino, mi piacciono molto.
  21. Chiaramente "Il Medaglione Spagnolo"
  22. Non ci sono dubbi. La prima parte de "La Sconfitta" è con il solito padrone di paese, che a Bonelli piaceva molto. Oltre alla sparatoria. Ma il problema è che "La Sconfitta" (come "El Muerto") è una storia semplice. Non penso che una storia in cui i Pards aggiustano il figlio del classico padrone di paese che poi invia orde di pistoleri contro loro sia complessa.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.